Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Rodrigo

Utente Attivo

  • "Rodrigo" started this thread

Posts: 23

Activitypoints: 146

Date of registration: Mar 30th 2013

  • Send private message

1

Sunday, February 16th 2014, 8:47pm

Lei non prova l'orgasmo vaginale

Questo più che un problema è una mia curiosità. Perché la mia ragazza non prova l'orgasmo vaginale? Riesce a venire solo con la stimolazione del clitoride. Nella penetrazione dice di godere tantissimo, che le piace molto, e che prova una sensazione durevole di piacere, ma non capisce se è un orgasmo o no. Da buon maschio impaurito dalla messa in discussione della propria virilità (:P) ho fatto un po' di ricerche e ho visto che comunque le donne che dicono di provare questo tipo di orgasmo lo definiscono "inconfondibile", cioè se lo provi non hai dubbi. Poi altre parlano di relazioni con persone con le quali non avevano mai provato nessun orgasmo vaginale e invece con un nuovo partner lo provano in continuazione, anche orgasmi multipli. Da cosa dipende esattamente questo orgasmo? Cos'è che fa la differenza? Noi lo facciamo in tutte le posizioni, non dura poco, una volta siamo anche andati avanti per più di un'ora, ma niente. Gode ma non arriva a un punto finale, a un'esplosione. Lei mi ha detto che il sesso tra noi è appagante, e che le piace tantissimo. Però sapete com'è, uno sente certe storie...allora comincio a immaginarmi lei in un futuro con un altro che prova seicento orgasmi al minuto -.- Io mi dedico molto al suo piacere, le pratico lunghissimi cunnilingus che la fanno impazzire, quindi all'orgasmo ci arriva sempre, però solo di quel tipo. Ho notato una cosa: dopo un po' che lo facciamo la sua vagina si allarga molto. Non dico che non sento nulla, però non c'è molto attrito. Può essere che le nostre misure siano incompatibili? Il mio pene è anche leggermente più largo della media, e lei dice di sentirmi dentro. Ma può essere che abbia bisogno di misure veramente generose per provare l'orgasmo vaginale? Oppure dipende dai movimenti che faccio? Poi lei non sembra molto interessata a scoprirlo, le piace farlo e basta, dice di essere clitoridea. Però nemmeno si masturba da sola mettendo un dito dentro, usa solo il clitoride. Può dipendere dal fatto che non conosca ancora bene il suo corpo? L'orgasmo si impara?

2

Sunday, February 16th 2014, 9:20pm

Partendo dal presupposto che l'orgasmo è comunque un'esperienza soggettiva.

Vedo sempre più mistero e perplessità rispetto l'orgasmo vaginale. Tanto che mi sono fatta la mia (forse limitata) idea che l'orgasmo vaginale non sia altro che un orgasmo raggiunto sì con la penetrazione ma anche con l'attrito (involontario e indiretto) del clitoride. Teoria che poi ho scoperto anche essere abbastanza condivisa.

A sostegno di questa ipotesi, le misure non c'entrano. Il movimento e la posizione posso influenzare invece l'orgasmo perché vanno a stimolare zone diverse.
Se stai sopra ottieni una sensazione, se stai sotto un'altra, se stai di fianco un'altra ancora. In questo caso la preferenza è ovviamente personale.

Rispetto la masturbazione, beh...di certo la stimolazione esclusiva del clitoride è istintivamente una delle prime cose con cui ci si approccia all'autoerotismo.
Una ragazza se non ha alcuna esperienza sessuale, può trovare fastidioso se non addirittura doloroso usare la stimolazione vaginale per praticarsi autoerotismo.
Dunque sperando di non generalizzare, ritengo che quando si è realizzata una certa "esperienza vaginale" che solitamente avviene con i primi rapporti, si introduce poi un auto erotismo che include il ripetersi dell'esperienza di penetrazione.

Più che impararlo, l'orgasmo è soggetto ad esperienze diverse che danno risultati di intensità diversa. Ma questo lungi dal dire che bisogna provare tutto ciò che è stato catalogato: Vaginale, Multiplo, ecc. Perché c'è sempre del soggettivo in mezzo.
☯️

This post has been edited 1 times, last edit by "Juniz" (Feb 16th 2014, 9:26pm)


Kabiria

Utente Avanzato

Posts: 769

Activitypoints: 2,406

Date of registration: Oct 30th 2013

  • Send private message

3

Sunday, February 16th 2014, 11:16pm

ciao rodrigo :-) bel nick!
innanzitutto ritenetevi fortunati del fatto che cmq bene o male voi l'orgasmo lo raggiungete! perchè ci sono un sacco di donne che questa magnifica esperienza ahimè se la sognano, sia per incapacita' del partner che per limiti propri, invece x voi fortunatamente non è così.
dici di praticarle del soddisfacente sesso orale...bravo! questa dal mio punto di vista è una delle cose + importanti,non ci starei mai con un uomo che si rifiuta di praticarlo, e tu dimostri molta generosità ad occuparti del suo piacere, sono certa che lei apprezza la cosa.
per quanto riguarda la questione orgasmo vaginale, guarda,io credo che sia una grandissima cavolata e ti spiego perchè.. l'orgasmo che noi avvertiamo come vaginale è comunque prodotto dal clitoride, che in certe posizioni di maggiore attrito con la tua zona pubica è piu' stimolato, conseguenza di cio' è che la donna viene, mentre tu le sei dentro, il che è piacevolissimo certo,ma è sempre il clitoride che scatena la sensazxione dell'orgasmo. potreste a tal riguardo provare con altre posizioni..ad esempio lei sopra di te che si 'struscia' anzichè fare su e giu' (scusate il linguaggio), oppure potresti toccarla mentre la stai penetrando, in modo da abbinare la stimolazione del clitoride al resto..oppure lo fate già?
comunque hai detto bene, l'orgasmo si impara... ma x imparare ci vuole tanta ironia, tanta voglia di giocare con la persona che amai e soprattutto mai prendersi troppo sul serio..stai tranquillo che questa cosa nn mette in discussione la tua virilita' anzi :)

Aquilacalva

Utente Attivo

  • "Aquilacalva" is male

Posts: 117

Activitypoints: 364

Date of registration: May 2nd 2013

Location: San Benedetto del Tronto

Occupation: Psicologo e Sessuologo

  • Send private message

4

Monday, February 17th 2014, 3:54pm

...stando agli ultimi rilevamenti in materia la maggioranza delle donne raggiunge l'orgasmo tramite stimolazione orale o manuale anche perché la stimolazione tramite penetrazione è, in realtà, una stimolazione più indiretta

alex822

Utente Fedele

  • "alex822" is male

Posts: 467

Activitypoints: 1,523

Date of registration: Jan 11th 2014

Location: roma

  • Send private message

5

Monday, February 17th 2014, 4:50pm

per esperienza vi dico che l'orgasmo vaginale esiste ed è diverso e separato da quello clitoride..con la mia attuale ragazza ho lo stesso identico problema di rodrigo che all'inizio pensavo fosse un problema di incompatibilita' sessuale e che invece poi,parlandone ho capito che lei è sempre stata cosi e che quindi non era un problema da risolvere ma solo un fatto di cambiare abitudini da parte mia..invece con un altra mia ex ragazza constatavo che il qualsiasi posizione,senza anche nessuna stimolazione particolare della clitoride,lei raggiungeva piu orgasmi anche in tempo limitato e diceva anche di sentire due tipi di orgasmi,uno con la penetrazione ed uno(diverso) quando veniva stimolata ad esempio con il sesso orale..diceva che erano distinti e di intensita' diverse..un altra mia ex ancora,raggiungeva l'orgasmo con la penetrazione ma solo in certe posizioni..credo quindi che ogni donna sia diversa da quel punto di vista ed un altra cosa fondamentale per la donna è "la situazione" e la stimolazione"cerebrale",una donna eccitata mentalmente puo avere orgasmi multipli e piu intensi con qualsiasi tipo di stimolazione..

gianfrydt

Giovane Amico

  • "gianfrydt" is male

Posts: 293

Activitypoints: 921

Date of registration: Jul 11th 2013

Location: terra

Occupation: per campare

  • Send private message

6

Monday, February 17th 2014, 5:11pm

il vero problema è che durante l'atto in se per se, si pensa troppo all'obbiettivo, quando invece entrambi dovrebbero essere liberi mentalmente e lasciarsi andare al piacere assoluto..

anacleta

Utente Attivo

  • "anacleta" has been banned

Posts: 42

Activitypoints: 154

Date of registration: Feb 27th 2014

  • Send private message

7

Sunday, March 2nd 2014, 1:54am

edit edit edit edit

This post has been edited 1 times, last edit by "anacleta" (Jul 22nd 2014, 2:33am)


lalla1975

Giovane Amico

  • "lalla1975" is female

Posts: 151

Activitypoints: 530

Date of registration: Dec 24th 2013

Location: Roma

  • Send private message

8

Sunday, March 2nd 2014, 3:27am

io la penso come alex, ne provo due diversi, a volte insieme, a volte separati.
almeno è quello che percepisco.
Coraggio...Passa...

9

Sunday, March 2nd 2014, 6:19pm

Anche a me è capitato di andare a letto con ragazze che anche durante la penetrazione avevano difficoltà a raggiungere l'orgasmo senza massaggiarsi il clitoride, credo sia una cosa abbastanza comune. :) Mi sono capitate anche ragazze che, senza toccarsi (o senza che io le toccassi, comunque) riuscivano a raggiungere l'orgasmo solo con la penetrazione anale addirittura, e non con quella vaginale.

Credo che l'orgasmo (sia femminile che maschile eh, perché anche noi siamo tutti un po' diversi) sia una questione molto soggettiva e che la cosa migliore quando si va a letto con un/a nuovo/a partner sia anche dirsi apertamente ciò che piace fare senza vergognarsi troppo, così si sta meglio entrambi e si vive il rapporto nel pieno delle sue potenzialità. :)

Xarrom

Utente Attivo

Posts: 14

Activitypoints: 49

Date of registration: Feb 1st 2014

  • Send private message

10

Monday, March 3rd 2014, 1:02am

da ricerche

attuali e non (che potete trovare voi stessi facendo qualche ricerca) si è trovato che solo il 7% delle donne riesce ad avere l’orgasmo con la sola
penetrazione vaginale (dunque meno di una donna su dieci), mentre le
donne completamente anorgasmiche sarebbero il 27% (quasi tre donne su
dieci); inoltre lo denne che hanno una distanza clitoride-vagina minore di circa 2,5 centimetri (cioè circa un pollice da cui il nome di "teoria del pollice" ) raggiungono con più facilità l'rogasmo mentre quelle che presentano una distanza maggiore hanno una maggiore difficoltà a reggiungere l'orgasmo o addirittura non ci riescono proprio.

atarassia

I've got no soul to sell.

Posts: 264

Activitypoints: 848

Date of registration: Jun 17th 2012

  • Send private message

11

Monday, March 3rd 2014, 1:59am

Questo più che un problema è una mia curiosità. Perché la mia ragazza non prova l'orgasmo vaginale? Riesce a venire solo con la stimolazione del clitoride. Nella penetrazione dice di godere tantissimo, che le piace molto, e che prova una sensazione durevole di piacere, ma non capisce se è un orgasmo o no. Da buon maschio impaurito dalla messa in discussione della propria virilità (:P) ho fatto un po' di ricerche e ho visto che comunque le donne che dicono di provare questo tipo di orgasmo lo definiscono "inconfondibile", cioè se lo provi non hai dubbi. Poi altre parlano di relazioni con persone con le quali non avevano mai provato nessun orgasmo vaginale e invece con un nuovo partner lo provano in continuazione, anche orgasmi multipli. Da cosa dipende esattamente questo orgasmo? Cos'è che fa la differenza? Noi lo facciamo in tutte le posizioni, non dura poco, una volta siamo anche andati avanti per più di un'ora, ma niente. Gode ma non arriva a un punto finale, a un'esplosione. Lei mi ha detto che il sesso tra noi è appagante, e che le piace tantissimo. Però sapete com'è, uno sente certe storie...allora comincio a immaginarmi lei in un futuro con un altro che prova seicento orgasmi al minuto -.- Io mi dedico molto al suo piacere, le pratico lunghissimi cunnilingus che la fanno impazzire, quindi all'orgasmo ci arriva sempre, però solo di quel tipo. Ho notato una cosa: dopo un po' che lo facciamo la sua vagina si allarga molto. Non dico che non sento nulla, però non c'è molto attrito. Può essere che le nostre misure siano incompatibili? Il mio pene è anche leggermente più largo della media, e lei dice di sentirmi dentro. Ma può essere che abbia bisogno di misure veramente generose per provare l'orgasmo vaginale? Oppure dipende dai movimenti che faccio? Poi lei non sembra molto interessata a scoprirlo, le piace farlo e basta, dice di essere clitoridea. Però nemmeno si masturba da sola mettendo un dito dentro, usa solo il clitoride. Può dipendere dal fatto che non conosca ancora bene il suo corpo? L'orgasmo si impara?


Sei molto insicuro. Le hai già chiesto se con i suoi ex riusciva a venire anche senza toccarsi?
Sul fatto dell'incompatibilità sulla misura, potrebbe essere una sciocchezza così come potrebbe trattarsi di un bivio cruciale... le cose sono due: o è troppo larga lei o sei troppo piccolo tu.

Comunque credo lei si sia impuntata sul meccanismo del toccamento che conduce all'orgasmo e per tale ragione neanche si pone nella prospettiva di abbracciare un nuovo tipo di sensazione, molto più profonda e devastante della prima. Prova a tenerle le mani, forte, impediscile di toccarsi... e imponiti in lei

Mai fidarsi di chi dice di masturbarsi ''da fuori' :alien: '

Similar threads