Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 576

Activitypoints: 1,812

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

46

Sunday, August 25th 2019, 7:35pm

"... eventualmente me la farei ... "

quando sento o leggo la frase evidenziata, penso con amarezza ad una persona che ragiona con gli ormoni e non col cervello. penso alla mancanza di rispetto, al dar peso solo all'aspetto carnale a discapito della completezza della persona. è un modo di pensare molto in voga che mi schifa letteralmente. ci sono persone che mi danno del talebano per il mio modo di pensare a questo riguardo.


Frasi che certa gente dice solo per "fare il Figo" ma anche per me sono frasi molto tristi. Io neanche riesco a pensarlo!
Non sei un talebano, anzi. In certe "masse" o "gruppi" maschili vale la legge del più virile e queste frasi fanno guadagnare punti.
Almeno mi sembra che purtroppo funzioni così... Ma io non frequento certe bassezze!

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

47

Sunday, August 25th 2019, 7:39pm

"... eventualmente me la farei ... "


quando sento o leggo la frase evidenziata, penso con amarezza ad una persona che ragiona con gli ormoni e non col cervello. penso alla mancanza di rispetto, al dar peso solo all'aspetto carnale a discapito della completezza della persona. è un modo di pensare molto in voga che mi schifa letteralmente. ci sono persone che mi danno del talebano per il mio modo di pensare a questo riguardo.


...non è il massimo dell'eleganza di spirito, ma può essere una frase pronunciata per leggerezza, goliardia, mera valutazione ormonale ma teorica che non smuove assolutamente nulla al di sotto della cintola. O si parla tanto per dar fiato alla bocca , in determinati contesti. In uno dei miei lavori le ragazze, dai 20 ai 50 anni, parlano moltissimo di uomini e tanto per avere qualcosa da dire anche io sono andata a informarmi su un grande mito di loro tutte , Jason Momoa (che poi ho visto al cinema coi miei nipoti, al di là della fisicatura ha un'aria simpatica e ironica alla Bud Spencer :D)

Tendo a valutare le persone per i loro comportamenti, e spesso ho visto autentici comportamenti da signori e del tutto privi di sessismo negli autori di uscite che sembravano - ed erano, effettivamente - volgarotte :D
Così come anche il contrario, ho visto tante anime belle a chiacchiere rigorosamente politically correct rivelarsi sessiste e misogine alla prova dei fatti.

Quindi tendo a sdrammatizzare con un certo beneficio d'inventario le parole, hanno il loro peso ma non rivelano "tutto".

Tu hai una tua sensibilità a riguardo e fai benissimo a distinguerti, anche il fatto che in questo periodo sei ormonalmente quieto - benvenuto nel club :rolleyes: - ha la sua influenza.

aconito

Utente Fedele

  • "aconito" is male

Posts: 338

Activitypoints: 1,056

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

48

Sunday, August 25th 2019, 9:31pm

"... eventualmente me la farei ... "


quando sento o leggo la frase evidenziata, penso con amarezza ad una persona che ragiona con gli ormoni e non col cervello. penso alla mancanza di rispetto, al dar peso solo all'aspetto carnale a discapito della completezza della persona. è un modo di pensare molto in voga che mi schifa letteralmente. ci sono persone che mi danno del talebano per il mio modo di pensare a questo riguardo.


...non è il massimo dell'eleganza di spirito, ma può essere una frase pronunciata per leggerezza, goliardia, mera valutazione ormonale ma teorica che non smuove assolutamente nulla al di sotto della cintola. O si parla tanto per dar fiato alla bocca , in determinati contesti. In uno dei miei lavori le ragazze, dai 20 ai 50 anni, parlano moltissimo di uomini e tanto per avere qualcosa da dire anche io sono andata a informarmi su un grande mito di loro tutte , Jason Momoa (che poi ho visto al cinema coi miei nipoti, al di là della fisicatura ha un'aria simpatica e ironica alla Bud Spencer :D)

Tendo a valutare le persone per i loro comportamenti, e spesso ho visto autentici comportamenti da signori e del tutto privi di sessismo negli autori di uscite che sembravano - ed erano, effettivamente - volgarotte :D
Così come anche il contrario, ho visto tante anime belle a chiacchiere rigorosamente politically correct rivelarsi sessiste e misogine alla prova dei fatti.

Quindi tendo a sdrammatizzare con un certo beneficio d'inventario le parole, hanno il loro peso ma non rivelano "tutto".

Tu hai una tua sensibilità a riguardo e fai benissimo a distinguerti, anche il fatto che in questo periodo sei ormonalmente quieto - benvenuto nel club :rolleyes: - ha la sua influenza.
ormonalmente mi considero ormai spento e mi va bene così. ho qualche sussulto ancora, qualche segnale di vita ... il fuoco è spento ma la brace ancora un pò cova sotto alla cenere, ma è solo una questione di tempo e poi finalmente tutto sarà sopito.
Un uomo senza religione è come un pesce senza bicicletta
Legge di Vique


ARTHUR BLOCH

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

49

Monday, August 26th 2019, 12:36pm

Grazie ancora per l'incoraggiamento, in particolare ad Elisa e Arianna! :)

Nello specifico:

Kylo il tuo ultimo post rafforza ulteriormente la mia opinione , sei il candidato ideale di un sacco di ragazze e donne che hanno la tua identica necessità e che raggiungono l'orgasmo col sesso penetrativo solo dopo un rodaggio di piacere ed esplorazione di tutto il resto... ma che te devo postà, qualche commento di sexesperti che dicono come le donne raggiungano l orgasmo principalmente grazie a tutto quello che c'è "prima" della penetrazione? eddai :)


Eh, a trovarle queste ragazze!
O meglio: riuscire a individuarle e a far capire loro che sono ciò che stanno cercando :rolleyes:
Non basta avere (o in questo caso essere) un buon "prodotto" se poi non si riesce a intercettare il proprio "mercato" di riferimento :blush:
(scusate ma lavoro nel marketing e uso il gergo del mestiere :P )

Metafore a parte, tutto sta nel cercare di sintonizzarmi con questo tipo di ragazze.

Sapete qual è la difficoltà?
"Lottare" contro gli stereotipi.

Solitamente una ragazza si aspetta che un ragazzo punti solo alla sc*pata (penetrativa), quindi si comporterà di conseguenza, che sia "fuggire" da questo supposto atteggiamento o assecondarlo (perché ci sono un sacco di ragazze che, lecitamente, invece cercano a loro volta di farsi solo delle sane sc*pate).

Io invece vorrei solo gridare al mondo femminile: "Hey, non cerco quello! Cerco questo, questo e quest'altro, e sono disposto a dare questo, questo e quest'altro".

Inoltre si tende a polarizzare le mire altrui: o sesso o relazione "seria".
In questo momento tendenzialmente cerco più che altro di divertirmi (quindi conoscere, flirtare, eventualmente limonare ed eventualmente sesso), ma non per forza arrivando al sesso penetrativo.
Cerco il mio modo di vivermi il sesso in tranquillità, nel rispetto reciproco ma anche con eventuali confini valicabili solo dopo una certa confidenza reciproca.

Questa polarizzazione del "o tutto o niente" che molti fanno (maschi o femmine che siano) mi fa sentire in un limbo in cui non ottengo né l'una né l'altra cosa.
Io invece vorrei far capire alle ragazze, quantomeno a certe ragazze, che possiamo divertirci senza per forza arrivare alla penetrazione.
Viceversa, vorrei anche "difendermi" da quelle ragazze che invece la penetrazione la cercano, e che potrebbero anche reagire male a un mio rifiuto (è così: il mondo femminile IN GENERALE e per la maggior parte dei casi *NON E' IN ALCUN MODO PREPARATA* all'esistenza di maschi non-perennemente-arrapati-e-pronti-a-trapanare-qualsiasi-cosa; piuttosto, ne mettono in dubbio la sessualità).

E' un fatto di comunicazione.

Tutto questo è facile da esternare in un forum, ma trovare le ragazze "giuste" in tal senso e comunicare nel giusto modo questa mia predisposizione, diversa da quella dei "soliti maschi" (che al giorno d'oggi vuol dire tutto e niente, ma inutile raccontarci sciocchezze: molte ragazze hanno ancora un sacco di pregiudizi, e noi "bravi ragazzi", o comunque ragazzi che non mirano a trapanare qualsiasi cosa, ne facciamo le spese).

In ogni caso inizio già a sentirmi più a mio agio con tutto questo.
Sto maturando delle consapevolezze che prima non avevo, e una fiducia in me stesso che mi aiuta a "svelare" più cose di me stesso agli altri (alle altre) rispetto a prima.
Questo sicuramente darà i suoi frutti, magari a breve :)

This post has been edited 2 times, last edit by "Kylo" (Aug 26th 2019, 12:47pm)


arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

50

Monday, August 26th 2019, 2:20pm

Sicuramente sì, darà i suoi frutti Kylo :)

Quello che puoi fare è semplicemente essere te stesso e giocartela volta per volta con la ragazza che hai di fronte, buttando via tutto lo stereotipo, il sociologico e lo schematico. E' vero che ci si aspetta generalmente questo da un uomo, che voglia confermare la sua funzionalità genitale, e spesso anche per le donne è una conferma (erronea) della propria seduttività, in qualche modo "rassicura".
Ma è pure vero che tutte le pre-impostazioni possono saltare e insieme si possono scoprire tante cose anche piacevolmente impreviste :)

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,638

Activitypoints: 4,406

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

51

Monday, August 26th 2019, 2:28pm

Ti rispondo dallo Smartphone con tutte le limitazioni del caso... Compresa quella che mi sto cecando... Poi magari quando tornerò alla tastiera risponderti sarà più facile...

Non mi pare per quello che ho letto che tu sia anormale nel tuo aver bisogno di tempo. La consumazione rapida è figlia di quest'epoca, mentre la sessualità si nutre di un calore che avanza nel tempo.

E poi ci dimentichiamo le malattie? E l'aids? Sesso orale ad una conosciuta ieri? Beh insomma... Lascia che ti osservi prima per capire che cosa sei!

Tranquillo Kailo... Però ricordati quello che mi pare disse Michael Douglas... Sul sesso orale... :-CC

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,638

Activitypoints: 4,406

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

52

Monday, August 26th 2019, 2:31pm

Per Pivaldo...

Ottima riflessione... Grazie per avermela fatta leggere come tutte le altre... :)

aconito

Utente Fedele

  • "aconito" is male

Posts: 338

Activitypoints: 1,056

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

53

Thursday, September 5th 2019, 10:15am

Sicuramente sì, darà i suoi frutti Kylo :)

Quello che puoi fare è semplicemente essere te stesso e giocartela volta per volta con la ragazza che hai di fronte, buttando via tutto lo stereotipo, il sociologico e lo schematico. E' vero che ci si aspetta generalmente questo da un uomo, che voglia confermare la sua funzionalità genitale, e spesso anche per le donne è una conferma (erronea) della propria seduttività, in qualche modo "rassicura".
Ma è pure vero che tutte le pre-impostazioni possono saltare e insieme si possono scoprire tante cose anche piacevolmente impreviste :)
scusate ma mi sono perso qualcosa. a che fascia d' età stiamo facendo riferimento?
Un uomo senza religione è come un pesce senza bicicletta
Legge di Vique


ARTHUR BLOCH

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

54

Thursday, September 5th 2019, 10:35am

Sicuramente sì, darà i suoi frutti Kylo :)

Quello che puoi fare è semplicemente essere te stesso e giocartela volta per volta con la ragazza che hai di fronte, buttando via tutto lo stereotipo, il sociologico e lo schematico. E' vero che ci si aspetta generalmente questo da un uomo, che voglia confermare la sua funzionalità genitale, e spesso anche per le donne è una conferma (erronea) della propria seduttività, in qualche modo "rassicura".
Ma è pure vero che tutte le pre-impostazioni possono saltare e insieme si possono scoprire tante cose anche piacevolmente impreviste :)
scusate ma mi sono perso qualcosa. a che fascia d' età stiamo facendo riferimento?


Presumo che il discorso prescinda dall'età, io comunque ho 32 anni, quindi guardo più o meno quelle della mia età (manciata d'anni in più, manciata d'anni in meno).

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

55

Monday, November 25th 2019, 11:48am

Salve a tutti! :)
Ancora una volta, mi ritrovo in una situazione del tipo "la verità (forse) è che non mi piace abbastanza".
Frequento una ragazza da quasi un mese e ci sto davvero bene insieme.
Non sento le farfalle nello stomaco né le cerco, semplicemente ci stiamo vivendo la cosa giorno per giorno, incontro dopo incontro.
Si è creata subito una forte complicità e sintonia, con tantissime scintille anche a letto, e per ora non mettiamo il carro avanti ai buoi.

Il problema è che nelle ultime due o tre notti passate insieme, ho la sensazione che (da parte mia) l'alchimia sessuale sia drasticamente calata.

Non abbiamo avuto un rapporto penetrativo, le ho raccontato la mia situazione di "quasi-verginità" in tal senso e lei è stata molto comprensiva, rispettando i miei tempi, ma finora ci siamo dati da fare in altri modi altrettanto piacevoli.
Solo che è capitato già più di una volta che il sottoscritto avesse dei cali di prestazione.
Persino durante quelle cose che facevamo con disinvoltura.

Lei è appunto una persona davvero comprensiva e matura, quindi non ne ha fatto un dramma, anzi prova a capire con me cosa possa essere successo.
Il che mi incoraggia.

Tuttavia, è come se dopo ogni tentativo non riuscito avessi un lungo periodo di refrattarietà: mi passa qualsiasi energia sessuale e non c'è verso di "riaccendermi" di nuovo.

Ora, so che i cali di prestazione possono essere dovuti a mille motivi: stanchezza (che indubbiamente ho, in alcuni momenti in cui proviamo a farlo a orari improbabili e con poche ore di sonno in corpo), ansia da prestazione (ogni volta che "sta per succedere" penso a ciò che devo fare anziché farlo e basta) e così via, e non voglio allarmarmi prima del tempo.

Tuttavia, se devo essere sincero con me stesso, inizio ad avere la sensazione che lei mi attragga sempre meno :(
Non so se sia una sorta di meccanismo di difesa mentale (del tipo: non "funziono" -> il mio cervello mi tiene alla larga da altri potenziali momenti di "non funzionamento" facendomi "non piacere" la persona con cui avvengono) o se semplicemente la scintilla da parte mia si sta esaurendo.

Non posso dire che sia il mio ideale estetico di donna, ma l'ho sempre trovata carina e c'è sempre stato qualcosa in lei che mi attraeva e stuzzicava; però ad essere onesti è come se mi stessi "assuefando" a lei, come se mi piacesse fino a un certo punto, ma non di più. Sapete quando una persona vi appare più bella ogni giorno che passate insieme? Ecco, è orribile da dire anche solo in uno spazio "sicuro" come questo forum, ma è come se mi stesse accadendo il contrario. Come se la mia attrazione per lei avesse raggiunto la data di scadenza.

Fatto sta che nel frattempo mi ci sto affezionando parecchio, stiamo provando a superare la cosa (anche scherzandoci su) ma anche lei qualche dubbio inizia ad averlo: mi ha infatti chiesto se le piaccio abbastanza, e oggettivamente, anche se le dico di sì, inizio a temere che non sia davvero così.
Al punto che quasi preferisco non rivederla, almeno per un po', per vedere un po' se questo periodo di refrattarietà nei suoi confronti mi passi.

Ma come si fa a dire a una persona, ammesso che sia così, di non essere più attratti da lei? :(

Vero è che mi è già successo di non sentirmi più attratto da una ragazza, di interrompere con lei e di rivederla in seguito, per poi esserne attratto di nuovo.
Però non penso che una relazione possa basarsi su un "vediamoci oggi, poi tra un paio di settimane, così ho il tempo di farmi tornare la voglia di rivederti".

Non lo so, sono solo molto spaventato all'idea di mandare tutto all'aria, per di più con una motivazione orribile da comunicare in qualsiasi modo.
E se poi non fosse nemmeno vera, questa motivazione, ma un modo inconscio del mio cervello per farmi evitare ulteriori flop a letto?

Quello che so è che in questo momento l'idea di trovarmi a letto con lei non mi eccita per nulla, anzi mi spaventa.

This post has been edited 3 times, last edit by "Kylo" (Nov 25th 2019, 12:02pm)


DaliaBlu

Utente Avanzato

  • "DaliaBlu" is female

Posts: 584

Activitypoints: 2,015

Date of registration: Jul 28th 2017

  • Send private message

56

Monday, November 25th 2019, 1:06pm

Non è che ricordando il "flop" il tuo cervello associa la tua ragazza a quell'evento spiacevole tendendo a ripeterlo? Ti faccio un esempio che credo possa considerarsi analogo: per un lungo periodo ho avuto dolore durante i rapporti e pensavo appunto di avere un qualche difetto di struttura diciamo, quando semplicemente, memore del vecchio dolore, mi irrigidito inconsapevolmente ogni volta, provando di nuovo dolore come conseguenza e rafforzando dunque l'associazione rapporto=dolore.

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

57

Monday, November 25th 2019, 1:50pm

Non è che ricordando il "flop" il tuo cervello associa la tua ragazza a quell'evento spiacevole tendendo a ripeterlo? Ti faccio un esempio che credo possa considerarsi analogo: per un lungo periodo ho avuto dolore durante i rapporti e pensavo appunto di avere un qualche difetto di struttura diciamo, quando semplicemente, memore del vecchio dolore, mi irrigidito inconsapevolmente ogni volta, provando di nuovo dolore come conseguenza e rafforzando dunque l'associazione rapporto=dolore.


Non lo escludo affatto, cara Dalia.
Non lo escludo affatto.

Ma, se fosse, come uscirne?

Per ora provo a vederla in momenti in cui non possiamo "consumare", così quantomeno mi godo la sua compagnia senza ansie da prestazione.