Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


venezia

Utente Attivo

  • "venezia" has been banned

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Apr 17th 2019

  • Send private message

16

Friday, May 10th 2019, 10:44am

Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli


Il sesso ha, per molti individui, un significato che va ben oltre l'appagamento fisiologico e/o la conferma dell' amore della coppia. È rappresentativo di qualcosa di molto intimo e sublime, impossibile da spiegare, che raggiunge apici e meandri strani della nostra mente.Trovare una persona che, in quell'attimo, o in quei momenti, trova la medesima collocazione, è estremamente raro.
Così come estremamente raro può essere il ripetersi dell'esperienza, perché siamo esseri mutevoli, fluttuanti e complicati, nonché diversi.

argo2

Utente Attivo

Posts: 20

Activitypoints: 60

Date of registration: Feb 21st 2019

  • Send private message

17

Friday, May 10th 2019, 10:45am

Quoted

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli

Non è terrorizzante a patto che sia evidente una problematica di natura fisica o mentale, può succedere eccome, e in tal caso sono necessari la massima
comprensione e supporto da parte dell'altro/a.

Poi i naturali mutamenti che il tempo comporta fanno si che gradualmente si giunga ad un agreement nella coppia implicito o meno.

Se invece accade un mutamento repentino e piuttosto significativo che non trova riscontro nelle ipotesi appena citate, allora secondo la mia personale opinione,
è il caso di drizzare le orecchie (non scrivo antenne perché sarebbe allusivo…... :huh: )

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

18

Friday, May 10th 2019, 10:57am

Ovviamente, sono scelte. Ma il non detto non è necessariamente negazione di OGNI dialogo e chiarimento sempre. Possono essere spazi di accoglienza dell'altro , rispetto dei suoi tempi - e non per questo di minore comprensione. Anzi forse maggiore.
La vera comunicazione non è sempre "dire", che tante volte si risolve in un cervellotico parlarsi addosso bene ingabbiati ciascuno dentro di sé.
Dici bene "intenzionalità", e infatti le intenzioni sono una bella soddisfazione per la nostra coscienza ma , dal dire al fare.... :D

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro :rolleyes: per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli :)


Io non sono terrorizzato, Arianna :)

Semplicemente mi piace il confronto sul tema dei non detti, senza accettare supinamente che ci sono e si sa...

Ieri sera, curiosamente, mio figlio si dichiarava ""stanco" mentre mia moglie gli proponeva di ripassare qualche brano al pianoforte

Anche madre/figlio volendo sono una coppia e hanno relazione di coppia , ovviamente dai rispettivi ruoli

Era quasi per andare verso il letto, quando un suo amico al cellulare gli ha proposto una partita alla PlayStation

"Si è fiondato entusiasta "faccio una partita con (Paolo- nome di fantasia) e poi vado a letto!"

La stanchezza.. era di colpo svanita.. 8)

La sua stanchezza.. ieri sera, era banalmente un "non detto di coppia"

Smascherata in modo talmente evidente che mia moglie si è incazzata :)

Chi sceglie i non detti sceglie (anche) questo
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

19

Friday, May 10th 2019, 10:58am

Quoted

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli

Non è terrorizzante a patto che sia evidente una problematica di natura fisica o mentale, può succedere eccome, e in tal caso sono necessari la massima
comprensione e supporto da parte dell'altro/a.

Poi i naturali mutamenti che il tempo comporta fanno si che gradualmente si giunga ad un agreement nella coppia implicito o meno.

Se invece accade un mutamento repentino e piuttosto significativo che non trova riscontro nelle ipotesi appena citate, allora secondo la mia personale opinione,
è il caso di drizzare le orecchie (non scrivo antenne perché sarebbe allusivo…... :huh: )


:D :D :D :D

Venezia: ovviamente il sesso per molti è questo, per tantissimi lo è in una fase della propria esistenza e meno in altre. Al di là dell'intimo sublime etc etc (non faccio la cinica eh) ci sono però momenti nei quali passa in coda. E con tutto il rispettabile bisogno di rassicurazione profonda che il sesso è al di là dell'appagamento momentaneo, in un progetto di coppia - e ancora più di famiglia - che è o spera di essere un progetto di vita è il caso di metterlo in conto.
Da lì poi dialoga, esplora, verbalmente e non, quello che ti pare, ma senza scazzarti più di tanto, tu partner (uomo o donna che sia) che sei legittimamente insoddisfatto, perché può starci benissimo che nessuno ti stia facendo dispetti, negando conferme preziose e mettendo corna , tantomeno "intenzionalmente".

Per esempio l'esperienza dell'accudimento può essere incredibilmente "assorbente" e complessa.
Ovviamente nella nostra società istericamente tesa alla gratificazione il più possibile istantanea è un'esperienza che diventa sempre più "aliena". Eppure basterebbe sperimentarla per capire che può almeno temporaneamente soppiantare il sesso, l'ambizione, la carriera, gli altri interessi.... (anche extra contesto di coppia "moglie mal di testa")

oppure c'è il potere logorante della quotidianità che non possiamo sempre ridisegnarci su misura - pur essendo cosa buona e giusta provarci eh. Come diceva una mia zia tante volte "il bene c'è, anche se non è possibile volerselo sempre".

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

20

Friday, May 10th 2019, 11:05am

Ovviamente, sono scelte. Ma il non detto non è necessariamente negazione di OGNI dialogo e chiarimento sempre. Possono essere spazi di accoglienza dell'altro , rispetto dei suoi tempi - e non per questo di minore comprensione. Anzi forse maggiore.
La vera comunicazione non è sempre "dire", che tante volte si risolve in un cervellotico parlarsi addosso bene ingabbiati ciascuno dentro di sé.
Dici bene "intenzionalità", e infatti le intenzioni sono una bella soddisfazione per la nostra coscienza ma , dal dire al fare.... :D

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro :rolleyes: per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli :)


Io non sono terrorizzato, Arianna :)

Semplicemente mi piace il confronto sul tema dei non detti, senza accettare supinamente che ci sono e si sa...

Ieri sera, curiosamente, mio figlio si dichiarava ""stanco" mentre mia moglie gli proponeva di ripassare qualche brano al pianoforte

Anche madre/figlio volendo sono una coppia e hanno relazione di coppia , ovviamente dai rispettivi ruoli

Era quasi per andare verso il letto, quando un suo amico al cellulare gli ha proposto una partita alla PlayStation

"Si è fiondato entusiasta "faccio una partita con (Paolo- nome di fantasia) e poi vado a letto!"

La stanchezza.. era di colpo svanita.. 8)

La sua stanchezza.. ieri sera, era banalmente un "non detto di coppia"

Smascherata in modo talmente evidente che mia moglie si è incazzata :)

Chi sceglie i non detti sceglie (anche) questo


Forse non è lo smascheramento che ha fatto incazzare tua moglie, ma proprio la preferenza di vostro figlio per la partita alla play piuttosto che per le lezioni di pianoforte :D
Scusa ma ho qualche dubbio che una madre abbia bisogno di display lampeggianti di "detti" :D

E ci si incazza anche se si sceglie il "detto", perché, torniamo da capo a 12, non è così automatico "me lo dici e mi metto il cuore in pace, lo so e non mi da fastidio la cosa X , Y , Z"

insomma questo episodio mi conferma ulteriormente la moderata, relativissima utilità del culto del "detto" :D

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

21

Friday, May 10th 2019, 11:16am

Ovviamente, sono scelte. Ma il non detto non è necessariamente negazione di OGNI dialogo e chiarimento sempre. Possono essere spazi di accoglienza dell'altro , rispetto dei suoi tempi - e non per questo di minore comprensione. Anzi forse maggiore.
La vera comunicazione non è sempre "dire", che tante volte si risolve in un cervellotico parlarsi addosso bene ingabbiati ciascuno dentro di sé.
Dici bene "intenzionalità", e infatti le intenzioni sono una bella soddisfazione per la nostra coscienza ma , dal dire al fare.... :D

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro :rolleyes: per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli :)


Io non sono terrorizzato, Arianna :)

Semplicemente mi piace il confronto sul tema dei non detti, senza accettare supinamente che ci sono e si sa...

Ieri sera, curiosamente, mio figlio si dichiarava ""stanco" mentre mia moglie gli proponeva di ripassare qualche brano al pianoforte

Anche madre/figlio volendo sono una coppia e hanno relazione di coppia , ovviamente dai rispettivi ruoli

Era quasi per andare verso il letto, quando un suo amico al cellulare gli ha proposto una partita alla PlayStation

"Si è fiondato entusiasta "faccio una partita con (Paolo- nome di fantasia) e poi vado a letto!"

La stanchezza.. era di colpo svanita.. 8)

La sua stanchezza.. ieri sera, era banalmente un "non detto di coppia"

Smascherata in modo talmente evidente che mia moglie si è incazzata :)

Chi sceglie i non detti sceglie (anche) questo


Forse non è lo smascheramento che ha fatto incazzare tua moglie, ma proprio la preferenza di vostro figlio per la partita alla play piuttosto che per le lezioni di pianoforte :D
Scusa ma ho qualche dubbio che una madre abbia bisogno di display lampeggianti di "detti" :D

E ci si incazza anche se si sceglie il "detto", perché, torniamo da capo a 12, non è così automatico "me lo dici e mi metto il cuore in pace, lo so e non mi da fastidio la cosa X , Y , Z"

insomma questo episodio mi conferma ulteriormente la moderata, relativissima utilità del culto del "detto" :D


Beh.. lei si è incazzata perché si è sentita "imbrogliata" dal "sono stanco"

Ma l'imbroglio se lo cerca nel momento in cui NON sa sostenere il fatto che mio figlio non abbia desiderio di suonare al pianoforte oltre un certo tempo

E i bambini in questo caso sono veramente dei maestri rispetto agli adulti, perché mio figlio le ha detto semplicemente: "se dicevo che non ne avevo voglia ti saresti incazzata"

Ed aveva ragione mio figlio.. e il suo "sono stanco" è esattamente il risultato della NON accettazione di un NON desiderio di mio figlio

Ed è esattamente quello che mia moglie (guardando solo se stessa e i SUOI desideri) si è andata a cercare: "il velo"
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

venezia

Utente Attivo

  • "venezia" has been banned

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Apr 17th 2019

  • Send private message

22

Friday, May 10th 2019, 11:21am

Quoted

p.s. questa stanchezza , nel desiderio coniugale, vedo vi terrorizza. Ma perché in linea con questo topic e con le pruriginose ipotesi dell'altro per lo spauracchio di corna che vorreste quanto meno sapere per levarvi il tarlo del sospetto?
Eppure può succedere benissimo che senza venir meno l'amore scenda il desiderio, non avete mai sperimentato una quotidianità che impegna, assorbe, sposta le vostre priorità? Fortunelli

Non è terrorizzante a patto che sia evidente una problematica di natura fisica o mentale, può succedere eccome, e in tal caso sono necessari la massima
comprensione e supporto da parte dell'altro/a.

Poi i naturali mutamenti che il tempo comporta fanno si che gradualmente si giunga ad un agreement nella coppia implicito o meno.

Se invece accade un mutamento repentino e piuttosto significativo che non trova riscontro nelle ipotesi appena citate, allora secondo la mia personale opinione,
è il caso di drizzare le orecchie (non scrivo antenne perché sarebbe allusivo…... :huh: )


:D :D :D :D

Venezia: ovviamente il sesso per molti è questo, per tantissimi lo è in una fase della propria esistenza e meno in altre. Al di là dell'intimo sublime etc etc (non faccio la cinica eh) ci sono però momenti nei quali passa in coda. E con tutto il rispettabile bisogno di rassicurazione profonda che il sesso è al di là dell'appagamento momentaneo, in un progetto di coppia - e ancora più di famiglia - che è o spera di essere un progetto di vita è il caso di metterlo in conto.
Da lì poi dialoga, esplora, verbalmente e non, quello che ti pare, ma senza scazzarti più di tanto, tu partner (uomo o donna che sia) che sei legittimamente insoddisfatto, perché può starci benissimo che nessuno ti stia facendo dispetti, negando conferme preziose e mettendo corna , tantomeno "intenzionalmente".

Per esempio l'esperienza dell'accudimento può essere incredibilmente "assorbente" e complessa.
Ovviamente nella nostra società istericamente tesa alla gratificazione il più possibile istantanea è un'esperienza che diventa sempre più "aliena". Eppure basterebbe sperimentarla per capire che può almeno temporaneamente soppiantare il sesso, l'ambizione, la carriera, gli altri interessi.... (anche extra contesto di coppia "moglie mal di testa")

oppure c'è il potere logorante della quotidianità che non possiamo sempre ridisegnarci su misura - pur essendo cosa buona e giusta provarci eh. Come diceva una mia zia tante volte "il bene c'è, anche se non è possibile volerselo sempre".



Ovviamente.
È una questione di qualità, non di quantità.
Potrei farlo una volta all'anno o nella vita.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

23

Friday, May 10th 2019, 11:30am



Beh.. lei si è incazzata perché si è sentita "imbrogliata" dal "sono stanco"

Ma l'imbroglio se lo cerca nel momento in cui NON sa sostenere il fatto che mio figlio non abbia desiderio di suonare al pianoforte oltre un certo tempo

E i bambini in questo caso sono veramente dei maestri rispetto agli adulti, perché mio figlio le ha detto semplicemente: "se dicevo che non ne avevo voglia ti saresti incazzata"

Ed aveva ragione mio figlio.. e il suo "sono stanco" è esattamente il risultato della NON accettazione di un NON desiderio di mio figlio

Ed è esattamente quello che mia moglie (guardando solo se stessa e i SUOI desideri) si è andata a cercare: "il velo"


Non so, forse le madri che conosco io sono tutte più sveglie, senza offesa per tua moglie, ma il non detto non è automaticamente non sapere. E incazzarsi non vuol dire necessariamente incazzarsi per l'imbroglio - infatti tua moglie si sarebbe incazzata anche se gliel'avesse detto :D
Qui il problema non è mettere in chiaro la cosa in sé - tuo figlio non ama particolarmente il pianoforte - che è chiarissima e chissà da quanto - ma il fatto che per le convinzioni di tua moglie suonare il pianoforte è una gran bella cosa e pure importante, e ci resta maluccio che il suo punto di vista non sia condiviso. (Magari perché pensa che la sua convinzione sia anche nell'interesse del figlio, poi non so il ragazzino che piacere e talento effettivo ha per la musica :) )

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

24

Friday, May 10th 2019, 11:45am



Qui il problema non è mettere in chiaro la cosa in sé - tuo figlio non ama particolarmente il pianoforte - che è chiarissima e chissà da quanto


Eh sì.. vero :)

E chissà perché se togli il pianoforte e metti il sesso proposto dal coniuge, questa cosa da chiarissima diventa oscura :D
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

25

Friday, May 10th 2019, 11:49am

...perché dal pianoforte non temi le corna :D (che pallose insicurezze tira fuori il sesso :D )

edit: tu "generico" eh, non tu Scorpio :) comunque è chiaro che il sesso smuove un cumulo di ego per cui tutto quello che lo inceppa può creare comprensibilmente molto disagio.

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

26

Friday, May 10th 2019, 12:13pm

...perché dal pianoforte non temi le corna :D (che pallose insicurezze tira fuori il sesso :D )

edit: tu "generico" eh, non tu Scorpio :) comunque è chiaro che il sesso smuove un cumulo di ego per cui tutto quello che lo inceppa può creare comprensibilmente molto disagio.


:D :D io la metterei in "positivo" ..

E per prudenza resterei sul pianoforte, per non smuovere sensibilità rigidamente collocate :D

E perché.. anziché "temere" qualcosa, non si "osa" invece partire da noi, e ci si interroga magari sul fatto che (FORSE) quello che in fondo si va sistematicamente a proporre è semplicemente non più così attraente, nella forma e nel modo con cui si tende a proporlo?

Secondo te..? :)
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

27

Friday, May 10th 2019, 12:45pm

Probabilmente perché è molto difficile mettersi in discussione. Magari non si ha proprio l'abito mentale, non si viene da esperienze e ambienti dove si fa, meno che meno su certi temi. Si salta alle conclusioni, non mi ami più ci hai un altro o un'altra , o chissà che altro.
Non parlo necessariamente di gente che non dice, non dialoga con gli altri, non si studia interiormente, se sei barricato dentro di te non c'è lettura o formazione intellettuale che tenga -può essere pure peggio.
Le insicurezze interiori anche riconosciute poi possono complicare ulteriormente le cose, e ostacolare un sereno esame di coscienza

..serenamente e non eccessivamente zavorrati dalle proprie insicurezze (in parte penso ineliminabili), si può anche accettare di non avere il controllo della situazione e provare ad accettare il partner per quello che vive in quel momento, con una prospettiva un po' più di ampio respiro. Non c'è solo il modo in cui proponi il sesso, c'è pure proprio ALTRO nella vita da pensare :rolleyes:
Ci può non essere assolutamente nulla di sbagliato nel modo di proporci, possiamo tentare chissà che, ma ci può essere una fase in cui il desiderio dell'altro se ne scappa. E magari ci viene spiegato sia coi detti che con i non-detti, ma se non vogliamo accettarlo non lo accettiamo e continuiamo a complicarci l'esistenza e chiudere possibili vie di soluzione :rolleyes:

(esempio banale: io in questo momento potrei incontrare l'essere più sensuale e appetibile della terra che mi facesse la corte più spietata, e a-prima me ne dovrei accorgere b-gli direi subito con tiepida premura di non perdere il suo tempo. In un'altra fase, la mia non-voglia era dettata dal dolore per la sofferenza di una persona cara, era inutile che il lui della situazione ci vedesse tresche, e detto chiaro e tondo. Ma se la testa è ottusa, si rimuginano pure pensieri di attrazione per il giovane medico che mi dettagliava che a-non avrei toccato manco con un rastrello perché non mi piaceva b-non avrei toccato manco con un rastrello perché è medico: ognuno ha le sue fobie! :rolleyes: )