Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Maitranquilla1976

Utente Attivo

  • "Maitranquilla1976" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 47

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

1

Thursday, September 5th 2019, 4:49pm

Frigidità o cosa?

Ciao a tutti.
Sono abbastanza preoccupata. Sono appena uscita da una relazione durata più di 5 anni. In questa relazione, io e il mio compagno non abbiamo mai fatto sesso, a causa di suoi problemi pschici/fisici. Negli ultimi mesi, complici certi sguardi e complimenti da parte di altri uomini, si è improvvisamente risvegliata la mia voglia di sessualità, che, di fatto, avevo assopito in tutto questo periodo.
Avendo capito le mie necessità (ma anche per altri motivi), la storia con il mio compagno è finita e mi sono ritrovata a respirare la vita a grossi polmoni.
Detto questo, conosco un ragazzo, certo, non un colpo di fulmine, ma comunque interessante. Alla seconda uscita prova a baciarmi e lo spingo via in malo modo.
Lui accetta senza problemi, la serata cmq continua piacevolmente.
Il giorno successivo, ripenso a quel mio assurdo comportamento (mai successo in passato, al massimo dicevo "no, meglio di no.."ecc) e mi sento pure in colpa, ma non contatto più questa persona, proprio perchè non riesco a capire il motivo del mio comportamento.
Un mese dopo, mi ricontatta lui. Ci rivediamo. Questa volta, ero preparata alle sue intenzioni (la prima volta, forse, no) e ne ero anche contenta.
In effetti, durante la serata lui inizia un approccio di tipo sessuale.
Niente, avete presente un cadavere? io.
Ferma, muta. Nonostante lui fosse anche carino nei modi. Non ho provato nulla, nemmeno la seppur minima eccitazione.
Gli unici momenti belli, in cui ho sentito delle emozioni, sono stati i primi 5 minuti, quando, ancora vestiti, ha iniziato ad accarezzarmi i capelli e a prendermi la mano.
UNa volta iniziato l'approccio di tipo sessuale, sono diventata un cadavere.
La cosa assurda è che mi rendevo conto di non essere proprio la partner ideale..diciamo...ma non riuscivo a forzarmi, a fare nulla.
L'unica cosa che mi son sentita di fare è stata di fermarlo e di non andare avanti. Pertanto, niente penetrazione, niente di niente.
Adesso, sono lì che rimugino.
Era lui che forse non mi piaceva abbastanza? Eppure, ricordo che diversi anni fa, io ero molto attiva negli approcci sessuali. Ora, sono un cadavere.
Mi sono vergognata di me stessa e inizio a pensare di avere, anche io, a questo punto, qualcosa che non vada.
Non credo da un punto di vista fisico, ma forse psicologico?
Può essere che forse l'approccio di questo ragazzo non mi abbia eccitata? O può essere che dopo 5 anni di astinenza, io adesso faccia difficoltà a ricominciare?
Grazie a chiunque voglia darmi un consiglio.

fuoco_fatuo

Giovane Amico

  • "fuoco_fatuo" is male

Posts: 212

Activitypoints: 606

Date of registration: Aug 20th 2013

Location: Roma

  • Send private message

2

Friday, September 6th 2019, 8:45am

può essere tutto. sicuramente, dopo un periodo di astinenza così lungo, datti tempo e non colpevolizzarti. ce la farai senza alcun dubbio a riprendere la via.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 196

Activitypoints: 623

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

3

Friday, September 6th 2019, 8:52am

forse lui non ti attira a tal punto da far scattare quel determinato meccanismo in te. ti senti bloccata da come lui ha agito all' inizio della vostra conoscenza e tu lo hai respinto in malo modo.

se dici che la tua voglia di sessualità si è improvvisamente risvegliata ma con lui ti blocchi, queste sono le conclusioni che io ne traggo.

il tuo corpo dice NO.
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

4

Friday, September 6th 2019, 9:22am


Gli unici momenti belli, in cui ho sentito delle emozioni, sono stati i primi 5 minuti, quando, ancora vestiti, ha iniziato ad accarezzarmi i capelli e a prendermi la mano.


Penso che l'unica cosa di cui hai bisogno al momento sono coccole non sesso.

5 anni senza sesso non si cancellano in un istante, tempo al tempo.
Il mondo e' pieno di pazzi

robyper

Utente Attivo

  • "robyper" is male

Posts: 80

Activitypoints: 275

Date of registration: Sep 4th 2019

Location: Roma

  • Send private message

5

Friday, September 6th 2019, 1:00pm

Sono appena uscita da una relazione durata più di 5 anni. In questa relazione, io e il mio compagno non abbiamo mai fatto sesso, a causa di suoi problemi pschici/fisici. Negli ultimi mesi, complici certi sguardi e complimenti da parte di altri uomini, si è improvvisamente risvegliata la mia voglia di sessualità, che, di fatto, avevo assopito in tutto questo periodo.


secondo me la risposta è nella frase che ho citato sopra...
per 5 anni hai "assistito" il tuo ragazzo rinunciando alla tua femminilità per stare accanto ai suoi problemi psichici/fisici.
io credo che il sesso non sia un bottone "on/off" che accendi e spegni.. è qualcosa che ti porti avanti nel tempo e come in tutte le cose, se smetti di farlo, perdi l'abitudine.
io nell'ultimo periodo di storia con la mia ex avevo smesso di provare desiderio e siamo stati in astinenza per quasi 8 mesi (prima di lasciarci..)

quindi prenditi il tuo tempo per riscoprire ogni sensazione, a partire dagli approcci iniziali (i famosi primi 5 minuti) e vedrai che man mano quella sensazione piacevole durerà di più fino ad avere un rapporto completo...

probabilmente hai anche una specie di senso di colpa per il tuo ex (e i suoi problemi)... ma hai chiuso te con lui? (se non ti va ovviamente non rispondere!) :)

Maitranquilla1976

Utente Attivo

  • "Maitranquilla1976" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 47

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

6

Saturday, September 7th 2019, 10:04pm

Ringrazio tutti per i consigli!

pesca91

Utente Attivo

  • "pesca91" is female

Posts: 55

Activitypoints: 200

Date of registration: Aug 3rd 2019

Location: Olanda

  • Send private message

7

Saturday, September 7th 2019, 10:25pm

ciao, onestamente non penso che tu abbia qualcosa di strano...

Per 5 anni ti sei imposta di non avere rapporti, quindi è normale che ora non sei in grado di riaccenderti subito e magari ti senti anche insicura quando un uomo tenta un approccio sessuale con te perchè è passato tanto tempo e magari sei disorientata. Il sesso sembra una cosa semplice, ma ha delle dinamiche che possono essere veramente complesse...

Io personalmente partirei prima con le cose + facili: come stai messa a livello di autoerotismo? Hai lo stimolo di farlo e ti procura piacere? Magari può essere + semplice per te se parti dal rapporto con te stessa.

Per quanto riguarda un approccio con un ragazzo, anche io le prime volte mi limiterei a coccole, baci e magari a stare semplicemente a contatto.
Puoi provare a spiegare ad un eventuale partner quello di cui hai bisogno fin dall'inizio, magari in questo modo ti togli pure l'ansia di non essere in grado di affrontare un rapporto completo.

Alcune volte i ragazzi cambiano il loro approccio a seconda di quello che una ragazza gli comunica, e sicuramente un approccio dolce e con un contatto fisico limitato potrebbe essere la migliore cosa per farti sciogliere :)

Vedrai che piano piano andrà meglio

Maitranquilla1976

Utente Attivo

  • "Maitranquilla1976" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 47

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

8

Thursday, September 12th 2019, 7:56pm

Grazie mille anche a te, Pesca91.
Adesso, non so cosa fare. Quel ragazzo di cui parlavo continua a contattarmi, ma è stato sincero con me, dicendomi che lui non crede nelle cosiddette "storie serie", ma nella vita ha sempre avuto storie clandestine, nel senso che si frequentava per il sesso, ma poi ognuno conduceva la propria vita.
Partendo dal presupposto che qualcuno che si avvicini a me, in questo momento, per il sesso, mi fa sorridere (considerando il mio entusiasmo durante il sesso), non so più cosa fare.
Se continuare a vederlo oppure cercare altro. Per me è una persona interessante, ma sono bloccata da questo fatto che lui mi ha raccontato.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 196

Activitypoints: 623

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

9

Friday, September 13th 2019, 1:29pm

ciao, onestamente non penso che tu abbia qualcosa di strano...

Per 5 anni ti sei imposta di non avere rapporti, quindi è normale che ora non sei in grado di riaccenderti subito e magari ti senti anche insicura quando un uomo tenta un approccio sessuale con te perchè è passato tanto tempo e magari sei disorientata. Il sesso sembra una cosa semplice, ma ha delle dinamiche che possono essere veramente complesse...

Io personalmente partirei prima con le cose + facili: come stai messa a livello di autoerotismo? Hai lo stimolo di farlo e ti procura piacere? Magari può essere + semplice per te se parti dal rapporto con te stessa.

Per quanto riguarda un approccio con un ragazzo, anche io le prime volte mi limiterei a coccole, baci e magari a stare semplicemente a contatto.
Puoi provare a spiegare ad un eventuale partner quello di cui hai bisogno fin dall'inizio, magari in questo modo ti togli pure l'ansia di non essere in grado di affrontare un rapporto completo.

Alcune volte i ragazzi cambiano il loro approccio a seconda di quello che una ragazza gli comunica, e sicuramente un approccio dolce e con un contatto fisico limitato potrebbe essere la migliore cosa per farti sciogliere :)

Vedrai che piano piano andrà meglio
cosa c' entra l'autoerotismo?
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,054

Activitypoints: 6,176

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

10

Friday, September 13th 2019, 2:22pm

Forse è inteso come indizio di vitalità della libido. In effetti in fasi di depressione e/o calo del desiderio ne può risentire anche l'autoerotismo, io in questo momento sto in una nuvoletta di nirvana anche riguardo a quello, se ci sono in attività monache clarisse trappiste valuto l'adesione :hmm:

maitranquilla , a volte i problemi di depressione e di umore hanno un effetto "contagioso", può darsi che tu dopo quel periodo di esposizione ai problemi del tuo ex stia attraversando una fase di quel tipo. Capisco che data la giovane età la cosa ti turbi, ma è destinata a sbloccarsi.
Tieni poi anche presente che quella relazione per essere durata così a lungo malgrado l'assenza di sesso doveva avere qualcosa di importante per te , per cui un'offerta "solo sesso" ti lascia fortemente perplessa dopo un modo di relazionarti emotivamente profondo.

Insomma io non credo tu sia particolarmente inguaiata sul fronte libido in sé, sei in una fase di ridefinizione di te e delle tue esigenze e le perplessità a riguardo "spengono" un coinvolgimento. Che comunque c'è, tu riesci a provare attrazione e desiderio (a differenza di me che sono in una fase in cui ad affezionarmi ci riesco ma in modo del tutto de-ormonalizzato e indirizzo subito chi approcciandomi lo fa includendo anche legittime esigenze a cercare altrove :rolleyes: )

datti un po' di tempo, ascolta i tuoi desideri e le tue necessità senza fretta e vedrai che la cosa si sbloccherà molto prima e molto più facilmente di quel che pensavi quando hai scritto :)

Maitranquilla1976

Utente Attivo

  • "Maitranquilla1976" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 47

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

11

Friday, September 13th 2019, 6:00pm

Penso che abbiate ragione quando dite che probabilmente adesso sento il bisogno di essere rassicurata, di ricevere carezze senza arrivare al sesso.
Con il mio ex, infatti, c'era un'intesa intellettiva molto profonda, ma nessuna (e dico nessuna) intesa fisica. Negli ultimi periodi, non ci si baciava nemmeno più. Per me era come vivere con mio padre.
Adesso, questo impovviso interesse di altri uomini forse mi spaventa. Temo, naturalmente, di aver fatto una cavolata a lasciare un uomo che, comunque, era il mio punto fermo. E temo di essere usata, sfruttata da altri, e quindi di pentirmi di ciò che ho fatto.
Penso che ci sia una grossa componente psicologica di paura dentro di me. I "vorrei ma non posso" che distruggono l'anima.
Dal punto di vista della libido, quella c'è tutta, non ho problemi con l'autoerotismo, anzi, è stato ciò che mi ha tenuta "attiva" durante gli anni di astinenza.
Ma, stranamente, adesso che sono libera, non ho più voglia nemmeno di autoerotismo.