Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

jada

Nuovo Utente

  • "jada" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Dec 7th 2010

  • Send private message

1

Thursday, December 16th 2010, 2:52pm

essere slave

Sono arrivata qui per caso......



da sempre mi sono sentita..."diversa"...pur accettando che questa diversità era ciò che mi faceva stare bene.....mi sono sempre sentita sola...mi farebbe piacere l'opinione di qualcuno...



sono una slave...slave significa schiava....significa colei che ha un Padrone...

....non riesco a parlarne con alcuno...è difficile sentirsi capiti...

io...non ho potere decisionale...vivo in simbiosi...aspettando Lui....

...Lui decide per me...Lui sa cosa è meglio per me...

questa mancanza di responsabilità......mi rende libera....



jada

eddie_vedder

I fought the law, but law won

  • "eddie_vedder" is male

Posts: 217

Activitypoints: 679

Date of registration: Feb 10th 2010

Location: somewhere near Venice

Occupation: azzeccagarbugli

  • Send private message

2

Thursday, December 16th 2010, 3:12pm

ciao,

l'unica opinione che ho al riguardo è che evidentemente è la tua indole, cioè è parte del tuo carattere, del tuo modo di pensare ed agire (vista l'area immagino in campo sessuale).

Ora, il problema eventualmente si porrebbe se questo ti facesse sentire male o comunque ti creasse sofferenza. Da quello che scrivi non mi sembra sia così, anzi mi sembra che tu accetti serenamente questo tuo modo di essere. Accettarsi è già una gran cosa, c'è chi non si accetta mai fino in fondo e ne soffre tremendamente.

Vivi come ti senti..non sei per niente diversa..anzi, se ci rifletti siamo tutti diversi a modo nostro.
I know i was born and I know that I'll die, the in between is mine. I am mine

jada

Nuovo Utente

  • "jada" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Dec 7th 2010

  • Send private message

3

Thursday, December 16th 2010, 4:00pm


ti ringrazio per la risposta...

la sfera di cui parlo non è esclusivamente sessuale...ma viaggia a 360°...

è vero... non provo sofferenza......ma un grande senso di solitudine....

ecco...niente scambi...tutto vigilato...

questo sentirmi sola...mi fa pensare...mi chiedo...questo è il meglio per me....?...o c'è altro....?



eddie_vedder

I fought the law, but law won

  • "eddie_vedder" is male

Posts: 217

Activitypoints: 679

Date of registration: Feb 10th 2010

Location: somewhere near Venice

Occupation: azzeccagarbugli

  • Send private message

4

Thursday, December 16th 2010, 4:16pm

in effetti il senso di solitudine l'avevi già dichiarato nel primo messaggio..evidentemente ti crea una certa insoddisfazione, visto che escludi di soffrirne.

Chiedi se c'è dell'altro. Sì, c'è. Ma forse non è quello che vuoi o che è meglio per te. Credo l'unità di misura sia l'appagamento: se la tua condizione ti fa sentire appagata e serena direi che vivi una condizione ottimale per la tua persona.

C'è anche da dire che se sei incuriosita da altro, da provare a vivere le situazioni in maniera differente nulla ti vieta di far in modo, modificando alcuni comportamenti, di cambiare le dinamiche del tuo rapporto con l'altro.

Se però questo dovesse rivelarsi uno sforzo, un tentativo di essere quella che non sei, direi che non è la strada giusta per te..ed in questo caso si torna al principio.

Non so se sono riuscito a spiegarmi bene..
I know i was born and I know that I'll die, the in between is mine. I am mine

pianista

Colonna del Forum

  • "pianista" is female

Posts: 2,091

Activitypoints: 6,602

Date of registration: Sep 10th 2009

Occupation: insegnante (una specie)

  • Send private message

5

Thursday, December 16th 2010, 5:51pm

Essere slave non mi pare significhi dover essere sole

Tu ne hai parlato di questo con lui?

Del tuo modo di sentirti?

Se lui è un Padrone come si deve

Non sarà menefreghista, ma cercherà per te la soluzione e lo scambio sociale

Che tu da sola tendi , forse, a evadere rifugiandoti in lui oppure non so... per quale motivo ti senti sola?

Ti obbliga lui a stare sola?

Sei troppo presa?

Ti emoziona essere slave?

Ti fa sentire viva?
judging a person does not define who they are, it defines who you are

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" is male
  • "Pavély" has been banned

Posts: 3,480

Activitypoints: 12,379

Date of registration: Feb 25th 2009

Location: Roma

Occupation: Nessuno

  • Send private message

6

Thursday, December 16th 2010, 8:46pm

Benedetta ragazza...

Ricordo che ci siamo scritti tanti anni fà.

(La tua eMail iniziava così... "ilcerchio"...).

Jada: sul mio profilo c'è la mia Mail. Se non mi odi, (io, da alcuni mesi sono cambiato tantissimo) scrivimi.

Jada... io non ricordo appieno cosa ci siamo scritti. Ma ero Hikikomori in quella fase. Ero chiuso in casa, non uscivo, non avevo legami sociali.

Credimi: stavo male. Ora, grazie a Pianista, miglioro. Comincio piano piano a ragionare... (grazie soprattutto alle riflessioni a cui lei "la mia terapeuta del cuore" mi spinge).

Come Hikikomori io s e n t o sulla pelle di averti scritto cose orribili. Perdonami. Dico veramente. Stavo male (molto). E solo oggi, nei miei 34, stò costruendo un briciolo di pace.
Mein Herz, halt Dich an mir fest

cerfoglio

Utente Attivo

Posts: 61

Activitypoints: 211

Date of registration: Feb 1st 2010

  • Send private message

7

Thursday, December 16th 2010, 8:55pm

Ciao Jada...mi sembra che la tua ultima frase "la mancanza di responsabilità mi rende libera " definisca bene almeno in parte l'essenza di questo tuo rapporto. Tu non decidi niente tu ti affidi a lui, sei nelle sue mani, lui lo sa cosa è meglio per te.. Io penso che fintanto che si tratta di un gioco erotico può funzionare benissimo ma se questo gioco diventa una realtà psicologica vissuta nella sua totalità, in tutti gli ambiti, allora può creare dei veri problemi delle disarmonie profonde. Sta di fatto che tu ti senti sola, questo rapporto non riempie comunque la tua vita, tu lo metti in discussione, vuoi sentire pareri. Credo che dovresti riflettere sul perchè hai bisogno di una dipendenza così totale da essere una prigione.

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" is male
  • "Pavély" has been banned

Posts: 3,480

Activitypoints: 12,379

Date of registration: Feb 25th 2009

Location: Roma

Occupation: Nessuno

  • Send private message

8

Thursday, December 16th 2010, 9:04pm

Io posso anche sbagliare: ma credo che sia un tentativo di dialogo con me.

Quand'ero Hikikomori, io allacciavo 20, 30 rapporti virtuali sul computer gestendo, per ognuna, un'Identità diversa.

In una fase, io so di aver conosciuto Jada. E so che ho costruito un "racconto" basato sul BDSM. E so che Jada ne rimase, per pochissimi giorni, presa e so di averle scritto cose orribili, poi.

Io, pubblicamente, voglio dire che ho molto sbagliato in passato. Ero completamente "alienato" e gestire 20 identità diverse, inventare continuamente Migliaia di fatti, mi rendeva felice.

°

Io sono autistico Asperger.

Come autistico non distinguo pienamente le Emozioni (la mia guida nelle emozioni è Pianista).

Nella fase in cui corrispondevo con Jada ero completamente fuori. Non ragionavo. E MOLTIPLICAVO ALL'INFINITO migliaia di nomi, lingue, identità...

Ho corrisposto su Forum Inglesi, Russi, Francesi e Spagnoli. Ho passatto giorni e notti intere al computer... senza mai staccarmi. Ho letto decine di migliaia di pagine... ho visto nascere, vivere, crescere, decine e decine di forum.

Ma solo oggi... dopo il coraggio di uscire FISICAMENTE di casa e incontrare Pianista DAL VERO capisco cosa sia la VITA.

Capisco quanto io sia stato SBAGLIATO.

§

Io invito Jada a dire tutto quello che le ho scritto... a dire se, dietro questo messaggio, c'è un ricordo di qualcosa che io le dissi.

:|

Poi... se io non c'entro nulla con questo Post... chiedo scusa dell'intrusione.
Mein Herz, halt Dich an mir fest

  • "lea" has been banned

Posts: 4,698

Activitypoints: 14,368

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

9

Friday, December 17th 2010, 1:27am

Sperando di non risultare inopportuna...ma (non ho capito) un lui esiste o è teorico?

Secondo il mio modestissimo parere........la cosa fa molta differenza. :blush:
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

jada

Nuovo Utente

  • "jada" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Dec 7th 2010

  • Send private message

10

Friday, December 17th 2010, 10:37am

C'è anche da dire che se sei incuriosita da altro, da provare a vivere le situazioni in maniera differente nulla ti vieta di far in modo, modificando alcuni comportamenti, di cambiare le dinamiche del tuo rapporto con l'altro.
Per Eddie Vedder ...
.....Non è semplice...il mondo in cui vivo non ammette che la conduzione del "gioco" sia mia.
Il Padrone non si può mettere in discussione....perchè la Sua finalità non ci è dovuta...
essere slave...significa affidarsi in modo totale...



--------------------------------------------------------------------------------


Ti fa sentire viva?
Per Pianista...
Credo che il punto sia proprio questo...la mia dipendenza è l'unica mia sicurezza....
tutto quello che sono lo devo a Lui...sono cresciuta con Lui...avevo 18 anni quando mi ha chiesto di sposarlo...ero piccola...senza alcuna esperienza di vita...la mia vita è iniziata con Lui....non sapevo niente...molto presto ho scoperto che le mie amiche vivevano rapporti differenti...molto presto mi sono ritrovata senza amiche.......ho dedicato tutte le mie energie
ad assecondare le Sue esigenze per diventare migliore.......in quasi tutti i settori è riuscito
a tirare fuori il meglio.....a volte mi chiedo cosa sarei senza di Lui....
Lavoro l'argilla......i miei lavori sono apprezzati.......eppure...in questo momento mi chiedo....
l'artista sono io.....o Lui ha forgiato l'artista....?.......

--------------------------------------------------------------------------------

Jada: sul mio profilo c'è la mia Mail. Se non mi odi, (io, da alcuni mesi sono cambiato tantissimo) scrivimi.

Per Pavely....
non ti odio...ma mi hai fatto del male........ci siamo scritti per molto tempo...sei sparito quando ti ho chiesto il numero di telefono.....
non ho mai capito il perchè.........in ogni caso per me sarebbe impossibile credere in te nuovamente....
...non si gioca con le persone....specialmente con quelle che in una mail aprono il loro cuore....specialmente con chi ha dei vissuti pesanti...
scusami...ma non posso giustificare il tuo comportamento...........


Io invito Jada a dire tutto quello che le ho scritto... a dire se, dietro questo messaggio, c'è un ricordo di qualcosa che io le dissi.

quello che è successo è personale....non voglio tediare nessuno con argomenti che sicuramente non interessano

Credo che dovresti riflettere sul perchè hai bisogno di una dipendenza così totale da essere una prigione.
Per Cerfoglio...
...sto pensando proprio a questo.......esiste chi é....non chi viene plasmato...

--------------------------------------------------------------------------------

jada

This post has been edited 1 times, last edit by "jada" (Dec 17th 2010, 10:50am)


pianista

Colonna del Forum

  • "pianista" is female

Posts: 2,091

Activitypoints: 6,602

Date of registration: Sep 10th 2009

Occupation: insegnante (una specie)

  • Send private message

11

Friday, December 17th 2010, 11:04am

Io con viva intendo qualcos'altro

Una sorta di eccitazione che ti mette in moto tutto

Non so poi se è più normale questo o quello che fai tu in un contesto schiava-padrone

La schiava dovrebbe essere passiva

Ma io mi sono fatta l'idea che ha senso se questo rende vitale anche la schiava... gioiosa, felice, appagata

Mi è capitata qualche esperienza in cui più le ho prese, in contesto simile, più l'eccitazione saliva... potevo sembrare passiva

MA in realtà mi attivavo in pieno... era lui che faceva , ma ero io che esprimevo vita più di Lui e tanto da spingerlo a fare di più per es

...

Però non ne ho molta di esperienza e per es non so distinguere tra quello che può vivere una masochista, che oramai credo effettivamente di essere e quello che vive una schiava che può essere non masochista ... quindi forse più passiva ...

...

Al di là di questo quella solitudine di cui parli è un ombra e ti devi chiedere se è davvero dovuta al tuo rapporto,

Oppure se il rapporto in se per te è un bene e appagante, però magari ti produce inevitabilmente la solitudine

...

Occorre , in tal caso, lavorare sul come superare la solitudine e i modi per farlo , solo in ultimo un cambiamento nella coppia, secondo me , se è un equilibrio che ti piace e soddisfa, perchè ce ne sono altri di modi ...
judging a person does not define who they are, it defines who you are

pianista

Colonna del Forum

  • "pianista" is female

Posts: 2,091

Activitypoints: 6,602

Date of registration: Sep 10th 2009

Occupation: insegnante (una specie)

  • Send private message

12

Friday, December 17th 2010, 11:50am

Voglio dirti una cosa riguardo a Pav

Ma premetto che le cose vostre le conoscete bene voi e non posso parlre con nessuna pretesa

So di potermi avvalere solo di impressioni esterne e di una stima profonda che ho verso Pav

Perchè ho avuto la fortuna di conoscerlo in un periodo in cui era stato aiutato già da un pò di anni di terapia

E di esperienze in cui si era già cominciato a relazionare minimamente e sporadicamente dal vivo...

Prima io so che era terrorizzato, lo sento dentro, era terrorizzato a una minima idea di relazione che potesse prendere forma di reale

E questo spiega perchè sia scappato davanti alla tua richiesta di cell

è vero che poteva reagire iin modi diversi

Ma una persona terrorizzata non agisce razionalmente e fa cose inspiegabili

...

Io a volte mi ci sono scontrata con lui, perchè i muri che mi ha messo ognitanto, anche non scappando fisicamente, mi avevano scoinvolta

Poi un giorno ci siamo incontrati e io so, sono certa

Cambieresti subito parere di lui se lo incontrassi...

Altra realtà, molto e moltissimo più positiva di ciò che lui appare ai soli dialoghi....

Nonostante si, è una persona mirabile anche per come scrive e per come sembra capire le persone...

Lui talmente in difficoltà empatica, per l'autismo... si sforza in tutte le maniere e direzioni per apparire come la persona più in grado al mondo di capirti, con la speranza di poterlo fare davvero... e anzi, scopo molto vicino e colto in pieno a volte

Ma questo solo grazie a intelligenza e ragionamenti, profondi

Non supportato da qualcosa che tu hai... io solo in parte (sono asperger, ma socialmente più avantaggiata di Pav più empatica sicuramente )

E anche questo dovrebbe dirti qualcosa

...


Ovviamente non che devi fidarti ora...

Le tue ferite sono tue e io e lui non possiamo ora fare nulla...

Ma la comprensione, quella che lui credo voglia fornirti...

Quella ti potrebbe guarire almeno di queste ferite qui

Perchè quando si capiscono le cose il male ci lascia... davvero

...

Puoi anche pensare di perdonarlo per un fatto: chi è normale e ha piena coscienza di ciò che fa

Più difficilmente è scusato, anche se poi, si sa, è sempre bello nel possibile dare una possibilità a tutti di rifarsi....

Ma lui, io , persone autistiche , anche se noi siamo casi lievi in cui fai fatica a vederlo perchè siamo zoppi mentali...

Che in realtà, possiamo camminare con le stampelle mentali....

Non siamo coscienti appieno dal punto di vista della comprensione delle esperienze.... noi arriviamo per lo più con la logica e la intelligenza, ma come puoi immaginare, non ci è sempre sufficiente e questo ci fa molto male, male davvero a noi di più che a altri a cui abbiamo potuto fare torto

(se vuoi prova a leggerti su google cos'è la sindrome di asperger... tra l'altro lo scappare è uno dei comportamenti di adattamento più riscontrati e più incompresi dalle persone normo tipiche ... cioè con un sistema neurologico normale come suppongo il tuo caso... il nostro non è un problema legato alla pazzia , al disturbo caratteriale, di persona... è proprio un problema neurologico cara jada)
judging a person does not define who they are, it defines who you are

cerfoglio

Utente Attivo

Posts: 61

Activitypoints: 211

Date of registration: Feb 1st 2010

  • Send private message

13

Friday, December 17th 2010, 1:06pm

Mi unisco anche io a Pianista riguardo a Pav che non conosco bene come lei ma solo un po' perchè comunque so che ce la sta mettendo tutta per imparare a relazionarsi, a capire gli altri che autistici non sono e che non hanno quindi questa difficoltà-So che è un uomo profondamente sensibile e che certo non voleva deliberatamente farti del male Jada comunque tu è giusto che faccia quello che senti certo.
Dici che esiste chi è non chi viene plasmato....vero, ma nel tuo caso il venire plasmata non potrebbe essere proprio una tua strategia inconsapevole per esistere?Tu sei come dire, liquida, assumi la forma del contenitore che ti contiene,cerchi un contenitore che ti definisca, che ti dia dei limiti e in questo forse finalmente riesci a essere qualcosa .Insomma voglio dire che forse vivere in questo contenitore che è il tuo uomo in qualche modo ti fa viva, dinamica non passiva proprio come dice pianista. Vedi se ci si riflette bene si capisce per esempio che il masochista che sembra assolutamente passivo alla fine paasivo non lo è per niente perchè lui sceglie, lui stimola, si attiva per creare la situazione di cui ha bisogno, alla fine chi controlla e gestisce la situazione e lui e non il suo compagno padrone perche il padrone senza lo schiavo non esiste.E'un gioco che si vive in due sono solo diversi i ruoli, ma in due si porta avanti e si costruisce questo rapporto.

limbo

Utente Fedele

Posts: 398

Activitypoints: 1,394

Date of registration: Mar 26th 2010

  • Send private message

14

Friday, December 17th 2010, 2:50pm





da sempre mi sono sentita..."diversa"...pur accettando che questa diversità era ciò che mi faceva stare bene.....mi sono sempre sentita sola...mi farebbe piacere l'opinione di qualcuno...



sono una slave...slave significa schiava....significa colei che ha un Padrone...

....non riesco a parlarne con alcuno...è difficile sentirsi capiti...



Secondo me ti senti sola a causa della profonda diversità che la tua esperienza da slave ha nei confronti del classico percorso erotico/amoroso dei vanilla. In quanto schiava ti senti, e sei, profondamente diversa per emozioni e vissuto rispetto alle tue vecchie amiche e alla maggioranza delle persone, c'è la paura -spesso fondata- di non essere capiti che porta chi vive questi vissuti estremi a isolarsi, a non confidarsi più con nessuno. Ma tenendo nascosta questa parte così importante del tuo vivere non puoi essere veramente amica di nessuno e così le vecchie relazioni amicali si sfaldano senza che di nuove ne nascano e resta solo Lui, il padrone.
Per uscire da questa solitudine estrema dovresti cercare persone con vissuti simili al tuo in modo da poterti aprire senza sentirti diversa e aliena, senza la paura del giudizio. Insomma dovresti sfuggire alla solitudine cercando l'amicizia di altre schiave e di schiavi, puoi farlo autonomamente magari sul web, oppure chiedere al tuo Padrone di regalarti la possibilità di incontrae davvero qualche altro slave - magari è in contatto con altri master e può aiutarti in questo senso...

limbo

Utente Fedele

Posts: 398

Activitypoints: 1,394

Date of registration: Mar 26th 2010

  • Send private message

15

Friday, December 17th 2010, 2:53pm



io...non ho potere decisionale...vivo in simbiosi...aspettando Lui....

...Lui decide per me...Lui sa cosa è meglio per me...

questa mancanza di responsabilità......mi rende libera....



jada


Ti invidio, liberi dal peso della scelta, ribellarsi alla condanna dell'essere liberi...forse è questa la libertà più grande che l'uomo può provare...

Similar threads