Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

paolino9

Nuovo Utente

  • "paolino9" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Sep 20th 2019

  • Send private message

1

Friday, September 20th 2019, 10:20am

Disturbo sessuale

Buongiorno a tutti, sono nuovo iscritto e voglio raccontare quello che io chiamo disturbo che mi porto da quando sono adolescente, fino ancora ad oggi che ho 55 anni.
Sono figlio unico e fin dall'età in cui un ragazzo normale fa le prime scoperte sessuali, la mia mente veniva attratta dai capelli lunghi delle ragazze e fin qui credo nulla di male.
Con il crescere poi mi sono sposato con la prima donna che ho incontrato che per ironia li portava normalissimi e pur avendo una vita sessuale normale il mio appagamento non era mai al top.
Dopo circa 17 anni di matrimonio ci siamo separati e dopo qualche mese conobbi un'altra donna con il quale ebbi una relazione a distanza di 3 anni, lei aveva i capelli lunghi ed io sessualmente reagivo molto diversamente.
Attualmente convivo con una donna a casa mia che ha i capelli ancora più lunghi e neri con cui da subito c'è stata un'intesa molto particolare e a cui piaceva truccarsi il viso in modo pesante e aggressivo ma solo a letto che nel contesto di sesso di coppia ci può stare, ad entrambi piaceva che io accarezzassi i suoi capelli per molto tempo fino ad annusarne l'odore, le mie mani fungevano da pettine e da spazzola per quei capelli che io adoravo, lei è alta 1,70 e il suo sogno era farseli crescere fino al fondo schiena e quando me lo disse ne ero strafelice.
I rapporti sessuali andavano a mille, io solo a vederla truccata e con i capelli a quel modo mi eccitavo, in pratica se solo gli accarezzavo i capelli e vedevo la luce riflessa, il mio organo maschile era già in piena erezione ma il problema è che io potevo eiaculare solo dopo rapporto sessuale, cioè non tramite rapporto orale ne tramite azione manuale.
Nella classica posizione piegata io di dietro e lei avanti, se non vedo il suo viso riflesso nello specchio non riesco a sentire lo stimolo finale.
Sono cosciente di aver un problema psicologico ma questo è aggravato dal fatto che le cose sono ulteriormente cambiate in negativo ma da parte sua.
Sono molti anni che lei non parla più con la madre e questo indubbiamente porta dei limiti, parla con il padre perché è divorziato e risposato.
Da 3 anni è morta mia madre che viveva a casa con noi ma le ne è rimasta traumatizzata perché abbiamo combattuto per anni la malattia di Alzheimer.
Lei ha una figlia che vive con noi, ha 13 anni ma si richiude nella sua cameretta per tutte le ore non scolastiche e con cui io non ho rapporti se non quello di salutarla.
Non riesce a trovare lavoro anche perché fisicamente avendo 100 kg addosso rende ancora più difficile la ricerca.
Alla morte di mia madre pensavo di avere una persona che mi aiutasse a superare il lutto mentre ho dovuto farlo da solo perché sembra lei viva in un mondo suo e come scusa mette l'avanzare della menopausa.
Sessualmente mi sento senza stimoli anche perché avendo per l'appunto i miei disturbi non vedo nessuna via d'uscita.
Provata da entrambi anche la via psicologica ma senza nessun risvolto positivo.