Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

31

sabato, 16 marzo 2019, 19:06

Crobatus cosa c entra che tizio o caio è sposato con una spagnola?
Non colgo il nesso col thread...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Crobatus

Utente Attivo

Posts: 79

Activity points: 265

Data di registrazione: lunedì, 25 febbraio 2019

  • Invia messaggio privato

32

sabato, 16 marzo 2019, 20:33

il nesso è che grazie a questa donna della Penisola Iberica, ci sono ben dieci patrioti in più nella Penisola Italica (dando per scontato che il padre li abbia educati bene...)

per la gioia degli "antifa"...

io lo trovo meraviglioso, anzi adesso voglio conoscerne qualcuno..

anzi Sara quando vado a Roma ti chiamo...

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" è un uomo

Posts: 1.378

Activity points: 3.619

Data di registrazione: mercoledì, 01 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

33

sabato, 16 marzo 2019, 22:00

Hey Melarossa ... Adesso ho capito tutto :D

Se parli due lingue "contemporaneamente" è normale che poi lui non ci capisca un ca**z e si metta paura!!

Scherzo ... Magari dovete conoscervi meglio, non siete ancora in buona sintonia l'uno con l'altra.

:)

Santacruz

Utente innamorato

  • "Santacruz" è una donna

Posts: 446

Activity points: 588

Data di registrazione: mercoledì, 18 ottobre 2017

  • Invia messaggio privato

34

sabato, 16 marzo 2019, 22:17

Non lo so Santacruz.
E' una cosa così negativa sentirsi "strepitose" (ovviamente con COMPLICITA' dell'altra parte) ?

L'immagine di se stessi, con l'altra persona eccita da morire. In tal senso mi veicolo fra gli auto-voyeristi. Ovviamente non puo' essere la norma, ma solo una delle tante trasgressioni ... e l'alternativa alla modalità classica.

Non c'entra nulla con quello che poi si è nella vita reale, puoi anche essere una persona piena di insicurezze e paranoie.

La sessualità è sempre un "mondo" a sé. Ed è molto influenzata dalla persona che frequenti. Ognuno ispira qualcosa in particolare. Per quello poi è difficile ritrovare altri incastri validi.


Non c'è nulla di male in sé, ma deve essere un gioco giocato in 2, come minimo, altrimenti è fatica sprecata e anche abbastanza auto referenziale, come dicevo prima.
Poi personalmente chi si loda io non lo sopporto, ma confesso che è un mio limite.
In ogni caso preferisco siano gli altri a dirmi che sono strepitosa QUANDO NON ME LO ASPETTO. Quella è la soddisfazione.
Ho smesso diversi anni fa di pensare ai miei pregi. Preferisco dimenticare di averli, così come i difetti e lascio giudicare gli altri.

L'auto-voyerismo può avere il limite (per me lo era) che nel momento in cui ci si concentra troppo su se stessi si perde di vista l'altra persona. L'immaginario secondo me andrebbe più spostato sull'immagine del partner o di te insieme a lui, e meno su se stessi.
Intendo dire che da quando sono riuscita a spostarmi da me all'altra persona io ne ho guadagnato parecchio. Non è un giudizio assoluto.
Ciò che amiamo veramente nell'altro è la sua capacità di accendere l'amore che proviamo verso noi stessi. :love:

finally

Utente Attivo

Posts: 79

Activity points: 237

Data di registrazione: giovedì, 21 febbraio 2019

  • Invia messaggio privato

35

sabato, 16 marzo 2019, 23:27

Sono d'accordo con santacruz,
Al di là di tutto Melarossa ha un atteggiamento eccessivamente egoriferito nel quale il nostro uomo non trova spazio.
O forse semplicemente sono incompatibili adesso. Ma non è detto che non riescano ad amalg"amarsi".

36

domenica, 17 marzo 2019, 07:45

Crobatus ti pregherei di evitare questi riferimenti pseudo politici del tutto fuori luogo con l'argomento del thread.

Sara per lo staff
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste non ha perso il gusto di continuare a navigare

  • "Pivaldo" è un uomo

Posts: 1.071

Activity points: 3.270

Data di registrazione: mercoledì, 27 maggio 2015

Località: italia centrale (quando non viaggio)

Lavoro: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Invia messaggio privato

37

domenica, 17 marzo 2019, 09:06

Ah altro elemento che non ho detto prima:

Mi ha detto "quando mi sento domandato (richiesto) faccio fatica a dare" ................ Forse dovrei dimostrarmi che me ne frego completamente e a quel punto inizierà a svegliarsi XD
Ma in realtà già cerco di lasciarlo fare e prendere un po' il comando.. e nel frattempo rimango nella frustrazione del "ahh quando mi bacerà sto tizio"


E in effetti il sesso deve essere spontaneo, pure quando è sottointeso che ci sarà deve essere innescato da sguardi, ammiccamenti, ecc. La spontaneità è fondamentale (tranne quando il testosterone è a mille e "ogni buco è un pertuso", tipo il tizio citato da Juniz)
La donna non deve dare certezze anticipate, pure se è essa a decidere il quando ed il come.
.
Mi permetto di dire che qualche volta le donne si sopravvalutano quando pianificano l'evento sessuale.
Se ammazzi la spontaneità (innescata anche da atteggiamenti seducenti) rischi di pregiudicare le prestazioni maschili.
Un esempio di ciò che ho espresso è quello (vero) della moglie che, di fronte alle insistenze del marito, gli comunica che "venerdì, alle 18.00, facciamo all'amore". Perché cavolo venerdì e perché cavolo alle 18.00 ?
Ti viene voglia di comunicare la mattina di venerdì: Scusa, non avevo visto l'agenda ma sono impegnato a quell'ora^.


Ah quella volta del discorso mi aveva anche detto " non dimostrarti così sicura che sono già tuo" (che per me è facile sedurlo)

Mi sembra chiaro il messaggio tra le righe: non mi mettere ansia.

Ho l'impressione che ci sia non corrispondenza nei ruoli che giocate.

P.

(---------;)------------)
"Innamorarsi è raro, ma non difficile. La vera impresa è conservare quel sogno d'amore anche dopo la sua trasformazione in realtà. Perché se incontrarsi resta una magia, è non perdersi la vera favola. (Massimo Gramellini)

38

domenica, 17 marzo 2019, 12:47

La donna non deve dare certezze anticipate, pure se è essa a decidere il quando ed il come.
Appunto, quello che volevo dire io con "evoluzione del desiderio".
Ora è molto difficile trascrivere e razionalizzare quelle che sono "dinamiche" su cui si ha un relativo controllo.

Io trovo strano "sedurre" un uomo (come nel caso dell'autrice) con cui si sa per certo come andrà a finire, cioè si farà sesso quella sera o in quella giornata.

Le esperienze piu' "intense", che mi hanno lasciato "ricordi" vividi anche a distanza di anni: Non erano assolutamente programmate, ma si sono come dire "innescate" da sole.

Infatti da donna, trovo molto difficile a volte coniugare il bisogno di "spontaneità" con quello che è poi tutto l'anbaradan seduttivo, specie l'uso di un certo intimo a scopo seduttivo.

In alcune situazioni, nel dubbio, viene spontaneo "prepararsi", tipo dopo un'uscita a cena o al sabato sera ... in altre puo' risultare artificioso e troppo programmato.

Poi dipende anche dal tipo di complicità che si ha. Non c'è un giusto o sbagliato ma solo quella che è la sintonia di coppia. Una volta alle cene e pranzi di famiglia o eventi in genere, mentre ero in abitino corto mi facevo le foto e le mandavo "Ecco sono pronta, ora vado, ci sentiamo" ... il messaggio era chiaramente sessule. Ci sono uomini che colgono e quelli che non colgono ...

E non è "narcisismo" perché con un uomo che non mi interessa non mi metterei a fare foto finte innocenti di scollature o altro. Ognuno "gioca" come vuole.
"così sono partito per un lungo viaggio, lontano dagli errori e dagli sbagli che ho commesso"

39

domenica, 17 marzo 2019, 13:08

[/quote]
Poi personalmente chi si loda io non lo sopporto, ma confesso che è un mio limite.
[/quote]

:thumbsup: :roftl: lodare che?? Il fatto che sia considerata attraente? E sai che pregio.... avessi voluto vantarmi avrei parlato di qualche caratteristica più interessante.
E non in ogni caso in un forum in cui sono solo un nickname con altre persone deliziose e la cui opinione mi interessa ma che rimarranno probabilmente dei nicknames nella mia vita, e che mi "dimenticheranno" tra dieci secondi; non c'è desiderio di lode nelle mie parole semplicemente perché in ogni caso rimangono parole vuote in uno schermo.. potrei benissimo essere un uomo di mezza età annoiato che scrive n'importe quoi!
Stavo descrivendo come sono percepita, oltretutto io stessa non mi ritengo bella, ma stavo spiegando il contesto.
E poi quale lusinga dire come l'uomo che mi piace ride quando gioco a sedurlo! Io invece trovo umiliante scriverlo !

Ti ricordo che se scrivo in un forum sull'ansia magari è perché ho problemi con la suddetta oltre che con la mia autostima e ferite/traumi vari come tutti....

Peace.

40

domenica, 17 marzo 2019, 13:13

Ah altro elemento che non ho detto prima:

Mi ha detto "quando mi sento domandato (richiesto) faccio fatica a dare" ................ Forse dovrei dimostrarmi che me ne frego completamente e a quel punto inizierà a svegliarsi XD
Ma in realtà già cerco di lasciarlo fare e prendere un po' il comando.. e nel frattempo rimango nella frustrazione del "ahh quando mi bacerà sto tizio"


E in effetti il sesso deve essere spontaneo, pure quando è sottointeso che ci sarà deve essere innescato da sguardi, ammiccamenti, ecc. La spontaneità è fondamentale (tranne quando il testosterone è a mille e "ogni buco è un pertuso", tipo il tizio citato da Juniz)
La donna non deve dare certezze anticipate, pure se è essa a decidere il quando ed il come.
.
Mi permetto di dire che qualche volta le donne si sopravvalutano quando pianificano l'evento sessuale.
Se ammazzi la spontaneità (innescata anche da atteggiamenti seducenti) rischi di pregiudicare le prestazioni maschili.
Un esempio di ciò che ho espresso è quello (vero) della moglie che, di fronte alle insistenze del marito, gli comunica che "venerdì, alle 18.00, facciamo all'amore". Perché cavolo venerdì e perché cavolo alle 18.00 ?
Ti viene voglia di comunicare la mattina di venerdì: Scusa, non avevo visto l'agenda ma sono impegnato a quell'ora^.


Ah quella volta del discorso mi aveva anche detto " non dimostrarti così sicura che sono già tuo" (che per me è facile sedurlo)

Mi sembra chiaro il messaggio tra le righe: non mi mettere ansia.

Ho l'impressione che ci sia non corrispondenza nei ruoli che giocate.

P.

(---------;)------------)


Grazie, ottime parole, ottimi consigli! In effetti concordo su tutto!

41

domenica, 17 marzo 2019, 13:15

Grazie

Grazie a tutti per le vostre parole e il tempo dedicatomi.
Siete stati illuminanti.

Amore a tutti

3 utenti a parte te stanno visitando questo thread:

3 ospiti