Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Fiamma verde

Amico Inseparabile

  • "Fiamma verde" is female

Posts: 904

Activitypoints: 3,347

Date of registration: Mar 16th 2011

  • Send private message

106

Wednesday, October 9th 2019, 4:53pm

Ho avuto sempre una considerazione negativa della trombamicizia. Adesso invece la vedo in tutt'altro modo. Ci sono cose che prima aborrivo e adesso invece sarebbero una semplice soluzione per il mio stato. Non voglio più una relazione e un legame profondo. Non voglio più amare qualcuno. Non ho più questa ricerca nel mio cuore e sarebbe meglio vovere tutto come un gioco perchè finora jo solo avuto fuoco su fuoco e sono stanca.
Ho visto il sole, ho creduto di vedere una luce immensa...era una grossa lampadina sopra il tavolo operatorio.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 147

Activitypoints: 469

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

107

Wednesday, October 9th 2019, 4:58pm

Ho avuto sempre una considerazione negativa della trombamicizia. Adesso invece la vedo in tutt'altro modo. Ci sono cose che prima aborrivo e adesso invece sarebbero una semplice soluzione per il mio stato. Non voglio più una relazione e un legame profondo. Non voglio più amare qualcuno. Non ho più questa ricerca nel mio cuore e sarebbe meglio vovere tutto come un gioco perchè finora jo solo avuto fuoco su fuoco e sono stanca.
e quindi cosa ti piacerebbe? uno sfogo sessuale senza coinvolgimento sentimentale?
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,579

Activitypoints: 4,899

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

108

Wednesday, October 9th 2019, 5:22pm

Gloria sono d'accordo ma "concedimi" un piccolo pero' ...giacché ormai mi sono messa in mezzo

La penso come te. Ma alla conclusione del tuo post SEMBRA si torni alla questione di aspettative nel retro-pensiero ... come se la donna volesse scambiare inconsciamente "sesso" per qualcos'altro (affetto o fidanzamento che sia) ...

E non vorrei ritornare al punto dell'incomprensione di prima, penso che alla fine tu e Arianna non dite cose estremamente diverse.

Secondo me donne che si godono del sesso, senza "retro-pensiero", esistono e ce ne saranno parecchie. Basta avere una forma mentis abbastanza emancipata ed "elevata" da forme di attaccamento affettivo e/o varie ed eventuali. Insomma una persona che sa godere senza farsi problemi: Ce ne sono.


E' questo è possibile riscontrarlo nella realtà, sempre compiendo una valutazione ESTERNA, magari mutuata dalle dichiarazioni delle interessate. Ma, sotto sotto, non si riesce a leggere nella loro mente e capire quali sono le motivazioni interiori.

Probablmente "il punto" è esattamente questo che dici.

A me NON risultano, ma io sono niente. Ovvio.

C'è UNA (anche UNA sola) che, al pari di un maschio che PAGA per venti minuti con la mercenaria il "sesso e solo sesso", possa testimoniare che è stata in estasi dopo la stessa "trapanata" di X minuti ? E magari pagando?

Di maschi che sono FELICI di questo e che pagano per questo ...sono piene anche le strade a quest'ora.
E questo è un FATTO, constatabile da chiunque e ovunque viva.

Di quale "emancipazione elevata" parliamo?


Siamo d'accordo su molti punti, ma non su tutto (ma è normale).

Parlare delle sensazioni che un maschio ricava dall'incontro con una prostituta non è attendibile nemmeno da parte della prostituta stessa. Bisogna rivolgersi al maschio/cliente per chiedergli quali sono le sensazioni che si provano.
La soddisfazione sessuale nel maschio è frutto di un'eccitazione, che lo conduce all'orgasmo (perfettamente visibile), ma la motivazione psicologica dell'intrapresa (la "trapanata") non è scontata. Esistono anche i c.d. orgasmi "tristi", quelli nei quali superi il contesto ambientale facendo molto ricorso alla fantasia, ti abbandoni dal punto di vista tattile ad una certa meccanicità dell'azione della donna, provi il momento dell'orgasmo che, seppure piacevole, cessa subito con il ritorno alla realtà.

Il tuo orgoglio di maschio è salvo ma dire che sei felice, non mi convince, per esperienza diretta.
Con una prostituta è raro, avere quella "coda" di piacere che segue in un rapporto sessuale normale. E' più simile alla sensazione di vuoto che si prova dopo la masturbazione, per fare un esempio.

Una spiegazione più scientifica (valida per entrambi i sessi) la si trova su https://dilei.it/sesso/orgasmo-dopo-aver…-perche/463276/

Sigmund Freud ha affermato come il rapporto sessuale fosse un’unione di due corpi, mentre l’orgasmo segnasse la fine dell’unione e il ritorno alla solitudine intrinseca. Una perdita, quindi, riportante allo stato di normalità.
Molto meno elaborato e decisamente discutibile, intorno al 150 d.C. il famoso medico greco Galeno di Pergamo ha scritto: “Dopo l’orgasmo, tutti gli animali tranne i galli e le donne sono tristi.
A parte la sincerità ed attendibilità della riportata opinione delle donne dell'epoca mi domando come abbia fatto a raccogliere le dichiarazioni dei galli ..


P.
(--------------;)----------------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,579

Activitypoints: 4,899

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

109

Wednesday, October 9th 2019, 5:28pm

Io sono stato molto spesso in passato, per motivi di studio e lavoro, all'estero, in particolare nei Paesi anglosassoni ( USA ma non solo ) dove questo retaggio è storicamente inesistente e posso riferire ( ma non pretendo che Gloria mi creda... ) di essere stato testimone/protagonista, in diversi casi, di comportamenti da parte delle donne del tutto assimilabili a quelli dei maschi... Sono stato "rimorchiato" nei bar, ho avuto diverse "esperienze" durate solo una notte con donne di cui il giorno dopo non ricordavo già più il nome ( e, sicuramente, neanche loro ricordavano il mio ). Sono anche fuggito, una volta, insieme ad un mio amico, da un "assalto" da parte di due ragazze ubriache ( esteticamente repellenti, ok ), che ci "inseguivano" urlandoci dietro "froci" ed "impotenti" perché non avevamo accettato le loro avance...

Fanno testo queste mie esperienze?... Sicuramente no... Però le ho riferite solo per cercare di instillare a Gloria quanto meno il dubbio che le sue certezze non siano proprio verità scritte sulle tavole della legge, valide sempre e comunque ed in ogni luogo.

Già adesso negli USA, privi di substrati culturali derivanti dalla morale cattolica e con la pratica contraccettiva ormai assorbita a tutti i livelli, le differenze sono meno eclatanti che da noi... Perché non sono solo donne brutte che vanno "a caccia" nei bar, ma pure ragazze piacenti o, comunque, "normali"... Che, evidentemente , non devono avere a disposizione tutte queste "occasioni sessuali" nella vita di tutti i giorni se poi ricorrono a quel sistema per fare sesso.


Negli USA ci sono stato (per periodo più o meno lunghi) per molti anni per lavoro ed ho completato anche un corso universitario (MA) in California.
Al di fuori dell'attività di studio, dove vivevo nel campus, facevo capo a Washington, DC, abitando in un appartamento.
E' vero che accadeva quello che tu racconti, ma non tutti gli USA sono così.
Ci sono Stati dove c'è una tradizione puritana anche più rigida della nostra morale cattolica.
Non parliamo dei Mormoni …

Nei grandi centri e negli Stati più avanzati c'è da tempo quella moralità elastica alla quale fai cenno.
Nell'estate del 1981, di pomeriggio, a Washington, DC un amico americano che avevo incontrato in Italia mi invitò a bere un drink in uno di quei singles-bar nel quartiere di Georgetown e mentre bevevamo al tavolo c'era una giovane che si esibiva come spogliarellista su una specie di piccolo palcoscenico al centro del locale.
Pur non essendo "prude", ero vestito di tutto punto (completo e cravatta) ed avevo mostrato un certo disagio nel vedere come la ragazza si togliesse un capo di vestiario alla volta e poi circolasse tra i tavoli, dove gli avventori le infilavano banconote nella giarrettiera, dandole una palpata. Io non l'avevo fatto, il mio amico sì.
Alla fine dello show la ragazza era completamente nuda, i soldi e la giarrettiera era finiti in una borsetta, e, dopo che il mio amico le aveva sussurrato qualcosa all'orecchio indicandomi, la fanciulla venne a sedersi al mio tavolo (l'amico si era eclissato) e cominciammo a parlare. Lei nuda, io completamente vestito. Io imbarazzato, lei disinvolta.
Mi disse che era una studentessa universitaria e che si pagava i corsi e l'alloggio in quella maniera. Aveva notato che io non avevo partecipato all'happening, capito che ero straniero ed aveva raccolto l'invito del mio amico di venirmi a spiegare che non era una poco di buono e che quello che faceva era normale. Aveva il fidanzato ed abbiamo parlato dei corsi universitari che frequentava per una mezzoretta. Alla fine mi ero abituato alla sua nudità. E' stato un modo per capire come le cose girassero in quella società più avanzata di quella italiana.

Ma certe cose avvengono ormai anche in Italia.
Qualche anno fa ho subito un "assalto" di una procace signora al termine di una conferenza su argomenti di cucina che è finito in un modo degno di un film porno. Vuoi perché non mi piace essere maleducato con una donna, vuoi perché la signora aveva un bel fisico, ho soggiaciuto …

P.
(--------------;)----------------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 150

Activitypoints: 464

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

110

Wednesday, October 9th 2019, 8:27pm

Pero' c'è anche da dire che "la modernità" e alcune correnti di pensiero che negano qualunque tipo di "diversità" sta portando (per quella che è la mia opinione) al forzare alcune tendenze e cio' crea delle "ipocrisie" e dei falsi miti che poi diventano "normalità".

E purtroppo credo che esistano molte ipocrisie e falsi miti attorno al sesso. Il femminile, come per "riscattarsi" dal passato vuole dimostrare a tutti i costi di essere "uguale" al maschio.

Anche questo è vero.
Banalmente il fatto che cambiando "prospettiva" uno non vede l'albero fuori la finestra, non significa che l'albero non esiste ma che da quella prospettiva, non è preso in considerazione.

E questo, invece, è verissimo...;)

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 150

Activitypoints: 464

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

111

Wednesday, October 9th 2019, 8:35pm

E' vero che accadeva quello che tu racconti, ma non tutti gli USA sono così.

Assolutamente d'accordo.
Ovviamente ho parlato di California, Nevada, New York, Louisiana e Florida ( i posti in cui sono stato ), non faccio fatica ad immaginare che nell'Idaho, per esempio, le cose stiano diversamente.

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,228

Activitypoints: 3,782

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

112

Wednesday, October 9th 2019, 9:54pm

Do anche io per scontato che ci sia una differenza sostanziale tra sessualità maschile e femminile... A differenza tua, però, io non penso dipenda da una "tendenza naturale" che, cioè, sia iscritta indelebilmente nel DNA..


Ma quella differenza non è un'opinione, Tommaso.
E' un dato di fatto che ha serenissime basi e spiegazioni (anche) scientifiche.
E in attesa di mutazioni genetiche...quando si parla sessualità maschile o femminile si parla di due mondi diversi, e che diversi non sono soltanto nei rispettivi apparati genitali, ma molto di più nella mente che li governa, e che a propria volta è suddita della biochimica (oltre che di tutto il resto che fa fisiologia, quando non patologia) .

Ma ti sembrerebbe possibile, se così non fosse, che la diversa "funzione" anche mentale del sesso e la propensione ad esso siano sovrapponibili tra tutti gli uomini del pianeta da un lato e tra tutte le donne del pianeta dall'altro ? Possiamo girare il globo in lungo e in largo, attraversando culture diversissime, e sempre questo registriamo ?

Non so altre donne, ma io sono abbastanza annoiata di sentire la stessa solfa che sentivo già alle elementari, e cioè che noi italiane saremmo represse per via della cultura cattolica.
C'era della verità in questo, e mai oserei negarla. Probabilmente c'è ancora qualche strascico duro a morire. Ma...se mi guardo intorno in qualunque città italiana...mi pare decisamente che anche le italiane - nella media - si siano ampiamente affrancate da questo "problema", e che sia appunto da quando facevo le elementari che saltano allegramente da un letto all'altro, ponendosi tutti gli scrupoli fuorchè quello di "peccare"...
E comunque : le donne di Paesi tradizionalmente non cattolici...perchè reagiscono nello stesso modo?

Non è che qui dobbiamo sdoganare la "trombamicizia" , perchè credo proprio che (con o senza il nostro encomio) sia lo sport in assoluto più praticato in Italia e trasversalemente a tutte le fasce d'età (dai tredici anni ai cento, stando ai report sulle case di riposo).

E' stato chiesto cosa se ne pensa, e senza avere alcuna pretesa di universalità io ne penso che sia un grande squallore visto da fuori, che sia una relativa comodità al maschile, e che sia PER LO PIU' mentire a se stesse al femminile.
Le eccezioni sono sempre quelle che rendono tale una regola, e quindi le contemplo necessariamente/razionalmente, dando per ovvio che ci possano essere. Restando le eccezioni che confermano la regola.
Come faccio a stabilire quale sia "la regola", anche lasciando da parte i testi scientifico-storico-sociologici? Semplice : mi baso su quel che provo e soprattutto su quel che mi ha donato la confidenza di tante, tante, tante donne di ogni età e cultura... e sulla presunzione confessatissima di avere qualche attitudine a leggere, qualche volta, anche ciò che le stesse confidenti dicevano...e poi non sapevano leggere di se stesse.

----------------------

Ai sostenitori di questo sport, però, vorrei chiedere una cosina.
Allora...parto dal presupposto che chi ha postato qui non sia digiuno della materia sesso.
E dunque : con tutte le fantasie e giochini e posizioni del mondo.....in due...se è sesso e solo sesso... direi che viene presto il momento in cui si conclude alla Luciano De Crescenzo... o no?
Per non concludere alla De Crescenzo bisogna metterci dell'altro.
Vediamo...
Essendo "trombamicizia" potrebbe pressupporre (almeno) l'amicizia. E cioè condire l'happening sessuale con un incontro umano.
No! Vietato dal protocollo! Se ti ho detto che non voglio carichi-responsabilità-legacci aggiuntivi...non mi puoi ammorbare con i tuoi problemi e fisime, no? (e qui mi chiederei anche che razza di amicizia sia, ma andremmo fuori tema) .
La progettualità di qualunque genere era esclusa a priori .
E la domanda è questa : salvo essere trombamici per vivere altre esperienze sessuali ...collettive... , e salvo poter essere molto comoda al maschile, ma...come si può pensarla e addirittura reggerla al femminile, date le premesse ?

Mia amica nord europea, moltissimo energetica e volitiva sul piano sessuale, sapete cosa regalò alla figlia adolescente?
Le regalò un vibratore.
E con una motivazione assolutamente Materna, del tipo "figlia mia...capiterà di avere voglia...ma non è una buona ragione per buttarsi tra le braccia del primo che passa!" ......

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,992

Activitypoints: 21,311

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

113

Wednesday, October 9th 2019, 10:08pm

Su un punto ti do pienamente ragione Gloria...basta co sta storia dell'educazione cattolica (e lo dico da mangiapreti). Roba da anni 50. La società italiana non è meno easy della media europea. Semmai è ancora sessista e fortemente nel lavoro e in certa cultura. Ma non abbiamo costumi sessuali significativamente più chiusi di altri.
Hasta el buonismo siempre!!!

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 150

Activitypoints: 464

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

114

Wednesday, October 9th 2019, 10:52pm

Ma ti sembrerebbe possibile, se così non fosse, che la diversa "funzione" anche mentale del sesso e la propensione ad esso siano sovrapponibili tra tutti gli uomini del pianeta da un lato e tra tutte le donne del pianeta dall'altro ? Possiamo girare il globo in lungo e in largo, attraversando culture diversissime, e sempre questo registriamo ?

Ma chi l'ha detto?... Ma l'hai mai "girato il globo in lungo ed in largo"?....Le hai mai attraversate queste "culture diversissime"?.. Hai interpellato TUTTI gli uomini e TUTTE le donne del Pianeta?
Le tue opinioni si basano, come hai correttamente riconosciuto tu stessa, sulle esperienze che TU hai vissuto e su quelle che TI hanno raccontato.. Esperienze ed opinioni che non voglio certo sminuire, intendiamoci... Mi piacerebbe, però, che, parimenti, anche le mie non fossero sminuite...

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,228

Activitypoints: 3,782

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

115

Wednesday, October 9th 2019, 11:15pm

Ma ti sembrerebbe possibile, se così non fosse, che la diversa "funzione" anche mentale del sesso e la propensione ad esso siano sovrapponibili tra tutti gli uomini del pianeta da un lato e tra tutte le donne del pianeta dall'altro ? Possiamo girare il globo in lungo e in largo, attraversando culture diversissime, e sempre questo registriamo ?

Ma chi l'ha detto?... Ma l'hai mai "girato il globo in lungo ed in largo"?....Le hai mai attraversate queste "culture diversissime"?.. Hai interpellato TUTTI gli uomini e TUTTE le donne del Pianeta?
Le tue opinioni si basano, come hai correttamente riconosciuto tu stessa, sulle esperienze che TU hai vissuto e su quelle che TI hanno raccontato.. Esperienze ed opinioni che non voglio certo sminuire, intendiamoci... Mi piacerebbe, però, che, parimenti, anche le mie non fossero sminuite...


Penso che nessuno di noi due potrà mai intervistare tutti gli uomini e tutte le donne del mondo. Che ne pensi?

Al netto di questo...beneficiamo tutti del villaggio globale e (noi occidentali) di una notevolissima possibilità di girare il mondo (che comunque viene anche da solo in casa nostra, per ogni via) .
E su questa visuale globale e condivisibile...te lo chiedi come mai le donne - a livello planetario - sono quelle che per "amore e passione" sono quelle capaci delle più impensabili pazzità, mentre poi sono le stesse che (da prima della catto-repressione, da sempre, in ogni luogo) il "sesso per il sesso" riescono benissimo a venderlo, avendone una padronanza psicologica da paura?

Ci sarà, in questo che è un dato di fattto, qualcosa che va molto oltre le mie esperienze dirette e indirette, ma che va anche molto oltre le tue reiterate certezze? :)