Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


91

Tuesday, October 8th 2019, 7:57pm

Non per mettermi in mezzo ma secondo me vi state perdendo dietro la dialettica ... mi riferisco a Arianna e Gloria ... :D

Secondo me non state dicendo cose diverse.

Esistono donne che fanno sesso per sesso ? Si ovviamente, mi sembra che Gloria lo riconosca.

Poi Arianna dice anche che non si tratta di occasioni facili, ma da "cogliere", quindi non è una "tendenza" fissa e imperante.

Che un po' conferma cio' che dice Gloria cioè che altrimenti vivremmo in un mondo dove i gigolo' affollerebbero le tangenziali, mentre invece sono costossimi e hanno un mercato notoriamente ristretto, a differenza della prostituzione femminile molto piu' diffusa.

Probabilmente le donne per ragioni evolutive hanno un modo diverso di procacciarsi "sesso" rispetto all'uomo, io direi un modo proprio differente di fare selezione "naturale". Anche perché credo sia DIFFICILE che una donna, specie se avvenente non abbia moltissime "occasioni" meramente sessuali ..... il punto è che quando cerca "Solo sesso" non cerca solo un pene che fa da trapano appartenente a chiunque, ma cerca una situazione piu' "selezionata".


O sbaglio ?

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,546

Activitypoints: 4,778

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

92

Tuesday, October 8th 2019, 9:10pm

Non per mettermi in mezzo ma secondo me vi state perdendo dietro la dialettica ... mi riferisco a Arianna e Gloria ... :D

Secondo me non state dicendo cose diverse.

Esistono donne che fanno sesso per sesso ? Si ovviamente, mi sembra che Gloria lo riconosca.

Poi Arianna dice anche che non si tratta di occasioni facili, ma da "cogliere", quindi non è una "tendenza" fissa e imperante.

Che un po' conferma cio' che dice Gloria cioè che altrimenti vivremmo in un mondo dove i gigolo' affollerebbero le tangenziali, mentre invece sono costossimi e hanno un mercato notoriamente ristretto, a differenza della prostituzione femminile molto piu' diffusa.

Probabilmente le donne per ragioni evolutive hanno un modo diverso di procacciarsi "sesso" rispetto all'uomo, io direi un modo proprio differente di fare selezione "naturale". Anche perché credo sia DIFFICILE che una donna, specie se avvenente non abbia moltissime "occasioni" meramente sessuali ..... il punto è che quando cerca "Solo sesso" non cerca solo un pene che fa da trapano appartenente a chiunque, ma cerca una situazione piu' "selezionata".


O sbaglio ?



Dal mio punto di vista NON sbagli affatto.

E questa tua la trovo notevolissima :

credo sia DIFFICILE che una donna, specie se avvenente non abbia moltissime "occasioni" meramente sessuali ..... il punto è che quando cerca "Solo sesso" non cerca solo un pene che fa da trapano appartenente a chiunque, ma cerca una situazione piu' "selezionata".


Questa la dice TUTTA sulla differenza tra sessualità maschile e femminile!
Ora siamo quasi alle 21, e se ognuno di noi esce per le strade dellla propria città trova eserciti di maschi che sono proprio euforici di pagare (sul marciapiede, oltre a tutti quelli che ne hanno già goduto per tutta la giornata in ambiti più soft e discreti) ...20 euro alla nigeriana, da 50 a 100 alla "bianca", e anche 300 alla trans...per "trapanare" ...e lo SANNO che durerà da tre minuti a max un'ora...ma per un maschio va divinamente bene!

Ma si può portare la VIVA VOCE di UNA donna (UNA SOLA, mi basta) per cui funzioni allo stesso modo ???


Dirò di più : i miei coetanei.......credo che (quando mediamente abili e funzionali come nella media) siano stati in assoluto quelli che potevano determinare una qualche crisi della prostituzione (almeno di quella simplex e senza pretese particolari) . Nel senso che .........di coetanei che NON sono mai andati a prostitute e che amano molto il sesso , ci sono ...pressochè tutti quelli che conosco.
Ora (e non lo saprei se non da mio figlio) la prostituzione sembra vivere l'ennesima Primavera Fiorita, perchè ragazzi che POSSONO , che possono tanto, e che sono ESAUSTI di ritrovarsi una cozza attaccata allo scoglio ............mi risulta preferiscano mille volte una Sana e Bella Prostituta, piuttosto che 'sta benedetta trombamica che...regolarmente fa la svedese e poi si rivela ...diciamo molto mediterranea ...nelle aspettative!

Questo non lo dico e non lo vivo io, ma di mio figlio e dei suoi amici mi fido!
E forse forse ...più "possono" (o più sembra che possano), e più trovano godibilissimo svoltare su soluzioni mercenarie e CHIARE (ad Amsterdam. come a Berlino, come a Barcellona, come a Bangkok) piuttosto che ritrovarsi con l'ENNESIMA che...pareva tutta libidine e godimento della "trapanata" ...ma poi...si rivela piena di BEN ALTRE aspettative infondate che erano solo nei suoi retropensieri..........!

93

Tuesday, October 8th 2019, 10:32pm

sbaglio o qui si parlava di trombamicizia e non di prostituzione?
namasté

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,546

Activitypoints: 4,778

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

94

Tuesday, October 8th 2019, 10:52pm

sbaglio o qui si parlava di trombamicizia e non di prostituzione?



Non sbagli , ma ...parlando di trombamicizia... ho creduto collaborativo riferire che ...chi da maschio l'ha esperita a piene mani, come i giovani uomini che non hanno ancora trent'anni, dopo averla esperita come fossero Kleenex ...........ha esperito anche tante di quelle noie e complicazioni da "specifico femminino" che..... per quanto mi consta..........preferisce (almeno sino a Grande Amore della Vita in cui NON crede) una Lineare e Bella Prostituta alle tantissime che - come già detto - fanno le svedesi e non lo sono affatto......... :)

95

Tuesday, October 8th 2019, 11:05pm

Gloria sono d'accordo ma "concedimi" un piccolo pero' ...giacché ormai mi sono messa in mezzo :D


La penso come te. Ma alla conclusione del tuo post SEMBRA si torni alla questione di aspettative nel retro-pensiero ... come se la donna volesse scambiare inconsciamente "sesso" per qualcos'altro (affetto o fidanzamento che sia) ...


E non vorrei ritornare al punto dell'incomprensione di prima, penso che alla fine tu e Arianna non dite cose estremamente diverse.

Secondo me donne che si godono del sesso, senza "retro-pensiero", esistono e ce ne saranno parecchie. Basta avere una forma mentis abbastanza emancipata ed "elevata" da forme di attaccamento affettivo e/o varie ed eventuali. Insomma una persona che sa godere senza farsi problemi: Ce ne sono.

Io per esempio già sono troppo narcisista e non saprei giocare una partita del genere, mi manca il background mentale per prenderla con "sportività" e spirito "zen". Almeno devo avere un certo "range" di seduzione fra me e lui, che non significa "progetto di coppia/aspettative in cambio di sesso", ma difficilmente considero un maschio come mio "pari" quando si tratta di sesso. Lo considero appunto come "maschio".

A livello di sesso sto messa male, sono casta come una suora, ma se "proprio" devo, diro' una cosa impopolare: Sceglierei un uomo con cui posso avere controllo "emotivo" e non uno che dopo si alza la zip ed ha un'erezione per un'altra. Infatti evito proprio perché mi conosco e come detto, in queste situazioni divento molto narcisista. Non ho molta esperienza perché sono stati "casi" rari in vita mia di "solo sesso" e tutti abbastanza datati, ma passo facilmente da un comportamento accomodante, generoso, apparentemente tollerante alla svalutazione, per passare allo scarto. Quindi ci ho tolto mano da quando avevo 20 anni con queste "Esperienze".

Ovviamente ho avuto situazioni che, in un modo o nell'altro, si sono risolte nel fare sesso e poi magari non è decollata "la storia". Pero' quello è diverso, l'ho fatto con lo spirito di chi puntando alla luna atterra sulle stelle ... insomma quando fai la cazzata ma la fai "col cuore" e allora ti fai pietà da sola :D ...


Chiusa questa parentesi personale. Io ho le mie idee che ormai ho pure paura a "condividere" in questo momento :D


E non c'entra niente con l'attaccarsi a cozza o avere strane aspettative, è un discorso che puo' valere ANCHE al maschile. Io rimango convinta che sì, siamo tutti diversi, tutti "unici", ma certe leggi sono come la legge di gravità: universali.


Mi limito a dire che, in certi casi, specie di trombamicizie, la storia la scrivono "i vincitori". Con questo intendo che : Un allineamento emotivo assolutamente PARITARIO è difficile se non impossibile.


Per legge d'attrazione non esisterebbe neanche un incontro fra due persone perfettamente allineato. Ovvero stesso coinvolgimento, stessa intensità di desiderio, stessi "ruoli": se si crede alla psicologia, anche la piu' basilare e agli stati dell'Io, non si puo' credere a questo.


Per "attrarsi" anche in un gioco "sessuale" ci vuole una posizione polare, un po' opposta insomma, o un copione con due ruoli che si compensano di conseguenza differenti.

E mi fermo qui. :D

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,546

Activitypoints: 4,778

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

96

Tuesday, October 8th 2019, 11:27pm

Secondo me donne che si godono del sesso, senza "retro-pensiero", esistono e ce ne saranno parecchie. Basta avere una forma mentis abbastanza emancipata ed "elevata" da forme di attaccamento affettivo e/o varie ed eventuali. Insomma una persona che sa godere senza farsi problemi: Ce ne sono.


Probablmente "il punto" è esattamente questo che dici.

A me NON risultano, ma io sono niente. Ovvio.

C'è UNA (anche UNA sola) che, al pari di un maschio che PAGA per venti minuti con la mercenaria il "sesso e solo sesso", possa testimoniare che è stata in estasi dopo la stessa "trapanata" di X minuti ? E magari pagando?

Di maschi che sono FELICI di questo e che pagano per questo ...sono piene anche le strade a quest'ora.
E questo è un FATTO, constatabile da chiunque e ovunque viva.

Di quale "emancipazione elevata" parliamo?

C'è UNA testimone di questo "paradiso free" al femminile?

E non ci sarà perchè siamo tutte catto-represse, mentre Astro Samantha è Un Mito, o non ci sarà...solo perchè è una Balla che alcune amano raccontarsi e raccontare...in mancanza di meglio?

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,546

Activitypoints: 4,778

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

97

Tuesday, October 8th 2019, 11:31pm

Io ho le mie idee che ormai ho pure paura a "condividere" in questo momento


E come ti capisco!!!

98

Wednesday, October 9th 2019, 12:04am

Gloria cerco di spiegarmi meglio perché l'altro è risultato un "postone" troppo lungo.

Quello che tu dici non è sbagliato, è un evidente legge evolutiva che non voglio sicuramente contraddire: La selezione nella specie umana passa dalla femmina.

Quindi praticamente non esiste un corrispettivo di prostituzione "maschile", equiparabile a quello "femminile" in ogni luogo del mondo.

E fin qui siamo d'accordo..

Poi il discorso a livello "soggettivo" è assai complesso. Dall'esterno si giudica il "risultato", e magari c'è l'amica che ha il trombamico senza vincoli emotivi, oppure altre esperienze a cui fare riferimento personali e non , ecc. Io in tal senso posso solo testimoniare sulla mia "esperienza".

Cio' che avviene dentro la psiche è molto complesso e anche le dinamiche relazionali sono ancor piu' complicate, come dicevo, dall'esterno noi vediamo un "risultato": Che puo' essere due fanno fanno sesso e si dichiarano adulti, consenzienti, contenti e appagati: semplice, facile.

E' difficile essere breve a questo punto del discorso perché servirebbero "mille premesse" e come ho detto nell'altro post, in ambito di trombamicizia la storia la scrivono i vincitori: Ovvero chi è meno "coinvolto" emotivamente. Cercando di tagliare corto dico, SECONDO ME, e secondo quelle che sono le mie "informazioni" in merito (giuste o sbagliate non lo so):

Non è detto che la donna sia necessariamente nel ruolo che chiameremo impropriamente di "illusa/vittima" durante una trombamicizia perché, a livello "evolutivo" come abbiamo individuato ha esigenze diverse che sono in opposizione al concetto di "solo sesso".

Non è che la donna si trasforma in uomo e diventa come lui. Non intendo questo. Perché non è possibile peraltro.
Ha un sistema di selezione diverso che non si puo' neanche paragonare. Probabilmente una donna cerca una situazione dove si sente "sicura" e sopratutto dove ha "controllo" e "fiducia", problemi che il maschio quando procaccia sesso generalmente "non ha.


Per esempio si parla molto di donne stuprate solo perché con una gonna corta, e poi si parla di "sesso e godimento" femminile. Qui capisco che è implicito che una donna seleziona un uomo di cui -1 ha ESTREMA FIDUCIA - 2 Su cui puo' avere CONTROLLO.



Per quello dicevo che trovo improbabile un rapporto "paritario" in questi casi. C'è sempre un gioco di ruolo oltre che sessuale. Del tipo lui è quello a cui piace "soddisfare e far godere lei" come se fosse una missione, e lei si sente "tranquilla" e si lascia trastullare, sapendo di avere il TIMONE della nave. Che poco non è, anzi.


Insomma dietro una "scopata goduriosa" ci sono tante piccole dinamiche che sembrano scontante ma non lo sono.

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 154

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

99

Wednesday, October 9th 2019, 6:35am

Non ho letto tutto il thread ( avrei dovuto prendere le ferie per farlo....:D ) e me ne scuso in anticipo, però qualche stralcio della diatriba tra Gloria ed Arianna l'ho letta... Ed, una volta di più, devo dire che NON sono d'accordo con Gloria...:D
Non del tutto, almeno.
A me sembra che in questa discussione lei stia indulgendo in ciò che, di solito, rimprovera a me: l'attitudine a generalizzare ed a prendere luoghi comuni per verità sacrosante... Sia chiaro: non voglio certo negare la validità dell'assunto secondo cui esistano differenze sostanziali tra la sessualità femminile e quella maschile.. Solo credo che questa differenza non sia iscritta nel DNA, non si trovi nella stanghetta del cromosoma X di cui noi maschietti, proprietari invece di un Y, siamo privi, ma abbia radici complesse e non scontate da analizzare.
Certo, al primo posto ci sono le differenze, introiettate nei secoli, tra le "conseguenze" possibili di un atto sessuale tra un maschio ed una femmina... È la femmina che "rischia" di passare i nove mesi successivi ad un atto sessuale per portare a termine una gravidanza ed il resto della vita ad accudire il frutto di quell'atto.... Atto che, invece, salvo implicazioni legali, ad un maschio potenzialmente non comporta alcuna possibile conseguenza. Ed è altrettanto vero che, proprio per questo motivo, per una atavica ricerca di un potenziale padre affidabile per la propria prole, la donna cerca di essere "selettiva" nella scelta dei propri partner sessuali.
Però tutto questo, con la scoperta di facili mezzi contraccettivi accessibili a tutti, è una considerazione che non ha più quasi ragione d'essere: resiste e resisterà ancora un bel po di tempo a livello inconscio, ma è destinata inevitabilmente a svanire col tempo mano a mano che la prassi concreta penderà il sopravvento sui reperti psicologici ancestrali.
Secondo me, invece, gioca un ruolo maggiore la cultura profondamente cattolica di cui è imbevuta la società italiana... Non dimentichiamoci che fino a non troppo tempo fa, alle donne si insegnava che "godere" durante un atto sessuale, anche "legittimo" col proprio consorte, era un peccato... Che le donne dovevano recitare, durante l'atto, la massima "non lo fo' per piacer mio ma per dare un figlio a Dio"... Tutto questo ha lasciato pesanti retaggi culturali nell'approccio al sesso che per secoli è stato inculcato alle donne...
Un grosso "colpo" a tutto ciò è stato dato dal tanto vituperato ( da Gloria ) '68, allorché, per la prima volta nella storia, le donne hanno "preteso" di riappropriarsi della propria sessualità.. Ma pensare che questa sorta di condizionamento culturale, tramandato da secoli da madre in figlia, possa svanire in pochi decenni è piuttosto irrealistico: persiste ancora, a livello inconscio, in moltissime donne.
Io sono stato molto spesso in passato, per motivi di studio e lavoro, all'estero, in particolare nei Paesi anglosassoni ( USA ma non solo ) dove questo retaggio è storicamente inesistente e posso riferire ( ma non pretendo che Gloria mi creda...;) ) di essere stato testimone/protagonista, in diversi casi, di comportamenti da parte delle donne del tutto assimilabili a quelli dei maschi... Sono stato "rimorchiato" nei bar, ho avuto diverse "esperienze" durate solo una notte con donne di cui il giorno dopo non ricordavo già più il nome ( e, sicuramente, neanche loro ricordavano il mio ). Sono anche fuggito, una volta, insieme ad un mio amico, da un "assalto" da parte di due ragazze ubriache ( esteticamente repellenti, ok ), che ci "inseguivano" urlandoci dietro "froci" ed "impotenti" perché non avevamo accettato le loro avance...

Fanno testo queste mie esperienze?... Sicuramente no... Però le ho riferite solo per cercare di instillare a Gloria quanto meno il dubbio che le sue certezze non siano proprio verità scritte sulle tavole della legge, valide sempre e comunque ed in ogni luogo.
Il comportamento umano è complesso è non è sempre iscritto nel DNA, ma dipende, piuttosto, da condizionamenti culturali stratificatesi nel corso dei secoli...
Ma non eterni ed immodificabili, soprattutto in tempi come i nostri, dove cambiamenti epocali si susseguono nell'arco di pochi decenni.

This post has been edited 1 times, last edit by "Tommaso Rossi" (Oct 9th 2019, 6:41am)


Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 479

Activitypoints: 1,500

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

100

Wednesday, October 9th 2019, 6:35am

Sono d'accordo con Juniz.
Donna e uomo cercano qualcosa di diverso, è insito nella loro natura.
Anche le migliori trombamicizie (viste da fuori) hanno dei retroscena diversi nella testa di lei e di lui.
Entrambi sicuramente non cercano una relazione o un sentimento profondo. Ma hanno comunque esigenze differenti. Lui, in parole povere, vuole farla godere e possederla, lei invece vuole divertirsi ma con qualcuno di cui fidarsi.

Come ha detto mi sembra Arianna in precedenza, però, ogni situazione ha la sua sfumatura e ogni relazione (anche di trombamicizia) le sue dinamiche ed equilibri e ogni persona i suoi pensieri ed esigenze.
Non possiamo pensare di poter generalizzare.

This post has been edited 1 times, last edit by "Elisa89" (Oct 9th 2019, 6:51am)


fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,171

Activitypoints: 21,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

101

Wednesday, October 9th 2019, 7:08am

Il mondo è bello perché vario...ma sta cosa non ci piace. Probabilmente la maggioranza delle donne non ama il sesso occasionale, ma ci sono alcune a cui piace. La maggioranza degli uomini invece non lo disdegna, ma ci sono uomini che non lo farebbero mai.
Appunto...il mondo è bello perché vario
Allontana da me questo calice.....

102

Wednesday, October 9th 2019, 11:54am

Si parla di "verità" che stanno su piani diversi, una non esclude l'altra.

Esiste una differenza fra uomo-donna, ed è una legge banalmente evolutiva, di specie.

Le donne che fanno "sesso occasionale" rendono meno valida o smentiscono la legge della specie ?

No, perché se ogni caso si potesse "analizzare" dall'interno si scoprirebbe che non è mai facile come la si racconta, ma ci sono tante piccole dinamiche spesso implicite, date per automaticamente "scontate" che vanno a confermare che le regole evolutive continuano ad avere un'influenza anche nell'individuo.

Poi esiste anche il fatto "culturale". Quindi il retaggio culturale si mescola con la "tendenza naturale".

Poi ci sono altre leggi, non meno universali ma piu' "individuali" nel loro manifestarsi che hanno un ruolo importante nel "risultato" esterno che poi si va ad usare come esempio, esperienza personale: Quelle di attrazione e seduzione.
Per citare Tommaso, al Bar negli Usa puoi trovare due donne brutte e ubriache non a caso rifiutate dal parterre maschile, così come nella stesso bar puoi trovare la "bellissima" inarrivabile che mai inseguirebbe per strada un uomo solo perché nel 2019 "puo' farlo".

Nel mondo delle relazioni, anche sessuali, non esiste perfetta "parità" per quanto mi riguarda. Due adulti che fanno sesso "ed è tutto facile" è cio' che si vede dall'esterno. Dall'interno poi c'è sempre un gioco di potere che non è mai uguale fra le parti o allineato.

In tal senso troviamo "maschi" che non trovano neanche una trombamicizia e devono pagare, e donne che ne potrebbero avere a palate e invece "non sfruttano l'occasione". La diversità non è solo questione di "volere è potere", a volte è anche non avere l'opportunità.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,171

Activitypoints: 21,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

103

Wednesday, October 9th 2019, 12:41pm

vabbè io sono un uomo e il sesso occasionale non interessa...pazienza. Mi leggo un libro
Allontana da me questo calice.....

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 154

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

104

Wednesday, October 9th 2019, 3:28pm

Si parla di "verità" che stanno su piani diversi, una non esclude l'altra.

Esiste una differenza fra uomo-donna, ed è una legge banalmente evolutiva, di specie.

Le donne che fanno "sesso occasionale" rendono meno valida o smentiscono la legge della specie ?

No, perché se ogni caso si potesse "analizzare" dall'interno si scoprirebbe che non è mai facile come la si racconta, ma ci sono tante piccole dinamiche spesso implicite, date per automaticamente "scontate" che vanno a confermare che le regole evolutive continuano ad avere un'influenza anche nell'individuo.

Poi esiste anche il fatto "culturale". Quindi il retaggio culturale si mescola con la "tendenza naturale".

Poi ci sono altre leggi, non meno universali ma piu' "individuali" nel loro manifestarsi che hanno un ruolo importante nel "risultato" esterno che poi si va ad usare come esempio, esperienza personale: Quelle di attrazione e seduzione.
Per citare Tommaso, al Bar negli Usa puoi trovare due donne brutte e ubriache non a caso rifiutate dal parterre maschile, così come nella stesso bar puoi trovare la "bellissima" inarrivabile che mai inseguirebbe per strada un uomo solo perché nel 2019 "puo' farlo".

Nel mondo delle relazioni, anche sessuali, non esiste perfetta "parità" per quanto mi riguarda. Due adulti che fanno sesso "ed è tutto facile" è cio' che si vede dall'esterno. Dall'interno poi c'è sempre un gioco di potere che non è mai uguale fra le parti o allineato.

In tal senso troviamo "maschi" che non trovano neanche una trombamicizia e devono pagare, e donne che ne potrebbero avere a palate e invece "non sfruttano l'occasione". La diversità non è solo questione di "volere è potere", a volte è anche non avere l'opportunità.

Sono d'accordo con te, ma solo al 90%...:D
Do anche io per scontato che ci sia una differenza sostanziale tra sessualità maschile e femminile... A differenza tua, però, io non penso dipenda da una "tendenza naturale" che, cioè, sia iscritta indelebilmente nel DNA..
Il differente ruolo giocato dagli uomini e dalle donne nel meccanismo della procreazione ha sicuramente avuto un ruolo fondamentale, ma nel senso che, implicando una differenza di "carichi" derivanti dalla maternità, ha influenzato, nei secoli, la differente attitudine delle donne nei confronti del sesso... Io sono convinto che, tra molti decenni magari, una volta entrata definitivamente nel sentire collettivo la separazione tra sesso e procreazione operata dai contraccettivi ( e svanita l'influenza delle morali religiose sulla sessualità ) queste differenze scemeranno..
Già adesso negli USA, privi di substrati culturali derivanti dalla morale cattolica e con la pratica contraccettiva ormai assorbita a tutti i livelli, le differenze sono meno eclatanti che da noi... Perché non sono solo donne brutte che vanno "a caccia" nei bar, ma pure ragazze piacenti o, comunque, "normali"... Che, evidentemente , non devono avere a disposizione tutte queste "occasioni sessuali" nella vita di tutti i giorni se poi ricorrono a quel sistema per fare sesso.

105

Wednesday, October 9th 2019, 4:24pm

A differenza tua, però, io non penso dipenda da una "tendenza naturale" che, cioè, sia iscritta indelebilmente nel DNA..
Poni che siamo "creature" adattabili, quindi non ti do "torto" sul fatto che il DNA abbia una struttura flessibile :D
(anzi, l'epigenetica sostiene appunto che anch'esso interagisce con i cambiamenti dell'ambiente)

Forse l'unica certezza è che ci si evolve secondo quella che è la maggiore "chance" di sopravvivenza.
Già adesso negli USA, privi di substrati culturali derivanti dalla morale cattolica e con la pratica contraccettiva ormai assorbita a tutti i livelli, le differenze sono meno eclatanti che da noi... Perché non sono solo donne brutte che vanno "a caccia" nei bar, ma pure ragazze piacenti o, comunque, "normali"... Che, evidentemente , non devono avere a disposizione tutte queste "occasioni sessuali" nella vita di tutti i giorni se poi ricorrono a quel sistema per fare sesso.
Pero' c'è anche da dire che "la modernità" e alcune correnti di pensiero che negano qualunque tipo di "diversità" sta portando (per quella che è la mia opinione) al forzare alcune tendenze e cio' crea delle "ipocrisie" e dei falsi miti che poi diventano "normalità".

E purtroppo credo che esistano molte ipocrisie e falsi miti attorno al sesso. Il femminile, come per "riscattarsi" dal passato vuole dimostrare a tutti i costi di essere "uguale" al maschio.

Sì ovviamente non sono solo le donne brutte che procacciano sesso, capisco cio' che intendi, ovvero a una mentalità "generalmente" piu' aperta da parte di tutti, lo credo.

Ho voluto puntualizzato perché poi, al di là della "cultura", ci sono anche alcune regole che agiscono direttamente sul soggetto e sul suo modo di "interagire" con un altro soggetto. Solo la "statica" puo' dare risposte ampie e matematiche, cio' che osserviamo a "occhio nudo" è sempre influenzato dalla nostra percezione e da "meccanismi" che sono invisibili. Ovviamente vale anche per me, per tutti.

Infatti queste a mio avviso sono "realtà" composte da diversi tipi di verità che non si auto-escludono. Banalmente il fatto che cambiando "prospettiva" uno non vede l'albero fuori la finestra, non significa che l'albero non esiste ma che da quella prospettiva, non è preso in considerazione.