Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

61

Friday, October 21st 2011, 12:59pm

Sto approfondendo svariate tematiche religiose spiegate "dagli adulti per gli adulti", e ti garantisco che, né frati né preti, durante i loro lunghi discorsi hanno mai parlato o fatto accenno alla maledizione divina, al fuoco eterno, e altre sciocchezze di questo genere.

La fede adulta è ben altra cosa.
Ci sarebbe da commentare molto di più, ma ci si impelaga su discussioni infinite che non portano a nulla perchè ognuno è fermamente convinto della propria posizione, ma a questa mi è d'obbligo rispondere.

Vedi, prima si prova a "indottrinare" il bambino, con la coercizione, il senso di colpa ecc.ecc. (hai presente il significato attuale del verbo catechizzare?) Poi, una volta che il bambino è cresciuto, si è confrontato con altre realtà, ha fatto confronti, ha imparato, ed è riuscito ad affrancarsi, almeno in parte, da queste favole, allora si prova a riprenderlo al laccio utilizzando altri argomenti ed altre tecniche.

Non è un caso che nell'antichità si dicesse che il messaggio cristiano andava trasmesso con la religione alle masse e con la filosofia agli "intellettuali", chiamiamoli così. Il discorso comunque non cambia, è "cerchiamo di accalappiare in tutti i modi possibili", e chi ne fa le spese sono i bambini. E badate bene (sempre il discorso alberi e frutti), ne conosco di gente che ha studiato dai preti o dalle suore, e non mi pare proprio che siano venuti fuori questi esempi di specchiata moralità, ma fin troppo spesso invece si tratta di persone con seri problemi a relazionarsi, per un eccesso o l'altro (troppo timidi/troppa rabbia).

Aggiungo per precisare che nemmeno io sono ateo, anzi, quando capita faccio intense discussioni anche con quelli...
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

62

Friday, October 21st 2011, 1:16pm

Se il pensiero di fondo di tutto il tuo ragionamento è che la fede debba "accalappiare" persone in tutti i modi possibili, e per far questo usi "oscure" tecniche di indottrinamento di massa (come emerge dal tuo discorso) è evidente che tutta la tua visione tiene conto di questo, e lo generalizza.

Forse, in certi ambienti della chiesa, qualcuno agisce così. Non lo so, ma non lo nego, per carità.
A me personalmente, nessuno m'ha mai obbligato.

E non mi risulta che dio abbia mai detto: "ho bisogno che tu mi segua, altrimenti non valgo una cicca".

Semmai Gesù, alle folle, diceva espressamente: "chi vuole seguirmi dovrà prendere la sua croce", "non getterò le mie perle ai porci", ed altre simpaticherie del genere. Che di certo non sono molto invitanti.
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

cl

Amico Inseparabile

  • "cl" is female

Posts: 1,574

Activitypoints: 4,847

Date of registration: Jul 26th 2010

Location: lazio

Occupation: commerciante

  • Send private message

63

Friday, October 21st 2011, 1:31pm

da tanto che sono iscritta qui non ho mai visto trovarsi daccordo sulla religione , se provi a dire la tua , sembri lindrottinatore , chi invece non crede a nulla , vuol indrottinare del nulla , be semplicemente la fede è un dono , non si impara non si acquista , non si studia neanche , o ce l hai o non ce l hai , e ti puo venire solo dal Divino , Divino che puo essere Dio , Geova , Allah , Budda , sempre di divinita si tratta , di mistero , che è nata con l uomo , e che fa parte di noi ed è inutile negarlo , perchè ci appartiene , perchè il mistero della vita , non è comprensibile dagli esseri umani e questo fa rabbia e frustazione , e questo porta ad ammazzare i cristiani copti , e fa fare le guerre sante , e fa dividere gli esseri umani , in categorie , Dio è uno unico , con tanti nomi , Dio è amore è pace è serenita , Dio è in ogni cosa , anche se dici il rosario o il mantra è la stessa cosa , purche tu sappia che é li ed esiste , Dio è sopratutto nel tuo fratello , nel tuo vicino ed in ogni essere umano che incontri , e non fa nulla che non hai l euro da dargli per l elemosina a volte basta il sorriso , e il dimostrare che siamo alla pari , io che hol euro e l altro che non lo ha , è nell umilta , è nel chiedere scusa , ma Dio è anche nel lottareper un mondo migliore , è nel dire no alle ingiustizie ,percio la fede è un dono , ti viene donata dall alto

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

64

Friday, October 21st 2011, 2:00pm

@summertime non la Fede, ma la Chiesa come istituzione. Le tecniche non sono oscure ma arcinote, e non metto in dubbio che anche nella Chiesa ci siano persone che non solo credano di agire per il giusto (questo è scontato, tutto quello che fanno sono convinti, salvo dolo, di farlo a fin di bene) ma riescono anche a farlo nel modo giusto, ma non è la regola e soprattutto non è stata la regola fino ad oggi.
Poi non si discute che il difetto non stia nel messaggio originario, ma in come questo viene poi applicato e tradotto. Non in quello che diceva Gesù, ma nell'uso che ne viene fatto tutt'ora.

@cl assolutamente sì, la fede è un dono ed è un gran dono, aiuta in tante cose. Lo studio non può fartela venire ma può farti conoscere meglio la dottrina in cui si "dovrebbe" credere. Purtroppo chi ce l'ha pretende di "convertire" gli altri, e chi non ce l'ha di "spiegare" l'assurdità del sentimento religioso.
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

65

Friday, October 21st 2011, 4:29pm

@summertime non la Fede, ma la Chiesa come istituzione. Le tecniche non sono oscure ma arcinote, e non metto in dubbio che anche nella Chiesa ci siano persone che non solo credano di agire per il giusto (questo è scontato, tutto quello che fanno sono convinti, salvo dolo, di farlo a fin di bene) ma riescono anche a farlo nel modo giusto, ma non è la regola e soprattutto non è stata la regola fino ad oggi.
Poi non si discute che il difetto non stia nel messaggio originario, ma in come questo viene poi applicato e tradotto. Non in quello che diceva Gesù, ma nell'uso che ne viene fatto tutt'ora.


Beh, questa è già una ipotesi più ragionevole, e meno assolutista.

Quindi, sostanzialmente si potrebbe dire che è un problema di persone.

Ovverossia, se nel mio percorso di fede ho la fortuna di incontrare persone spiritualmente in grado di farmi da guida (penso ad esempio ad un padre spirituale degno di questo nome) tenderò ad avvicinarmi sempre più al messaggio autentico di Dio.

Se invece la fede mi viene spiegata da persone rigide, moraliste, vecchio stampo, dogmatiche e tutto quello che di "marcio" esiste nella Chiesa, sicuramente quello che ne uscirà fuori sarà una schifezza totale.

Beh, se questa è la premessa che intendevi, io non posso che essere d'accordo.

Certamente le figure che hai avuto al tuo fianco, specie da bambino, hanno creato e influenzato la tua idea di fede. Un sacerdote ha un compito delicatissimo, può fare cose grandiose come può fare danni irreparabili se usa male il suo carisma.
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

66

Friday, October 21st 2011, 4:38pm

Perfetto, ci troviamo d'accordo allora :beer:
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

67

Friday, October 21st 2011, 4:52pm

Ciò non toglie però che, quando si entra in contatto col messaggio autentico di Dio, non si può restarne indifferenti - per tutta la bellezza, la saggezza e l'umanità di cui è permeato, e perché sostanzialmente è in accordo con la natura intima dell'uomo. Ma questo è un pensiero personale.

Quanto alle figure spirituali valide, beh posso parlare per me: io ho avuto modo di frequentare vari corsi presso i "frati minori" ad Assisi, ed l'ho trovata una esperienza così straordinaria e arricchente, che auguro a tutti di poter fare, almeno una volta nella vita.

E, per inciso, ho notato che i migliori sacerdoti - quelli che riescono a trasmetterti meglio e con più efficacia tutta la loro gioia di essere cristiani - sono tendenzialmente quelli che si sono convertiti alla fede dopo aver passato l'adolescenza nell'ateismo, nello sballo, nella depressione, nell'anarchia. Chissà perché...
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,864

Activitypoints: 27,025

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

68

Friday, October 21st 2011, 6:04pm

Questo e' un esempio di cultura seicentesca che voleva gli animali come macchine biologiche prive di sentimenti, Cultura che si e' protratta fino ai gioni nostri, mantenedo i piu nella completa ignoranza delle identità fra noi e i nostri fratelli animali.


E' strano, sai, perché questo concetto è scritto pari pari in un libro di G.C. Giacobbe, che mi pare tu sponsorizzi parecchio, qui...


Infatti avevo notato questo punto sul primo libro di Giacobbe. Quello delle seghe, mi pare. E' ovvio che giacobbe si intende di barche ma non di animali.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

This post has been edited 1 times, last edit by "doctor Faust" (Oct 21st 2011, 6:23pm)


doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,864

Activitypoints: 27,025

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

69

Friday, October 21st 2011, 6:17pm

Se poco poco ti prendessi la briga di provare a uscire da questi tuoi "dogmatismi" mentali, e approcciare la fede in un modo un po' più adulto, anziché rifarti a quegli stessi schemi, scoprirai che le cose stanno un po' diversamente.

Sto approfondendo svariate tematiche religiose spiegate "dagli adulti per gli adulti", e ti garantisco che, né frati né preti, durante i loro lunghi discorsi hanno mai parlato o fatto accenno alla maledizione divina, al fuoco eterno, e altre sciocchezze di questo genere.

La fede adulta è ben altra cosa.


Ho gia detto che conosco anche io di questa genete. Ma non fa storia perche chi esce dalla liturgia esce dal cattolicesimo.
Se fosse come dici tu si direbbe a chiare lettere che il preservativo e' raccomandato nei rapporti sessuali anche non occasionali, se si vuole evitare una gravidanza. Che uno e libero di scegliere se rifiutare o no le cure sul suo letto di morte. Che puo' anche chiedere che sia messo fine al suo tormento se non si sono soluzioni. Ma sopratutto che chi e' indegno va messo fuori dalla chiesa, come facevano i preti nel '50, che scomunicavano i comunisti. Chi si atteggia a difensore del cattolicesimo e poi ha una condotta contraria ai suoi principi morali andrebbe scomunicato, non ricevuto in udienza privata.

Hai una visione molto romantica della religione. Avrai i tuoi motivi, che non mi riguardano. Se hai incontrato persone utili e comprensive in qiell'ambito meglio per te, ma tieni presente che loro non possono ubbidire alla loro coscienza. Debbono ubbidire alla gerarchia.

E cosa sia la fede adulta, scusa e'...ma prima di volerlo insegnare, magari cresci ancora un po'.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

70

Friday, October 21st 2011, 6:29pm

Beh, la mia non sarà ancora pienamente adulta, ma la tua non lo è di sicuro, visto che son 5 pagine che ti sto parlando d'altro, ma tu riconduci tutto al fatto che, siccome l'istituzione "chiesa" in sé ha del marcio, allora tutto il resto non è degno di nota.

E tra l'altro, hai confermato che hai ancora in mente gli insegnamenti del catechismo ricevuti da bambino, ai quali ti attieni per le tue valutazioni.

Si dà il caso che quelli sono proprio i primi che andrebbero spazzati via, in un'ottica dell'adultità della fede.

Ma non mi pare proprio che su questo aspetto tu sia libero da pregiudizi, e in grado di intavolare un discorso con chi non ha le tue stesse idee. Il tuo approccio supponente lo dimostra.

Ed è un vero peccato.
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,864

Activitypoints: 27,025

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

71

Saturday, October 22nd 2011, 1:38pm

Lasciamo ai lettori l'ardua sentenza.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup: