Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


151

Wednesday, April 8th 2020, 4:51pm

Però va ricordato che Stephen Hawking si è sposato prima che insorgesse la sua malattia.

La malattia gli è stata diagnosticata nel 1963.
Lo stesso anno conobbe quella che diventò sua moglie. Ma si fidanzarono nel '64 e si sposarono nel '65.

Nel film "la teoria del tutto" si capiscono le tempistiche: In pratica lui ha conosciuto lei poco prima che ricevesse la diagnosi. Non erano fidanzati ma stava per nascere qualcosa fra loro. Lui dopo la diagnosi inizialmente allontana lei (ai tempi la diagnosi fu nefasta e gli diedero poco da vivere) ma lei insistette nel voler continuare questa relazione sposandolo.

Poi nel 1990 divorziato dal primo matrimonio sposò la sua infermiera nel 1995.

Nel 2006 comunque divorzio' anche nel secondo matrimonio, da lui definito molto passionale e tempestoso ...

Dal 2006 in poi è rimasto in buoni rapporti con l'ex moglie, figli e nipoti.

LuceOscura

Istinto selvaggio

  • "LuceOscura" is male

Posts: 917

Activitypoints: 2,876

Date of registration: Jun 17th 2016

  • Send private message

152

Wednesday, April 8th 2020, 5:27pm

Pardon, errore mio.

Pensare che sono anche un grande appassionato di astronomia. Ma ogni tanto perdo qualche colpo...
Non esiste ne bene ne male. Solo chi ha un potente e chi un debole istinto animale... Nelle mie arterie scorre la giungla !

153

Wednesday, April 8th 2020, 5:33pm

No figurati può capitare, alla fine sono dettagli.

Anche io prima avevo un'idea poi guardando il film biografico ho scoperto tanti piccoli particolari sulla sua vita che non sapevo.

Desperate

Pera Culona

Posts: 308

Activitypoints: 952

Date of registration: Jan 19th 2020

  • Send private message

154

Wednesday, April 8th 2020, 7:22pm

La Red Pill detto in parole povere sarebbe una visione politicamente scorretta di come avvengono le relazioni sentimentali e umane tra l'uomo e la donna. La Blue pill invece sarebbe la visione politicamente corretta, in poche parole la Red pill sarebbe il contrario di fran, che con il suo modo di pensare sembra identificarsi nella Blue pill più estrema.


Mmmh, fra uomo e donna non esiste il politicamente corretto, non è proprio contemplato, secondo me. Sono relazioni troppo legate a istinti di base assolutamente egoisti nella loro natura. All is fair in love and war, in amore e in guerra vale tutto, dice un proverbio secondo me molto azzeccato.


Se vuoi Desperate qui c'è un articolo più dettagliato:

https://www.ilredpillatore.org/2017/08/m…chi-sono-e.html


Grazie, ho iniziato a curiosare e conto di approfondire. L'autore tende un po' a dimenticare il fatto che pure le donne non sono tutte belle e questo crea problemi anche a loro, ma il blog sembra molto interessante e divertente :D
Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo.
J.W.Goethe

Desperate

Pera Culona

Posts: 308

Activitypoints: 952

Date of registration: Jan 19th 2020

  • Send private message

155

Wednesday, April 8th 2020, 8:05pm

Ussignur, ma il tizio però è un pelino...anacronistico, per non dire altro :-WD :dash:
Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo.
J.W.Goethe

DaliaBlu

Utente Fedele

  • "DaliaBlu" is female

Posts: 489

Activitypoints: 1,695

Date of registration: Jul 28th 2017

  • Send private message

156

Wednesday, April 8th 2020, 11:08pm

La Red Pill detto in parole povere sarebbe una visione politicamente scorretta di come avvengono le relazioni sentimentali e umane tra l'uomo e la donna. La Blue pill invece sarebbe la visione politicamente corretta, in poche parole la Red pill sarebbe il contrario di fran, che con il suo modo di pensare sembra identificarsi nella Blue pill più estrema.


Mmmh, fra uomo e donna non esiste il politicamente corretto, non è proprio contemplato, secondo me. Sono relazioni troppo legate a istinti di base assolutamente egoisti nella loro natura. All is fair in love and war, in amore e in guerra vale tutto, dice un proverbio secondo me molto azzeccato.


Se vuoi Desperate qui c'è un articolo più dettagliato:

https://www.ilredpillatore.org/2017/08/m…chi-sono-e.html


Grazie, ho iniziato a curiosare e conto di approfondire. L'autore tende un po' a dimenticare il fatto che pure le donne non sono tutte belle e questo crea problemi anche a loro, ma il blog sembra molto interessante e divertente :D

non è che lo dimentica, diciamo che tendenzialmente non le prende proprio in considerazione perchè appunto concentrato sulla conquista e lo studio di quelle belle. Quelle non belle sono nel migliore dei casi le comprimarie dell'attrice protagonista (la donna bella) :assi:

157

Thursday, April 9th 2020, 5:41pm

Anche io concordo che il tipo è troppo anacronistico e ha idee per certi verse troppo retrograde, soprattutto per quanto riguarda le libertà delle donne e la loro emancipazione. Infatti non mi rappresenta, e non ha certo inventato la persona che gestisce il blog il termine Red Pill, per altre cose invece pone spunti interessanti. Per chi volesse appronfondire l'argomento in maniera più "seria" gli consiglio di vedere su Netflix se c'è il documentario della regista Cassie Jaye intitolato semplicemente: The Red Pill. Parla di tutti gli svantaggi che sono costretti a vivere gli uomini nella società odierna. Ad esempio sono tutti concentrati sul body shaming femminile, e la fat acceptance, ma pochi analizzano quello che vive un maschio di bassa statura. Le umiliazioni che dovrà subire, che vanno dal rinfacciargli una presunta scarsa mascolinità/virilità, fino al giudicarlo non un vero uomo anche in altri aspetti della vita, come ad esempio la carriera professionale. Esistono siti di incontri dove le utenti di sesso femminile specificano NO: Bassi, grassi e calvi. Immaginate se facesse una cosa simile un uomo e scrivesse: no tipe che pesano più di 70 kg. Si scatenerebbe il finimondo, verrebbe immediatamente fatto a pezzi, e accusato di essere un mostro senza sentimenti, superficiale e stronzo. Probabilmente per una cosa del genere verrebbero montate su tramissioni TV, e le associazioni femministe denuncerebbero la persona in questione. Invece una donna che insulta un uomo per l'aspetto fisico è quasi perfettamente tollarata come cosa, anzi spesso anche incentivata.

Il bodyshaming, l'offesa per i difetti fisici come: la statura, una corporatura gracile, mancanza di muscolatura ecc. Sono molto più tollerati se rivolti verso un uomo rispetto ad una donna. E questo fa capire che a livello culturale bisognerebbe fare qualcosa e sensibilizzare le persone a non accettare il bodyshaming maschile cosi come giustamente non viene accettato, o quanto meno si cerca in qualche modo di costrastare quello femminile. Questo è un tema a cui tengo molto anche se io non ho nessuno dei difetti sopraccitati: non sono basso, la mia altezza è 1,80 cm certo non sono nemmeno un gigante, non sono certo esile peso 92 kg solidi, quindi è una cosa che non mi riguarda in maniera diretta ma ritengo questo un problema che deve emergere, e che deve essere preso in considerazione.

Con questo non voglio dire che una persona deve stare con chi non gli piace, è una cosa che non faccio nemmeno io, ma non nego mai una semplice conoscenza a una persona solo per il suo aspetto estetico. Con questo nemmeno voglio dire che è più grave insultare un uomo per l'aspetto estetico rispetto ad una donna, sono entrambe due cose molto gravi, solo la seconda spesso riceve il giusto sdegno sia dall'opinione pubblica che dalle persone in generale, mentre la prima no.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.