Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Pallidal

Giovane Amico

  • "Pallidal" is female
  • "Pallidal" started this thread

Posts: 297

Activitypoints: 916

Date of registration: May 23rd 2017

  • Send private message

1

Friday, July 28th 2017, 9:24am

La nostalgia del passato

Ciao ragazzi. In questi giorni pensavo che ci sono dei profumi , colori , rumori , immagini che mi rimandano a dei momenti della vita di cui ho nostalgia.
Ad esempio l'altro giorno ho sentito l'odore delle sigarette che fumavo a quindici anni di sgamo con le amiche.
Non mi ricordo il nome ma era un pacchetto blu.
E mi è venuto in mente quel momento quando sentivo che tutto era possibile , che avrei potuto fare qualsiasi cosa.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,871

Activitypoints: 27,046

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

2

Friday, July 28th 2017, 10:14am

E allora? tutti lo proviamo. Niente di strano.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Pallidal

Giovane Amico

  • "Pallidal" is female
  • "Pallidal" started this thread

Posts: 297

Activitypoints: 916

Date of registration: May 23rd 2017

  • Send private message

3

Friday, July 28th 2017, 10:21am

Si appunto .. Stavo chiedendo quali fossero per voi altri questi odori ecc.
Forse l'ho dato per sottinteso e non si capisce.

Diverso

Aiuto moderatore chat

  • "Diverso" is male

Posts: 1,929

Activitypoints: 5,943

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

4

Friday, July 28th 2017, 10:22am

RE: La nostalgia del passato


quel momento quando sentivo che tutto era possibile , che avrei potuto fare qualsiasi cosa.


Robe da piangere a dirotto e non fermarsi piu'. Cartoline che rappresentano momenti che non torneranno piu'. Ma non perche' non sia piu' possibile sentire quell'odore, quel sapore, vedere quel paesaggio, vivere quell'esperienza. Sono spesso tutte cose ancora possibili. Ma non ci sara' piu' lo stesso "contesto". Non e' piu' la stessa cosa. Quel cielo era veramente piu' blu. Penso capiti a tutti, e' inevitabile, almeno un po' di depressione esistenziale dovuta al fatto che la vita piu' va avanti e piu' peggiora, e' un fatto oggettivo. Penso che chiunque se potesse scegliere tornerebbe bambino, tornerebbe indietro, non avanti.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

Hagumi

Malinconia pervinca

  • "Hagumi" is female

Posts: 647

Activitypoints: 2,081

Date of registration: May 4th 2017

  • Send private message

5

Friday, July 28th 2017, 11:19am

Uh tantissime cose! Per quello che riguarda gli odori, non penso sia un caso che i favoriti corrispondano a ricordi. Nel mio caso l'odore di candele appena spente, l'odore della neve, del mare. Il tepore estivo/primaverile. Mi riscaldano, mi rilassano. Poi ovviamente le foto, e tutti ricordi come disegni, lettere, cartoline, regali che ho conservato gelosamente. Non li butterei mai via, anche se nel guardarli mi sale una forte nostalgia, un senso di vuoto, una stretta allo stomaco...ma poi sorrido.
----
"Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti."

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,889

Activitypoints: 24,023

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

6

Friday, July 28th 2017, 11:34am

Penso che tutti abbiamo questi momenti. Io per esempio riguardo sempre i biglietti e i disegni delle feste che mi facevano i miei figli quando erano piccoli. Ringrazio sempre per quei momenti.
La prima volta fa sempre male
La prima volta ti fa tremare
Sei tu sei tu sei tu chi può darti di più

(Subcomandante Fran)

TeddyBear

Utente Fedele

  • "TeddyBear" is male

Posts: 461

Activitypoints: 1,621

Date of registration: Feb 18th 2017

  • Send private message

7

Friday, July 28th 2017, 12:31pm

Tutti abbiamo le nostre "madeleine". Quando rivedo il mio primo orsacchiotto piango sempre, mi ricorda la mia prima infanzia. In generale, tutto ciò che mi ricorda quando ero bambino mi commuove.
E mi commuovono anche i ricordi legati al mio adorato cane: l'altro giorno ho rivisto un fiumiciattolo dove adorava zompettare, è stato come rivederlo in vita.

elettra7

Super Moderatore

  • "elettra7" is female

Posts: 3,618

Activitypoints: 10,328

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

8

Friday, July 28th 2017, 2:46pm

Robe da piangere a dirotto e non fermarsi piu'. Cartoline che rappresentano momenti che non torneranno piu'. Ma non perche' non sia piu' possibile sentire quell'odore, quel sapore, vedere quel paesaggio, vivere quell'esperienza. Sono spesso tutte cose ancora possibili. Ma non ci sara' piu' lo stesso "contesto". Non e' piu' la stessa cosa. Quel cielo era veramente piu' blu. Penso capiti a tutti, e' inevitabile, almeno un po' di depressione esistenziale dovuta al fatto che la vita piu' va avanti e piu' peggiora, e' un fatto oggettivo. Penso che chiunque se potesse scegliere tornerebbe bambino, tornerebbe indietro, non avanti.

Avrei scritto la stessa cosa!

ladyparsifal

Utente Attivo

  • "ladyparsifal" is female

Posts: 41

Activitypoints: 158

Date of registration: Jul 2nd 2015

Location: san costanzo

  • Send private message

9

Friday, July 28th 2017, 3:08pm

se ti sembrava tutto possibile..è perchè era tutto possibile...racconti struggenti come peter pan ci fanno capire bene quanta tragica naturalezza c'è nel diventare adulti,trovarsi d'un tratto in un mondo opaco,fatto di grigi anche se si cerca di distrarsene con colori fittizi...quei colori come di sogno non torneranno più,ne abbiamo un contatto solo nei sogni appunto,e questo è ciò che può consolarci a volte...l'età dell'oro che i grandi filosofi descrivono..l'infanzia,l'eterno ritorno...basta potrei scrivere per ore e passare a uno stato di psicosi parlando di questo...un abbraccio! :)

Bwndy

Amico Inseparabile

  • "Bwndy" is male

Posts: 1,467

Activitypoints: 4,668

Date of registration: Mar 16th 2016

  • Send private message

10

Saturday, July 29th 2017, 12:03am

Crescendo si sceglie, si sceglie una cosa piuttosto che un'altra, che viene esclusa. Scegliere è al tempo stesso escludere delle possibilità, che si riducono col tempo anche per questo, assieme agli altri mille motivi per cui crescendo tutto diventa più difficile e faticoso e stressante.

Io fino ai 16/17 anni sono stato felice. Quei ricordi nessuno me li porterà via. Per fortuna ho una buona memoria. Fanno malissimo quando le cose vanno male: il dolore nasce dal contrasto col presente, dalla consapevolezza che quei momenti non torneranno, che non si è la stessa persona e che certi cambiamenti sono irreversibili.

A proposito del passato, dei futuri irrealizzati io credo sia calzante un passo delle città invisibili di Calvino:
"-Viaggi per rivivere il tuo passato?- Era a questo punto la domanda del Kan, che poteva anche essere formulata così:- viaggi per ritrovare il tuo futuro?
E la risposta di Marco : - l'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e non avrà."

MB

Uno qualunque.

  • "MB" is male

Posts: 640

Activitypoints: 2,000

Date of registration: Aug 29th 2010

  • Send private message

11

Saturday, July 29th 2017, 6:13pm

Ci vivo in questa nostalgia, ci ho sempre vissuto: alle medie (10 anni) avevo già nostalgia delle elementari, era già tutto diverso, gli altri erano già tutti cambiati.
Certo, col passare del tempo le cose sono andate soltanto in peggio, e ho finito per attaccarmi a qualunque piccolo momento positivo mi sia accaduto fino ad oggi.
Non ho mai capito cosa mi abbia scatenato, da bambino, questa cattiva opinione del mondo, questa insofferenza verso le scelte sbagliate delle persone (perché penso che siano questi i motivi alla base di tutto), tutto sommato a quei tempi avevo una buona opinione dei miei. Saranno stati i compagni di scuola, boh. Fatto sta che ormai mi sono abituato a storicizzare immediatamente qualunque cosa e a considerarlo subito "passato".
Solo quando ho provato a gettarmi in un'avventura sentimentale ho poi avuto difficoltà a storicizzare gli eventi (mi ero aperto come non mai), però ora (dopo parecchi anni) posso dire di avere archiviato anche quelli.

12

Sunday, July 30th 2017, 9:26pm

Proust la chiamava sinestesia. :)
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

patuk

Giovane Amico

Posts: 135

Activitypoints: 443

Date of registration: Apr 16th 2013

  • Send private message

13

Tuesday, August 1st 2017, 10:02pm

Ce ne sono tanti di odori che a volte ricordo con nostalgia .
Sono soprattutto l'odore di zucchero filato che amavo da mangiare da bambino quando mio padre mi portava al parco giochi ,l'odore inconfondibile di un dolce tipico del mio paese (la graffa) fatta nello stesso parco giochi...amavo quel posto,amavo il giovedì ,era il gg in cui avevo la famiglia tutta per me .
Tutto questo non tornerà più
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo e non permettere mai alle tue ferite di trasformarsi in cio' che non sei.