Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

1

Monday, July 25th 2011, 2:13pm

cose ''preziose'' (Needful Things)

ciao.
prendo spunto da un titolo di un romanzo /film di stephen king,,,
innamoratissimo di lui ( ndr),,,

allora, il mio problema è;
mi infastidisce da morire chi è attaccato alle cose...tutte, in generale,,tutto cio' che nn è sentimento,,
tipo una macchina,,voi potreste rispondere,,ma cè la componente affettiva di una cosa,,
perfetto , la lasciamo fuori da queesta discussione,,xche ' è giusto che ci sia x certe cose,,
ma passiamo alle cose piu' futili,,,
un divano x esempio,,,ho conosciuto persone, che dopo aver acquistato un bel divano nuovo , nn ci si siede neanche, e nn fa sedere i figli, x paura credo che si rovini,,,
una posata col manico verde...xche puo' scolorirsi,,,dei bicchieri nuovi,,,
a proposito di bicchieri e posate,,,io nn ho mai capito xche quelle regalate ad un matrimonio,,rimangano x decenni in esposizione nel salone,,,dietro una vetrinetta,,,boh,,,
ma usatele cavolo , sono li x questo , nessuno vi ha ordinato di nn toccarle,,,sono elettrificate forse????
mi capitato di sentir dire,,,'''non toccate li xche' potrebbe rovinarsi con le manate''',,,ma che significa????
io a tutte queste persone ,, consiglierei di vivere sotto una campana di vetro,,cossi' ad ogni rintocco,,è probabile che ne vengano fuori,,,
ora mi viene in mente una frase di ''fight club'',,,detta da tyler ( brad pitt) ,,,che molti di voi avranno visto,,,
..'''le cose che possiedi,,,alla fine ti possiedono,,,'''....... appunto...parole sante tyler. :thumbup:
insomma sè capito cio' che voglio dire,,,,
mi piacerebbe leggere le vs opinioni in merito,,,ciao bella gente.

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" is male

Posts: 797

Activitypoints: 2,496

Date of registration: May 30th 2011

Location: Como

  • Send private message

2

Monday, July 25th 2011, 2:46pm

A volte ce la paura del cambiamento, del tempo che non torna più, dei ricordi e del crogiolarsi nel passato.
Spesso agli oggetti si legano le emozioni vissute nel periodo in cui li abbiamo avuti o utilizzati.

Quanta gente non butta mai via nulla e non perché quel vecchio orologio davvero valga qualcosa, o perché quel ciondolo da quattro soldi sia veramente importante.

Quelli sono solo dei significanti.
Il significato che c'è dietro è il ricordo di un periodo vissuto, del passato.

Anche a me a volte capita di trovare, scavando in qualche cassetto dimenticato della stanza meno usata, un oggetto che mi riporta di colpo ad un periodo della mia vita.
A volte mi capita di rimpiangere un momento felice o comunque vissuto intensamente solo vedendo un oggetto che è da allora che non toccavo o vedevo.

Ecco allora che se si inquinano questi feticci con il presente, perderanno questa proprietà che li lega così intensamente al passato.
Non si potrà avere il nostro bel flashback. Si sarà rotto l'incantesimo, portando tutto brutalmente al presente.

Io in genere, dò una bella scrollata di spalle e butto via l'inutile o recupero l'utile.
Sono già abbastanza bravo, a volte, a tormentarmi da solo, senza l'ausilio di stupidi strumenti.

Ma non tutti ci riescono.
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

3

Monday, July 25th 2011, 7:21pm

io penso alex70 che tu abbia un'atteggiamento utiliritaristico verso le cose (ho un oggetto: lo uso)

quello che ti da fatidio invece é l'uso "espositivo" (ho un'oggetto: lo mostro)

in genere questo comportamento si verifica quando queste cose: esprimono uno status simbol.

Se questo comportamento si applica a dei quadri od oggetti d'arte é plausibile...

Il problema stà negli oggetti "ibridi", e sono tanti: cristallerie, macchine di lusso, oggetti tenologici appena usciti (che fa 6 mesi varrano la metà), ecco il "rischio" è che diventino delle reliquie, dei sancta santorum sulla neoreligione del consumismo e apparire.

Non mi infastidisce l'atteggimento, lo disprezzo proprio, perché mette "in bella vista", l'inutile, il superfluo, in una società a rischio di un collasso economico e conseguenti conflitti di classe
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

4

Tuesday, July 26th 2011, 1:34am

Spesso agli oggetti si legano le emozioni vissute nel periodo in cui li abbiamo avuti o utilizzati.

Quanta gente non butta mai via nulla e non perché quel vecchio orologio davvero valga qualcosa, o perché quel ciondolo da quattro soldi sia veramente importante.

Quelli sono solo dei significanti.
Il significato che c'è dietro è il ricordo di un periodo vissuto, del passato.


certamente ildol,
concordo , di fatti nella presentazione del 3d ho voluto sottolineare , o meglio nn discutere sull affetto o la componente affettiva e/o di ricorsi che quegli oggetti evocano,,
il mio era piu' un '''' idolatrare'' a volte oggetti '''inutili' o ''utili'' al quotidiano , di quelle persone che ne fanno un componente affettivo inutile,,,nn legato a nessun ricordo,,,,
quello proprio nn mi piace,,,

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

5

Tuesday, July 26th 2011, 1:37am

Il problema stà negli oggetti "ibridi", e sono tanti: cristallerie, macchine di lusso, oggetti tenologici appena usciti (che fa 6 mesi varrano la metà), ecco il "rischio" è che diventino delle reliquie, dei sancta santorum sulla neoreligione del consumismo e apparire.

Non mi infastidisce l'atteggimento, lo disprezzo proprio, perché mette "in bella vista", l'inutile, il superfluo, in una società a rischio di un collasso economico e conseguenti conflitti di classe


ecco,,,,inutile,,superfluo,,,io aggiungerei deleterio x chi la vive cosi'...
xche la vive proprio male,,,,,con reazioni spropositate ,,,,verso chi vive, e nn verso chi è immobile,,,e sta li x farsi coccolare a sua insaputa,,,,

settepassi

Utente Attivo

  • "settepassi" is female

Posts: 60

Activitypoints: 215

Date of registration: Aug 6th 2011

  • Send private message

6

Sunday, September 11th 2011, 11:12am

alex7070, mi hai fatto proprio ridere! condivido pienamente quello che dici. Pensa che mi ricordo ancora quando a 8 anni andavo a casa della mia amica e la nonna ci faceva giocare in veranda sul terrazzo per non mandarci in salotto, il quale era chiuso con doppia mandata e l'unica volta che ce lo ha mostrato ricordo che il divano era intonso e incellofanato! Piuttosto che attaccarmi alle cose materiali, che sia anche un oggetto che mi ricorda qualcosa o qualcuno, preferisco fare dell fotografie. La fotografia, d'altronde, ti ritrae con le emozioni che stavi provando in quel preciso momento della tua vita; un oggetto che ritrovi in fondo ad un cassetto ti può suscitare varie emozioni ma mai esattamente quella che provavi nel momento in cui l'hai ricevuto. Sinceramente non capisco tutta questa voglia di trattenere la vita. Tutto evolve e noi dovremmo essere concentrati sul presente piuttosto che sul passato, bello o brutto che sia stato per noi. E poi, nel caso delle posate regalate a un matrimonio ed esposte dietro la vetrina di qualche mobile, oltre a restare inutilizzate e quindi completamente inutili, nel caso che il matrimonio finisca che razza di pensieri e sensazioni negative potrà mai portare a chi le vede lì ogni giorno? Io le butterei anzi, meglio ancora, le regalerei a chi ne ha veramente bisogno.

cambi24

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all'improvviso vi sorprenderete a fare l'impossibile. (San Francesco)

  • "cambi24" is female

Posts: 4,212

Activitypoints: 14,957

Date of registration: Dec 5th 2008

Location: Modena

Occupation: impiegata

  • Send private message

7

Sunday, September 25th 2011, 11:45am

ho conosciuto persone, che dopo aver acquistato un bel divano nuovo , nn ci si siede neanche, e nn fa sedere i figli, x paura credo che si rovini


:crazy: 8| :roftl: Purtroppo conosco anche io gente così e per me è gente che non vive bene........ :(
Se hai un oggetto devi usarlo, non si può aver paura di rovinarlo.
Conosco anche gente che tiene le porte della casa chiuse (cosa che odio e che mi rende claustrofobica! :wacko: ) perchè così gli ospiti non entrano in quelle stanze! Ma questo non c'entra con la discussione...... :bandit:
Per dire insomma che c'è che non vive bene, secondo me.
Io gli unici oggetti di cui sono gelosa e super attaccata sono i miei libri.......
E' la mia unica e vera passione leggere, perciò non li presto a nessuno!!! :cursing: :police: :assi:

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

8

Monday, September 26th 2011, 1:33am

Io gli unici oggetti di cui sono gelosa e super attaccata sono i miei libri.......
E' la mia unica e vera passione leggere, perciò non li presto a nessuno!!! :cursing: :police: :assi:


bhe , cambi...
questo ti è concesso ^^

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

9

Monday, September 26th 2011, 1:37am

E poi, nel caso delle posate regalate a un matrimonio ed esposte dietro la vetrina di qualche mobile, oltre a restare inutilizzate e quindi completamente inutili, nel caso che il matrimonio finisca che razza di pensieri e sensazioni negative potrà mai portare a chi le vede lì ogni giorno? Io le butterei anzi, meglio ancora, le regalerei a chi ne ha veramente bisogno.


sai settepassi, quante volte lho pensato ?
mi sono dimenticato di citare i piatti,,,
oddio i piatti almeno nei litigi pre separazione,,,andrebbero usati x tirarseli...cosi' uno scopo nella vita questi cavolo di piatti,,lo avrebbero,,, :P

sandras

e quindi?

  • "sandras" is female

Posts: 107

Activitypoints: 419

Date of registration: Mar 5th 2010

  • Send private message

10

Sunday, October 2nd 2011, 9:47am

ciao :)
parto dal concetto di non essere una persona generosa: non amo donare le mie 'cose' e per cose intendo esclusivamente oggetti.
detto questo, ho scoperto il piacere di donare davvero senza provare amore per qualcuno in particolare, quest'anno nel mio viaggio in kenya.
non ho visto la fame, la gente è allegra, ha da mangiare e da bere, ma si trova a vivere nelle capanne di fango senza strade asfaltate senza scarpe, con vestiti rimediati, insomma hanno di che vivere ma gli manca tutto quello che può rendere la vita meno faticosa (e più igienica considerato che la sanità in quei paesi è inesistente!!!)
perché per uno che è abituato a camminare senza scarpe, non è strano farlo! è la norma e gli va bene così (non tutti riescono a mettere le scarpe che gli si regalano)
cmnq, ho capito quanto per alcuni di loro fosse importante avere la sciarpettina che io avevo acquistato al mercato, piuttosto che il prendisole piuttosto che la crema per il viso...
beh, mi piaceva da morire la mia sciarpettina, mi stava divinamente, e ogni tanto ci ripenso (ahhhhh se avessi la mia sciarpina :D ) ma l'ho lasciata lì insieme ad un bel po' di altre cose, è stato l'unico viaggio in cui sono tornata con 2 kg in meno nei bagagli avendo acquistato cmnq una serie di cose inutili (piccole cose ma da tutti).
forse il fatto di essere così legati alle cose, dipende dal pensare di non poterle riavere? la paura dela perdita a volte s manifesta anche così...
wishful thinking... serendipità :sos:

dora

Forumista Incallito

  • "dora" is female

Posts: 4,735

Activitypoints: 15,244

Date of registration: Mar 14th 2010

Location: Zacatecas

Occupation: Dama della Nuova Spagna

  • Send private message

11

Sunday, October 2nd 2011, 10:03am

ma l'attaccamento alle cose se non in senso affettivo/di ricordo/di oggetto che ci ha accompagnato per un tratto importante di vit ma per il gusto del possesso....mi fa venire i brividi, così pure l'oggetto esposto, esibito come status symbol! In merito ai regali di matrimonio sono per le liste nozze, si evita così di collegare l'oggetto più o meno inutile alla persona, specialmente nel caso in cui il matrimnio fallisca e si evita di riempirsi la casa di cose che non servono. A proposito se un oggetto è fatto per servire, che serva è inutile farne una reliquia. Ed è bello donare agli altri!

alex7070

silenzioso

  • "alex7070" is male
  • "alex7070" has been banned
  • "alex7070" started this thread

Posts: 1,806

Activitypoints: 5,603

Date of registration: Oct 18th 2010

  • Send private message

12

Sunday, October 2nd 2011, 1:44pm

ma cè la componente affettiva di una cosa,,
perfetto , la lasciamo fuori da queesta discussione,,xche ' è giusto che ci sia x certe cose,,
ma passiamo alle cose piu' futili,,,

cambi24

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all'improvviso vi sorprenderete a fare l'impossibile. (San Francesco)

  • "cambi24" is female

Posts: 4,212

Activitypoints: 14,957

Date of registration: Dec 5th 2008

Location: Modena

Occupation: impiegata

  • Send private message

13

Sunday, October 2nd 2011, 4:52pm

il fatto di essere così legati alle cose, dipende dal pensare di non poterle riavere? la paura dela perdita a volte s manifesta anche così


Secondo me sì.
Faccio un esempio banale perchè riguarda un bimbo e si sa che i bimbi sono gelosi degli oggetti.
Sono andata a casa da un'amica che ha avuto un figlio ma io non l'avevo mai visto.
La prima cosa che mi ha detto quando mi ha visto è stata: "questo è mio!" (era un suo gioco).
Non l'ha detto solo perchè era suo, ma perchè aveva paura che glielo rubassi... :D

Helga71

Ogni pensiero che concepiamo crea il nostro futuro . Il punto di potere è sempre nel momento presente .

  • "Helga71" is female

Posts: 71

Activitypoints: 262

Date of registration: Sep 28th 2011

  • Send private message

14

Thursday, October 6th 2011, 2:08pm

grande Alex7070, mi hai fatto ridere , sei mai stato in una casa dove per entrare devi usare le pattine altrimenti stai sull'uscio ... io si che patetici che sono non riescono proprio a vivere , chissa' la loro mente dove si è impantanata, purtroppo sono sterotipati , e giusto vivere cosi' e vedono te come un'alieno , che ti butti sul divano , che mangi un panino in santa pace .....( che orrore)... si c'è ancora tanta gente schiava dai dettami altrui.

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

15

Thursday, October 6th 2011, 2:16pm

Ciao, la cosa ancora più brutta è quando questo raggiunge dei livelli patologici, per cui non solo l'oggetto da mettere in mostra non può essere sfiorato, ma persino di oggetti d'uso comune viene snaturata la funzione, oppure questa passa poi attraverso precisi rituali per non "rovinarli" (in realtà per non minare il fragile equilibrio del poveretto).

Una volta ero infinitamente di più attaccato alle cose, poi crescendo in tutti i sensi e con un po' di lavoro interiore, sono arrivato ad un punto in cui incasso bene anche delle perdite o dei danneggiamenti, ma che fatica e quanta strada per arrivarci!
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni