Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

robyper

Utente Attivo

  • "robyper" is male
  • "robyper" started this thread

Posts: 80

Activitypoints: 275

Date of registration: Sep 4th 2019

Location: Roma

  • Send private message

1

Thursday, September 5th 2019, 10:48pm

Cos’e per voi la notte?

Ciao!
Parto da una domanda semplice quanto immensamente complessa per me...
Cos’è per voi la notte?...
Per me è il momento in cui mi sento più “vero”.. il momento in cui euforia, paura, ansia, eccitazione diventano reali e intime...
Il momento in cui la mente tira fuori le paure o i desideri più nascosti... che affronto da solo senza possibilità di confronto se non con me stesso...
Una specie di momento magico in cui tutto sospeso...
Volevo sapere che ne pensavate :)
Ciao!

Abissoevuoto

Utente Attivo

  • "Abissoevuoto" is male

Posts: 76

Activitypoints: 312

Date of registration: Jul 26th 2019

  • Send private message

2

Thursday, September 5th 2019, 11:35pm

A me ora come ora la notte mi fa soltanto ricordare che è finita un'altra giornata, che si accumula a tutte le altre in cui sto cercando di sbloccarmi e non ci riesco :(

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

3

Friday, September 6th 2019, 8:17am

La notte cambia significato nel tempo, dipende dall'età che hai e dal periodo che stai passando.
Per me è un momento a volte critico perchè come dice l'opener sei solo con te stesso e i reali e razionali pensieri emergono chiari, senza l'euforia o la rabbia o la fretta della giornata.
In periodi con giornate particolarmente stressanti tra lavoro e mestieri di casa, la notte è la fine di questa stanchezza, è il momento in cui stacchi la spina e puoi rilassarti, magari coccolando tuo marito o tua moglie che ti fanno sentire al sicuro.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 144

Activitypoints: 453

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

4

Friday, September 6th 2019, 8:39am

vorrei fosse il momento in cui stacco dal mondo reale, dalle situazioni stressanti, da tutto, e mi ricarico. e invece così non è, perchè non ho mai un sonno ristoratore ma sempre micro sonni e talvolta, come stanotte, sogni strani e assurdi.

sono nervoso di giorno ed inquieto di notte.

per me è fondamentale riposare da solo. sono stato costretto per anni, da sposato, a condividere il letto ed è la cosa più nefasta per il mio riposo.
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,220

Activitypoints: 3,758

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

5

Friday, September 6th 2019, 12:15pm

Per me è il momento in cui mi sento più “vero”.. il momento in cui euforia, paura, ansia, eccitazione diventano reali e intime...
Il momento in cui la mente tira fuori le paure o i desideri più nascosti... che affronto da solo senza possibilità di confronto se non con me stesso...
Una specie di momento magico in cui tutto sospeso...
Volevo sapere che ne pensavate


Bellissima descrizione e ...fortunato tu, a viverla così! ;)

Concordo con Elisa che molto dipenda dal tipo di momento che si sta attraversando e dall'età.

Nel mio caso la notte amplifica le ansie.
Quanto ad affrontare da soli paure e desideri nel solo confronto con se stessi...sincera : penso lo si faccia anche di giorno, se si ha inclinazione a questa autonomia, ma ...almeno nel mio caso, ripeto...la notte non aggiunge altro che enfatizzazione dell'ansia, che regolarmente si dissolve al mattino... :huh:

robyper

Utente Attivo

  • "robyper" is male
  • "robyper" started this thread

Posts: 80

Activitypoints: 275

Date of registration: Sep 4th 2019

Location: Roma

  • Send private message

6

Friday, September 6th 2019, 12:49pm

Bellissima descrizione e ...fortunato tu, a viverla così!


@gloriasinegloria: diciamo che sono fortunato se i pensieri sono positivi... in questo periodo non molto ma sono fiducioso che migliorerà...
ultimamente sono nella tua stessa situazione, la notte amplifica la parte "buia" della mia psiche... (cerco di mettere i programmi piu noiosi per crollare in fretta per smettere di pensare)...

sull'affrontare paure e desideri di giorno sono d'accordo ma la quantità di distrazioni rende meno "pesante" a volte la mia riflessione...

@aconito: hai provato con qualche tisana o infuso naturale per provare a prendere sonno più profondamente? o magari con qualche programma di politica.. di questi tempi sono soporiferi :D

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,853

Activitypoints: 5,573

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

7

Friday, September 6th 2019, 2:37pm

Fino ai 30 anni la notte per me è stata magia e "rompete le righe", momento di sogni a occhi aperti, di improvvisate amichevoli e familiari con spaghettate e uscite e passeggiate, di concerti e danze fino all'alba, amori e libertà. Poi col tempo è diventato lo spazio di riposo e di rifiato da giorni frenetici, poi uno spazio di apprensione in più per problemi di salute dei miei cari... ma è stata sempre uno spazio molto "vivo". Ora è una specie di terra di nessuno. Se non ho troppi problemi ad addormentarmi, è un momento benedetto di crollo e stacco. Se ci si mette anche l'insonnia, una tremenda rottura di palle in cui i pensieri malinconici prendono il sopravvento.

In ogni caso, sempre meglio della mattina :rolleyes:

robyper

Utente Attivo

  • "robyper" is male
  • "robyper" started this thread

Posts: 80

Activitypoints: 275

Date of registration: Sep 4th 2019

Location: Roma

  • Send private message

8

Friday, September 6th 2019, 2:42pm

Fino ai 30 anni la notte per me è stata magia e "rompete le righe", momento di sogni a occhi aperti, di improvvisate amichevoli e familiari con spaghettate e uscite e passeggiate, di concerti e danze fino all'alba, amori e libertà. Poi col tempo è diventato lo spazio di riposo e di rifiato da giorni frenetici, poi uno spazio di apprensione in più per problemi di salute dei miei cari... ma è stata sempre uno spazio molto "vivo". Ora è una specie di terra di nessuno. Se non ho troppi problemi ad addormentarmi, è un momento benedetto di crollo e stacco. Se ci si mette anche l'insonnia, una tremenda rottura di palle in cui i pensieri malinconici prendono il sopravvento.

In ogni caso, sempre meglio della mattina :rolleyes:


pienamente d'accordo... l'età e gli impegni cambiano le prospettive e tutto quanto... comprese le sensazioni notturne... ovviamente a 20 anni non conoscevo l'ansia e stavo benissimo... e la notte era quasi sempre momento di felicità (amicizie amore sesso)...
ora concordo... dipende molto dalla giornata... brutta cosa l'età... :D

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,853

Activitypoints: 5,573

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

9

Friday, September 6th 2019, 4:34pm

ti dirò, è vero che l'età conta ma fino ad un certo punto. Molto più conta un po' di fortuna e lo stato d'animo...nei momenti con meno preoccupazioni e dolori (io ho affrontato un 15ennio con botte terribili per una serie di malattie in famiglia) mi sono goduta nottate serene e/o di grande divertimento fino a qualche anno fa :D

aiki92

Utente Attivo

  • "aiki92" is female

Posts: 47

Activitypoints: 197

Date of registration: Sep 5th 2019

Location: near turin

  • Send private message

10

Friday, September 6th 2019, 4:56pm

sinceramente io vedo la notte come il momento in cui cerco di capire come deve essere lasciare questo mondo
non so, ci penso spesso, forse perchè mi chiedo spesso come deve essere morire
non fraintendetemi non voglio morire
non adesso
ho passato da un pò quel periodo, però è strano
come a volte si sta pensando qualcosa e poi gli occhi si chiudono e tutto il resto scompare
è una sensazione strana se ci si pensa con consapevolezza, almeno per me
mi riferisco più che altro al momento in cui si è a letto pronti a dormire, durante le ore precedenti faccio tutt'altro xp
però ormai è diventato come un rituale per me

probabilmente questa è la risposta più nonsense del thread

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,220

Activitypoints: 3,758

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

11

Friday, September 6th 2019, 6:46pm

In ogni caso, sempre meglio della mattina


Concordo su tutto ma non sulla frase quotata.
Perchè (io lo dico e magari può essere utile a qualcun altro, chissà) al mattino trovo molto funzionale, prima di alzarmi dal letto, fare un rapido reset della giornata che mi aspetta.
Ovviamente le incombenze indesiderate superano alla grande quelle desiderabili.
Però mi concentro sempre sulle cose desiderabili che posso fare per prime, e così mi alzo positiva.
La luce del giorno, nel mio caso, dirada altre ansie collaterali, mentre il gradimento delle cose a cui ho dato la priorità della mia giornata ...è come se desse più forza anche per affrontare le altre.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 144

Activitypoints: 453

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

12

Friday, September 6th 2019, 6:53pm

Bellissima descrizione e ...fortunato tu, a viverla così!


@gloriasinegloria: diciamo che sono fortunato se i pensieri sono positivi... in questo periodo non molto ma sono fiducioso che migliorerà...
ultimamente sono nella tua stessa situazione, la notte amplifica la parte "buia" della mia psiche... (cerco di mettere i programmi piu noiosi per crollare in fretta per smettere di pensare)...

sull'affrontare paure e desideri di giorno sono d'accordo ma la quantità di distrazioni rende meno "pesante" a volte la mia riflessione...

@aconito: hai provato con qualche tisana o infuso naturale per provare a prendere sonno più profondamente? o magari con qualche programma di politica.. di questi tempi sono soporiferi :D
la tv di notte non la guardo, neanche ce l 'ho in camera. riguardo alle tisane, si che le ho provate; ma mi fanno effetto poco sonnifero e molto diuretico, quindi capisci che siamo punto e a capo
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,853

Activitypoints: 5,573

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

13

Friday, September 6th 2019, 7:04pm

Dopo un lutto importante la mattina è l'inizio di giornate sulle quali ti concentri sull'assenza della persona amata, e pensi anzi senti che ti devi accollare tutto alla luce di questo peso dolorosissimo.
Prima,cioè fino a quasi 5 mesi fa, anche nella battaglia con la malattia, la mattina era il mio, anzi il nostro, momento preferito: giù dal letto per un'altra giornata-grazia-di-Dio, spalancare le finestre , cambiare l'aria , via col caffé e la sua fragranza per tutta la casa assieme a quella dei dolci del bar che tira su la saracinesca, radio, chiacchiere, traffico mattutino, tv, la carica di voglia di vivere travolgente di mia mamma che era un antidepressivo naturale, e s'ingranava.

Penso che per un risveglio non altrettanto bello ma quantomeno più sereno e meno pesante dovrò aspettare ancora un bel po'...

Germano

Utente Attivo

  • "Germano" is male

Posts: 13

Activitypoints: 53

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

14

Friday, September 13th 2019, 10:14am

Finita l'adolescenza, la notte resta un lasso di tempo in cui ci si può spegnere...sempre che non si soffra di insonnia.

Personalmente mi addormento subito ma soffro di insonnia mattutina.
In questo periodo della mia vita se penso alla parola "notte" penso a "speriamo di riuscire a dormire abbastanza"-

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 144

Activitypoints: 453

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

15

Friday, September 13th 2019, 1:32pm

In ogni caso, sempre meglio della mattina


Concordo su tutto ma non sulla frase quotata.
Perchè (io lo dico e magari può essere utile a qualcun altro, chissà) al mattino trovo molto funzionale, prima di alzarmi dal letto, fare un rapido reset della giornata che mi aspetta.
Ovviamente le incombenze indesiderate superano alla grande quelle desiderabili.
Però mi concentro sempre sulle cose desiderabili che posso fare per prime, e così mi alzo positiva.
La luce del giorno, nel mio caso, dirada altre ansie collaterali, mentre il gradimento delle cose a cui ho dato la priorità della mia giornata ...è come se desse più forza anche per affrontare le altre.
come fai a fare un reset di una cosa non ancora avvenuta / vissuta?
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO