Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Ipazia;

Sulla cattiva strada

  • "Ipazia;" is female
  • "Ipazia;" started this thread

Posts: 686

Activitypoints: 2,355

Date of registration: Jun 5th 2014

  • Send private message

1

Sunday, September 28th 2014, 11:07pm

Sentimento di superiorità nel vedere gli altri che si ammazzano di schifezze

E' da un po' di tempo che ho iniziato una dieta fai da me.....fai da me,perché trovavo la dieta della dietologa noiosa,ripetitiva...ho preso solo qualche spunto diciamo.
Il fatto è che la cosa mi sta "prendendo"....considero una provocazione ogni qual volta mia madre cucina una torta,odio il fatto che mio padre metta lo zucchero sulla macedonia,vado su tutte le furie se i miei mi offrono una pizza durante la settimana,sapendo bene che la mia dieta ne prevede una solo una volta alla settimana (inevitabilmente nel week end).....

Ma soprattutto....guardare gli altri mangiare a scuola,abbuffarsi di schifezze dalle macchinette,farsi una pizzona alle undici del mattino mi fa salire un sentimento di superiorità che trovo abbastanza insano.Poi mi metto a guardare (nelle ragazze),le loro gambe cellulitiche e i loro sederi enormi e mi diverto a guardare come si vantano (spesso più sono grasse e più se la tirano)credendosi delle dee insieme alle loro amiche,inarrivabili,mentre si mangiano la pizza e si bevono le bibite zuccherate.

Ora,io so che questo è sbagliato....ma mi fa sentire tremendamente bene...le vedo mangiare,e mi sento spronata a esimermi dal farlo...in più vorrei dimagrire qualche altro chiletto,ma non è questo il punto...la situazione con la bilancia è abbastanza sotto controllo...il problema è il mio rapporto con il cibo.Sta diventando sempre più ossessivo,e ogni volta che nel week end mi concedo il dolcino o la pizza sento subito il bisogno di stare a stecchino il giorno dopo,semplicemente perché mi fa sentire bene.
Consigli?
There is a crack in everything
That’s how the light gets in.

Kabiria

Utente Avanzato

Posts: 769

Activitypoints: 2,406

Date of registration: Oct 30th 2013

  • Send private message

2

Tuesday, September 30th 2014, 3:26pm

"Ora,io so che questo è sbagliato....ma mi fa sentire tremendamente bene...le vedo mangiare,e mi sento spronata a esimermi dal farlo.."

ecco,appunto..è sbagliato :)
e secondo me intuisci anche bene il perchè..

"Consigli?"

riflettere sul fatto che se si prova così tanto gusto nell autocontrollo alimentare, c'è altro che si sta tentando di coprire nella nostra vita..
stai corteggiando una cosa malsana

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 509

Activitypoints: 1,384

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

3

Tuesday, September 30th 2014, 5:13pm

D'accordo con Kabiria,
si tratta di una specie di euforia, un sentirti su di giri di natura decisamente egoica, questi stati d'animo celano vissuti di onnipotenza che è meglio tenere d'occhio... mi sembra di capire che spesso questi stati siano collegati ad un rigido controllo alimentare o al vero e proprio dgiuno e certamente anche all'intensa attività fisica,e a volte ad entrambi. Asceti e mistici di ogni epoca hanno vagato in questi territori perigliosi e quale sia il confine tra squilibrio e illuminazione è sovente difficile da stabilire...
In ogni caso credo che gli eccessi non siano mai amici del vero benessere, nemmeno gli eccessi di benessere.

4

Tuesday, September 30th 2014, 5:40pm

Sta diventando sempre più ossessivo,e ogni volta che nel week end mi concedo il dolcino o la pizza sento subito il bisogno di stare a stecchino il giorno dopo,semplicemente perché mi fa sentire bene.
Che peraltro è uno dei modi migliori per ingrassare. Non il dolcino o la pizza, ma il giorno di restrizione.
sapendo bene che la mia dieta ne prevede una solo una volta alla settimana (inevitabilmente nel week end).....
Vuoi il mio parere? Secondo me da punto di vista nutrizionale è sbagliato.

Cioè è la solita solfa delle diete: Si restringe tutta la settimana, della palestra manco l'ombra, poi nel week SBAM si culminano tutte le insoddisfazioni represse con la pizza e sono tipo 600kcal concentrate in un solo pasto. In genere poi la si mangia alla sera e cosa se ne fa l'organismo di così tanto carburante? Nulla. Lo mette da parte.

Per dimagrire bisogna introdurre una lieve quantità di kcal in meno rispetto al proprio fabbisogno calorico, o in alternativa (più consigliato) fare un'attività fisica che bruci l'eccesso. Per mantenersi basta bruciare quanto si introduce.

Il digiuno fa rallentare il metabolismo basale, e il corpo avvertendo il rischio non tocca le riserve di grasso ma prende prontamente energia dalla massa magra. Il dimagrimento che si avverte, per altro istantaneo e questo la dice lunga è una semplice perdita di tono muscolare. Il nostro corpo dopo aver utilizzato tutte le riserve di glicogeno già presenti nell'organismo intacca i grassi SOLO dopo circa 30/35 minuti di attività fisica continuata a media intensità. Davvero è il caso di digiunare nel tentativo di rimettersi in pari?

Poi mi metto a guardare (nelle ragazze),le loro gambe cellulitiche e i loro sederi enormi e mi diverto a guardare come si vantano (spesso più sono grasse e più se la tirano)credendosi delle dee insieme alle loro amiche,inarrivabili,mentre si mangiano la pizza e si bevono le bibite zuccherate.
Ma sì sicuramente sbagliano, vuoi anche a causa di una diseducazione alimentare sui cui non hanno piena responsabilità.

Voglio farti riflettere però: Io sono tracagnotta, nel senso non essendo alta per me anche 3kg in più significa mettere subito un sederone grande come transatlantico.
Ho la cellulite perché nella mia vita ho fatto diversi errori nel senso, sono stata una sedentaria, e se tu mi vedessi mi giudicheresti male come le tue coetanee a scuola. Adesso però ho cambiato il mio percorso e come ho scritto in un altro thread simile e mi sto impegnando al massimo per migliorare. Sia per quanto riguarda dieta che allenamento.

Prima anche io giudicavo male come te, sia gli altri e sopratutto me stessa. Nel senso: in genere chi è pesantemente critico con se stesso lo è ovviamente anche con gli altri. E mentre criticavo gli altri, e la vedevo "facile" per me, mi sono accorta che invece le cose non stanno così.

Frequentare l'ambiente "della palestra" mi ha fatto cambiare prospettive. Ho visto ragazze con il triplo del mio peso corporeo impegnarsi duramente per ottenere un risultato: che se le avessi viste (le stesse) fuori le avrei giudicate subito male: magari pensando "Scusa ma non ti vedi? vai in palestra!". Eppure ci stavano provando nel modo più giusto.

Poi vedo tante MAGRISSIME, senza alcun merito. Magre perché si flagellano con regimi alimentari assurdi. Questo mi dispiace dirlo: Non è impegno, non è sacrificio, e sopratutto non è disciplina.
Ingrassare è facile, a volte non è neanche pienamente volontario: Vedi le mense delle scuole che propinano pizza e macchinette in ogni dove, è difficile veramente difficile data la vita moderna: Troppa disponibilità alimentare e quando la situazione sfugge di mano e si capisce l'entità del danno è sempre troppo tardi.

Quindi sicuramente chi beve coca cola come se non ci fosse un domani non è da ammirare. Ma nemmeno chi sceglie di non mangiare per ottenere (facilmente) dei risultati.
In entrambi i casi: per come la vedo io non è rispetto per il proprio corpo.

Ipazia;

Sulla cattiva strada

  • "Ipazia;" is female
  • "Ipazia;" started this thread

Posts: 686

Activitypoints: 2,355

Date of registration: Jun 5th 2014

  • Send private message

5

Tuesday, September 30th 2014, 9:42pm

Sono d'accordo sul fatto che sia rischioso,o quantomeno stressante,alimentarsi così....anche perché si arriva sempre all'abbuffata liberatoria (per me anche solo un pacchetto di schiacciatine è uno strappo allarmante,perché sono piene di grassi idrogenati) che non porta a niente,se non a sentirsi in colpa e a ripartire più "carichi" tenendosi a regime il giorno dopo...

@juniz

Hai ragione...non è rispetto per il proprio corpo...è un modo nevrotico di cercare di tenersi in linea...ma io non sono mai andata d'accordo con le vie di mezzo.Avere il controllo sulla mia dieta mi fa sentire bene,perché -essendo io una vera amante del buon cibo- mi fa sentire in un certo senso indipendente da una cosa così stupida...e pensare che molte persone sono appagate da questo e riescono a passare sopra all'amore per il proprio corpo è qualcosa che in un certo senso mi disgusta.

Forse ho esagerato,nel senso che non giudico male una persona in quanto grassa,o con la cellulite...bensì provo una sensazione di distacco ironico e di superiorità quando vedo alcune mie compagne di classe il cui sedere a 18 anni è il sedere di una sessantenne in forma (ma non sempre),abbuffarsi di roba ipercalorica dalle macchinette...(le stesse che si vestono poi in modo "provocante",con leggings che se si chinano rischiano di esplodere o magliette così attillate da rischiare di accecare qualcuno,nel caso partisse un bottone).

...le macchinette...trovo veramente assurdo che in una scuola ci siano tre macchinette per piano in cui si può acquistare SOLO E SOLTANTO cibo spazzatura...forse esagero,ma sembra quasi un invito all'obesità,una vera "cattiveria"...perché è ovvio che quando esci per l'intervallo alle undici,dopo tre ore di lezione ,se fai una colazione fatta solo di caffè e due biscotti secchi,ululi dalla fame.
Io di solito ripiego con una di quelle barrette del cavolo da 80 calorie....

Prendo tutto sul personale...mi innervosisco moltissimo quando qualcosa o qualcuno attenta alla mia dieta...

Comunque faccio attività fisica...l'ho praticamente sempre fatta.Vado a correre un giorno sì e uno no per circa quaranta minuti,poi faccio addominali e squat a vuoto.

Secondo te dovrei proprio eliminarla la pizza? non ci bevo dietro la coca cola..e la prendo sempre o rossa o margherita.L'unico strappo in piena regola,di quelli fatti alla cavolo nel week end,è il cocktail del sabato sera...quella è una botta di calorie abnorme.
There is a crack in everything
That’s how the light gets in.

This post has been edited 3 times, last edit by "Ipazia;" (Sep 30th 2014, 10:08pm)


6

Tuesday, September 30th 2014, 11:37pm

Ma se corri 40 minuti un giorno sì e un giorno no, hai davvero problemi di peso? :huh:

Nella dieta devi tenere conto di questa attività aerobica mi raccomando, 40min di corsa (non so il tuo ritmo) hanno la loro rilevanza. Considerando tutte le altre attività che una persona nella vita svolge: non vorrei che tu andassi eccessivamente "sotto" con le kcal. Sta attenta!

Ora, non conosco i tuoi obbiettivi ma...per dimagrire ci sono complessivamente tre scelte: diminuire le kcal attraverso l'alimentazione e lasciare fare tutto al proprio metabolismo, in alternativa mangiare normalmente (che non significa strafogarsi) e destinare la sottrazione del superfluo all'attività fisica, fare entrambi MA con una particolare ATTENZIONE alla dieta perché potrebbe non sostenere l'allenamento: cosa di cui dietologo o nutrizionista devono essere informati.

E comunque il terzo caso è per chi deve perdere mole di grasso consistenti.

Il bello di fare attività fisica è che puoi concederti dei piaceri, quindi a mio avviso non dovresti farti questi problemi. L'esempio della pizza che ti ho riportato prima è per quelle persone che affrontano la classica dieta da rivista pre-estate. Non hanno mosso un dito tutto l'anno, poi vogliono rimediare con diete drastiche che promettono miracoli, e finisce che si ammazzano di cibo perché giustamente hanno l'organismo in crisi.

Se la tua dieta, (e la parola della dietologa non va messa in discussione) prevede una pizza vuol dire che ci può stare. Ma io ti consiglio di non essere troppo rigida in genere: cioè segui già una "dieta", fai attività fisica, non è un problema se ti mangi un dolcino, ma neanche se ne mangi due...altro che stare a stecchetto...perché?

Ipazia;

Sulla cattiva strada

  • "Ipazia;" is female
  • "Ipazia;" started this thread

Posts: 686

Activitypoints: 2,355

Date of registration: Jun 5th 2014

  • Send private message

7

Wednesday, October 1st 2014, 9:38pm

Infatti sono già sottopeso...solo che ho una struttura fisica piuttosto androgina,sono piuttosto alta...poco seno...e almeno l'essere magra mi fa sentire un po' aggraziata.

Qualche piacere me lo concedo ( ovviamente no fritti e schifezze da mc donald) ...è l'atteggiamento del dopo che è sbagliato.E poi tutti partono dal presupposto che se uno è già magro non ha ragioni di essere rigido nell'alimentazione...poi ho esagerato a volte,quest'estate mi è capitato una volta di svenire dopo essermi un po' "strapazzata" con il cibo...ma esagera anche chi,come mia nonna e mia madre,teme che uno magro rischi di cadere nell'anoressia da un momento all'altro.

Ci vorrebbe una via di mezzo...intanto spero di stabilizzarmi al mio peso attuale.
There is a crack in everything
That’s how the light gets in.

Kabiria

Utente Avanzato

Posts: 769

Activitypoints: 2,406

Date of registration: Oct 30th 2013

  • Send private message

8

Wednesday, October 1st 2014, 11:38pm

che eri sottopeso si era capito da subito xcio' ti ho scritto che stai andando incontro a un qualcosa di malsano.. tua nonna e tua madre non è che esagerano, è che intravedono un certo rischio,non x il tuo peso ma x il tuo atteggiamento mentale. scusami non è x fare prediche eh.

greenTao

Utente Attivo

  • "greenTao" is female

Posts: 64

Activitypoints: 248

Date of registration: Aug 16th 2015

  • Send private message

9

Tuesday, August 18th 2015, 4:55am

Ciao, come va ora? Sei ancora fissata con il peso?

Io se posso dirti la mia opinione ho visto tanta gente vicino a me partire come te e diventare veramente anoressica per i più disparati motivi psicologici e non...soprattutto per piacere agli altri...e fidati poi diventa proprio serio come problema
però ti posso dire di non preoccuparti perché secondo me ai ragazzi non piacciono le anoressiche (e neanche le obese eh) ma le vie di mezzo...
quindi mangia pure una torta ogni tanto che fai bene

A me invece fa te che visto che di solito mi piace mangiare (ma sono nel mio peso forma) appena divento depressa e ansiosa e mi passa proprio la fame i miei iniziano a darmi dell'anoressica (quando al massimo mi curo di stare in salute e di mangiare anche sano invece di esser magra) e non mi é mai piaciuto il loro atteggiamento

però se ti piace mangiare mangia pure!!!
e comunque hai ragione! A scuola c'é tanto di quel cibo spazzatura...

10

Tuesday, August 18th 2015, 8:53am

Stai molto attenta.
Ho iniziato anche io così, e nel giro di pochi mesi sono diventata anoressica. Non farlo, ti prego, non ne vale la pena.
Il cibo è un piacere, ma anche un modo per condividere i momenti insieme. Per anni (8 per la precisione) ho rifiutato di andare a mangiare la pizza con chi mi invitava, di andare alle feste di compleanno per paura della torta, e sono stata malissimo.
Se sei sottopeso non sottovalutare quello che ti dicono gli altri, fidati di loro
In merito all'attività fisica, non esagerare, perché se sei già troppo magra e non mangi abbastanza il corpo comincia a consumare i muscoli. E non è bello ritrovarsi a 20 anni con le braccia e le gambe flaccide per la pelle in eccesso.
Fermati finché sei in tempo. Scusa il tono catastrofico, ma vorrei che nessuno soffrisse quanto ho sofferto io
Ma se corri 40 minuti un giorno sì e un giorno no, hai davvero problemi di peso?

Scusa non c'entra molto, ma ti assicuro che può capitare. Dipende ovviamente da quanto e come mangi. Io corro 5 giorni alla settimana per 30 minuti (velocità media 10 km/h), vado in palestra 2 volte alla settimana e cammino 1:30-2 ore con uno zaino da 5-8 kg sulle spalle ogni giorno e ho problemi di peso (ma va detto che soffro di BED ;) )
Carpe diem, quam minimum credula postero [Horatio - Carmina, I, 11]

  • "fede87" is male

Posts: 2,150

Activitypoints: 6,532

Date of registration: Jan 12th 2011

Location: roma

  • Send private message

11

Tuesday, August 18th 2015, 9:44am

Ma scusa più cammini (ancora peggio se corri) perdi peso...tu devi fare esercizi mirati per rinforzare la massa magra,non certo per perderla.
"La lontananza dal nulla,spegne l'infinito"

Ipazia;

Sulla cattiva strada

  • "Ipazia;" is female
  • "Ipazia;" started this thread

Posts: 686

Activitypoints: 2,355

Date of registration: Jun 5th 2014

  • Send private message

12

Friday, August 21st 2015, 7:15pm

oh,questo thread risale a dieci mesi fa...

ora,come dicevo nel thread sulle abbuffate,mangio schifezze non-stop per la tensione.Io non potrei mai diventare anoressica...e ciò che mi "protegge" è l'amore per il cibo,e il fatto che per stare a stecchino davvero,cosa che ho fatto per non più di una o due settimane ,sempre in estate,occorre convogliare tutta la propria energia mentale in quello,si pensa solo al cibo,diventa un pensiero fisso...e ovviamente questo non è compatibile con la vita di una persona normale,è incompatibile con qualsiasi altra attività impegnativa,almeno per me...e dato che non posso fare del tenermi a stecco un lavoro a tempo pieno...
There is a crack in everything
That’s how the light gets in.

Similar threads