Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


1

Wednesday, December 19th 2018, 7:46pm

Riflessioni\blocchi mentali: un vecchio disordine alimentare ormai dimenticato e la voglia di rimettersi in forma

Ciao a tutti,
ormai 4 anni fa c'è stato un periodo in cui ho sofferto di anoressia nervosa (mangiavo davvero poco e cose considerate sane e con poche calorie), non è durato molto, ho perso peso in 4 mesi e poi son riuscita a riprenderlo, ma son rimasta sottopeso per circa un anno. Poi a questa cosa son seguite un po' di abbuffate, come è normale che sia. Ora sto bene. Mangio, mangio di gusto e mangio tanto. Non mi controllo per niente e mi sento tranquilla per come mi alimento, anche se, lo ammetto, a volte mangio troppe schifezze o mangio per nervosismo o noia. Solo che il mio peso, per quanto abbastanza stabile, è aumentato un po' troppo, sono normopeso, apprezzo il mio fisico, ma mi sento poco in forma. Mi piacerebbe ricominciare a fare sport, rimettermi in forma e alimentarmi meglio (non concedermi proprio tutto tutto), ma quando ci penso, penso a quanto sia "sbagliato", di come sia di fatti simile a ciò che facevo prima. Per quanto meno estremo sia, il principio base è lo stesso: controllo e il non accettarsi totalmente per come si è. Non credo di essere a rischio di tornare al comportamento di prima, son passati bene 3/4 anni, ma mi blocco. Vorrei in particolare riuscire a tornare a fare sport, che è sempre stato un elemento importante della mia vita e mi permetteva di sfogarmi.
Aggiungo che il tutto è iniziato anche per il fatto che avevo il colesterolo alto (cosa di famiglia), per quanto corressi tutti i giorni e avessi un'alimentazione abbastanza bilanciata, il tutto si evoluto dall'idea di mangiare più sano, poi sono subentrati altri problemi, tipo il fatto che non mi piacesse il mio fisico etc...

Cosa ne pensate?
Qualcuno che ha avuto anche esperienze simili?
Grazie

2

Wednesday, December 19th 2018, 9:03pm

Ciao, io in passato sono stato obeso e le mie analisi logicamente facevano schifo. Al tuo posto prima di fissarmi inizierei innanzitutto con lo sport, fatto in modo sano e salutare (quindi senza eccessi). Magari fai una visita di idoneità sportiva se la cosa ti rassicura. Puoi iniziare con delle sane camminate o andando un po in bici se ne hai una, poi magari ti organizzi, vai in palestra, a far nuoto etc. ma ripeto -senza esagerazioni- perchè il primo principio dello star bene è rispettare degli equilibri. Lo sport a me piace anche per via del fatto che lo sport è disciplina quindi se ti alleni bene devi mangiar bene e dormire bene, che sono 3 cose fondamentali per tenersi in forma e con una mente serena e rilassata. Magari aggiungi anche degli esercizi di respirazione e della meditazione abbinando della musica che ti rilassa.

Io stavo superando i 110kg, ho iniziato con sport e dieta poi sono andato in fissa arrivando fino a 67kg e dopo ho iniziato a oscillare tra i 70 e gli 80 kg, ora da 3-4 anni sono stabile attorno ai 74kg per 1.80 di altezza. mi studio le diete, i cibi da assumere, i percorsi da fare, è una passione. Logicamente nelle fasi iniziali se puoi fatti seguire da un nutrizionista o dietologo.

3

Wednesday, December 19th 2018, 9:56pm

Grazie per la risposta,
Ma il messaggio che cercavo di veicolare è che, per quanto riconosca che queste cose siano del tutto normali, io, a causa del mio passato, sono come bloccata. Ritengo che qualsiasi minima forma di controllo sia poco sana per me, quando cerco di controllarmi non son serena. Per quanto riguarda lo sport son poco motivata e non capisco il perché, prima facevo sport a livello agonistico e mi piaceva tantissimo.
Comunque sono normopeso e cammino tantissimo (sono pendolare, al giorno mi faccio minimo 6km con zaino).

4

Thursday, December 20th 2018, 6:10pm

Ritengo che qualsiasi minima forma di controllo sia poco sana per me, quando cerco di controllarmi non son serena

Quindi come intendi affrontare la situazione?

5

Sunday, December 23rd 2018, 4:51pm

ah non lo so, è da tempo che cerco di sbloccarmi su questa e altre cose, peccato io pensi che qualsiasi cosa io faccia sia sbagliata.

6

Monday, December 24th 2018, 4:55pm

ah non lo so, è da tempo che cerco di sbloccarmi su questa e altre cose, peccato io pensi che qualsiasi cosa io faccia sia sbagliata.

Ciao, io sono dell'opinione che dobbiamo sforzarci da noi di migliorare e imporci delle regole e qualora non ci riusciamo o andiamo in crisi dovremmo chiedere consiglio o aiuto a chi può aiutarci (un nutrizionista, uno psicologo etc) a seconda di cosa soffriamo e non riusciamo a risolvere.

Io anni fa ero obeso e mi feci seguire da un bravo nutrizionista, poi feci psicoanalisi e nel tempo di un paio d'anni sono rientrato nel peso forma e mi sono appassionato allo sport ma credimi ci ho messo molta forza di volontà per smetterla con cheeseburger, patatine, bibite gasate e via dicendo ed anche per smuovermi dal divano per andare a correre o in palestra però ne ho guadagnato in forma fisica, autostima e forza di volontà.

Anche a me piace molto mangiare o trascorrere a casa una giornata fredda ma mi metto sempre delle regole sulle quantità dei cibi e i tipi di cibi così come mi impongo sempre di uscire, far sport etc. cioè avere una vita dinamica che si riflette positivamente anche sulla psiche.

Approfitto per augurarti delle festività serene sperando che tu riesca a trovare il percorso giusto.

Amor Vincit Omnia

Nuovo Utente

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Aug 9th 2019

  • Send private message

7

Wednesday, December 26th 2018, 11:30am

Anche io fino a due anni fa ho sofferto di anoressia (prima) e bulimia (poi).
Anche io stando alla diagnosi medica ne sono "uscita", ma penso che a livello psicologico la lotta sta continuando, e continuerà ancora a lungo. Io ho una teoria tutta mia: queste sono malattie che ti segnano proprio nell'anima (ho letto diversi siti e articoli che parlano di vera e propria malattia dell'anima) e semplicemente bisognerà convivere con le cicatrici se non per sempre, per molto tempo.

Anche io dopo il sottopeso, l'amenorrea e altri problemi fisici ho raggiungo un indice di massa corporea normale (attorno ai 22, se non erro).
Sono alta 1.63 e peso all'incirca 58 kg, non sono grassa ma ancora non riesco ad accettarmi e, come te, mi piacerebbe perdere qualche chiletto per piacermi di più.
Come te, però, mi sento bloccata ed anche impaurita: ho davvero paura di dover rimettere in stand-by la mia vita per recuperare la salute.

Ti scrivo semplicemente per dirti che non sei sola a "soffrire" questa situazione, se hai bisogno di un supporto scrivimi pure.
Un bacio.

8

Wednesday, December 26th 2018, 8:48pm

@michele , la situazione è leggermente differente: io facevo tutte queste cose prima di diventare anoressica e quando son diventata anoressica le ho portate all'estremo. Sono andata e sto andando da uno psicologo (cambiato terapeuta, perché con la prima avevo un cattivo rapporto), con la prima ho lavorato sopratutto sul senso di colpa, sul seguire e impormi meno regole, esattamente il contrario. A volte penil problema è che ora di regole proprio non riesco ad impormene neanche una, ne sono insofferente. Son solo confusa su cosa potrebbe essere patologico e cosa no, devo dire che il mio psicologo secondo me è stato troppo scolastico nei miei confronti. D'altronde gli atteggiamenti e le abitudini che descrivi tu son condivise dal 75% della popolazione.

9

Wednesday, December 26th 2018, 8:59pm

@Amor Vincit Omnia grazie per la risposta, volevo proprio capire se chi ne è uscito condivida tutti i miei dubbi e i miei mille complessi e paranoie nei confronti di diete, fitness etc...io non ne posso sentir parlare, a meno che uno non sia un atleta professionista o abbia problemi di salute particolari, trovo molte persone che seguono diete eccessive e quasi ortoressiche. Quindi, per quanto io voglia ricominciare a fare sport, sto lontana da questo mondo e da qualsiasi tipo di dieta. Ho paura di scatenare qualcosa dentro di me.
Ho lavorato sull'accettare il mio corpo al 100% e ricominciare con diete (non estreme) e sport per rimettermi in forma mi sembra contrario a tutto ciò che ho fatto fin'ora, ma allo stesso tempo mi sento frustrata, perché 1- lo vorrei 2- la società intorno a me lo fa in continuazione.

Scrivimi anche tu se vuoi, siamo più o meno coetanee e io ne sono uscita da 3/4 anni circa :)

Amor Vincit Omnia

Nuovo Utente

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Aug 9th 2019

  • Send private message

10

Friday, December 28th 2018, 12:13pm

@Jfx (scusa, ma non so il tuo nome), le tue paure sono più che fondate o quantomeno comprensibili.
Io sono stata sia anoressica che bulimica, dunque sono "incastrata" nella paura di eccedere sia da un lato che dall'altro.
Se la sera dopo cena faccio uno spuntino (cosa che per i più è normalissima) nella mia testa si innesca una sorte di allarme contro l'abbuffata. Non so se capita anche a te, ma ho un rapporto molto confuso con il cibo.
Una dieta, come dici tu potrebbe essere "pericolosa" o comunque più stressante del dovuto. Io vivo ancora in famiglia e dovrei spiegare il motivo per cui torno a contare tutto (grammi, calorie etc). Dovrei "sopportare" sguardi seppur amorevoli, preoccupati. Io ti dico: per le persone come noi (soprattutto chi ancora è in piena lotta) si può dire che questo è il periodo più difficoltoso per via degli (inevitabili) cenoni. Cerca di goderti queste ultime feste, dopo l'epifania inizia a mangiare sano, senza eliminare del tutto carboidrati, zuccheri e grassi. Se ti mette a disagio fai nascondere a qualcuno la tua bilancia (io penso proprio che lo farò). Mangia con gusto, in maniera salubre (senza eccessi) e fai qualche passeggiata.
Se vedi che ti sfugge di mano, e lo stile di vita sano diventa il tuo chiodo fisso e ti limita nella tua vita sociale, significa che devi rallentare.

Mi fa piacere aver già trovato persone che stanno affrontando il mio stesso percorso, è il motivo per cui mi sono iscritta qui.

11

Friday, December 28th 2018, 9:56pm

Grazie per la risposta,
Il mio nome non lo dico per questione di privacy, anche se, dato tutto quello che ho scritto in questo forum, amici e famiglia potrebbero capire chi sono.
Non so come cambiare il nome, dato che jfx è stato creato dalla gatta che camminava sulla tastiera.
In ogni caso, io ho passato bene le feste, di fatti non ho grandi problemi con il cibo nè con le feste natalizie. Per questo pensavo potesse essere il momento giusto per curare un po' di più la mia alimentazione e tutto il resto, ma mi fa comunque paura.
Anche io vivo con i miei al momento e ho anche paura che si preoccupino.

Similar threads