Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


  • "ArielintheDarkness" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 20

Date of registration: Aug 18th 2016

  • Send private message

1

Thursday, August 18th 2016, 1:25pm

Non so dove collocarmi!! LE HO TUTTE!!!

Ciao a tutti...
Premessa: probabilmente scriverò male , oggi non sto bene fisicamente, quindi in anticipo chiedo scusa a chi leggerà...
Da dove iniziare??? Beh.....sono una ragazza di 27 anni,sono disoccupata.... e sto male, malissimo.
Sono uscita da circa un mese da una clinica psichiatrica... mi sono autoricoverata per un problema di dipendenza da ansiolitici e per DCA.
In tre settimane di ricovero si può dire che mi hanno ripulita dal Rivotril ( benzodiazepina che mi fu prescritta per attacchi di panico) ,ne prendevo dosi smisurate ( anche più di 12 mg a digiuno)...
Ora dal 19 luglio non prendo più BZP... In compenso mi è stato prescritto un antidepressivo "Remeron" e un neurolettico "Olanzapina" da prendere prima di coricarmi.
Ho cercato di non assumere nulla, ma mi era praticamente impossibile : attacchi di panico fortissimi, ansia, depressione...
La mia diagnosi difatti fu: anoressia restrittiva, depressione, attacchi di panico, insonnia.
Ora...
Sto combattendo come non mai contro un sacco di cose: l' astinenza psicologica dalle bzp, il cibo ( continuo a mangiare per scaricare la tensione, o abbuffarmi, o cerco di digiunare per compensare le abbuffate come oggi) ma non ce la faccio più...
Mi sento completamente scarica, priva di forze, sia mentali che fisiche....
Ieri sera dopo aver letto gli effetti di questi nuovi farmaci non li ho presi, perchè vorrei non avere più le droghe nel mio corpo, vorrei che il mio dolore uscisse, non voglio coprirlo di nuovo come ho fatto in questi 4 anni ( la morte di mia sorella più piccola mi ha portata a soffrire di panico e perciò a cercare i farmaci) prima con l' anoressia poi con le bzp e ora di nuovo farmaci.
Ho paura di non uscirne mai...

Mi sono pesata e non riesco nemmeno a dire quanto peso, non sono oggettivamente grossa, ma è inutile la mia testa e i miei occhi continuano a specchiare un immagine di me fasulla. Non mi vedo veramente, mi vedo un mostro...le sensazioni che ho poi quando mi abbuffo( come ieri sera) non aiutano, poiché dopo quei momenti mi sento inutile, una persona che non merita nulla, infelice, triste, credo di non sentirmi proprio più una persona.
Il mio panico insomma, lo blocco così: o mangio abbuffandomi, o cerco di digiunare, o in casi estremi cerco da bere ( ma non è facile perchè mia madre sa tutto)...
Tante volte ho pensato di farla finita poi guardo mia madre e mia sorella più grande e mi dico di lottare perchè abbiamo già perso qualcuno..
Mi chiedo se qualcuno può aiutarmi..
Grazie!!

2

Thursday, August 18th 2016, 1:42pm

cancellato cancellato

This post has been edited 1 times, last edit by "Mercuriana" (Oct 26th 2017, 2:12pm)


3

Thursday, August 18th 2016, 2:46pm

Tenete anche conto di questa cosa: chi è incline alle dipendenze tenderà sempre a dipendere da qualcosa. La vera questione per stare bene diventa il *cosa*.

Tagliare di netto o diminuire gradualmente non è una scelta che si può sempre prendere in autonomia. Quando si tratta di sostanze particolari come le benzodiazepine è importante anche il parere di un esperto.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

ofelia

Amico Inseparabile

  • "ofelia" is female

Posts: 971

Activitypoints: 3,702

Date of registration: Mar 16th 2011

  • Send private message

4

Thursday, August 18th 2016, 4:12pm

Il Tai Chi per ritrovare l'equilibrio dentro te stessa. Per prendere coscienza della tua energia e di quello di cui sei capace.
Hai bisogno di pulizia interiore prima di tutto e poi piano piano riuscirai a distaccarti da tutto il resto.
Io consiglio questo tipo di disciplina perchè porta molto benessere e rilassa moltissimo.
Prova a fare un corso di Tai chi, almeno prova qualche volta e vedi come va.
Ho visto il sole, ho creduto di vedere una luce immensa...era una grossa lampadina sopra il tavolo operatorio.

fabri98

Quasi mai rispondo e discuto con gli stolti. Lo faccio solo quando ho tempo da perdere.

  • "fabri98" is male

Posts: 448

Activitypoints: 1,449

Date of registration: Mar 29th 2016

Occupation: Vivere

  • Send private message

5

Friday, August 19th 2016, 12:39am

Ciao a tutti...
Premessa: probabilmente scriverò male , oggi non sto bene fisicamente, quindi in anticipo chiedo scusa a chi leggerà...
Da dove iniziare??? Beh.....sono una ragazza di 27 anni,sono disoccupata.... e sto male, malissimo.
Sono uscita da circa un mese da una clinica psichiatrica... mi sono autoricoverata per un problema di dipendenza da ansiolitici e per DCA.
In tre settimane di ricovero si può dire che mi hanno ripulita dal Rivotril ( benzodiazepina che mi fu prescritta per attacchi di panico) ,ne prendevo dosi smisurate ( anche più di 12 mg a digiuno)...
Ora dal 19 luglio non prendo più BZP... In compenso mi è stato prescritto un antidepressivo "Remeron" e un neurolettico "Olanzapina" da prendere prima di coricarmi.
Ho cercato di non assumere nulla, ma mi era praticamente impossibile : attacchi di panico fortissimi, ansia, depressione...
La mia diagnosi difatti fu: anoressia restrittiva, depressione, attacchi di panico, insonnia.
Ora...
Sto combattendo come non mai contro un sacco di cose: l' astinenza psicologica dalle bzp, il cibo ( continuo a mangiare per scaricare la tensione, o abbuffarmi, o cerco di digiunare per compensare le abbuffate come oggi) ma non ce la faccio più...
Mi sento completamente scarica, priva di forze, sia mentali che fisiche....
Ieri sera dopo aver letto gli effetti di questi nuovi farmaci non li ho presi, perchè vorrei non avere più le droghe nel mio corpo, vorrei che il mio dolore uscisse, non voglio coprirlo di nuovo come ho fatto in questi 4 anni ( la morte di mia sorella più piccola mi ha portata a soffrire di panico e perciò a cercare i farmaci) prima con l' anoressia poi con le bzp e ora di nuovo farmaci.
Ho paura di non uscirne mai...

Mi sono pesata e non riesco nemmeno a dire quanto peso, non sono oggettivamente grossa, ma è inutile la mia testa e i miei occhi continuano a specchiare un immagine di me fasulla. Non mi vedo veramente, mi vedo un mostro...le sensazioni che ho poi quando mi abbuffo( come ieri sera) non aiutano, poiché dopo quei momenti mi sento inutile, una persona che non merita nulla, infelice, triste, credo di non sentirmi proprio più una persona.
Il mio panico insomma, lo blocco così: o mangio abbuffandomi, o cerco di digiunare, o in casi estremi cerco da bere ( ma non è facile perchè mia madre sa tutto)...
Tante volte ho pensato di farla finita poi guardo mia madre e mia sorella più grande e mi dico di lottare perchè abbiamo già perso qualcuno..
Mi chiedo se qualcuno può aiutarmi..
Grazie!!


Mi dispiace per il tuo lutto; la morte di un parente stretto è difficile da superare.

Detto questo, la tua dipendenza dalle benzodiazepine era molto radicata, ma io avrei provato a non sostituire con altri psicofarmaci (droghe alla quale sono estremamente contrario, come sono contrario a chi le distribuisce), perché in pochissimo tempo potrebbero causare una dipendenza radicata alla pari della vecchia dipendenza, e questo dipende molto da quanto tu sai gestire le tue emozioni, perché se hai emozioni negative sarà molto probabile che tenterai di sopprimerle con le due sostanze.

Per imparare a gestire le emozioni, ti consiglio (nel caso tu non lo abbia ancora fatto) di consultare uno psicologo competente.
Ci sono anche strutture gratuite con psicologi competenti, e nel caso la terapia psicologica non ti dà risultati o la trovi scorretta, potrai interrompere le sedute a tuo piacimento.

Similar threads