Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Thefeather

Nuovo Utente

  • "Thefeather" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: May 22nd 2020

  • Send private message

1

Friday, May 22nd 2020, 11:54am

La frutta, che disgusto

Ciao a tutti, sono nuova.
Sono qua per chiedere consigli o qualche confronto (finora ho conosciuto solo un mio amico con questa mania) su una cosa che mi ha sempre "afflitto". Dico afflitto fra virgolette perché non è mai stata una cosa che mi ha pesato più di tanto, ma che comunque sia in qualche modo condiziona la mia vita.
Per quanto riguarda il mio rapporto con il cibo, sono vegetariana per motivi morali e non ho alcun tipo di problema con la pasta, verdure o qualsiasi altro alimento. Il mio vero tallone d'Achille è la frutta. Alcuni tipi di frutta mi fanno a dir poco ribrezzo, soprattutto gli agrumi (tranne i limoni): non sopporto ne l'aspetto e ancor meno l'odore, è troppo intenso e mi da' davvero molto fastidio. Oltre a ciò, anche alcuni tipi di frutta mi fanno impressione, come ad esempio le ciliegie, le fragole... Più in generale, la frutta troppo polposa o comunque sia tendente al rosso. Il che è strano, perché razionalmente parlando potrebbe essere ricollegato ad un associazione inconscia, magari con il sangue. Ma la visione di quest'ultimo non mi fa alcun tipo di problema. È proprio la frutta a farmi impressione. Oltre a ciò, anche per quanto riguarda la frutta che riesco a mangiare tranquillamente (mele, banane, pere, uva, albicocche...), devo prima assicurarmi che sia totalmente intonsa, ma questo penso che derivi dal fatto che sono sempre stata viziata troppo, e ne sono consapevole.

Qualche parere o consiglio mi sarebbe davvero d'aiuto.
Grazie in anticipo,
Buona giornata

2

Friday, May 22nd 2020, 8:13pm

Prova ad assaporarla magari tagliandola a spicchi o in un modo in cui ritiene tollerabile, il sapore è molto buono, peccato perchè perdi degli ottimi alimenti con un elevato valore nutrizionale. Cerca di abituarti piano piano ad inserirla nella tua alimentazione.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

Technoleo88

Nuovo Utente

Posts: 12

Activitypoints: 43

Date of registration: May 22nd 2020

  • Send private message

3

Friday, May 22nd 2020, 8:58pm

E se ti facessi delle centrifughe o dei frullati?

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,348

Activitypoints: 7,275

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

4

Friday, May 22nd 2020, 10:59pm

Alcuni tipi di frutta mi fanno a dir poco ribrezzo, soprattutto gli agrumi (tranne i limoni): non sopporto ne l'aspetto e ancor meno l'odore, è troppo intenso e mi da' davvero molto fastidio.


Potrebbe anche essere accaduto che questi frutti ti abbiano fatto male da piccola, e non lo ricordi neanche.
A me ha colpito il fatto che ti dia fastidio l'odore (normalmente considerato molto gradevole).
E' la stessa cosa che succede a mio figlio con l'odore di tutti i formaggi stagionati, a partire dal parmigiano.
Lui prova una repulsione insuperabile, ma la causa è nota : quando era in svezzamento gli piaceva tantissimo il formaggino in vaschetta che si vendeva in farmacia. Poi capitò una partita di vaschette che erano state mal sigillate per un difetto di catena produttiva della Polenghi e.......io me ne accorsi alla seconda vaschetta... Ma mio figlio da allora non l'ha più mangiato e, ripeto, a distanza di 28 anni non si può neanche tenere la formaggera a tavola...
Io stessa detesto le "pesche noci" e mi dà fastidio anche guardarle, perchè da ragazza ne mangiai una con la buccia (ovviamente lavata) e ne ricavai tre-quattro giorni di avvelenamento da anticrittogamici praticamente terrificante. Ricordo che il medico mi guardava e mi guardava...poi mi fa "ci sarebbero tutti gli elementi per dire che hai il tifo...solo che il tifo non ce l'hai. ......Ma per caso hai mangiato qualche frutto con la buccia?" ....e quello era.

Thefeather

Nuovo Utente

  • "Thefeather" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: May 22nd 2020

  • Send private message

5

Friday, May 22nd 2020, 11:08pm

Prova ad assaporarla magari tagliandola a spicchi o in un modo in cui ritiene tollerabile, il sapore è molto buono, peccato perchè perdi degli ottimi alimenti con un elevato valore nutrizionale. Cerca di abituarti piano piano ad inserirla nella tua alimentazione.

Ehh ci ho provato proprio per vedere se era una mia suggestione oppure se davvero quelle determinate cose non mi piacessero. Inutile dire che è stato un fallimento...

Thefeather

Nuovo Utente

  • "Thefeather" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: May 22nd 2020

  • Send private message

6

Friday, May 22nd 2020, 11:13pm

E se ti facessi delle centrifughe o dei frullati?

In quel caso cambierebbe solo la forma. Rimarrebbe comunque l'odore e il sapore. Infatti non riesco a bere neanche le spremute. :wacko:

Thefeather

Nuovo Utente

  • "Thefeather" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: May 22nd 2020

  • Send private message

7

Friday, May 22nd 2020, 11:21pm

Alcuni tipi di frutta mi fanno a dir poco ribrezzo, soprattutto gli agrumi (tranne i limoni): non sopporto ne l'aspetto e ancor meno l'odore, è troppo intenso e mi da' davvero molto fastidio.


Potrebbe anche essere accaduto che questi frutti ti abbiano fatto male da piccola, e non lo ricordi neanche.
A me ha colpito il fatto che ti dia fastidio l'odore (normalmente considerato molto gradevole).
E' la stessa cosa che succede a mio figlio con l'odore di tutti i formaggi stagionati, a partire dal parmigiano.
Lui prova una repulsione insuperabile, ma la causa è nota : quando era in svezzamento gli piaceva tantissimo il formaggino in vaschetta che si vendeva in farmacia. Poi capitò una partita di vaschette che erano state mal sigillate per un difetto di catena produttiva della Polenghi e.......io me ne accorsi alla seconda vaschetta... Ma mio figlio da allora non l'ha più mangiato e, ripeto, a distanza di 28 anni non si può neanche tenere la formaggera a tavola...
Io stessa detesto le "pesche noci" e mi dà fastidio anche guardarle, perchè da ragazza ne mangiai una con la buccia (ovviamente lavata) e ne ricavai tre-quattro giorni di avvelenamento da anticrittogamici praticamente terrificante. Ricordo che il medico mi guardava e mi guardava...poi mi fa "ci sarebbero tutti gli elementi per dire che hai il tifo...solo che il tifo non ce l'hai. ......Ma per caso hai mangiato qualche frutto con la buccia?" ....e quello era.


Grazie davvero per questa testimonianza! In un certo senso, mi sento meno sola. Però non ricordo nulla che mi possa aver traumatizzato da piccola. Anche un mio amico ha la mia stessa identica "fobia" e nemmeno lui è stato in grado di ricondurla ad alcun tipo di evento.
Effettivamente è proprio strano...

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,348

Activitypoints: 7,275

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

8

Saturday, May 23rd 2020, 9:29am

Però non ricordo nulla che mi possa aver traumatizzato da piccola.


Se fosse avvenuto prima dei tuoi tre anni non potresti ricordarlo. ;) (esattamente come non potrebbe ricostruire mio figlio che aveva circa un anno, se non ne avessi chiarissima memoria io).

E guarda caso...hai nominato proprio quei frutti (arance, ciliege, fragole) che si danno tanto volentieri ai bambini pensando di dargli qualcosa di buono e ipervitaminico, tutto naturale.

Ma basta un dettaglio a disgustare per sempre...

Mi hai fatto ripensare anche a un'altra cosa, proprio sulle arance.
A me l'arancia piacicchia, se è fresca e di buona qualità (non ci faccio pazzie, ma con senso del dovere la mangio a quelle condizioni) . Però non ho nessuna passione per le spremute d'arancia, e una delle ragioni è sicuramente nel fatto che mia nonna me le somministrava quando avevo l'influenza...cosicchè...da una parte mi ricordano lo "stare male" , ma soprattutto mi ricordano che se la bevevo anche solo dopo mezz'ora dal loro arrivo sul comodino.........il succo era già ossidato e amaro-diverso, per cui erano una schifezza in più dentro alla schifezza del non sentirsi bene. :assi:

9

Yesterday, 9:02pm

per quanto strano non mi pare terribile, ci si può convivere. Mangia quella che ti piace e lascia perdere quella che non ti piace.
namasté

Lightspeed80

01110101 01101110 01100101 01101101 01110000 01101100 01101111 01111001 01100101 01100100 00100000 01110111 01101001 01110100 01101000 00100000 01100001 00100000 01110000 01101000 01100100

  • Send private message

10

Today, 2:14am

Concordo con La Huesera.
Mangia la frutta che ti piace di più: mele, banane, pere, uva, albicocche (mi attengo al tuo elenco).

Per quanto riguarda gli agrumi, ovviamente non sei obbligata a cibartene, tuttavia potresti provare a frullarne qualche spicchio mescolandolo ad una quantità superiore di altri frutti che tolleri. Per fare un tentativo potresti preparare un cocktail composto da 1 / 5 di arance e da 4 / 5 di albicocche. O persino 1 / 8 e 7 / 8. Forse in questo modo l'odore e il sapore, assai attenuati, potrebbero diventare più "sopportabili".

Similar threads