Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


LunaViola

Non mollare mai!

  • "LunaViola" is female
  • "LunaViola" started this thread

Posts: 29

Activitypoints: 101

Date of registration: Jun 12th 2011

  • Send private message

1

Sunday, June 12th 2011, 8:02pm

Il mio grosso problema col cibo

Fin da piccola ho sempre avuto un problema con il cibo.

Non ho dei ricordi precisi di come "è iniziato" questo rapporto complicato e sofferente con il mangiare.

Quand'ero piccolina,non mangiavo quasi niente. A malapena la pasta in bianco o la minestrina,il pane (addirittura solo la mollica) e le cotolette.

Con il passare degli anni sono migliorata,ora mangio moltissime cose,ma tutto questo cambiamento mi è costata tanta sofferenza.
Tutt'ora non riesco a mangiare la verdura,i funghi e alcuni tipi di frutta.
Il mio ostacolo più grosso,comunque,è la verdura.
La odio,non riesco neanche a sopportarne l'odore. L'aspetto,perlopiù,non mi attira. Solo dopo anni e anni di sforzo sono riuscita a mangiare le carote cotte (e con che fatica!) e i pomodori cotti.

I miei genitori dicono che sono sempre stata così,ma io non capisco il perchè.

Questo mio problema mi provoca tantissimo disagio. Ancora adesso a volte temo di uscire a mangiare con gli altri,e ho paura che scoprano che non mangio verdura. Ho paura che me lo facciano pesare come una colpa gigantesca,come facevano i miei (e fanno ancora adesso,anche se in misura minore).
Spesso e volentieri le discussioni sul cibo a tavola,coi miei,sfociavano in pianti e uno schiacciante senso di colpa. Per anni ho pensato di essere l'unica che non riusciva a mangiare verdura,mi sentivo una diversa.
A scuola,poi,neanche a parlarne. Le elementari e l'asilo erano un incubo,a mensa. Una volta una suora,all'asilo,mi aveva messa in un angolino da sola,perchè non avevo mangiato le carote e mi ero rifiutata davanti a lei: episodio che ho vissuto malissimo. Avevo paura della pausa pranzo,avevo il timore del giudizio degli altri.
Le medie erano forse peggio,perchè sono stata vittima di bullismo,e la mensa era un altro pretesto per sentirmi sotto torchio.

A tutt'oggi non so cosa fare. So che la verdura è importane,dovrei mangiarla perchè mi fa stare bene,ha tante vitamine e fibre. Però è più forte di me: mi rifiuto di assaggiarla,perchè penso già che non mi piacerà.
Una volta succedeva con tutti i cibi,ma ora sono un po' migliorata.

Non so come risolvere questa situazione,per me il cibo è una sfida costante.

Vorrei aiutarmi,ma non so come! ;(

Stefano84

Asociale del Cazzo

  • "Stefano84" is male

Posts: 290

Activitypoints: 901

Date of registration: Oct 16th 2009

Location: Milano

  • Send private message

2

Sunday, June 12th 2011, 9:14pm


Con il passare degli anni sono migliorata,ora mangio moltissime cose,ma tutto questo cambiamento mi è costata tanta sofferenza.
Tutt'ora non riesco a mangiare la verdura,i funghi e alcuni tipi di frutta.
Il mio ostacolo più grosso,comunque,è la verdura.
La odio,non riesco neanche a sopportarne l'odore. L'aspetto,perlopiù,non mi attira. Solo dopo anni e anni di sforzo sono riuscita a mangiare le carote cotte (e con che fatica!) e i pomodori cotti.

I miei genitori dicono che sono sempre stata così,ma io non capisco il perchè.

Questo mio problema mi provoca tantissimo disagio. Ancora adesso a volte temo di uscire a mangiare con gli altri,e ho paura che scoprano che non mangio verdura. Ho paura che me lo facciano pesare come una colpa gigantesca,come facevano i miei (e fanno ancora adesso,anche se in misura minore).

A tutt'oggi non so cosa fare. So che la verdura è importane,dovrei mangiarla perchè mi fa stare bene,ha tante vitamine e fibre. Però è più forte di me: mi rifiuto di assaggiarla,perchè penso già che non mi piacerà.
Una volta succedeva con tutti i cibi,ma ora sono un po' migliorata.

Non so come risolvere questa situazione,per me il cibo è una sfida costante.

Vorrei aiutarmi,ma non so come! ;(

Ciao,

Bhe comunque hai detto che col tempo sei migliorata molto nel senso che riesci a mangiare molte cose, quindi direi che ci sono buone possibilità che riuscirai anche a mangiare alcuni tipi di verdura e frutta in modo da migliorare la tua alimentazione.
Anche se soffri da un punto di vista psicologico, e lo capisco, penso che non ci sia una reale motivazione nell'aver paura che gli altri notino che non mangi verdura, dici di mangiare alcuni tipi di frutta che per esempio possono sostituirla e comunque ci sono tantissime persone che hanno problemi di alimentazione (nella maggior parte dei casi non psicologici) che non gli permettono di mangiare certi tipi di alimenti o bevande..insomma non è cosi atipico vedere gente con un'alimentazione limitata o che predilige mangiare sempre le stesse cose..

La risposta come sempre è in noi stessi..una sfida da vincere..devi sforzarti piano piano cercare di mangiare poca verdura alla volta, usare qualche trucco per farle cambiare odore o darle un aspetto più apetibile magari.. immagino ci avrai provato..ma devi insistere di più..magari prima provare da sola in modo da non avere la pressione degli altri.
Mi piace essere diverso, la vista è migliore guardando da fuori (cit)

LunaViola

Non mollare mai!

  • "LunaViola" is female
  • "LunaViola" started this thread

Posts: 29

Activitypoints: 101

Date of registration: Jun 12th 2011

  • Send private message

3

Monday, June 13th 2011, 11:53am

Grazie Stefano :)

Sì,probabilmente dovrei provare a mangiarla da sola. Quando sono con i miei genitori mi sento immensamente sotto pressione, e idem quando sono con altre persone.
Il fatto è che i miei mi hanno sempre fatto pesare molto questa cosa. Mi dicevano "sei l'unica" o "tutti la mangiano tranne te". Io capisco che volessero aiutarmi,ma non hanno fatto altro che peggiorare la situazione: oltre che non volerla nemmeno assaggiare,mi sentivo pure in colpa. :dash:

Ma c'è veramente una motivazione psicologica? Io penso di sì,perchè mi sembra così strano questo mio rifiuto ad assaggiare le cose. E' una paura vera e propria,e fortuna che ora si estende,normalmente,solo alla verdura e pochi altri cibi.
Ora mi ci si mette anche il problema col mio ragazzo,che è di origini straniere: temo ogni volta che mi invita a casa sua,perchè non so cosa mi andrà a proporre. E ho paura di fare brutta figura con i suoi genitori.

Comunque,un po' tutti i miei parenti,da piccola,mi facevano pesare il fatto di mangiare poco o niente. E,devo dire la verità,il fatto che io abbia iniziato ad assaggiare non è quasi per nulla merito dei miei,ma è partito tutto perchè all'improvviso IO mi sono decisa.
Il mio ragazzo cerca di convincermi ma,ahimè,con pochissimo successo.

Vorrei tanto sapere se c'è una causa a tutto questo! Oppure sono davvero nata "così"?

LunaViola

Non mollare mai!

  • "LunaViola" is female
  • "LunaViola" started this thread

Posts: 29

Activitypoints: 101

Date of registration: Jun 12th 2011

  • Send private message

4

Thursday, June 16th 2011, 5:23pm

Nessuno può darmi un consiglio concreto e fattibile? :(