Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


106

Wednesday, September 18th 2019, 3:31pm

vabbè allora puoi bilanciare, carne uova pesce di tutto un po' e già riequilibri le quote di devastazione ambientale senza sbilanciarti con la carne!

No non sono romana , anche se ho un rapporto speciale con la Capitale :) ( "prendere in saccoccia" non si dice solo a Roma eh :) )

Lì però fra poco aprono la caccia ai cinghiali , nutrie e pantegane ... (chiudo qui che poi la si "butta in politica" di nuovo)


No no niente politica per carita', meglio andare al fast food che pensare alla politica di oggi.
Il mondo e' pieno di pazzi

107

Wednesday, September 18th 2019, 4:06pm


Ma se continuiamo ad aumentare non si puo' pensare che le risorse basteranno sempre per tutti, se nel mondo per magia sparisse la poverta', e quindi tutti potessero mangiare quello che vogliono altro che risorse limitate, il problema principale per me rimane quello della sovrapopolazione del pianeta.

è una somma di problemi, certo, non lo sto negando.
ma cosa vogliamo fare? vogliamo ammazzarci per poter mangiare cinque porzioni di carne la settimana oppure vogliamo iniziare a mangiarla meno?

allargando lo sguardo sull'ambiente in generale ci stiamo ammazzando, questo è certo e nemmeno in maniera tanto lenta. per cui il problema demografico troverà una soluzione comunque.
namasté

108

Wednesday, September 18th 2019, 4:08pm

Quoted

la carne dovrebbe tornare a essere quella che era una volta: un bene di lusso da concedersi con estrema parsimonia.


Perchè vuoi togliere la possibilità a chi è appassionato di bodybuilding di costruire massa muscolare magra, senza utilizzare steroidi anabolizzanti? :assi: :assi:
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

109

Wednesday, September 18th 2019, 4:19pm

è una somma di problemi, certo, non lo sto negando.
ma cosa vogliamo fare? vogliamo ammazzarci per poter mangiare cinque porzioni di carne la settimana oppure vogliamo iniziare a mangiarla meno?

allargando lo sguardo sull'ambiente in generale ci stiamo ammazzando, questo è certo e nemmeno in maniera tanto lenta. per cui il problema demografico troverà una soluzione comunque.


per mangiarla meno deve essere un iniziativa mondiale, non da fare come buon esempio da qualcuno, ma legiferata, e non so come si potrebbe fare, perche' andresti a toccare le liberta' di una persona.
Che fai dici in televisione "italiani per salvare il pianeta dovete mangiare pochissima carne" credo che sarebbe come dire "italiani pagate tutti le tasse che senno andiamo a zampe per l'aria".
Tu credi che sia possibile legiferare in modo da non far mangiare piu' di un tot di carne a testa? io non credo.
Tu evidentemente sei una persona etica e mangerai meno carne perche' hanno detto che altrimenti il pianeta scoppiera', io no, e penso che il 90% della popolazione, purtroppo, fara' come me.
Quindi o eliminiamo il 90% della popolazione oppure aspettiamo che la terra si incazzi e ci faccia pagare il conto.
Il mondo e' pieno di pazzi

110

Wednesday, September 18th 2019, 4:36pm

Quoted

la carne dovrebbe tornare a essere quella che era una volta: un bene di lusso da concedersi con estrema parsimonia.


Perchè vuoi togliere la possibilità a chi è appassionato di bodybuilding di costruire massa muscolare magra, senza utilizzare steroidi anabolizzanti? :assi: :assi:

anche voi :-PL grilli, larve & co :D

è una somma di problemi, certo, non lo sto negando.
ma cosa vogliamo fare? vogliamo ammazzarci per poter mangiare cinque porzioni di carne la settimana oppure vogliamo iniziare a mangiarla meno?

allargando lo sguardo sull'ambiente in generale ci stiamo ammazzando, questo è certo e nemmeno in maniera tanto lenta. per cui il problema demografico troverà una soluzione comunque.


per mangiarla meno deve essere un iniziativa mondiale, non da fare come buon esempio da qualcuno, ma legiferata, e non so come si potrebbe fare, perche' andresti a toccare le liberta' di una persona.
Che fai dici in televisione "italiani per salvare il pianeta dovete mangiare pochissima carne" credo che sarebbe come dire "italiani pagate tutti le tasse che senno andiamo a zampe per l'aria".
Tu credi che sia possibile legiferare in modo da non far mangiare piu' di un tot di carne a testa? io non credo.
Tu evidentemente sei una persona etica e mangerai meno carne perche' hanno detto che altrimenti il pianeta scoppiera', io no, e penso che il 90% della popolazione, purtroppo, fara' come me.
Quindi o eliminiamo il 90% della popolazione oppure aspettiamo che la terra si incazzi e ci faccia pagare il conto.


guarda pazzo, io non voglio convincere nessuno. che ognuno faccia quello che vuole, sono proprio l'ultima che si arroga il diritto di giudicare le azioni altrui. faccio solo notare determinati fatti.
namasté

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 519

Activitypoints: 1,414

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

111

Wednesday, September 18th 2019, 5:07pm

la carne va ridotta, se volete e credete per etica ma in primis per l'impatto ambientale. mangiamo quasi 70 kg di carne a testa (tendenza in costante crescita), richiedendo per la sua produzione (foraggio) una quantità di acqua spaventosa e rilasciando co2 in maniera massiccia. a luglio di ogni anno abbiamo finito le risorse, vivendo "a credito".

per me è questo il nocciolo della questione e ci costerà il pianeta perché ognuno di noi tende a pensare solo alla propria breve vita. il fast food, per cui carne a bassa costo da produzione intensiva, non va proprio preso in considerazione, la carne dovrebbe tornare a essere quella che era una volta: un bene di lusso da concedersi con estrema parsimonia.

Sono totalmente d'accordo! Abbiamo necessità di assumere una visone globale e a medio lungo termine, altrimenti sono cazzi!
D'accordo anche con Pazzo che il problema sovrapopolazione sottende e amplifica tutte le altre questioni riguardanti l'ipersfruttamento delle risorse e il degrado ambientale, il tasso di crescita diminuisce lentamente ma, continuiamo a crescere troppo.
Se ci riflettete mai l'umanità si è trovata prima d'ora ad affrontare questioni di portata così globale ed urgente, e mai come ora la cooperazione è necessaria. Ed è per questo che vedo l'impostazione sovranista ai problemi del mondo (prima io) come la scorciatoia per la tomba. La tomba dell'essere umano come specie probabilmente.

aconito

Giovane Amico

  • "aconito" is male

Posts: 282

Activitypoints: 881

Date of registration: Aug 25th 2019

Location: nord italia

  • Send private message

112

Wednesday, September 18th 2019, 5:47pm

Quoted

la carne dovrebbe tornare a essere quella che era una volta: un bene di lusso da concedersi con estrema parsimonia.


Perchè vuoi togliere la possibilità a chi è appassionato di bodybuilding di costruire massa muscolare magra, senza utilizzare steroidi anabolizzanti? :assi: :assi:
concordo. alle carni rosse posso anche rinunciare, ma a quelle bianche ... mai!

c' è poi da dire che gli steroidi, se usati per pompare gli animali, te li ritrovi ugualmente nel piatto in un modo o nell' altro.
“Rari sono quelli che preferiscono la virtù ai piaceri del sesso.”
CONFUCIO

Crobatus

Utente Fedele

Posts: 463

Activitypoints: 1,431

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

113

Wednesday, September 18th 2019, 7:23pm

D'accordo anche con Pazzo che il problema sovrapopolazione sottende e amplifica tutte le altre questioni


problema che non c'è, pensa agli Stati Uniti, vuoti per oltre il 90% del territorio (senza citare tutti gli altri paesi enormi vuoti, tipo Russia, Argentina, ecc.)
ma per tornare ai fast food, si può dire lo stesso dei ristorantini cinesi, pieni sia di adolescenti che di adulti (ci vuole un bel coraggio, visto quel che mangiano in Cina) o dei kebab nord africani, con la carne allo spiedo di chissà quali animali. Per una volta non sono solo gli americani a fare danni...

Ma si potrebbe dire lo stesso se fossero giapponesi, grande popolo dalla cultura antichissima, americanizzati perfino più di noi.
Dovremmo tornare a un sano provincialismo, preferendo per esempio le salsicce ai wurstel, il vino alla birra, la grappa al whisky (in questo caso è difficile), ecc.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,250

Activitypoints: 22,092

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

114

Wednesday, September 18th 2019, 7:44pm

La sovrappopolazione....Un problema volutamente ingigantito. Ma andiamo OT. Ciononostante anche io ritengo salutare per noi e il pianeta ridurre il consumo di carne. Cosa che già sta avvenendo nei paesi più sviluppati e credo avverrà in quelli in via di sviluppo una volta raggiunto il picco.
Io amo assaggiare tutto...però come Crobatus sono più affezionato alla cucina nostrana (vedi...Anche noi compagni amiamo le lasagne).
Allontana da me questo calice.....

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,765

Activitypoints: 5,463

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

115

Thursday, September 19th 2019, 3:47am

per tornare ai fast food, si può dire lo stesso dei ristorantini cinesi, pieni sia di adolescenti che di adulti (ci vuole un bel coraggio, visto quel che mangiano in Cina)

Vero! :alien:
E dove quasi tutto è fritto e...alla qualità e ai criteri di conservazione delle materie prime è proprio meglio non pensare.
Ma anche in quel caso la motivazione prevalente è economica... sono gli unici posti in cui puoi sedere ad una tavola apparecchiata spendendo in quattro quel che in trattoria italana spendi da solo...

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 519

Activitypoints: 1,414

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

116

Thursday, September 19th 2019, 9:10am

problema che non c'è, pensa agli Stati Uniti, vuoti per oltre il 90% del territorio (senza citare tutti gli altri paesi enormi vuoti, tipo Russia, Argentina, ecc.)

Crobatus, ridurre la questione sovrapopolazione allo spazio fisico che gli individui occupano significa, non dico semplificare, ma proprio non cogliere la questione. Non si tratta di quanti siamo e dello spazio che occupiamo, si tratta del numero degli individui in relazione alle loro attività produttive e di consumo e a tutti gli effetti che esse determinano sulla biosfera; quella che viene definita impronta ecologica; si tratta del numero in relazione al modo in cui vivono. A questo proposito ricordo che il concetto di insostenibiltà del nostro modello di sviluppo e stato introdotto dalla comunità scientifica ormai, quasi, 50 anni fa (cfr. "Rapporto sui limiti dello sviluppo" Club di Roma 1972)

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,250

Activitypoints: 22,092

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

117

Thursday, September 19th 2019, 11:02am

A questo proposito ricordo che il concetto di insostenibiltà del nostro modello di sviluppo e stato introdotto dalla comunità scientifica ormai, quasi, 50 anni fa (cfr. "Rapporto sui limiti dello sviluppo" Club di Roma 1972)


documento che conosco bene in quanto pietra miliare dell'economia dello sviluppo, ma datato e con i limiti dei suoi tempi. è stato appunto preso a spunto per teorie pseudomalthusiane secondo le quali dovremmo già essere estinti da un ventennio. Si basava su scenari ad invarianza di molte variabili che in realtà non hanno un andamento lineare (tasso crescita popolazione, gdp etc etc). Non teneva conto ad esempio in maniera adeguata di eventuali discontinuità tecnologiche. In realtà sono cose in continua evoluzione. Tra l'altro, da un punto più rigorosamente scientifico, sappiamo che per il nostro reale impatto sulla biosfera, possiamo fare solo ipotesi. Premesso che inquinare sicuramente non è una cosa positiva, in realtà non siamo per niente certi che il surriscldamento globale di cui si parla continuamente sia significativamente impattato dall'attività umana. Un rialzo medio simile è stato registrato su Giove e su Marte indizio che la causa principale sia da rinvenire nell'attività delle macchie solari.

scusate l'OT
Allontana da me questo calice.....

118

Thursday, September 19th 2019, 11:43am

D'accordo anche con Pazzo che il problema sovrapopolazione sottende e amplifica tutte le altre questioni


problema che non c'è, pensa agli Stati Uniti, vuoti per oltre il 90% del territorio (senza citare tutti gli altri paesi enormi vuoti, tipo Russia, Argentina, ecc.)


Quindi se tu hai una casa di 50 mq possono entrare e viverci tranquillamente :hmm: tutte le persone che riescono a stiparsi in qualunque angolo fino ad occupare ogni singolo spazio esistente? :hmm:

Ripeto immaginate se tutta la popolazione mondiale godesse di benessere economico(d'altronde e' questo che tutti auspichiamo), e tutti ovviamente volessero mangiare quello che piu' gli piace, avremmo cibo per tutti? io credo proprio di no.

Che il pianeta non regge la sovrapopolazione attuale a me pare evidente, certo se poi mi dici che nel sahara o al polo nord e' tutto vuoto e quindi non c'e' un problema di sovrapopolazione c'hai ragione tu.
Il mondo e' pieno di pazzi

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,250

Activitypoints: 22,092

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

119

Thursday, September 19th 2019, 11:51am

lo sapete però che la produzione mondiale attuale di cibo è parecchio superiore al fabbisogno? questo non si dice quasi mai
Allontana da me questo calice.....

Anonimo1997

Sostenitore della verità

  • "Anonimo1997" is male

Posts: 96

Activitypoints: 351

Date of registration: Apr 21st 2019

Location: Campania

  • Send private message

120

Thursday, September 19th 2019, 12:37pm

non siamo per niente certi che il surriscldamento globale di cui si parla continuamente sia significativamente impattato dall'attività umana. Un rialzo medio simile è stato registrato su Giove e su Marte indizio che la causa principale sia da rinvenire nell'attività delle macchie solari.

Premesso che è la prima volta che sento parlare di macchie solari (a parte di quelle che escono sulla pelle, quindi pensate quanto ne possa capire al riguardo), per saperne di più, da bravo italiano medio, sono andato ad informarmi su wikipedia, e alla voce “Attività solare e Riscaldamento globale”, in pratica c’è scritto che la causa principale del riscaldamento globale non sono le macchie solari, bensì certe attività umane.
Io non sono informato al riguardo, però nel corso della storia già si sono verificati periodi nel quale la terra ha subito grossi sbalzi di temperatura (ad esempio quelli relativi all'era quaternaria), e in quei tempi l’essere umano, in taluni periodi, non esisteva nemmeno. Secondo me quindi diciamo che tali cambiamenti climatici possono avvenire principalmente per questioni naturali, tuttavia l’essere umano può accelerare (in maniera che secondo alcuni sembra piuttosto significativa) il loro avvenimento (vedasi ad esempio l’emissione di gas serra).

lo sapete però che la produzione mondiale attuale di cibo è parecchio superiore al fabbisogno? questo non si dice quasi mai

Però bisogna considerare anche la qualità... io ad esempio taluni polli della pollicoltura non so se considerarli "cibo"...

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Similar threads