Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Elena***

Utente Attivo

Posts: 42

Activitypoints: 126

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

46

Sunday, September 15th 2019, 10:31pm

Consiglio la visione del film-documentario "Super size me"

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,633

Activitypoints: 4,391

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

47

Sunday, September 15th 2019, 11:19pm

Io ci compro la farina integrale o tipo 2, lo zenzero, a volte la curcuma, biscotti integrali, aceto di mele, preparati per zuppe e minestroni, marmellate, a volte qualcosa per la prima colazione, e anche il latte intero talvolta. Anche il Kefir e a volte lo yogurt.

Laddove è possibile, tutta roba prodotta da aziende italiane, persino il kefir.


:)

AndreaC

In cibum est medicina

  • "AndreaC" started this thread

Posts: 1,341

Activitypoints: 4,265

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

48

Monday, September 16th 2019, 1:39am

Andrea ...

Io faccio abbastanza regolarmente spesa al supermercato biologico, quello della catena abbastanza famosa che non cito qui, ma in effetti certe cose non si possono comprare se uno ha uno stipendio normale.

Io ci compro qualcosa che so fare bene, ma per il resto ci vuole un bel portafogli.


Vero, ma ad esempio due pezzi di zenzero si possono comprare, meglio che comprare lo zenzero made in China, le rape rosse costano circa 3 euro e mezzo al chilo; le aggiungo ai miei estratti e fanno benissimo.
Per il resto al NaturaSì compro i pop corn biologici e l'acqua, salvo momenti di emergenza in cui magari ho cercato la curcuma per evitare di comprare integratori sintetici che oltretutto non servono a niente (quando ho dovuto mettere a dieta un parente che non stava bene).
Ad esempio piuttosto che comprare a questo mio parente un integratore all'ananas (per la bromelina suppongo) che il medico gli aveva prescritto, ho continuato (come peraltro già facevo) a usare direttamente l'ananas come base per gli estratti.
I risultati della sua pressione dell'occhio in appena 8 giorni di dieta e succhi a volontà hanno dato ragione all'igienismo e hanno lasciato basita il medico.
Dopo è stato lo stesso oculista a dire che non erano necessarie le gocce A VITA per abbassare chimicamente l'ipertensione oculare che già si era risolta.

Piuttosto che spendere dai 15 ai 25 euro per degli inutili e costosissimi integratori sintetici, molto meglio usare il prodotto fresco che estraendolo e bevendolo subito è già concentrato e pieno degli enzimi e delle vitamine vere che l'integratore di sintesi non ha mai.

Se vado a prendere un ananas posso trovare prezzi che variano da 99 centesimi al chilo, a 5 euro emmèzzo al chilo, magari la qualità di quello da 5 euro e 50 è migliore (anche se non ne sarei tanto sicuro) ma quel che è certo è che un estratto sarà sempre meglio di un costosissimo integratore, l'acqua biologica della frutta è il solvente più potente che ci sia in natura e ci nutre e ripulisce al tempo stesso.

E magari i semi di canapa decorticati non sono gustosi come una bistecca, ma 100 grammi di semi di canapa hanno molte più proteine di qualunque pezzo di carne, zero controindicazioni, e nutrono e disinfiammano l'organismo con risultati sorprendenti.
Le uova hanno sì delle proteine, ma i semi di zucca ne hanno molte di più, anche qui fino a che non si parla di anacardi, pinoli, noci del brasile, stiamo ancora parlando di prezzi assolutamente alla portata di qualunque portafogli.
Il latte poi non è che dobbiamo per forza sostituirlo ai latti vegetali e pastorizzati, per i danni che causa all'organismo si può benissimo eliminare, e al mattino un bel frutto acquoso è già un'ottima colazione, o anche una pappetta con l'avena se vuoi qualcosa di sostanzioso. Oppure un uovo preso dal contadino.
Se non è dopato e avvelenato dalla grande distribuzione un uovo va benissimo, ma per una questione di qualità prima ancora che di etica.

Di angurie quest'estate me ne sono mangiate dei chili e fanno benissimo, in questo periodo si trovano anche a 40 centesimi al chilo, se no le devono buttare, e che nessuno mi venga a dire che sono troppo costose.

Io devo nutrire una tribù con un budget ormai limitato e bazzico mercati e supermercati. Bè il tutto bio costa parecchio di più...Non è così semplice.


Ad un mercatino biologico che ho scoperto quest'estate e dove mi procaccio il cibo al lunedì 700 grammi di pomodori favolosi li ho pagati due euro, ma devi sentire che sapore.
E poi delle pesche eccezionali, con 2 euro me ne compravo 6 o 7, me le tiravano dietro. Trovo poi delle mele piccolissime e buonissime e anche delle pere che aggiungo agli estratti, le mele costano addirittura 50 centesimi al chilo, se no dovrebbero usarle per farci dei succhi pastorizzati e preferiscono liberarsene.
Poi, mercatini biologici a parte, trovo delle arachidi in confezioni da mezzo chilo a 1,99 euro all'IN'S che sono buonissime (anche lì le proteine non mancano).
Altra informazione che potrebbe tornare utile; all'IN'S hanno (penso siano gli unici), il dentifricio senza il fluoro a 1,49 euro (so che non c'entra con l'alimentazione, ma è meglio evitare il fluoro del dentifricio, sono scarti industriali che fanno cadere i denti)

Consiglio la visione del film-documentario "Super size me"


Sì, ne abbiamo parlato due pagine fa, importante quel docufilm.

Non penso che questi giovani vadano tutti i santi giorni dal Mc; lo faranno giusto il sabato sera perché è aperto fino a tardi e/o per il servizio di asporto …


Lo spero per loro anche se non ne sarei tanto sicuro. Già la fame chimica implica l'uso di alcol e/o di cannabinoidi, se non di qualche farmaco, e quella fame è tipica di chi è acidificato fino al midollo quindi con un sangue guasto, e la silhouette di alcuni di questi giovanissimi clienti conferma direi inequivocabilmente questo mio sospetto.

This post has been edited 4 times, last edit by "AndreaC" (Sep 16th 2019, 2:13am)


ipposam

Amico Inseparabile

Posts: 968

Activitypoints: 3,022

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

49

Monday, September 16th 2019, 10:28am

Personalmente non frequento fast food, mi è capitato di entrarci solo occasionalmente, ad esempio, purtroppo, per feste di bambini, e parlo di feste per bambini di 4-5 anni.
Io sono da sempre molto attenta all'alimentazione, lo ero anche da ragazzina, poi col tempo il mio approccio si è affinato fino al punto che non solo non frequento fast food, ma non acquisto cibo pronto di alcun genere, produco io il più possibile ciò che mangiamo, e acquisto prevalentemente direttamente dai produttori, quindi sono lontana anni luce dalla cultura stessa del fast food. Purtroppo però soprattutto per i giovani è un punto di aggregazione, molto più che all'epoca della mia infanzia e giovinezza, ed evitare del tutto questi posti non è semplice, soprattutto con bambini e ragazzi, perché basta che ci vada qualcuno e gli altri seguono: costa poco, si mangia, si sta insieme, è tutta lì la storia. A me fa molta tristezza mangiare in questi posti, mi sento sempre a disagio, al di là dell'aspetto salutistico per me è anche una questione di ambientazione, di rumori, di affollamento: io amo i ristoranti silenziosi, tranquilli, e a tavola mi piace essere stupita, assaggiare cose nuove, fare un'esperienza sensoriale che non si riduca al solo mangiare...ma capisco che trasmettere questo a dei ragazzi non sia semplice.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,502

Activitypoints: 3,911

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

50

Monday, September 16th 2019, 10:29am

Io ci sono andato, anche tutti i giorni in alcuni periodi. Non vedo cadaveri sui tavoli. Mi sembra eccessivo pensare che siano il ''male assoluto. Poi, anche nei dolci, per me cattivi, è cibo ''tipo'' americano. Non mi sembra che le strade americane siano piene di cadaveri perché si mangia male. In zona, molto distanti, ci sono 3 Mc, in uno il cibo è cotto bene, insalata ottima e patatine gustose, negli altri due, patatine fritte male e ''mosce'', insalata no buona. Quello che mi fa molto schifo sono i tavolini sempre molto sporchi. Quì è la patria delle piadinerie, solo di recente ne ho trovata una buona, le altre tirano a campare alla meno peggio. I Mc sono tutti ristoranti privati che pagano a Mc per le ricette, la cucina....ho scoperto che i chioschi della piadina sono proprietà di aziende che possiedono la gestione di ristoranti, bar, negozi vari e persino cooperative di assistenza migranti. Giustamente bisogna diversificare gli investimenti.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

51

Monday, September 16th 2019, 10:37am

Comunque riuscire a parlare di politica di destra e di sinistra dentro un post dedicato a mcdonald mi fa pensare che oramai in italia c'e' proprio qualcosa che non va nella politica.
Tornando al post io da mac ci vado sopratutto all'estero, trovo che come per tutte le cose basta non abusarne, ma a me piace.
Il mondo e' pieno di pazzi

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,848

Activitypoints: 5,558

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

52

Monday, September 16th 2019, 11:16am

Non è una cosa solo italiana :) Anche in USA spesso il dibattito si politicizza in maniera apparentemente assurda, su cose che a noi sembrano folli. Specificamente sul mcdonald è stato ed è ancora visto non solo in Italia come classico simbolo di "imperialismo e capitalismo" nonché "colonialismo economico e culturale" - e da mooolto prima che ci fossero in giro sovranisti e le menate odierne, da destra e da sinistra in Italia e non solo è stato un modello criticatissimo.
Però se le società vanno nella direzione di un certo stile di vita c'è poco da fare, critiche o non critiche quello stile di vita si diffonde..ed in effetti incoraggia consumi improbabili (il consumo di carne dei nostri nonni , molto più sano e contenuto, farebbe meglio alla salute e pure all'ambiente, ci sarebbe un po' meno amazzonia da deforestare per coltivare il cibo che nutre futuri hamburger :D )

io penso che più che una questione di food, di cibo, sia un problema di "fast" una velocità e un atteggiamento nevrotico e incarognito che abbiamo - a livello sociale - praticamente su tutto, per cui spendere meno sul cibo perché la vita è dura o gli status symbol sono altri, spicciarsi prima correre e competere di più strafogarsi e gratificarsi dell'istante che tanto il futuro è una chiacchiera etc.

altrimenti sono tentazioni alimentari che con banale moderazione non nuocerebbero a nulla e a nessuno.

53

Monday, September 16th 2019, 11:30am

Non è una cosa solo italiana Anche in USA spesso il dibattito si politicizza in maniera apparentemente assurda, su cose che a noi sembrano folli.


oK ma qui' la domanda iniziale era se nella nostra citta' dove viviamo ci sono i fast food e se noi ci andiamo, non vedo perche' andare a parlare di politica.
Quindi se io dico voi avete la playstation? a che giochi giocate? si va a finire anche qua' a parlare di destra e sinistra?

A me pare che stiamo perdendo il lume della ragione.
Il mondo e' pieno di pazzi

54

Monday, September 16th 2019, 11:33am


A me pare che stiamo perdendo il lume della ragione.

eh si, concordo
namasté

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,848

Activitypoints: 5,558

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

55

Monday, September 16th 2019, 11:49am

ok ragazzi, ma mi permetto di ribadire che ovunque le cose in certi periodi soprattutto prendono coloritura politica.

sarete sbalorditi ma non è l'ennesimo difetto unicamente italiano :rolleyes:, per ora ad esempio proprio a partire dai mcdonald in UK si finisce a parlare di Brexit , razzismo e sovranismo.

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,633

Activitypoints: 4,391

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

56

Monday, September 16th 2019, 1:58pm

Ipposam ...

Io apprezzo tantissimo le donne che fanno da sé invece di comprare la pappa pronta. Nel boom del femminismo, una tale richiesta maschile, o anche solo il desiderio, appariva un segno di volontà di sottomissione, oggi invece che certi estremismi stanno per fortuna scemando, torniamo alla ragione e capiamo che preparare una cosa nell'intimo della propria cucina è meglio che comprarla pronta.

Anche perché ragazzi, ma davvero pensate che se quel tizio che prepara la pietanza che per voi sara "pronta" dovesse avere un pò di forfora e dovesse grattarsi, poi si laverà le mani? E se va al bagno, si lava le mani?

Io sono abituato da una vita a mangiare le cose fatte in casa, non tutto naturalmente, e non la vedo come una sottomissione della donna (anche perché io darei abbondantemente una mano e farei sempre da cavia :D)) ma come una liberazione personale: se una cosa la sai fare tu (una crostata, la passata di pomodoro, magari un pò di pasta con appositi utensili, tipo "Imperia") allora non hai bisogno che te la faccia un altro, e la tua igiene la conosci, quella dell'altro no.

:)

57

Monday, September 16th 2019, 2:12pm

Anche perché ragazzi, ma davvero pensate che se quel tizio che prepara la pietanza che per voi sara "pronta" dovesse avere un pò di forfora e dovesse grattarsi, poi si laverà le mani? E se va al bagno, si lava le mani?


Ma quelli sono gli ingredienti segreti della pietanza :D

Se vedi la vita cosi' mi sa che non potrai andare neanche a prendere un caffe' al bar.
Il mondo e' pieno di pazzi

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 502

Activitypoints: 1,363

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

58

Monday, September 16th 2019, 4:59pm

Non so se hai mai visto "Supersize me" di M. Moore

"Supersize me" è di Morgan Spurlock.

59

Monday, September 16th 2019, 5:05pm

Io ho preferito Supersize She...
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,848

Activitypoints: 5,558

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

60

Monday, September 16th 2019, 5:11pm

giusto belfalas ho fatto fritto misto con f 911 e ff nation di quegli anni lì sull "american way" :)

Nat sono d'accordo con Pazzo così non si campa più però eh :)

edit: come dice un mio carissimo amico tuo concittadino "famo a fidasse" :assi:

Similar threads