Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

1

Monday, February 6th 2017, 8:28pm

Comportamento alimentare insostenibile

Allora ormai sono entrata in un circolo vizioso senza fine e non riesco più a uscirne. Quando sto bene dimagrisco fino a quasi non mangiare piu e quando sto male ingrasso per riempire un vuoto(abbuffate compulsive senza vomito) . In entrambe i casi la psicologa mi ha spiegato che calpesto i miei bisogni e mi faccio del male. Quando sto male rimpinzandomi di cibo , quando sto bene privandoli del cibo. Fin qui ok.. il fatto è che di norma io oscillo tra questi due comportamenti e il risultato e' una catastrofe. Non c'è la faccio più. Ingrasso e dimagrisco di tre chili al giorno, un giorno sono stanca perché non mangio e ho fatto palestra, il giorno dopo non riesco a fare palestra e sono stanca perché ho mangiato troppi carboidrati. Nel mio stile di vita non contemplo olio, formaggi, latte che non sia 0%, pasta ecc. e poi oggi ho mangiato: 1 litro di latte e cereali, lasagna, tiramisù, dolci, tutto, tutto tutto tutto .
Io più che sentirmi male osservo sconcertata e non capisco il motivo di tanta discordanza. Vado sempre più verso comportamenti al limite e nonostante sia in cura, i miei comportamenti peggiorano e io non posso che essere spettatrice di me stessa. Faccio molta palestra.

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

2

Monday, February 6th 2017, 8:35pm

Ho avuto passato da anoressica e da bulimica , compensato le abbuffate con palestra smoderata, ora sempre palestra , ma meno palestra, soprattutto fatta in modo più intelligente( mi pongo altri obiettivi oltre che smaltire) ma abbuffate peggiorate!!! Potrebbero essere una conseguenza delle mie credenze malsane? Che i formaggi non vanno assunti, che la pasta non va mangiata, che l olio non va messo, e quindi in un certo senso il fisico si rivolta ? Però mi sembra che alle abbuffate ci arrivo con la testa più che con il corpo, perché non sento un bisogno fisiologico a mangiare quando le faccio, in poche parole non vengo spinta dalla fame...E' la testa che mi dice: " mi hai provato tutto questo tempo di olio e dolci, e adesso te ne mangi il triplo anche se non li vuoi, così ti impari a rompere le balle!"

3

Tuesday, February 7th 2017, 10:16pm

Se nella tua dispensa non ci saranno più dolci sarà più difficile cedere alle abbuffate
Non comprarne più

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

4

Wednesday, February 8th 2017, 9:39am

Non li compro infatti, e' capitato perché ho fatto una festa a casa mia e ho dovuto cucinare per 15 persone , compreso il dessert. Non mi chiedere perché non se lo sono portato via, perfavore!

5

Wednesday, February 8th 2017, 9:47am

ok, non te lo chiedo.

Ci sta la fissazione per la forma fisica, anche se molti diranno di no.
E' l'ignoranza che hai in materia a spingerti ad avere questi comportamenti binge
Informati sul benessere fisico e sull'alimentazione.

Se fai troppa "palestra" ottieni i risultati opposti. Non dimagrisci e non combini nulla: se fai cardio e pesi insieme stai già sbagliando.
Solo per questo dovresti essere più moderata

Non demonizzare il cibo. Il cibo è il tuo nutrimento non è un nemico da sconfiggere ma non è neanche un amico a cui far affidamento.

Se ti piacciono i carboidrati passa a quelli integrali
Ti piace la cioccolata? Mangia quella fondente.
Vuoi zuccherare un alimento? usa un dolcificante naturale

Mangiare non è PRIVAZIONE, mangiare bene è consapevolezza di ciò che si butta nel proprio corpo.

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

6

Thursday, February 9th 2017, 11:03am

Ti posso assicurare che non sono ignorante in materia, credimi. So benissimo come si mangia e come si fa palestra. Il fatto è che c è un contrasto tra come so che si dovrebbero fare le cose e come le faccio io. Come se in me ci fossero dei rimasugli del mio passato di anoressica e di bulimica che non vogliono andarsene. Es: ho dei capelli secchi asini perché saranno mesi che non assumo olio . So che l'olio fa bene ma la mia parte malata mi dice che fa male. E potrei andare avanti con altri esempi all'infinito. Secondo me non sono guarita da certi disturbi alimentari che ancora mi porto dietro. Ci sto lavorando. Ogni tanto qualche fissa mi sparisce ma poi mi tornano peggio di prima. Poi chi si limita di più e' sempre chi finisce per avere più comportamenti al limite. Conosco un tipo che non mangia pasta la sera e poi si abbuffate la notte. Secondo me il giusto sta nel mezzo, ma proprio non ci arrivo a mettere in pratica queste cose.
Io so come si mangia, so come si fa palestra, ma qualcosa mi proibisce di farlo correttamente.

7

Thursday, February 9th 2017, 11:11am

Molto probabilmente è un DOC.
E' un qualcosa di irrazionale, che non puoi gestire. Devi parlarne con uno psicologo.

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

8

Thursday, February 9th 2017, 2:07pm

Sisi e' quello che faccio, ancora non abbiamo approfondito bene l'argomento ma e' una brava psicologa e ho fiducia in lei. E' bene farsi seguire da qualcuno in questi casi perché da soli si dice sempre che ce la si fa e invece poi non se ne esce mai fuori.

Used tags

circolo vizioso