Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Sie sind nicht angemeldet.


Lieber Besucher, herzlich willkommen bei: Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Falls dies Ihr erster Besuch auf dieser Seite ist, lesen Sie sich bitte die Hilfe durch. Dort wird Ihnen die Bedienung dieser Seite näher erläutert. Darüber hinaus sollten Sie sich registrieren, um alle Funktionen dieser Seite nutzen zu können. Benutzen Sie das Registrierungsformular, um sich zu registrieren oder informieren Sie sich ausführlich über den Registrierungsvorgang. Falls Sie sich bereits zu einem früheren Zeitpunkt registriert haben, können Sie sich hier anmelden.

marcoleslash

Nuovo Utente

  • »marcoleslash« ist männlich
  • »marcoleslash« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 7

Aktivitätspunkte: 42

Registrierungsdatum: Samstag, 13 Oktober 2012

  • Nachricht senden

1

Sonntag, 28 Oktober 2012, 10:36

Aiutatemi Sto A Pezzi Per Causa Del Cibo!

Ciao a tutti, so che molti di voi hanno questo tipo di problema: Paura di mangiare fuori casa e con altre persone. Questo periodo è troppo stressante per me perchè devo partire e andare tre giorni fuori casa con la mia ragazza. Lei sa il problema ma non riesce a capire fino in fondo il disagio e la paura che provo. Perchè ragazzi devo avere così tanta paura che di tutto un giorno intero penso solo alla fascia orario delle 12-13 20-21?perchè ho il blocco allo stomaco e non riesco più ad avere fame appetito? io ho provato a capire da cosa è nato il tutto. Quando ero piccolo i miei genitori erano divorziati e io vedevo in mio padre la figura dell'estraneo, però un giorno alla settimana mi prendeva e mi portava in giro e soprattutto a mangiare fuori: se non mangiavo mi faceva mangiare tutto per forza, forzandomi e lasciandomi un trauma. Lui era ossessionato da questa cosa e mi metteva in crisi da bambino tanto che quando tornavo a casa il desiderio più grande era quello di stare con mamma. Poi mio padre è morto e mi sono sentito (scusatemi e posso essere frainteso) meglio riguardo a questo problema. Ovviamente volevo bene a mio padre. Per anni sono stato benissimo, riuscivo a mangiare con altri e con voglia, viaggiavo e non avevo nessun problema. Dopo il diploma PUFF. ansia e depressione...e mi sono ingabbiato da solo. Io proprio non riesco a risolvere questo problema, cerco di sfuggire a qualsiasi invito, cena, viaggio proprio per evitare il contatto a tavola con altri. Perchè ragazzi? voglio riprendermi la vita :(

squawpellediluna

ψυχοναύτης

Beiträge: 2 234

Aktivitätspunkte: 6 858

Registrierungsdatum: Donnerstag, 08 November 2012

Wohnort: Rossoeviola

Beruf: Potnia Phyton (erborista)

  • Nachricht senden

2

Donnerstag, 08 November 2012, 16:14

impara le tabelle alimentari e leggi di più in fatto di alimenti...
Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore.
Gibran


Luce78

Utente Attivo

  • »Luce78« ist weiblich

Beiträge: 31

Aktivitätspunkte: 121

Registrierungsdatum: Dienstag, 25 September 2012

  • Nachricht senden

3

Mittwoch, 21 November 2012, 15:37

Ti avevo risposto in un altro post tempo fa per offrirti il mio appoggio e comprensione visto ke anche io come te vivo il tuo stesso disagio dandoti qualche consiglio..mi e' dispiaciuto non aver avuto modo di confrontarmi con te..io ci sono e ti capisco..per le persone che ci stannoaccanto non e' facile capire il nostro disagio, ma diciamoci la verita' non ci capiamo noi o meglio non riusciamo noi a capire perché tutto ciò succede proprio noi che lo viviamo sulla nostra pelle figuriamoci quelli che ci stanno vicini...Ti riporto una frase sentita alla tv "non voglio essere giudicata voglio essere capita" be e' quello che vogliamo noi e che pretendiamo dai nostri cari..vogliamo essere capiti, creduti ed aiutati amorevolmente...a presto

Clamence

Utente Attivo

  • »Clamence« ist weiblich

Beiträge: 22

Aktivitätspunkte: 80

Registrierungsdatum: Mittwoch, 19 September 2012

  • Nachricht senden

4

Mittwoch, 21 November 2012, 16:50

Perchè ragazzi devo avere così tanta paura che di tutto un giorno intero penso solo alla fascia orario delle 12-13 20-21?
Ti capisco,non sei il solo. Ci sono giorni in cui ho la sensazione che la mia vita sia tra un pasto e l'altro. Passo il tempo a preoccuparmi di come riuscire a mangiare abbastanza, di cosa sforzarmi a mandar giù per avere la forza di finire la giornata. L'unico consiglio che riesco a darCi è magari di stare seduti con gli altri a tavola, condividere il momento, chiacchierare , cercare di rilassarsi senza per forza mangiare. Io ad esempio finisco per bere una quantità di acqua assurda, ogni tanto cerco di mandare giù qualcosa di leggero con il mio bicchiere d'acqua, sperando che la situazione mi faccia sentire abbastanza a mio agio da permettermi di mangiare. So che non è una soluzione ma non sono riuscita a trovare di meglio. Intanto coraggio!
C.
"Il martirio è il suo mestiere, la sua vanità."

Zurzeit ist neben Ihnen 1 Benutzer in diesem Thema unterwegs:

1 Besucher

Ähnliche Themen