Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Wednesday, July 16th 2014, 6:25pm

Vacanze!

Ho sempre visto le vacanze come un po' una cartina di tornasole di quello che uno ha vissuto durante l'anno.
Nel senso. Uno a cosa aspira? Di chi si vuole circondare? Che gli piace fare? Si vede dalle vacanze.
L'anno scorso infatti il mio non saper rispondere a nessuna di queste domande, forse solo all'ultima, ha fatto in modo che di fatto, alla veneranda eta di 24 ho passato una estate devastante con i miei genitori, persone insopportabili, soffrendo come un cane la solitudine e la loro cattiva compagnia.
Detto questo. Quest'anno la novità è stata che mi sono trovato circondato di "ragazzi del nostro tempo", ovvero quelle strane persone che incontri ovunque, che fanno quello che fa la massa, e hanno provato in tutti i modi a tirarmi dentro.. Mi sono trovato con 300 progetti di vacanze in cantiere. Tutta disco, serate, sfascio.. 7 giorni di sfascio qua.. 8 giorni di devasto la.. preparamo l'alcol.. Famo veni la peggio figa. Che locali ce stanno. Sti cazzi del mare. Così. Il problema è che io non sono un ragazzo del nostro tempo. Per me il mare equivale spiaggia, calcio, cazzate, giri posti di mare. Bagno.. Per loro è alcol, figa, disco. Non giudico nessuno. Ma non mi ci trovo. Considerando pure l'impegno che uno ci deve mettere per organizzare, i soldi, e tutto, penso che mi deprimerei a bestia.. L'unica cosa che mi spinge ad aggregarmi è la non voglia di stare coi miei e di non fare assolutamente nulla, così da tornare a casa ancora più demotivato e scazzato. che fareste al posto mio??? :sos:

Kabiria

Utente Avanzato

Posts: 769

Activitypoints: 2,406

Date of registration: Oct 30th 2013

  • Send private message

2

Friday, July 18th 2014, 1:19pm

io andrei lo stesso .
e proverei tutte le esperienze che ha da offrirti quel gruppo e quel contesto
logicamente con un occhio alla prudenza in piu', il che significa che farei la 'sciolta' ma starei sempre attenta a non sfondarmi di alcool, droghe e quant altro.
pero' mi aggregherei

Fazzoletto

Pruf pruf

  • "Fazzoletto" is female

Posts: 277

Activitypoints: 931

Date of registration: Jul 16th 2013

  • Send private message

3

Saturday, July 19th 2014, 5:47am

Mhh.
1. Se ti vuoi fare una vacanza " culturale " puoi provare a lanciare l'idea al tuo gruppo, magari qualcuno tra di loro accetta! :D
Altrimenti sai che c'è: puoi anche partire da solo! Tanto nel posto, una volta arrivato, qualcuno lo conosci per forza! Viaggiare da soli può essere una grande risorsa ed una bellissima esperienza.

2. Se invece vuoi mettere da parte quella parte di te che preme per "altro" e vuoi darti allo "sfascio" puoi accettare la proposta dei tuoi amici.
Sta a te. Chevvuoifà?

camo

Utente Citofono

Posts: 147

Activitypoints: 532

Date of registration: Dec 8th 2012

  • Send private message

4

Saturday, July 19th 2014, 4:50pm

Ma a te, questi "ragazzi del nostro tempo", che effetto ti fanno?
Mi sembra che non ti facciano impazzire. Diciamo che il convento passava questo.
Può darsi che lo sfascio insieme a loro ti risulti insopportabile quanto un'estate coi tuoi.

Quindi, non so, forse butteresti soldi per non stare coi tuoi e giusto per fare qualcosa.

Ci sono anche ragazzi del nostro tempo che non si sfasciano così.

5

Monday, July 21st 2014, 1:18pm

altre alternative non ce ne sono?
voglio dire: che tu non abbia voglia di andare con i tuoi genitori mi pare normale. ma se non condividi il modo di fare ferie di questi amici, perché andarci?
a proposito: sei sicuro che tutte le vacanze e tutto il gruppo sia così come dici? spesso ci si aggrega perché è divertente andare in gruppo ma poi si formano anche gruppetti con interessi differenti. non è detto che tutti abbiano voglia sempre e comunque di devastarsi in discoteca. al limite puoi anche andare per i fatti tuoi ogni tanto, mica sei un minorenne che deve andare accompagnato
namasté

6

Monday, July 21st 2014, 2:07pm

ciao! intanto grazie per le risposte. Beh..
Il fatto è questo. Che questo passa il convento, in generale, nella mia vita. Se conoscessi persone con interessi differenti andrei con loro, anche facendo rimanere male questi. Ad ogni modo queste sono le persone che frequento tutto l'anno, quindi le conosco molto bene, e so per certo come vanno le cose xD , essendo che tutte le volte che siamo usciti durante l'anno ci siamo ritrovati o in ospedale perché qualcuno si era sentito male o cmq alcolizzati fracichi, e cmq sempre dopo disco o cose simili.. Non siamo mai andati a un pub o una pizza o cose simili, tranne quando la serata non era organizzata da noi :(
Quindi non saprei.. Il fatto è che come già detto, io stimo cmq le persone, non è che le giudico o reputo sbagliato il loro modo di "divertirsi", ma so per certo che a parte imprevisti, saranno 7 giorni così! :( boh.. vedremo!

Gran Paranoia!

Utente Attivo

Posts: 43

Activitypoints: 185

Date of registration: Mar 12th 2013

  • Send private message

7

Wednesday, July 23rd 2014, 12:31am

Partirei per un corso di lingue last minute per Malta o località di vacanza, conosci persone interessanti, visiti un bel posto e impari un po' la lingua.

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" is male

Posts: 473

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Mar 18th 2014

  • Send private message

8

Wednesday, July 23rd 2014, 6:44am

una persona che non prende in seria considerazione le vancanze, vuol di re che è in vacanza vitanaturaldurante, lavorare e avere famiglia comporta fatica e stress, ma o uno si rassegna a far parte di un gruppo e accetta le regole imposte oppure si estrenea e fa l'eremita elaborando elucubrazioni mentali magari pure inelligenti ma con le quali e senza le quali tutto rimane tale quale cioè o ti alzi e vai lavorare o so cazzi!, poi questa meravigliosa e proprositiva società ti offre l'opportunità per un mese circa di staccare la spina nella norma ti si paga una mensilità aggiuntiva (mai pagata a quei fannulloni degli statali, odiati perchè per loro si rispettano le leggi sul lavoro, i privati fanno il cazzo che gli pare, detta quattordicesima che va aggiungersi al mensile di ferie) e ti dicono "vai sei senza guinzaglio hai un mese che puoi far il cazzo che tipare" e allora cosa faccio? ma che noia queste ferie! quasi quaisi vado a lavorare lo stesso...curatevi...

9

Thursday, July 24th 2014, 12:34pm

una persona che non prende in seria considerazione le vancanze, vuol di re che è in vacanza vitanaturaldurante, lavorare e avere famiglia comporta fatica e stress, ma o uno si rassegna a far parte di un gruppo e accetta le regole imposte oppure si estrenea e fa l'eremita elaborando elucubrazioni mentali magari pure inelligenti ma con le quali e senza le quali tutto rimane tale quale cioè o ti alzi e vai lavorare o so cazzi!, poi questa meravigliosa e proprositiva società ti offre l'opportunità per un mese circa di staccare la spina nella norma ti si paga una mensilità aggiuntiva (mai pagata a quei fannulloni degli statali, odiati perchè per loro si rispettano le leggi sul lavoro, i privati fanno il cazzo che gli pare, detta quattordicesima che va aggiungersi al mensile di ferie) e ti dicono "vai sei senza guinzaglio hai un mese che puoi far il cazzo che tipare" e allora cosa faccio? ma che noia queste ferie! quasi quaisi vado a lavorare lo stesso...curatevi...
ma curate te. Le tue sono illazioni del cazzo. Il problema è proprio l'esatto opposto, visto che dopo un anno di studio (per quanto mi riguarda), che non è stato affatto facile, passare l'estate a fare cose che non mi piacciono, con gente che non mi piace è assolutamente demotivante. non capisco quest'invettiva societaria e neanche il discorso.. ho un mese libero, faccio la prima cazzata che me viene in mente.

10

Thursday, July 24th 2014, 2:52pm

Partirei per un corso di lingue last minute per Malta o località di vacanza, conosci persone interessanti, visiti un bel posto e impari un po' la lingua.


Una bella alternativa.
Ma credo che ora i prezzi siano abbastanza alti, siamo vicini ad agosto.

Amelia2014

Giovane Amico

  • "Amelia2014" is female

Posts: 297

Activitypoints: 933

Date of registration: Dec 18th 2013

  • Send private message

11

Sunday, July 27th 2014, 7:13pm

Ciao, senza entrare troppo nel merito delle affinità ontologiche tra essere umani e la ripercussione della loro mancanza anche nella vita sociale quotidiana, ti lancio anch'io il mio contributo /opinione.
Secondo me, dicevo, non potendo raggiungere una situazione per te ottimale la momento, la cosa più conveniente da fare è scegliere il "male minore".
Pensi che possa essere percorribile andare con i tuoi amici e una volta raggiunto il luogo fare, nei limiti dell'educazione è ovvio in fondo sei pur sempre in vacanza con loro, anche quello che vuoi? O al limite non fare ciò che non ti va o farlo a modo tuo, come anche altri ti hanno consigliato?
You can lie to your friends, you can lie to your family, but you can’t lie to your bathroom mirror.

Dario77

Utente Fedele

  • "Dario77" is male

Posts: 526

Activitypoints: 1,585

Date of registration: Apr 28th 2014

  • Send private message

12

Monday, July 28th 2014, 1:46am

Mah la vacanza per me è da fare con persone che si conoscono bene, con le quali si ha confidenza e ci si trova ben insieme fidanzata o amici che siano. Io posso passare una serata con persone con interessi diversi dai miei ma non una vacanza. Se loro intendono il divertimento con alcool e disco e te vuoi fare vacanza di mare poi rischi di ritrovarti solo lo stesso o peggio fare delle cose che non faresti abitualmente solo per sentirti accettato dal gruppo. Io non andrei a meno che non ci sia all'interno del gruppo almeno una persona con un'idea di vacanza simile alla mia e con un pò di interessi in comune.
"Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice"
J. Renard

"Chi sogna di giorno conosce molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte"
Edgar Alan Poe

13

Monday, July 28th 2014, 4:56pm

Ciao, senza entrare troppo nel merito delle affinità ontologiche tra essere umani e la ripercussione della loro mancanza anche nella vita sociale quotidiana, ti lancio anch'io il mio contributo /opinione.
Secondo me, dicevo, non potendo raggiungere una situazione per te ottimale la momento, la cosa più conveniente da fare è scegliere il "male minore".
Pensi che possa essere percorribile andare con i tuoi amici e una volta raggiunto il luogo fare, nei limiti dell'educazione è ovvio in fondo sei pur sempre in vacanza con loro, anche quello che vuoi? O al limite non fare ciò che non ti va o farlo a modo tuo, come anche altri ti hanno consigliato?
mah guarda. questa cosa sarebbe possibile.. Ma vedete, quando il posto più probabile è rimini, dove oltre a spiagge orrende e strapiene, troie e scambisti, ci sono solo discoteche, non è che ci sia molto da fare. Sicuramente non me ne posso andare a funghi e fagiani.. a rimini si va SOLO per disco.
è questa la tristezza. che fare?
Mah la vacanza per me è da fare con persone che si conoscono bene, con le quali si ha confidenza e ci si trova ben insieme fidanzata o amici che siano. Io posso passare una serata con persone con interessi diversi dai miei ma non una vacanza. Se loro intendono il divertimento con alcool e disco e te vuoi fare vacanza di mare poi rischi di ritrovarti solo lo stesso o peggio fare delle cose che non faresti abitualmente solo per sentirti accettato dal gruppo. Io non andrei a meno che non ci sia all'interno del gruppo almeno una persona con un'idea di vacanza simile alla mia e con un pò di interessi in comune.
sono abbastanza d'accordo con te, ma boh. io ancora non ho conosciuto, da nessuna parte, un ragazzo o una ragazza che non consideri alcol o disco come unica fonte di svago, quando si puo. Mi spiego. Finchè si è costretti a stare in università, a uscire di giorno, a pranzare insieme, si cercano altre fonti di distrazione, ma quando si può fare esattamente quello che si vuole la cosa migliore che si riesce a fare è chiudersi in una stanza acchittati come dei coglioni, mbriachelli a sentire suoni di merda, che qualcuno vorrebbe far passare per musica.
:-( non è una condanna di nessuno, ma un gruppo che ha un idea di vacanza simile alla mia, alla mia età, non l'ho mai trovato. Dovrei iscrivermi a qualche gruppo ridicolo tipo boy scout, papaboys o chissà che altra cosa per trovare qualcuno che non considera stupido buttare via il tempo così. magari poi lo passano anche peggio.. quindi.. :dash:

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" is male

Posts: 473

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Mar 18th 2014

  • Send private message

14

Monday, July 28th 2014, 5:22pm

michid.il tuo è un problema estremamente personale, per cui le illazioni se mai riguardano te, per cui tu pretendi di accomunare tutti nel tuo particolare mondo di rifiuto di chi ti cirdonda mentre la maggior parte vive le mie "illazioni", strano modo di proporsi, è come se dicessi ai cinque milioni di italiani, che vanno in vacanza, finalmente, di curarsi perchè tu hai problemi a relazionarti col tuo personalissimo gruppo. ognuno l'estate se la passa come gli pare e piace e quello che posso dirti, che io nonstante l'età e le prese bonarie in giro di mia moglie e tanta autironia, il vizio di andarmi a guardare qualche bel bikini come da ragazzo, soprattutto dopo un anno di studio da giovane e dopo un anno di lavoro da vecchio, mi illude come la favola bella che ieri mi illuse e oggi mi illude, ermione! quello che mi spiace è che da come ti proponi molto diffcilmente capirai e mi duole qui pensare che col passar del tempo dovrai un giorno pentirti di aver gettato alle ortiche il tempo migliore:
"ora passa e declina,
in quest'autunno che incede
con lentezza indicibile,
il miglior tempo della nostra vita
e lungamente ci dice addio."...

...meglio venirci ansante, roseo, molle
di sudor, come dopo una gioconda
corsa di gara per salire un colle!
meglio venirci con la testa bionda,
che poi che fredda giacque sul guanciale,
ti pettinò co' bei capelli a onda
tua madre... adagio, per non farti male.

io mi faccio educatamente da parte, quelle su esposte sono le "illazioni" di vincenzo cardarelli in "autunno" e di giovanni pascoli ne "l'aquilone".
io concludo sempre più convito delle mie affermazioni e considerando la così "onorevolmente" descritta la fugacità della vita, della gioventù.
io non milascerei condizionare da altri. alla mia venranda età, l'estate è mia. ho consciuto una biondina che corrispodenva in modo sconcertante alla micol del "giardino dei finzi contini" non ho potuto fare a meno di rivlgerle la parola, ma lei il libro di bassani non l'aveva letto e per disfarsi velocemente di questo vecchio bavoso mi ha promsesso che lo avrebbe letto.buona fortuna (cambia amicizie e studia meno che a volte fa pure male).

15

Monday, July 28th 2014, 5:36pm

quello che dico è che non me poi di di curarmi solo perché non mi trovo bene col mio gruppo.
Sono contento e non condanno nessuno se per voi le cose vanno bene. Ne critico il fatto che voi riusciate a divertirvi in modi in cui io non riesco. Non c'è niente di male dopo un anno di lavoro ad andare in disco, spizzare culi e ragazze. Dico solo che a me non ha mai attirato nulla di tutto questo. E cercavo una soluzione. se per te o per altri sono da curare ne prendo atto.