Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Roxas1997

Utente Attivo

  • "Roxas1997" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 75

Date of registration: Sep 28th 2015

  • Send private message

1

Monday, September 30th 2019, 11:20am

Ossessionarsi in 10 giorni

Ho partecipato ad un ERASMUS PLUS di 10 giorni a tematica poesia in un piccolo paesino nelle Alpi in mezzo al nulla... è stato una specie di ritiro spirituale, molto bello, ma, ma ... sarà stata la natura, sarà stata il fatto che appunto fosse quasi impostato come ritiro spirituale, saranno stati tutti i workshop molto "deep" ovvero che scavavano nelle profondità dell'animo...
...
Mi sono non dico innamorato, ma quantomeno ossessionato di un ragazzo conosciuto lì. Non riesco a non pensarlo anche se sono 3 giorni che siamo a 4000 km di distanza.
Lui è estone, io... calabrese.
Lo vidi la prima volta al luogo di raduno, senza scarpe, piedi per terra, portamento fiero... già mi innamorai. Poi lui mi chiese di andare in camera insieme perché i posti non erano assegnati e io gli sembravo simpatico...
E io che comunque mi controllavo perché ero sicuro che, maschile come fosse, gli piacessero le ragazze.
3 giorni dopo durante un workshop in cui era richiesto muovere molto il corpo, essendo io atleticamente zero, cado rovinosamente, lui mi viene a rialzare e mi fa, al mio "grazie", "figurati, non ci si aiuta tra gay..."
Al ché le mie difese psicologiche si azzerano capendo ci possa essere una possibilità e niente, tempo due ore, mi ci ossessiono veramente. Comincio a guardarlo fisso, fississimo, a spogliarlo con gli occhi, a scrivere poesie solo su di lui, a non pensare che a lui, a voler fare di tutto per stare con lui. La sera stessa glielo dico e lui mi fa di riparlarne domani. Domani arriva ed eravamo soli in camera. Mi da una mano ad alzarmi... com'era forte quella mano... mi abbraccia e mi dice che sono carino... e mi dice che ne vorrebbe riparlare la sera. Acconsento e aspetto ansiosamente solo che arrivi la sera. Dopo 5 ore di conversazione, in cui gli faccio leggere una poesia scritta per lui e lui mi fa "anch'io ho scritto di te, ma non te lo farò leggere!" la sera, mi dice che pensa di non essere attratto da me. Ma poi mi da un abbraccio forte e intimo di 15 minuti che mi ha fatto morire dentro.
Le mie spalle si erano alzate e lui me le ha abbassate con le mani... e io mi sentivo in paradiso e in inferno.
Per 3 giorni non mi parla e io lo fisso continuamente. Alché lui si alza da dov'era seduto, viene vicino a me, e mi fa leggere una frase scritta su un quadernino "even if we belong to two different words, we feel the same". Dopo averla letta chiedo se posso leggerla, mi dice di no ma mi avvicina il quadernino ancora di più.
Da lì impazzisco e praticamente sto a piangere tutti i giorni un po'. Ultimo giorno: gli dico che mi ha rovinato il progetto, che io sono ossessionato da lui e non so come fare, gli scrivo un bigliettino con su solo scritto I DESPERATELY LOVE YOU e per tutta risposta che fa? Mi abbraccia. Mandandomi ancora più in confusione. Piango letteralmente 45 minuti con tutte le persone attorno che pensavano volessi suicidarmi tanto avessi gli occhi disperati.
Poi niente. Com'è venuto nella mia vita così, senza fare rumore, se ne è andato, insegnandomi senza volerlo per la prima volta cosa significhi provare questo forte tipo di attrazione fisica e mentale (io solitamente non provo quasi mai attrazione, anche se a livello teorico mi piacciano maschi e femmine).
Poi avevo immensi complessi di inferiorità verso di lui perché era un modello... no comment... pensavo di aver raggiunto un certo grado di autostima ma di fronte a lui mi sentivo un verme... malgrado puzzasse e malgrado tutto... mi manca da morire....
Come faccio ad uscirne?