Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

aleamo

Esperto del Forum

  • "aleamo" is female
  • "aleamo" started this thread

Posts: 5,914

Activitypoints: 18,776

Date of registration: May 17th 2008

Location: Roma

Occupation: prof

  • Send private message

1

Saturday, January 23rd 2010, 9:52pm

Non mi metterei con una donna troppo intelligente perchè.......

Una volta un mio collega abbastanza colto e col quale si era instaurato un dialogo di buon livello mi disse:" Non vorrei stare con una donna troppo intelligente perchè capirebbe quando mento, perchè dovrei discutere con lei. Le donne troppo intelligenti sono pericolose ed è più difficile tenergli testa ". Rimasi stupita perchè non mi sarei aspettata da lui una simile affermazione. Che ne pensate?
Non si nasce liberi , ci si diventa.

morgenrot

Utente Avanzato

  • "morgenrot" is female

Posts: 637

Activitypoints: 2,043

Date of registration: Aug 22nd 2009

Occupation: (male) impiegata

  • Send private message

2

Saturday, January 23rd 2010, 10:17pm

:D ...

Wow, un uomo sincero! In genere il concetto viene sintetizzato e mascherato in un bel "io non ti merito"...
Scusa la facile ironia, sai che ho 'sto brutto vizio...
Scherzi a parte, penso che abbia espresso il timore di una certa parte di uomini che si sentono minacciati da caratteri forti, con cui in una relazione sarebbero costretti a confrontarsi, quindi a discutere e mettersi in discussione.
Penso siano quel tipo di persone (sia chiaro, con persone intendo ci siano anche donne così, eh, non voglio farne un discorso di genere, solo che parlo per esperienza ed io ho avuto relazioni solo con uomini... :wacko: ) che in una relazione vedono solo evasione, "sport", mica impegno. Devono già discutere al lavoro, confrontarsi con i superiori, e vogliono tornare a casa e potersi rilassare, mica dover stare svegli ed in guardia pure nel tempo libero...
Che dici, può essere?

aleamo

Esperto del Forum

  • "aleamo" is female
  • "aleamo" started this thread

Posts: 5,914

Activitypoints: 18,776

Date of registration: May 17th 2008

Location: Roma

Occupation: prof

  • Send private message

3

Saturday, January 23rd 2010, 10:42pm

Beh, io vedo in giro buona parte degli uomini avere la tendenza che hai descritto. Il bello che molti di loro dicono di aspirare ad una donna di livello intelletuale elevato con cui discorrere e condividere una certa spiritualità ma poi, spesso, al dunque, si rifugiano nel semplice o in quello che gli appare semplice. Ho notato che molte donne nascondono la loro intelligenza ai loro partner. Forse mi sbaglio e vedo le cose sotto a mia prospettiva. Mi interessa anche sapere se altre hanno avuto l'esperienza di essere rifiutate perchè troppo colte e quindi problematiche.

Grazie :)
Non si nasce liberi , ci si diventa.

This post has been edited 1 times, last edit by "aleamo" (Jan 23rd 2010, 10:48pm)


  • "lea" has been banned

Posts: 4,698

Activitypoints: 14,368

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

4

Saturday, January 23rd 2010, 11:21pm

Il mio ex marito è un intelligente e colto Peter Pan. Brillante, simpatico, di successo.
Dopo la separazione mi disse, con gli occhi dell'amore che non ha saputo essere compagno e se ne duole ma non se ne pente perchè è più comodo cosi: "tu non sei fortunata, perchè gli uomini che possono capire quello che vali scappano per paura, e ti ritrovi assediata da quelli stupidi, che non capiscono la differenza tra te e loro e guardano e rincorrono quel che vedono con gli occhi".

Poi ho scoperto che la regola può subire qualche eccezione, ma è relativa, molto relativa.
E' bruttusssimo e lo so, quello che dico, ma è un mio tarlo vero: una donna intelligente RISOLVE O AIUTA A RISOLVERE. Di questo non ha bisogno solo uno stupido. Ha bisogno anche chi , tutt'altro che stupido, è per qualche ragione sconfitto o solo.
Ti ricordi la canzone di Mina ? "Anche un uomo può essere dolcissimo, quando al mondo gli resti solo tu"..............

E non è una gran consolazione.

Sì.... purtroppo la regola mi sembra quella confessata dal tuo collega...........
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

aleamo

Esperto del Forum

  • "aleamo" is female
  • "aleamo" started this thread

Posts: 5,914

Activitypoints: 18,776

Date of registration: May 17th 2008

Location: Roma

Occupation: prof

  • Send private message

5

Saturday, January 23rd 2010, 11:30pm

"tu non sei fortunata, perchè gli uomini che possono capire quello che vali scappano per paura, e ti ritrovi assediata da quelli stupidi, che non capiscono la differenza tra te e loro e guardano e rincorrono quel che vedono con gli occhi".

Mi torna, mi torna...... :wacko: :wacko: ( e poi ciò che ti ha detto il tuo ex mi fu anche detto da un altro uomo , anche lui intelligente e brillante).




Poi ho scoperto che la regola può subire qualche eccezione, ma è relativa, molto relativa.
E' bruttusssimo e lo so, quello che dico, ma è un mio tarlo vero: una donna intelligente RISOLVE O AIUTA A RISOLVERE. Di questo non ha bisogno solo uno stupido. Ha bisogno anche chi , tutt'altro che stupido, è per qualche ragione sconfitto o solo.
Ti ricordi la canzone di Mina ? "Anche un uomo può essere dolcissimo, quando al mondo gli resti solo tu"..............

E non è una gran consolazione.

Sì.... purtroppo la regola mi sembra quella confessata dal tuo collega...........




Tocca far finta di essere cretine per avere un po' d'amore? :wasted:
Non si nasce liberi , ci si diventa.

  • "lea" has been banned

Posts: 4,698

Activitypoints: 14,368

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

6

Sunday, January 24th 2010, 12:18am

Tocca far finta di essere cretine per avere un po' d'amore?


Ma no, dai!!!!! :friends:

Magari basta essere "leggere" più spesso di quanto si sia "pesanti". Che poi.... fa bene pure a noi! :D

Spero che arrivi il senso di quel che voglio dire, citando questo micro aneddoto nella sua piccolezza: ieri sera io sapevo che mi sarei vista con il mio compagno dopo una giornata per lui campale. Sai quelle situazioni in cui , se ci pensi PRIMA, qualunque cosa ti sembra inadeguata e patetica e sbagliata? Bene. Considerando che non avrebbe avuto senso pensare di andar fuori a cena (ovvio che sarebbe mancato lo spirito), considerando che non avrebbe avuto senso neanche cercare credibili succedaei di consolazione in qualunque confort domestico.... io ieri ho lavorato e rabberciato una cena che ritenevo da campeggio, pronta ad affrontare un clima plumbeo senza disporre di nessuna risorsa RAGIONEVOLE per schiarirlo.
Come dire che sono stati proprio gli eventi a costringermi alla resa: quando non puoi nulla, non puoi nulla, e tanto vale che te ne fai una ragione.
Bene: a parte che la cena da campeggio è venuta una figata, e questo (senza saperlo e volerlo) ha già sortito un minimo di effetto relax.
Del problema (suo) si è in effetti parlato pochissimo, tanto non c'è praticamente niente da dire.
La serata, Ale, è stata serena PER QUESTO NON PARLARE, e mai avrei potuto preconizzare di trovarmi, sveglia e divertita, intorno a mezzanotte, a disquisire convintamente di cucina (!!!!!!!!!!) (per un discorso nato dal suo desiderio espresso ma non realizzato di cenare a letto).
E' stato un divagare, è stato un fuggire dalla realtà, è stato tutto quel che vogliamo. Ma io ho visto un uoomo che amo essere SERENO quando non avrebbe avuto alcuna ragione al mondo per esserlo. E..... ero serena anche io.............. FINALMENTE!

:friends: :friends: :friends:
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

This post has been edited 1 times, last edit by "lea" (Jan 24th 2010, 12:33am)


yoshi

Utente Avanzato

  • "yoshi" is female

Posts: 484

Activitypoints: 1,790

Date of registration: Dec 19th 2009

Occupation: impiegata

  • Send private message

7

Sunday, January 24th 2010, 10:14am

beh non so... al mio stato attuale io non penso di essere proprio una cretina, ma quello che vuole lui sarebbe che lo fossi, in fondo a lui non interessa e non è mai interessato sapere se volevo andare ad attività culturali, e nemmeno se ero stanca perchè avevo lavorato alla tesi...nè niente... però voglio almeno ancora illudermi che non tutti siano così...

aleamo

Esperto del Forum

  • "aleamo" is female
  • "aleamo" started this thread

Posts: 5,914

Activitypoints: 18,776

Date of registration: May 17th 2008

Location: Roma

Occupation: prof

  • Send private message

8

Sunday, January 24th 2010, 10:43am

Magari basta essere "leggere" più spesso di quanto si sia "pesanti". Che poi.... fa bene pure a noi!

Spero che arrivi il senso di quel che voglio dire, citando questo micro aneddoto nella sua piccolezza: ieri sera io sapevo che mi sarei vista con il mio compagno dopo una giornata per lui campale. Sai quelle situazioni in cui , se ci pensi PRIMA, qualunque cosa ti sembra inadeguata e patetica e sbagliata? Bene. Considerando che non avrebbe avuto senso pensare di andar fuori a cena (ovvio che sarebbe mancato lo spirito), considerando che non avrebbe avuto senso neanche cercare credibili succedaei di consolazione in qualunque confort domestico.... io ieri ho lavorato e rabberciato una cena che ritenevo da campeggio, pronta ad affrontare un clima plumbeo senza disporre di nessuna risorsa RAGIONEVOLE per schiarirlo.
Come dire che sono stati proprio gli eventi a costringermi alla resa: quando non puoi nulla, non puoi nulla, e tanto vale che te ne fai una ragione.
Bene: a parte che la cena da campeggio è venuta una figata, e questo (senza saperlo e volerlo) ha già sortito un minimo di effetto relax.
Del problema (suo) si è in effetti parlato pochissimo, tanto non c'è praticamente niente da dire.
La serata, Ale, è stata serena PER QUESTO NON PARLARE, e mai avrei potuto preconizzare di trovarmi, sveglia e divertita, intorno a mezzanotte, a disquisire convintamente di cucina (!!!!!!!!!!) (per un discorso nato dal suo desiderio espresso ma non realizzato di cenare a letto).
E' stato un divagare, è stato un fuggire dalla realtà, è stato tutto quel che vogliamo. Ma io ho visto un uoomo che amo essere SERENO quando non avrebbe avuto alcuna ragione al mondo per esserlo. E..... ero serena anche io.............. FINALMENTE!


Molto rassicurante quello che dici e spero di poterlo verificare perchè sino ad ora è stato pittosto difficile avere un rapporto nel quale far finta di non capire non fosse fondamentale. :) Anche io passo dei momenti di totale leggerezza e, soprattutto quando non vengo ferita o frustrata. Quando invece mi sento male viene fuori la parte che si ostina a capire e se lascio correre mi si accumula questo desiderio di comprensione che alla fine esplode in pippe mentali pesantissime. Capisco che uno voglia scappare via!!!



Ritornando al mio collega che ha fatto questa affermazione ho proprio avuto l'impressione che si riferisse alle donne che "potenzialmente" potessero avere la facoltà di contrastarlo nel ragionamento. Spesso ho anche sentito affermare l'opposto e cioè che alcuni si annoiano vicino a donne superficiali ma di fatto vedo più donne sole "intelligenti" che stupidine. Dire "intelligente" e "stupidina" è forse riduttivo e per me è semplicemente una sintesi di tutto un modo di rapportarsi. Spesso dietro a quella che è vista "stupidina" c'è tutto un mondo di non detto perchè per istinto ella non dice qualcosa che possa allontanare il suo lui e di fatto riesce ad ottenere quello che fa andare avanti il rapporto. Sono troppo pochi gli anni che ci dividono dalla concezione di una coppia basata non sul soddisfacimento dei bisogni emotivi ma sul soddisfacimento dei bisogni materiali. Credo che sia stata l'emancipazione femminile a farci scoprire come individui pensanti e a legittimare il nostro bisogno di esprimerci in merito alla nostra emotività e intelligenza. Purtroppo questo tipo di evoluzione ha investito in forma minore gli uomini proprio perchè ha significato la perdita di un privilegio e come tale essi non hanno alcun interesse a cambiare. Si osservano sempre più spesso fenomeni di sbandamento nei quali uomini in crisi perchè non hanno compreso cosa avessero fatto mancare alle loro compagne si trovano a vagare fra una donna e l'altra alla ricerca di se' stessi. Sono dei disadattati anche loro. :friends: :friends: Grazie



Sembra un discorso un po' banale e generale il mio però scaturisce dall'osservazione del mio vissuto.....
Non si nasce liberi , ci si diventa.

This post has been edited 2 times, last edit by "aleamo" (Jan 24th 2010, 10:53am)


aleamo

Esperto del Forum

  • "aleamo" is female
  • "aleamo" started this thread

Posts: 5,914

Activitypoints: 18,776

Date of registration: May 17th 2008

Location: Roma

Occupation: prof

  • Send private message

9

Sunday, January 24th 2010, 10:46am

beh non so... al mio stato attuale io non penso di essere proprio una cretina, ma quello che vuole lui sarebbe che lo fossi, in fondo a lui non interessa e non è mai interessato sapere se volevo andare ad attività culturali, e nemmeno se ero stanca perchè avevo lavorato alla tesi...nè niente... però voglio almeno ancora illudermi che non tutti siano così...
Non abbatiamoci, spesso si cade nel pessimismo perchè si vivono situazioni inappaganti. C'è una certa verità nelle affermazioni che sono state fatte ( anche se molti uomini negherebbero) ma non dobbiamo desistere anche perchè cadremmo in un pregiudizio che per prima cosa farebbe del male a noi oscurandoci la possibilità di trovare degli scenari diversi da questo. :friends:
Non si nasce liberi , ci si diventa.

  • "Uncharted78" is male

Posts: 532

Activitypoints: 1,767

Date of registration: Nov 3rd 2008

Location: Roma

Occupation: sistemista informatico-videoeditor

  • Send private message

10

Sunday, January 24th 2010, 11:15am

Aleeeeeeee...tu che conosci bene la mia storia..sai come la penso..
Io non vorrei mai accanto a me una ragazza stupidina...o amarla perchè è tale. La ragazza intelligente,la sia ama alla apri di quella stupidina,solo che quella intelligente tende anche a utilizzare strategie dettate da impeti...Non cerdo che un uomo possa decidere,che tipologia amare...ama e basta. Se ama apprezza la eprsona epr quello che è.
La mia ex è una ragazza intelligentissima,ma parallelamente troppo superficiale,e sopratutto una cosidetta rigirafrittate. Usa l'intelligenza con il suo egoismo ampliando il suo ego...quindi il problema non si pone..e il suo.. Poi quella intelligente spesso ama l'uomo serio, ma con un indole tranquillo..o bambinesco poichè compensa la sua rigidità e quella bambina cerca di solito il cosidetto uomo...che non essterà mai...perchè ogni uomo ha una parte che nasconderà semrpe...un lato bambno...che voi odiate e amate..di solito...e che vi fa scatatre la famosa molla del nonidoneo...e da la ricerca utopica del meglio...e del'illusione di averla trovato. La vita, a tratti sembra.anzi lo è tutta un'illusione. Cmq la donna intelligente per me è da PAURA!!!....cioè vuoi mettere la complicità reale che si crea,come ovviamente anche conflitti..però è REAL LIFE... :D
NON TI CURAR DI LORO...MA GUARDA E PASSA...

Dalena

Forumista Incallito

  • "Dalena" is female

Posts: 4,049

Activitypoints: 13,287

Date of registration: Nov 18th 2008

Location: Veneto

Occupation: Fisioterapista

  • Send private message

11

Sunday, January 24th 2010, 11:47am

RE: Non mi metterei con una donna troppo intelligente perchè.......

Una volta un mio collega abbastanza colto e col quale si era instaurato un dialogo di buon livello mi disse:" Non vorrei stare con una donna troppo intelligente perchè capirebbe quando mento, perchè dovrei discutere con lei. Le donne troppo intelligenti sono pericolose ed è più difficile tenergli testa ". Rimasi stupita perchè non mi sarei aspettata da lui una simile affermazione. Che ne pensate?

Che non mi metterei mai col tuo collega!!!! :D Il suo problema non è l'intelligenza dell'eventuale compagna (come potrebbe esserlo?), ma il fatto che per carattere, o per acquisizione culturale, voglia controllarla.

L'intelligenza non è tutto in una persona, uomo o donna che sia, e nelle relazioni entrano in gioco tanti altri fattori. Una coppia può fallire anche se composta da persone molto intelligenti.

  • "lea" has been banned

Posts: 4,698

Activitypoints: 14,368

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

12

Sunday, January 24th 2010, 11:50am

Spesso dietro a quella che è vista "stupidina" c'è tutto un mondo di non detto perchè per istinto ella non dice qualcosa che possa allontanare il suo lui e di fatto riesce ad ottenere quello che fa andare avanti il rapporto.


Infatti! E questo istinto ne farebbe, alla fine, una donna in realtà più intelligente di quella "intelligente"!

Riflettevo su questo fatto : io non vorrei mai come compagno di vita uno Psichiatra : nessun corteggiamento da parte di uno Psichiatra avrebbe mai potuto attecchire su di me, perchè il rifiuto è totale. La ragione non è nel temere di essere "studiata", sebbene debba ammettere che questa sensazione sia fastidiosa. La ragione vera è nel dare per scontato che , quando dopo avermi "studiata" si formasse una sua idea di me (quale che fosse) , questa idea , quanto meno per la ritenuta autorevolezza delle competenze da lui applicate, sarebbe pressochè inamovibile e così granitica da essere molto più forte sia di me che della mia realtà.

Ecco: per pensare ad un uomo che ti dedichi così tanta attenzione da "studiarti"... occorre pensare ad uno psichiatra. Ma quando ci pensi..... e mica ti piace!
Pensare ad una donna intelligente che si comporti come una psichiatra (sarà l'istinto materno o non so cosa) è, invece, facilissimo!

Non sarà questo che pesa a tanti uomini, esattamente come peserebbe a noi il reciproco?
Non sarà che noi stesse abbiamo una certa attitudine a contrabbandare per "comprensione amorevole dell'altro" quello che l'altro vive come "uno studio freddo e scientifico della propria persona, cui seguirà una sentenza inappellabile" ?
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

13

Sunday, January 24th 2010, 11:55am

Eh eh eh, chissà perchè è sfuggita la parte più vera del discorso, il nocciolo: quella del CONTROLLO!
:assi:
"Diventa ciò che sei"
F. Nietzsche

ros

Unregistered

14

Sunday, January 24th 2010, 11:56am

RE: Non mi metterei con una donna troppo intelligente perchè.......

Una volta un mio collega abbastanza colto e col quale si era instaurato un dialogo di buon livello mi disse:" Non vorrei stare con una donna troppo intelligente perchè capirebbe quando mento, perchè dovrei discutere con lei. Le donne troppo intelligenti sono pericolose ed è più difficile tenergli testa ". Rimasi stupita perchè non mi sarei aspettata da lui una simile affermazione. Che ne pensate?
chi è questo cre--no??
quello che si puo apprezzare è la sua schiettezza, molti uomini lo pensano, ma nn lo dicono :thumbdown:
una volta mi fu detto "accidenti a te!nn riesco a metterti i piedi in testa!!" 8|
e io "ma..perchè vuoi mettermi i piedi in testa??" ?( :crazy:

ros

Unregistered

15

Sunday, January 24th 2010, 11:59am

Riflettevo su questo fatto : io non vorrei mai come compagno di vita uno Psichiatra : nessun corteggiamento da parte di uno Psichiatra avrebbe mai potuto attecchire su di me, perchè il rifiuto è totale. La ragione non è nel temere di essere "studiata", sebbene debba ammettere che questa sensazione sia fastidiosa. La ragione vera è nel dare per scontato che , quando dopo avermi "studiata" si formasse una sua idea di me (quale che fosse) , questa idea , quanto meno per la ritenuta autorevolezza delle competenze da lui applicate, sarebbe pressochè inamovibile e così granitica da essere molto più forte sia di me che della mia realtà.
:clap:

e ahimè, nn capita solo a questa categoria di uomini. :(

quante volte ci siamo sentite dire dai nostri compagni"ecco...sei sempre la solita!"