Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


16

Tuesday, July 22nd 2014, 5:37pm

Quando si passano i trenta e non sai com'è fatta una donna,quello è un problema serio.
E' un po' meno serio in questo caso che il soggetto è una lei.

Bisogna però vedere quanti anni ha.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

17

Tuesday, July 22nd 2014, 7:07pm

Bisogna però vedere quanti anni ha.
Se la memoria non mi inganna, ha vent'anni.

Quindi "sono venti anni", ebbene sì, significa quello che avevamo sospettato.

ArielS

Utente Fedele

  • "ArielS" started this thread

Posts: 214

Activitypoints: 1,104

Date of registration: Jul 12th 2013

  • Send private message

18

Tuesday, July 22nd 2014, 10:08pm

Ringrazio tutti per le risposte. Si ho vent'anni e purtroppo forse ammetto che è anche colpa mia forse sembro troppo chiusa troppo come se non volessi avere contatto con gli altri o almeno penso che può essere questo se no non mi spiego...sarò un mostro evidentemente ahah il problema e che ci sono anche persone che non sono miss mondo e pure sono fidanzate e hanno anche molti corteggiatori quindi penso che anche se lo fossi non sarebbe l'unico problema..lo no?

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" is male

Posts: 473

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Mar 18th 2014

  • Send private message

19

Tuesday, July 22nd 2014, 10:11pm

fin quando la tua mente sarà concentrata a perseguire quel fine ultimo del fidanzamento non caverai un ragno dal buco, e anche se dora m'ingnora, stavolta le do ragione su tutto il fronte, buttati anima e corpo su un progetto positivo che metta in risalto più le tue qualità umane e intelletuali che quelle fisiche, così potrai constatare personalmente che le persone "vere" nelle scelte personali vanno ben oltre la fisicità e avrai le tue soddisfazioni scoprendo che vali molto di più di quel che credevi e puoi fare molto di più di ciò che pensavi di poter fare, e che molte delle tue convinzioni sfumeranno come una sprite lasciata senza tappo!

Nostressforever

Utente Fedele

Posts: 292

Activitypoints: 1,199

Date of registration: Oct 25th 2013

  • Send private message

20

Saturday, July 26th 2014, 12:41pm

Io non riesco a capire come sia possibile.

Mi spiego.

Per esempio io sono un ragazzo (ormai un uomo direi) di fisico decente che nonostante abbia avuto diverse donne fa fatica ad avere relazioni perchè ho un carattere di m****. E siccome le donne sono ben più attratte dal carattere/carisma che dall'aspetto fisico dell'uomo, è una causa effetto matematica. L'uomo ci deve provare, la donna inconsciamente vede che ho un carattere di m- e si allontana. A volte una donna ci provava con me ma io manco me ne accorgevo (hanno dovuto dirmelo i miei amici!!) Devo lavorare sul mio carattere. Mistero risolto.

Ma una donna? Una donna basta che aspetti che qualcuno ci provi e se gli garba è fatta, no? Forse non sei fisicamente attraente? Cioè nei primi istanti all'uomo non gliene frega mica tanto del carattere di una donna, soprattutto a 20 anni. Forse hai da lavorare sul tuo aspetto fisico? O forse semplicemente non "vedi", come succede a me, che qualcuno ci sta provando con te?

Dovesti dirci qualcosa di più se no son solo ipotesi campate per aria

pw81

Colonna del Forum

  • "pw81" has been banned

Posts: 1,809

Activitypoints: 6,807

Date of registration: Jun 18th 2008

  • Send private message

21

Saturday, July 26th 2014, 1:57pm

su un progetto positivo che metta in risalto più le tue qualità umane e intelletuali che quelle fisiche


come si fa in termini pratici?
''il depresso è un narcisista fallito''

niko 180

Utente Attivo

Posts: 19

Activitypoints: 120

Date of registration: Feb 7th 2013

  • Send private message

22

Friday, August 1st 2014, 5:01pm

Guarda, sono nella tua stessa situazione. " un bellissimo ragazzo come te senza nessuno?" E credimi che per un uomo è davvero umiliante. Il problema non è buttarsi o saperci fare, il problema è che ci deve essere volontà da entrambe le parti e soprattutto una grande fortuna e faccia tosta, e ,per le esperienze che ho fatto ,dall'altra parte non c ' è mai stata la maturità di guardare oltre i difetti o la timidezza. Specie se sei una persona riservata, è ancora più complicato. Tutti , ormai, si atteggiano a supereroi e supereroine ed esaltano le loro qualità con una spavalderia che non ha limiti e risultano, quindi, più a posto di te, che invece preferisci restare in disparte e sperare che qualcuno guardi oltre. Non dico che bisogna stare lì ad aspettare, ASSOLUTAMENTE, ma ci deve essere una dose abbondante, enorme, sconfinata, spaziale di fortuna! A volte ho pensato che delle persone nascano predestinate a non trovare nessuno con cui incastrare il proprio cuore, ma questo ammetto che mi è venuto in mente in momenti di totale sconforto... non possono essere tutti così superficiali, deve per forza esserci qualcosa di bello, diamine!!!

23

Friday, August 1st 2014, 6:27pm

ArielS, sei molto giovane. Stai tranquilla, hai tutto il tempo. Aspetta di trovare la persona giusta, intanto lavora su te stessa, investi sulla tua crescita personale.
Questo ti consentira' di acquisire maggiore consapevolezza e fare scelte piu' sagge e non seguire la massa per nessun motivo.
Fai quello che ritieni giusto per te e quando lo riterrai che sia il momento giusto.

" un bellissimo ragazzo come te senza nessuno?" E credimi che per un uomo è davvero umiliante.

Niko, il discorso e' lungo e c'entra molto l'educazione ricevuta in famiglia, il periodo storico orribile che stiamo vivendo e le scelte personali.
Il punto principale e' che purtroppo ci sono una / due generazioni di ragazzi allevati e cresciuti piu' dalle madri che dai padri, quindi con caratteristiche maschili poco evidenziate.

Ti do qualche suggerimento dove potrai trovare dei validi spunti per diventare piu' sicuro di te e potrai imparare molte cose che purtroppo nessuno insegna agli adolescenti e oltre.
Leggi gli articoli di questo sito : http://markmanson.net/

Di Mark Manson il libro "Models: Attract Women Through Honesty"
Di W. Anton il libro : "The Manual: What women want and how to give it to them"

Non sono libri di seduzione, ma di crescita ed educazione personale per gli uomini.
Molto bello e' anche "No more Mr. Nice Guy" di Robert Glover, ma aiuta piu' a capire certe dinamiche errate dei troppo "bravi ragazzi", piuttosto che educare.

Li puoi trovare anche in formato elettronico.

grumpygirl

Utente Attivo

  • "grumpygirl" is female

Posts: 39

Activitypoints: 124

Date of registration: Oct 8th 2013

  • Send private message

24

Saturday, August 2nd 2014, 2:42am

Guarda,io il mio primo ed unico ragazzo l'ho avuto a 25 anni per vari motivi. Diciamo che ho sempre anteposto lo studio e il lavoro all'amore e quindi fino ai 25 anni non ho mai seriamente cercato un ragazzo. Seconda cosa, ritenevo (e la cosa la penso tuttora) i ragazzi molto superficiali ed interessati solo al sesso (e io sono asessuale, quindi puoi immaginare...). Terzo, ho parecchi blocchi. Sono estremamente timida, evitante direi, e se non fosse stato grazie a internet sicuramente starei ancora a quota zero ragazzi. Comunque, non dovresti considerarti strana. La vita non è una gara. Ognuno ha i suoi tempi, il suo carattere, le sue esigenze. Il momento giusto arriverà anche per te.

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" is male

Posts: 473

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Mar 18th 2014

  • Send private message

25

Saturday, August 2nd 2014, 1:05pm

mi chedi come si fa in termini pratici...per adesso mi viene in mente quello che ho periodicamente sotto gli occhi, reparto di ematologia, personale scarso, come ovunque credo, il volontariato la fa quasi da padrone, ed eccoli i ragazzi dell'ail pronti ad aiutare e spendersi per gli altri a volte, anzi, spesso solo in cambio di un sorriso, l'abbraccio di un bimbo...tra questi ragazzi e ragazze protese verso il sacrificio di una vita spesa bene per gli altri, per coloro che soffrono, nasce spesso la simpatia, l'amicizia e...anche l'amore, li ho sorpresi a baciarsi in ascensore con le loro divise e scarpette di gomma...e li ho benedetti nel mio cuore per il bene che fanno a gratis...l'amore vuole amore (michele zarrillo). se sei importante per te stesso è molto probabile che lo diventerai anche per qualcun'altro. e poi scusa, noterella politica, voi metter la soddisfazione di prendere moralmente a sberle questi quattro morti di fame al governo che vivono solo per i soldi e per rubare...innalzate la qualità della votra vita e vi sentirete migliori e più forti.

26

Saturday, August 2nd 2014, 5:50pm

i ragazzi molto superficiali ed interessati solo al sesso


Il problema, a mio parere e' proprio questo :
da un lato le ragazze e donne con un animo piu' profondo, con una maggiore sensibilita' ed empatia si scontrano con una realta' maschile predominante cosituita da uomini superficiali e concentrati solo sul sesso e poco sui sentimenti, valori, principi, ideali ... e sorvoliamo sugli interessi, cultura ed educazione. Dall'altra parte della barricata c'e' una minoranza di ragazzi e uomini con grandi difficolta' a trovare una ragazza o donna non superficialie, non interressata solo ai soldi o allo stile di vita che un possibile compagno che gli puo' dare e decisamente femminile, sensibile e sensuale. Queste tre caratteristiche a mio avviso si stanno sempre piu' perdendo nel mondo femminile.

Insomma ... due minoranze, che stanno diventano sempre piu' minoritarie che non si incontrano purtroppo perche' hanno elevato muri invalicabili per proteggersi ed evitare di incontrare la maggioranza a cui non sono assolutamente interessati.

Invece che mettersi un'armatura esterna, la soluzione e' quella di indossarne una interna, diventano invulnerabili dentro per poter essere vulnerabili fuori e continuare a cercare di conoscere persone interessanti ed affini, non soffermandosi alla prima apparenza, ma sforzandosi, prendendosi il tempo necessario e senza concedere piu' confidenza di quanto sia necessario inizialmente, di andare piu' in profondita'.
Se poi si scopre che non era la persona che non credevamo fosse ... pazienza. Abbiamo intanto imparato qualcosa di piu' su di noi e gli altri

grumpygirl

Utente Attivo

  • "grumpygirl" is female

Posts: 39

Activitypoints: 124

Date of registration: Oct 8th 2013

  • Send private message

27

Saturday, August 2nd 2014, 9:25pm

i ragazzi molto superficiali ed interessati solo al sesso
Il problema, a mio parere e' proprio questo :
da un lato le ragazze e donne con un animo piu' profondo, con una maggiore sensibilita' ed empatia si scontrano con una realta' maschile predominante cosituita da uomini superficiali e concentrati solo sul sesso e poco sui sentimenti, valori, principi, ideali ... e sorvoliamo sugli interessi, cultura ed educazione. Dall'altra parte della barricata c'e' una minoranza di ragazzi e uomini con grandi difficolta' a trovare una ragazza o donna non superficialie, non interressata solo ai soldi o allo stile di vita che un possibile compagno che gli puo' dare e decisamente femminile, sensibile e sensuale. Queste tre caratteristiche a mio avviso si stanno sempre piu' perdendo nel mondo femminile.

Sono d'accordo. Il punto è che, almeno per quanto mi riguarda, è impossibile trovare persone affini nella vita reale. E infatti, l'unico ragazzo che ho avuto l'ho conosciuto proprio su internet, su un forum simile a questo. Nella realtà bene o male ci si basa sulle apparenze. Io per prima se vedo uno palestrato e lampadato mi farò un'idea negativa della persona (penserò che è un estroverso, amante delle discoteche, ecc ecc). Può sembrare un ragionamento superficiale, ma credo funzioni così per molti. Sarò sfortunata io, ma lì fuori non vedo mai nessuno che mi somigli nemmeno lontanamente. Forse perché le persone con cui potrei avere delle affinità si nascondono proprio come faccio io.

This post has been edited 1 times, last edit by "grumpygirl" (Aug 2nd 2014, 9:31pm)


28

Monday, August 4th 2014, 1:04am

Il problema, a mio parere e' proprio questo :
da un lato le ragazze e donne con un animo piu' profondo, con una maggiore sensibilita' ed empatia si scontrano con una realta' maschile predominante cosituita da uomini superficiali e concentrati solo sul sesso e poco sui sentimenti, valori, principi, ideali ... e sorvoliamo sugli interessi, cultura ed educazione. Dall'altra parte della barricata c'e' una minoranza di ragazzi e uomini con grandi difficolta' a trovare una ragazza o donna non superficialie, non interressata solo ai soldi o allo stile di vita che un possibile compagno che gli puo' dare e decisamente femminile, sensibile e sensuale.

Non vorrei guastare la festa, ma a me risulterebbe una situazione leggermente diversa :)

Pare (dico "pare") che anche le ragazze con un animo più profondo preferiscano i maschi superficiali e concentrati solo sul sesso, nei quali vorrebbero irrealisticamente trovare anche le qualità "profonde". Gli altri "non fanno sangue", non piacciono; aka: sono amici.

Dall'altra parte c'è la popolazione maschile sempre più costituita da individui di soli sentimenti e pochi valori perlopiù millantati, principi "per sentito dire" e pretese oltre ogni logica. Dalla loro hanno una buona educazione, una qualche cultura di facciata e molti interessi, purtroppo mal coltivati.
Anche questi maschi (che pare ["pare"] siano la maggioranza) preferiscono le donne più appariscenti, esattamente come i maschi di bassa cultura e scarsa educazione, ma "fighi".

Vorrebbero, Sì, una ragazza non superficiale e sensibile.. ma la vorrebbero dalle fattezze di quella superficiale (vale a dire sensuale e femminile); così come le ragazze non superficiali vorrebbero il ragazzo impegnato e profondo, ma lo vorrebbero dalle fattezze di quello "rozzo e figo".

E' abbastanza ovvio che fino a quando i componenti di una parte e dall'altra non ridimensionano se stessi e le loro aspettative: resteranno a bocca asciutta.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

29

Tuesday, August 5th 2014, 11:04am

Pare (dico "pare") che anche le ragazze con un animo più profondo preferiscano i maschi superficiali e concentrati solo sul sesso, nei quali vorrebbero irrealisticamente trovare anche le qualità "profonde". Gli altri "non fanno sangue", non piacciono; aka: sono amici.


Sono daccordo, in parte. Di solito queste ragazze vedono i maschi che descrivi come un possibile partner perche' invidiano la sua apparente indipendenza e intraprendenza, scambiandole per capacita' di emergere ed affrontare con successo le difficolta' della vita. Dal lato femminile in questo caso, di fondo, c'e' una forte mancanza di autostima che le ragazze cercano di compensare dall'esterno con un partner "forte", almeno in apparenza.
Penso pero' che questo tipo di relazioni prima o tardi teminino, magari anche con molti rimpianti anche qualche anno piu' tardi e qualche figlio.

Dalla loro hanno una buona educazione, una qualche cultura di facciata e molti interessi, purtroppo mal coltivati.
Anche questi maschi (che pare ["pare"] siano la maggioranza) preferiscono le donne più appariscenti, esattamente come i maschi di bassa cultura e scarsa educazione, ma "fighi".

Penso tu ti riferisca a maschi insicuri che recitano una confidenza che in realta' non hanno, gli adepti delle varie metodolgie PUA. Di fondo c'e' comunque una scarsa confidenza, scarsa volonta' di crescere come persone e scarsa resistenza alle difficolta'. Tanta superficialita' e poca sostanza. Certo che agli uomini di qualsiasi tipo piacciano le belle donne mi pare abbastanza scontato, poi dipende ... dal concetto che si ha di bellezza e da cosa si cerca.
In linea di principio io ritengo che il concerto di bellezza sia molto piu' esteso e che quello che si ha dentro emerga anche all'esterno. Ossia, detto in parole povere, se un persona si vuole bene, ha cura del prorpio spisrito ma anche del proprio corpo, sara' bella dentro e fuori, perche' curera' sia l'interiorita' che l'esteriorita' : "As above, so below, as within, so without, as the universe, so the soul…” (Hermes Trismegistus)

In ogni caso il mio discorso sulle minoranze si riferiva ai ragazzi e ragazze che esprimono le loro difficolta' su questo forum. Questi sono molto lontano dai riflettori e non credo rientrino nelle casistiche di cui sopra.
Sono cosi' sfiduciati da quello che vedono all'esterno che hanno perso diverse speranze di trovare qualcuno che li capisca e li apprezzi.

30

Tuesday, August 5th 2014, 11:30am

Vorrei fare un'aggiunta e descrivere un'altra tipologia femminile : dato che si da per lo piu' addosso al genere maschile, anche giustamente, insistendo che deve migliorare, io ritengo che il medesimo discorso vada fatto anche il genere feeminile, dircorso a cui accennava bruce nella prima parte del suo post.

Mi riferisco alle ragazze/donne viziate e pretenziose, magari con poco da offrire oltre ad un bel visino (ed una lunga serie di problemi caratteriali ... altro che "I'm easygoing") e con poche capacita' se non quella di guardarsi allo specchio e cospargersi di trucco.
Generalmente estremamente viziate dalla famiglia di origine (che le ha messe su un piedistallo facendo loro solo male e niente di bene) dalla quale hanno avuto e continuano ad avere un supporto emotivo e materiale che non ha fatto altro che crescere a dismisura il loro ego. Magari, da un punto di vista estetico non sono nemmeno bellissime, ma "se la tirano" credendosi delle principesse di qualche lontana galassia che pretendono di essere servite ed anche di aver sempre ragione, perche' sono sempre "gli altri" che non capiscono o che sbagliano. Egocentriche e narcisiste in due parole.
Naturalmente tutto questa attivita' mentale e questo stress autoindotto avranno degli effetti non solo a livello delle relazioni e del loro benessere psichico : di solito sono sempre insoddisfatte, nevrotiche, ma anche fisico, con una accelerazione del processo di invecchiamento tamponato con lunghe sedute da estetiste e parucchiere e grandi esborsi di denaro.

Delle "bambine" capricciose mai cresciute insomma, ancora in uno stao adolescienziale, magari a 40 anni ... dove poi si aggiunge il "panico" dello trascorrere del tempo e scatta la disperata ricerca di qualche "santo" disposto a sacrificarsi per sopportarle e sostenerle.