Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female
  • "Elisa89" started this thread

Posts: 519

Activitypoints: 1,627

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

1

Monday, December 9th 2019, 12:10am

Empatia... Solo verso chi "se lo merita"

Buonasera, non so se il titolo possa rendere l'idea di quel che voglio dire.Da quando mi sono dovuta confrontare direttamente con una difficile malattia, ho sviluppato una fortissima empatia verso i gravi problemi della vita cioè verso quelle persone che soffrono e "meritano" la mia attenzione come i bambini africani, i malati terminali o "quasi", persone con gravi traumi psicologici.
In pratica mi ritrovo a cercare di capire e giustificare parole e fatti di chi soffre veramente e la cui mente non vede altro che dolore e negatività. Capita anche a voi?
Gli altri che si lamentano per dei nonnulla o che vedono ostacoli dove non ci sono, giungo quasi a non sopportarli.

2

Monday, December 9th 2019, 8:25am

Dipende: il dolore,la sua percerzione sono abbastanza relativi.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,762

Activitypoints: 5,454

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

3

Monday, December 9th 2019, 8:36am

In pratica mi ritrovo a cercare di capire e giustificare parole e fatti di chi soffre veramente e la cui mente non vede altro che dolore e negatività. Capita anche a voi?
Gli altri che si lamentano per dei nonnulla o che vedono ostacoli dove non ci sono, giungo quasi a non sopportarli.

Magari non sarà giusto, ma a me capita la stessa cosa e anche in modo decisamente esasperato dal mio lavoro.
Vedere gente che va in paranoia per vere sciocchezze, tipo la macchiolina di umidità che gli compare sul soffitto di casa o gli odori di cucina del vicino, sinceramente mi provoca vera e propria antipatia verso queste persone.

Però: ssarebbe portati a pensare che se queste persone avessero provato problemi seri non potrebbero fossilizzarsi sulle sciocchezze. E invece... per quel che vedo non è mica così.
Cioè vedo persone che so essere state provate anche duramente dalla vita, eppure ogni mattina armano il cannone per sparare a qualche moscerino...

Creamy

Colonna del Forum

Posts: 1,589

Activitypoints: 5,218

Date of registration: Mar 5th 2009

  • Send private message

4

Monday, December 9th 2019, 11:01am

Si e no. Stai comunque dando un giudizio su ciò che la mente altrui partorisce, non sei dentro la persona. Gli ostacoli grandi può vederli una persona depressa, che si sente persa e senza rassicurazioni nella vita, anche se non fa pubbliche manifestazioni di dolore o non ha avuto eventi traumatici.

5

Monday, December 9th 2019, 11:14am

quando si sta molto male si inizia a toccare con mano certe differenze perché i mali e le sofferenze non sono uguali.
si inizia a pensare....vorrei potermi lamentare per un'influenza o una gamba rotta.
però se sei empatico, senti e basta. senti la sofferenza altrui e anche se pensi una cosa, senti che la percezione è cosa diversa.

senza estremismi e con un po' di buonsenso, per me il dolore altrui va sempre rispettato ed accolto.
namasté

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female
  • "Elisa89" started this thread

Posts: 519

Activitypoints: 1,627

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

6

Monday, December 9th 2019, 1:23pm

Grazie a tutti.
Creamy hai ragione anche non volendo sto dando un giudizio sulla percezione del dolore altrui ma non è mia intenzione.
Fino ad un paio di anni fa io vivevo in una bolla tutta mia e ora mi capita spesso di sentire problemi di persone mie conoscenti e di rattristarmi tantissimo per questo. Mi sento partecipe e allo stesso tempo inerme.

Mareaovest

Utente Attivo

  • "Mareaovest" is male

Posts: 33

Activitypoints: 106

Date of registration: Oct 7th 2019

Location: Castellammare di Stabia

Occupation: blogger

  • Send private message

7

Tuesday, December 10th 2019, 6:16pm

salve

L'empatia non è un fatto etico, è una disposizione innata che ci fa provare emozioni simili a quelle che prova l'altro. Non è una scelta, è un processo neurale automatico. Evidentemente coloro che si lamentano non suscitano in te emozioni particolari, forse perché non ne comprendi la genesi. Ma se prendi, a esempio, persone che soffrono di ansia generalizzata, queste avvertono sofferenza anche in piccole cose perché, loro malgrado, le percepiscono in modo assai amplificato. La percezione della sofferenza è soggettiva, non è uguale per tutti