Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

16

Saturday, March 21st 2020, 9:54pm

Desperate.
Il divieto di passeggiata oltre i 200 metri da casa mia ha reso un po' insofferente anche me, perchè volevo festeggiare il mio esame con un piccolo atto di libertà. Non ho capito se sia un decreto delle regione o del governo o se spetti al singolo comune metterlo in atto. Come provvedimento ha senso nelle grandi città, non nei piccolissimi centri come il mio, fra i boschi, dove uscendo e prendendo determinati cammini potrei infettare al massimo un albero o un sasso.

Desperate

Pera Culona

Posts: 317

Activitypoints: 979

Date of registration: Jan 19th 2020

  • Send private message

17

Sunday, March 22nd 2020, 12:27am

Bè, nel caso tuo è davvero moooolto seccante, sapendo che il rischio di contagio reciproco è praticamente nullo.
Quanto alle norme, in Emilia Romagna siamo messi così ( incollo dal Corriere della Sera):
Per primo in Italia, precedendo anche il premier Giuseppe Conte, ha firmato un’ordinanza che dà una risposta definitiva sullo sport ai tempi dell’emergenza coronavirus, un tema che negli ultimi giorni ha diviso gli italiani. Il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, oltre a chiudere i parchi nella Regione che guida, ha vietato tutto: jogging, passeggiate, lunghe «gite» con il cane, giri in bici. Si sta vicini alla propria abitazione e ci si sposta solo per motivi improrogabili.
Bonaccini, ha fatto un’ordinanza che non lascia spazio a interpretazioni. Lei vorrebbe venisse estesa a tutto il Paese?
«Sono ancora troppi quelli che si spostano senza vere necessità. Credo serva qualche altra misura restrittiva, cosa che il Governo sta valutando di fare: non possiamo rischiare per colpa di alcuni irresponsabili».
C’è chi ha criticato il provvedimento, invocando principi di libertà personale.
«Sono pronto ad accompagnare chi dice di non poter rinunciare a fare jogging in uno dei nostri reparti di terapia intensiva, e tutto gli sarà più chiaro."

Poi Conte segue a ruota, ma il decreto specifica che “resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona”.

Ma se uno abita in Emilia, suppongo che si debba attenere alle disposizioni della sua regione, che sembrano più rigide. Io vorrei sapere di preciso quante persone s'infettano passeggiando o facendo sport all'aperto a debita distanza gli uni dagli altri, ma si vede che a Bonaccini è rimasto impresso che il povero Matteo di Codogno è un appassionato di jogging e ha pensato che il vero problema sia quello :dash: So da fonti certe che le relazioni causa-effetto non erano il suo forte a scuola ;) :-WD
Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo.
J.W.Goethe

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,386

Activitypoints: 7,389

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

18

Sunday, March 22nd 2020, 2:26am

Io vorrei sapere di preciso quante persone s'infettano passeggiando o facendo sport all'aperto a debita distanza gli uni dagli altri


Sì, è vero.
Ma la logica di questi provvedimenti è quella di evitare la mobilità senza criterio.
Purtroppo si è visto in questi giorni quanta gente abbia imbandito il pretesto dell'attività motoria per bighellonare in giro, e sostanzialmente in cerca di due chiacchiere ravvicinate dal fare col primo che incontra...
E lo stesso è per la spesa, e ancora per il cane... Giusto ieri una conoscente mi diceva che fa apposta a comperare una cosa alla volta al supermercato, per uscire più volte al giorno (e tra l'altro senza mascherina)...e poi la sera va a cena da sua madre che ha comunque quasi 80 anni...

Al di sopra di tutte le opinioni, queste sono condotte incoscienti/ignoranti di chi - spiace dirlo - dimostra di non aver capito neanche ciò che viene ripetuto e implorato ottomila volte al giorno!
E oserei dire che sono questi a danneggiare il prossimo, e non i provvedimenti che per causa della loro incoscienza devono essere adottati da chi certamente non può mettere un poliziotto dietro ad ognuno di noi per verificare se voleva davvero camminare/correre in solitaria o se, invece, correva dietro a chissà quali chimere.
Da qualche parte leggevo oggi qualche addetto ai lavori, che su questo argomento aggiungeva anche un'altra cosa che non mi sembra sciocca, e cioè che questo contenimento ha anche lo scopo secondario di evitare tutti quegli incidenti evitabili che potrebbero andare ad impegnare un Servizio Sanitario che è già allo stremo (portava l'esempio del ciclista che cade dalla bicicletta, ma potrebbero essere mille gli esempi).

E' indiscutibile che l'isolamento abbia il suo prezzo, anche in termini psicologici.

E per tornare al tema "aggressività sociale" sono più che convinta che stiano maturando miliardi di elementi che ne stanno incubando il germe.

Ma penso anche che ci sia molto peggio che il dover restare a casa per potercela avere con l'universo.

E cosa dovrebbe dire chi, invece, deve uscire o quasi non può tornare a casa per andare a lavorare rischiando ogni minuto di tornarci contagiato?
E cosa dovrebbe dire chi, in quarta età e vivendo solo, oggi misura la dipendenza totale dal prossimo anche per avere un litro di latte?
E cosa dovrebbe dire chi tra i giovani s'era indebitato per aprire un'attività che è già morta con questo fermo?

Tanja

Giovane Amico

  • "Tanja" started this thread

Posts: 298

Activitypoints: 754

Date of registration: Jul 20th 2016

  • Send private message

19

Sunday, March 22nd 2020, 10:51am


E per tornare al tema "aggressività sociale" sono più che convinta che stiano maturando miliardi di elementi che ne stanno incubando il germe.


Giusta riflessione non ce solo il presente ma anche il dopo....

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,386

Activitypoints: 7,389

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

20

Sunday, March 22nd 2020, 12:28pm

A chi soffre per il fatto di sentirsi "segregato" , in spirito di assoluta concordia e in speranza di collaborazione raziocinante et anche empatico-solidale, suggerisco la visione di questo articolo:

https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cro…este-1.38623462

con invito particolare a soffermarsi sulla foto delle neo-mamme in vestaglia e pantofole che a Zagabria sono con i loro bimbi neonati in braccio a causa del terremoto avvenuto di prima matttina, e mentre ovviamente c'è anche lì in vigore il sistema di "restrizione" da Covid 19.

Pare che lì stia anche nevicando, oltre al resto.

Riescono, quelli che si sentono "sequestrati" perchè non possono incontrare soconosciuti al parco o il moroso in cenetta intima, a farsi un'indea di QUANTO vorrebbero POTER stare in casa quelle neo mamme con i loro cucciolini che sono Vita e non caxxate?

21

Sunday, March 22nd 2020, 2:14pm

Io non dicevo che i provvedimenti fossero sbagliati, anzi, capisco il fatto che bisogna chiudere tutto per evitare al massimo che la gente faccia furbizie o sia incosciente, perché, come dicevo prima, il cittadino finché vede uno spiraglio di libertà lo prende, non si tratta solo di noi italiani.. ho un amico che abita in svizzera, hanno appena iniziato a prendere provvedimenti e mi ha detto che c'é tantissima gente nei parchi che non mantiene le distanze. Io non vivo a Milano o in un grande centro urbano, ma se la situazione era cosí anche lí, han fatto benissimo a chiudere tutto.. Dico solo che si stanno verificando degli episodi che mi fanno anche un po' paura, tipo la secchiata d'acqua nei confronti della farmacista o la signora che grida dal balcone a delle persone che stavano rispettando le norme di sicurezza.
Poi quelli che ora si comportano in maniera contraria ai provvedimenti sono da sgridare sicuramente, se conoscessi qualcuno cosí glielo direi, ma non mi metterei a gridare dalla finestra a chiunque passi, perché sono persone che non conosco, non so se stanno agendo nel giusto o in maniera sbagliata.
Andare a fare piú volte la spesa ad esempio é da incoscienti, piú che andare a fare una passeggiata in un piccolo centro, se si tratta di un grande centro urbano la cosa naturalmente cambia.
Giusta la riflessione su incidenti collaterali, anche quello sicuramente é stato preso in considerazione nel decidere di chiudere tutto.
Per quanto riguarda il terremoto a Zagabria, brutta cosa, ho una conoscente che vive lí, ma non é che perché ci sono persone che stanno peggio di noi, noi non possiamo lamentarci minimamente. Il lamentarsi é un modo per rilasciare la frustrazione, chi si lamenta é chi solitamente rispetta le regole. Il lamentarsi nella giusta misura é solo un modo per essere meno frustrati e incamerare meno rabbia e ogni tanto ci vuole. Lo stare in casa comunque puó generare frustrazione, ansia e depressione, ritengo che chi sta trovando delle difficoltà sia da ascoltare e da strigliare nel caso per dirgli di andare avanti. Se non ci ascoltassimo a vicenda, nelle nostre piccole frustrazioni quotidiane, le cose sarebbero ancora piú frustranti.
Io ad esempio sono abituata a stare in casa e non mi pesa, ma ho degli amici che non lo sono, stanno in casa, ma sanno che con me possono lamentarsi ogni tanto, il lamentarsi non significa che non capiscano l'importanza di stare a casa o la difficoltà che stanno incontrando medici, infermieri, OSS e soccorritori. Se reprimessero la loro frustrazione, poi potrebbero diventare quelli che gridano dalle finestre e gettano acqua a chi passa.
Questa mattina comunque sono uscita per un'emergenza in macchina ed era tutto deserto, la gente credo che stia rispettando le regole.

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,386

Activitypoints: 7,389

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

22

Sunday, March 22nd 2020, 4:52pm

Il lamentarsi é un modo per rilasciare la frustrazione, chi si lamenta é chi solitamente rispetta le regole. Il lamentarsi nella giusta misura é solo un modo per essere meno frustrati e incamerare meno rabbia e ogni tanto ci vuole.


Verissimo. :hail:

Ma, consentimi, anche alzare lo sguardo dal proprio ombelico può sortire ottimi effetti in questo senso, e forse anche più efficaci del lagnare... :)

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 3,059

Activitypoints: 9,706

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

23

Monday, March 23rd 2020, 5:05pm

Io credo che di qualsiasi cosa si parli, ma proprio qualunque, serva SEMPRE un'opposizione.

Senza un'opposizione minoritaria, che costituisce per la maggioranza comunque una campana differente pure se inascoltata, si matura un'opinione di branco che giustifica qualsiasi atto di violenza nei confronti del singolo che non si aggrega: il branco coeso è un giudice infallibile con facoltà di vita o di morte su chi la pensa diversamente.

Per sta storia del coronavirus non esiste un'opposizione politica (qualsiasi politico, pure se lo pensa, ha paura a dire che ste misure sono draconiane.). Lo stato sta compiendo una serie di atti abbastanza violenti e lesivi per i diritti umani (esempio: amica che ha perso lavoro bloccata in una città non sua, senza una lira per pagarsi affitto e sfrattata a cui non viene dato il permesso di rientrare a casa), facendosi forte del fatto che gli italiani sono tutti impauriti e disposti a tutto per salvare i vecchietti che muoiono.

Il popolo a sua volta ha imparato una nuova legge e per una volta si sente unito, forte e civile verso il nemico comune: destra, sinistra, centro, il nemico stavolta non è l'ebreo, il nero o l'omosessuale, è il povero disgraziato che va a farsi la passeggiata. Ed ecco che quando qualche giorno fa è uscita la notizia di un anziano ribaltatosi con la sua auto, i commenti non sono stati "poverino" ma "ben gli sta così impara ad uscire di casa!".

E questa aggrssività è solo l'inizio..

DaliaBlu

Utente Fedele

  • "DaliaBlu" is female

Posts: 493

Activitypoints: 1,707

Date of registration: Jul 28th 2017

  • Send private message

24

Monday, March 23rd 2020, 5:18pm

I motivi per l'aumento dell'aggressività possono essere tanti (incertezza economica, paura di contagiarsi).
L'altro giorno su Rai 1 era "ospite" Emanuela Folliero che mostrava un video fatto da lei stessa in cui degli operai lavoravano sotto il suo palazzo senza mascherine e senza rispettare la distanza di sicurezza. La Folliero gli dava dei "cretini". Ebbene, l'episodio mi ha fatto un po' sorridere perché è vero che gli operai dovrebbero indossare le mascherine ma bisogna vedere anche se loro siano state fornite dai datori di lavoro tutti i dispositivi necessari. Purtroppo si sa che non sempre è così.
In ogni caso l'unica cretina mi sembrava la Signora Folliero, che faceva video comodamente seduta a casa mentre questi lavoravano.

Tanja

Giovane Amico

  • "Tanja" started this thread

Posts: 298

Activitypoints: 754

Date of registration: Jul 20th 2016

  • Send private message

25

Monday, March 23rd 2020, 7:16pm

Per sta storia del coronavirus non esiste un'opposizione politica (qualsiasi politico, pure se lo pensa, ha paura a dire che ste misure sono draconiane.). Lo stato sta compiendo una serie di atti abbastanza violenti e lesivi per i diritti umani (esempio: amica che ha perso lavoro bloccata in una città non sua, senza una lira per pagarsi affitto e sfrattata a cui non viene dato il permesso di rientrare a casa), facendosi forte del fatto che gli italiani sono tutti impauriti e disposti a tutto per salvare i vecchietti che muoiono.


A livello di democrazia stiamo ampliamente calpestando l articolo 16 della Costituzione. ...però che alternative ci sono ?
Ps: la tua amica è in Italia?

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,386

Activitypoints: 7,389

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

26

Monday, March 23rd 2020, 7:49pm

Scusami ma...questa volta non sono d'accordo su nulla.

Io credo che di qualsiasi cosa si parli, ma proprio qualunque, serva SEMPRE un'opposizione.

Chi si opponesse al 2+2 fa 4...o al concetto che per forza di gravità l'acqua non va per l'in su.... sarebbe solo preoccupante, direi.

Per sta storia del coronavirus non esiste un'opposizione politica

Non mi sembra si possa dire questo...
L'opposizione è stata....addirittura scatenata (=critiche su tutto) e in qualche misura ancora lo resta.
Se la misura si è di molto ridotta...a me verrebbe da considerare che a ridurla sia stata la somma (spaventosa a dir poco) delle evidenze. Parlo di numeri, quindi siamo sempre al 2+2 che fa 4.

l popolo a sua volta ha imparato una nuova legge e per una volta si sente unito, forte e civile verso il nemico comune: destra, sinistra, centro, il nemico stavolta non è l'ebreo, il nero o l'omosessuale, è il povero disgraziato che va a farsi la passeggiata


Idea personale e discutibilissima, ma...che finalmente si siano azzerate le chiacchiere becere ai danni di "nemici" inventati, avendosi oggi contezza di un Nemico vero... so di rischiare la lapidazione, ma...quasi lo considero un Merito di sto azz di pandemia!

Il povero disgraziato che va a farsi la passeggiata, comunque la si giri, oggi resta un incosciente.
Deve CAPIRE che lasciargli campo libero per la SUA passeggiata (che se è davvero in solitaria è indiscutibilmente del tutto innocua) equivarrebbe a lasciare campo libero a migliaia di dementi che, INVECE, con la scusa della "passeggiata di salute" vanno in giro come idioti mettendo a rischio il prossimo!
E non si può chiedere (come già detto sopra) che il Governo metta anche un poliziotto a passeggiare dietro a ognuno che a casa teme di soffocare, solo per validare che si tratti di vera "passeggiata in solitaria" !

Tanja

Giovane Amico

  • "Tanja" started this thread

Posts: 298

Activitypoints: 754

Date of registration: Jul 20th 2016

  • Send private message

27

Monday, March 23rd 2020, 8:35pm

Comunque sulle passeggiate /uscite ho forti dubbi...l Italia ha un territorio molto eterogeneo. ...saranno deserte città e cittadine ma in Italia ci sono anche piccoli borghi rurali ,case sparse in campagna...penso alcuni paesini della Toscana o Sardegna. ..non credo staranno barricati in casa...
È sbagliato comunque certo uscire non sto giustificando

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,386

Activitypoints: 7,389

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

28

Monday, March 23rd 2020, 9:15pm

Comunque sulle passeggiate /uscite ho forti dubbi...l Italia ha un territorio molto eterogeneo. ...saranno deserte città e cittadine ma in Italia ci sono anche piccoli borghi rurali ,case sparse in campagna...

Ma certo che sì !
Io stessa vivo in un luogo in cui potrei fare kilometri di passeggiata senza incontrare nessuno.
Me nel momento in cui si tratta di tenere il polso di una situazione in cu non si può SAPERE se è vero che giriamo per strada per questa ragione o per altre, e in un momento in cui...ci sono i conventi di SUORE infestati dal covid, e già ci sono stati quelli infestati per aver solo partecipato ad un funerale, e poi ci sono quelli che che sono tutti positivivi per aver partecipato alla festa di carnevale del centro comunale per anziani, e infine ci sono quelli che (trasmesso iera sera in tv) a Catania dicono e urlano come dementi che "a noi il coronavirus ci fa una sega e non ne abbiamo paura".............ma....dove pensiamo di andare senza misure drastiche urbi et orbi ?????????????

Ripeto che non sono affatto una fan d Di Nuzzi, ma insomma...penso che abbia anche fatto bene a dire "se la capiamo è così, e possiamo uscire per fare la spesa. Se non la capiamo si arriverà alla MILITARIZZAZIONE, dove saranno le Forze dell'Ordine a portarci "il rancio" a casa" , senza poter più uscire neanche se ci serve un limone!

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 3,059

Activitypoints: 9,706

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

29

Monday, March 23rd 2020, 11:10pm

Quoted


Il povero disgraziato che va a farsi la passeggiata, comunque la si giri, oggi resta un incosciente.
Deve CAPIRE che lasciargli campo libero per la SUA passeggiata (che se è davvero in solitaria è indiscutibilmente del tutto innocua) equivarrebbe a lasciare campo libero a migliaia di dementi che, INVECE, con la scusa della "passeggiata di salute" vanno in giro come idioti mettendo a rischio il prossimo!
E non si può chiedere (come già detto sopra) che il Governo metta anche un poliziotto a passeggiare dietro a ognuno che a casa teme di soffocare, solo per validare che si tratti di vera "passeggiata in solitaria" !


Scusa ma perché se io faccio una passeggiata sono un incosciente e devo essere oggetto di violenza sui social e multato da uno stato criminale, mentre ancora adesso chi fuma può uscire a comprarsi le sigarette?

E non raccontiamoci la solita baggianata del "ah ma se fai la corsetta e ti ammali poi i posti in terapia intensiva finiscono e muoiono tutti i vecchi e no che tragedia, che fa scherzi non deve MAI morire nessuno noi dobbiamo arrivare ad essere 30 miliardi a sto mondo compressi come sardine", perché Il fumo è direttamente responsabile del 30% di tutte le morti per patologie cardiovascolari, che rappresentano il 44% delle morti assoluti ed è direttamente responsabile del 91% delle morti patologie polmonari (inclusi tumori, ma non ricordo i numeri esatti)
e come puoi capire, aldilà del costo di vite umane, questo ha un costo in sanità e in letti d'ospedale ben maggiore del covid. Ma non gliene è mai fregato niente a nessuno.

E allora perché le misure draconiane le adottano ora per la camminata a piedi e non SEMPRE per il fumo?
Vabè, in primis perché se io vado a correre al parco lo stato non becca un centesimo, è pacifico, ma in secondo luogo perché l'omino medio se gli togli la sigaretta impazzisce e ti ghigliottina. Il fumo è una necessità per tutti sti viziosi. Io invece non posso osare dire che farmi una corsetta al parco sia una necessità. Io non posso impazzire stando a casa un mese, me lo devono dire loro cosa è necessità? E i parametri sono questi? Le decisioni politiche sono solo la conseguenza del volere più o meno bestiale del popolo, non esiste una logica sana in ciò che sta facendo ora lo stato. Il popolo si caga sotto e tutti i politici di tutti gli schieramenti politici esprimono le preferenze popolari, indipendentemente dal fatto che siano sensate o meno.
In sintesi, non riconosco nessuna virtù in uno stato che mi priva di farmi una passeggiata di 1 km (però 100 metri si e anche stare dentro un supermercato AL CHIUSO), ma che mi dice "tranquillo, fratello continua a fumare, capisco che di quello hai bisogno!"

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 3,059

Activitypoints: 9,706

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

30

Monday, March 23rd 2020, 11:17pm

Quoted


A livello di democrazia stiamo ampliamente calpestando l articolo 16 della Costituzione. ...però che alternative ci sono ?
Ps: la tua amica è in Italia?



Sta a Roma e non la fanno tornare in Sicilia