Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,277

Activitypoints: 4,643

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

1

Monday, June 8th 2015, 10:11am

Come rompere il ghiaccio?

vorrei iniziare questo thread in modo insolito, ponendovi una domanda: immaginiamo che stiate girando a piedi per la città da soli per trascorrere un po’ il tempo. Durante la passeggiata, ovviamente, incrociate varie persone che non conoscete, praticamente tutte in gruppo. Supponiamo anche che soffriate di solitudine e dareste tutto l’oro del mondo per fare nuove conoscenze, sperando che si trasformino in amicizie. Come fate ad attaccare bottone?
Pongo questa domanda perché la situazione descritta è quella in cui mi trovo io. Vivendo a Milano, è molto semplice incrociare varie persone passeggiando per la città, specie in centro durante il week-end. Il problema è che raramente la gente esce da sola (io sono l’eccezione). Quando mi trovo davanti a gruppi già formati, mi blocco: è come se avessi davanti un muro da rompere per riuscire a proferire parola. Ovviamente, desidererei tanto avere un rapporto d’amicizia con qualcuno. Nei miei giri, le uniche persone con cui riesco a dialogare sono i turisti: non sapete quante volte ho dato informazioni stradali ai non indigeni.
Ho deciso in autonomia di iniziare un corso (ancora da scegliere) da settembre in poi: potrebbe essere un modo per instaurare nuovi rapporti. Una mia amica mi ha altresì suggerito di essere più sfacciato (in senso buono). Purtroppo, sono una persona molto timida e non so proprio come rompere il ghiaccio con una qualsiasi persona che mi interessa.
Avete qualche suggerimento da darmi?
Grazie in anticipo
Matteo

Purple Haze

at the Gates of Dawn

Posts: 851

Activitypoints: 2,695

Date of registration: Jul 12th 2015

Location: Toscana

  • Send private message

2

Tuesday, July 14th 2015, 3:40pm

vorrei iniziare questo thread in modo insolito, ponendovi una domanda: immaginiamo che stiate girando a piedi per la città da soli per trascorrere un po’ il tempo. Durante la passeggiata, ovviamente, incrociate varie persone che non conoscete, praticamente tutte in gruppo. Supponiamo anche che soffriate di solitudine e dareste tutto l’oro del mondo per fare nuove conoscenze, sperando che si trasformino in amicizie. Come fate ad attaccare bottone?
Pongo questa domanda perché la situazione descritta è quella in cui mi trovo io. Vivendo a Milano, è molto semplice incrociare varie persone passeggiando per la città, specie in centro durante il week-end. Il problema è che raramente la gente esce da sola (io sono l’eccezione). Quando mi trovo davanti a gruppi già formati, mi blocco: è come se avessi davanti un muro da rompere per riuscire a proferire parola. Ovviamente, desidererei tanto avere un rapporto d’amicizia con qualcuno. Nei miei giri, le uniche persone con cui riesco a dialogare sono i turisti: non sapete quante volte ho dato informazioni stradali ai non indigeni.
Ho deciso in autonomia di iniziare un corso (ancora da scegliere) da settembre in poi: potrebbe essere un modo per instaurare nuovi rapporti. Una mia amica mi ha altresì suggerito di essere più sfacciato (in senso buono). Purtroppo, sono una persona molto timida e non so proprio come rompere il ghiaccio con una qualsiasi persona che mi interessa.
Avete qualche suggerimento da darmi?
Grazie in anticipo
Matteo


1) Prova con l'alcool

2) Cerca lavoro come guida turistica

:D
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo