Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 3,027

Activitypoints: 9,340

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

16

Thursday, October 15th 2020, 11:29am

la verità è quella che scrivi tu: a loro non interessa. Non gli interessa e basta, e va benissimo così. Io non considero necessariamente negativo essere pigri; mio marito lo è più di loro per tutto ciò che riguarda lo sport, ma in altre cose è brillantissimo, e loro anche. Ma tra persone che si conoscono da 30 anni ci si deve prendere in giro?


Questa quotata è la tua risposta ad Aiden, nel cui concetto (di Aiden) mi ritrovo c o m p l e t a m e n t e .

E tu ne prendi atto, pare, qundo affermi : "la verità è quella che scrivi tu: a loro non interessa. Non gli interessa e basta"

Però...una volta interiorizzato questo...a me sembra che non ci siano nè "pigrizie" e nè "prese in giro" da indagare.

Per la pigrizia : mi sembra si convenga tutti sul concetto che "pigro" NON è affatto chi non si sente schiavizzato all'iperattività e sarebbe pronto a notti insonni per qualcosa che lo entusiasma, mentre non muoverebbe un capello per ciò che NON lo entusiasma.

Per le "prese in giro" : mi verrebbe da dire che alcuni di noi se le cercano, mentre le cosiddette "prese in giro" restano un modo garbatissimo degli amici per nicchiare il concetto (che potrebbe suonare scortese e giudicante, ma è quello vero) "ma come te lo devo dire che il tuo stile di vita non mi attira neanche un po', e che è inutile che me ne proponi e propini la condivisione perchè NON mi interessa?" .

Avevo citato il mio aneddoto di ieri perchè...appunto e come sempre... la cena fuori, la passeggiata, la nuotata, la scarpinata in montagna, la mostra di questo o di quello, il teatro, il cinema, le feste e tutto quello che ancora vogliamo immaginare...mi possono certamente interessare, ma...mi interessano solo quelle che mi aggradano e in compagnia di chi mi aggrada. Tra cui NON c'è l'amica storica. Che resta storica e resta amica, ma non provo nessunissimo piacere all'idea di condividere CON LEI alcune cose (alcune perchè non mi piacciono proprio, ed altre perchè non mi piacerebbe condividerle con lei.)
E il drammatico è che il "non posso-non ho tempo" è LETTERALMENTE rimasta l'unica mia chance per NON offenderla!
Perchè ho anche provato (con lei come con altre persone INSISTENTI) a dire la mia verità e, sempre per non ferire, ho anche VOLUTO rischiare di passare per depressa nel dire uno schietto "non mi va, sono sincera non mi va".
Ma....azzz!!!!!!!!!!!!!!......e mo' lo cito io Aiden!
Ne ho ricavato soltanto l'improbabile tentativo pseudo terapeutico della o del rompicxxxxxni di turno, che...tra tutte le iperattività che si autoimpone...si autoimponeva anche quella di tentare l'improbabilissima diagnosi e terapia di una depressione-pigrizia mai esistita e che solo per rispetto a loro non avevo mai tradotto in un "a' bella/o....e lasseme perde! in quale lingua te lo posso dire, senza ferirti e costo di farmi male io, che alcune cose che mi proponi di condividere con te non mi nteressano neanche un po' e forse, in tanti casi, potrei condividerle anche con immenso piacere MA...NON con te ? " .

Ulteriore aneddoto autobiografico con stessa amica storica (con la quale parlo volentieri al telefono, e poi può anche finire lì per me, salvo eventi significativi) : era agosto credo, quando al telefono faccio menzione di essere stata a cena fuori varie volte e volentieri nel post-fase1 del lockdown.
Suo commento (affettuoso, per carità!) : "ma quindi a cena fuori ci vai ma è solo con me che non ci vieni!" .
:-MSTR
TUTTI , MA PROPRIO TUTTI i contesti in cui ero stata a cena fuori avevano avuto per me senso e gradimento e piacere.
Ma: si sarebbe umani nel rispondere qualcosa di verissimo del tipo "bè ...francamente...quelle cene mi attizzavano e quella con te, invece, no? " (chiedo, eh...)
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

This post has been edited 1 times, last edit by "gloriasinegloria" (Oct 15th 2020, 11:37am)


ipposam

Amico Inseparabile

  • "ipposam" started this thread

Posts: 1,309

Activitypoints: 4,192

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

17

Thursday, October 15th 2020, 1:15pm

@ Gloriasinegloria: comprendo benissimo il tuo discorso e tutti abbiamo nella nostra cerchia di conoscenze qualcuno che ci aggrada frequentare. Io stessa evito moltissime persone. Tuttavia non è davvero il caso delle mie amiche: non fosse altro che non è che evitano me o si evitano tra di loro: evitano l'intero mondo, e anzi io resto tra le poche persone che frequentano nella vita reale al di là di mariti e figli. L'importante è che:
- sia io ad avvicinarmi il più possibile a loro, preferibilmente addirittura andando a casa loro così da non dover prendere la macchina
- in alternativa si vada in posti vicini a casa loro
- altra alternativa io le passi a prendere con la mia macchina e le riporti
In genere nelle nostre uscite, anche a volte organizzate da loro, è questa la routine.
Inoltre a parte l'uscire che evidentemente pesa a molte, mi cercano moltissimo per chat o telefono, per qualunque genere di consiglio, più che tra loro cercano me e io sono depositaria di tutti i loro malumori o avvicendamenti ben più delle altre (a meno che non facciano così con tutte :)).
Perciò ecco per me la loro è davvero pigrizia fisica e letterale, a cui come ho detto non attribuisco necessariamente una connotazione negativa, ma è quello non ha altri nomi. Anche mio marito ha la loro stessa affezione: se una sera gli va il gelato, e gli propongo una passeggiata, la risposta è: che ne pensi se ce lo facciamo portare a domicilio così non serve camminare? Gelateria a 100 metri. Io questa la chiamo pigrizia. E molte volte poiché a me la camminata non pesa e anzi mi aggrada sono uscita io per andarglielo a prendere. Commento delle amiche: non hai niente da fare.
Non mi risulta nemmeno che siano infastidite dal mio coinvolgimento su tante attività, anche se sono certa non gli interessi partecipare altrimenti di fronte a un vero bruciante interesse nessuno si tirerebbe indietro. Ad ogni modo non sto certo lì a reclamare la loro presenza, sarei matta se lo facessi, conoscendole. Mentre per dire alla casa al mare ho una cara amica che è anche compagna di tutti i miei allenamenti estivi, qui in città so di essere sola e al massimo ho un compagno saltuario di nuoto, insomma sarei ben folle a chiedere a loro di venirsi ad allenare con me, l'ho fatto giusto con una che lamentava problemi di peso e mi raccontava di quanto consigliatole dal dietologo, al che mi è venuto spontaneo dirle: se vuoi io corro la mattina, puoi unirti a me, andrò piano. Nulla di più.
Quindi ecco da qui, dal mio riservato "se vuoi unisciti a me" a dirmi ogni tanto che non ho nulla da fare, secondo me chi non è carino sono loro.
Mi sento abbastanza a posto. Peraltro con altre amiche che non fanno parte della combriccola ho altri scambi. Probabilmente ho capito che la differenza dei nostri approcci le espone a un'autovalutazione che le importuna, e si danno una scusa. Non penso ci sia altro, perché ripeto: per me è ok, mi tranquillizza il loro tran tran, così come trovo ok mio marito, se anche lui fosse come me sarebbe un problema.

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 3,027

Activitypoints: 9,340

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

18

Thursday, October 15th 2020, 1:29pm

Probabilmente ho capito che la differenza dei nostri approcci le espone a un'autovalutazione che le importuna, e si danno una scusa.


Tua conclusione...a dir poco disarmante.... :huh:

Quindi sei graniticamente convinta che tutti vorrebbero quello che ti imponi tu, e che quando non partecipano si sentono pure inadeguate-incapaci-o cosa? e fino al punto da doverSI trovare scuse ?

Ma non ti sfiora neanche il dubbio che le scuse (molto garbate peraltro) debbano trovarTEle e non trovarSEle, semplicemente perchè quello che proponi loro non le attizza di niente, o perchè non piace proprio o perchè non piace viverlo in tua compagnia? ?(
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

19

Thursday, October 15th 2020, 1:44pm

ma loro le conosco come le mie tasche e semplicemente gli piace vivere con tranquillità, senza dover correre come trottole.


ti risponderò banalmente: magari occupano il loro tempo libero dormendo (tu lo occupi con i tuoi hobbies), tolto quel tempo...non resta altro tempo. :D
non so se mi sono spiegata.

giusto per precisare io sono esattamente come le tue amiche, spesso non ho il tempo per una passeggiata perchè quello a mia disposizione lo uso per dormire o passare la serata a non fare nulla.
Anche poltrire richiede energie... (non sto scherzando)

ancora più banalmente: siete diverse.
Ma il tempo per una pizza una volta ogni tanto con le mie amiche io lo trovo...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

ipposam

Amico Inseparabile

  • "ipposam" started this thread

Posts: 1,309

Activitypoints: 4,192

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

20

Thursday, October 15th 2020, 1:56pm

Probabilmente ho capito che la differenza dei nostri approcci le espone a un'autovalutazione che le importuna, e si danno una scusa.


Tua conclusione...a dir poco disarmante.... :huh:

Quindi sei graniticamente convinta che tutti vorrebbero quello che ti imponi tu, e che quando non partecipano si sentono pure inadeguate-incapaci-o cosa? e fino al punto da doverSI trovare scuse ?

Ma non ti sfiora neanche il dubbio che le scuse (molto garbate peraltro) debbano trovarTEle e non trovarSEle, semplicemente perchè quello che proponi loro non le attizza di niente, o perchè non piace proprio o perchè non piace viverlo in tua compagnia? ?(


No, non è questa la mia conclusione.
La mia conclusione è che loro (non tutti) in alcuni casi (in particolare mi riferisco alla forma fisica e alla cucina) pur consapevoli di dover cambiare approccio per avere dei risultati preferiscono dirsi che non hanno tempo.
Non trovano scuse nei miei riguardi (perchè dovrebbero? non le coinvolgo nelle mie cose se non a volte a livello informativo). Le scuse sono per loro stesse, probabilmente mi mandano queste frecciate perché gli ricordo che potrebbero fare qualcosa di diverso, in quel particolare ambito. Ci sono arrivata grazie a questa discussione.

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 3,027

Activitypoints: 9,340

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

21

Friday, October 16th 2020, 12:13am

ancora più banalmente: siete diverse

:hail:
Ehhh...tu dici che è banale, e secondo me ti fa molto onore, eppure sembrerebbe soggettivamente difficilissimissima anche da ipotizzare, questa "banalità"...

La mia conclusione è che loro (non tutti) in alcuni casi (in particolare mi riferisco alla forma fisica e alla cucina) pur consapevoli di dover cambiare approccio per avere dei risultati preferiscono dirsi che non hanno tempo.


Ma...scusa eh...tu hai parlato di amiche colte e intelligenti (oltre che storiche) : ma almeno il dubbio che una persona colta e intelligente sappia benissimo ciò che davvero vuole e che nella media abba tutti gli strumenti che necessitano per procurarselo SE davvero lo vuole, ma almeno il dubbio, dicevo, ma...neanche ti sfiora?

Ma guarda che al mondo c'è anche tanta gente che...o perchè è serena o perchè i suoi eventuali problemi avvertiti come tali sono ben altri che quello di rincorrere il ruolo di "prima della classe" a costo di qualunque arrampicata e corsa, reale o metaforica... vive benissimo o comunque vive semplicemente come molestia ingombrante qualunque "stimolo" che ad essa provenga da fonte di cui non vive l'autorevolezza o su argomenti che addirittura sono di pura portata salottiera e tollerabili finchè durino poco...
E a questo tipo di gente viene presto a noia chi gli fa da "sapientino" non richiesto su argomenti che ritiene del tutto secondari e/o con i quali , comunque, convive benissimo e se così non vivesse saprebbe attivarsi da sola e senza zanzareschi "sapientini"...
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

Elena***

Giovane Amico

Posts: 206

Activitypoints: 667

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

22

Saturday, October 17th 2020, 12:40pm

L'importante è che le tue amiche stiano facendo quello che veramente a loro interessa fare. Il problema ci sarebbe se loro si lamentano per non aver potuto fare questo e quello.

Come fai (alla ns. età :) ) a fare tutto quello che fai e a curare anche una piccolina? Io non riesco quasi a curare il mio animaletto domestico :(

Hai consigli da darmi?
(devo dire sinceramente che io non amo affatto la mia vita e forse questo incide anche sul mio comportamento in generale...)

ipposam

Amico Inseparabile

  • "ipposam" started this thread

Posts: 1,309

Activitypoints: 4,192

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

23

Saturday, October 17th 2020, 3:51pm

L'importante è che le tue amiche stiano facendo quello che veramente a loro interessa fare. Il problema ci sarebbe se loro si lamentano per non aver potuto fare questo e quello.

Come fai (alla ns. età :) ) a fare tutto quello che fai e a curare anche una piccolina? Io non riesco quasi a curare il mio animaletto domestico :(

Hai consigli da darmi?
(devo dire sinceramente che io non amo affatto la mia vita e forse questo incide anche sul mio comportamento in generale...)


Come faccio...chiaramente molte cose non le faccio alla perfezione, direi che questa è la base, e rinuncio a priori ad alcune cose in favore di altre. La mia bimba trascorre 8 ore a scuola da quando aveva 1 anno, scelta obbligata già solo per il fatto di lavorare in 2 full time (fuori casa dalle 8 alle 19-20). Io o mio marito portiamo la bimba a scuola, non siamo noi a riprenderla, mai, quindi deleghiamo la sua cura fino al nostro rientro alle 19-20. Quando vado a correre esco alle 6.30 e rientro alle 7.30, una doccia rapida insieme alla bimba e la porto a scuola. Il nuoto lo pratico solo in pausa pranzo, mi concedo 30-40 minuti ovviamente in funzione anche dei miei impegni del giorno.
Il corso di pianoforte lo faccio il sabato, e dedico allo studio una mezz'ora al giorno o poco più ma solo quando rientro entro le 19.00.
La sera sono della bimba finché non dorme, e a giorni alterni quando dorme seguo i corsi di lingue.
Non faccio nulla in casa, queste attività le delego tutte, mi limito a cucinare ma cose rapide e semplici: pesce al forno (a rotazione tutti i pesci) insalatone, pasta in vari modi.
Chiaramente non ho la pretesa di diventare una pianista con la mia mezz'ora di piano saltuaria, e nemmeno di fare gare di nuoto, tanto meno pretendo che la mia casa sia sempre in ordine. Sono tutti compromessi, diciamo che la mia ottica è che mezz'ora al giorno non è niente, se fatta per una settimana, ma se fai un'attività mezz'ora al giorno per 20 anni proprio niente non è.
Mia figlia fa le mie stesse attività nelle stesse strutture, andiamo insieme a nuotare il sabato mattina e lei studia pianoforte durante la settimana, in mia assenza.
Ecco...questo è il mio mondo, certo non perfetto, ma io mi ci trovo bene.

mela

Utente Attivo

Posts: 67

Activitypoints: 257

Date of registration: Jul 29th 2013

  • Send private message

24

Sunday, October 18th 2020, 7:08pm

Io ti invidierei tantissimo Ipposam, stimo moltissimo le persone con tanti interessi e che amano assaporare ogni minuto della loro vita. Tuttavia io non sono così: vorrei fare anch'io mille cose ma purtroppo non riesco, al di la del banale motivo economico, mi sento spesso stanca e tendo un po' a chiudermi nella mia zona di comfort. Per le uscite con gli amici ci sono sempre ma è probabile che se avessi dei figli, non avrei le energie neanche per quelle.
Probabilmente le tue amiche sono molto sopraffatte dalla routine quotidiana e magari provano un po' di invidia per la tua vitalità