Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Shyne78

Nuovo Utente

  • "Shyne78" has been banned
  • "Shyne78" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

1

Tuesday, December 19th 2017, 11:00am

Aiuto

Salve a tutti, mi sono iscritta oggi su questo forum per poter avere un vostro parere.
Ho conosciuto un ragazzo che mi ha fatto capire di avere problemi di ansia/depressione e che di è già rivolto a specialisti. Io l’ho sempre intuito perché c’erano giorni in cui stava “bene” e quindi facevamo cose assieme, mi dava attenzioni e tutto.
Nei giorni in cui stava male invece non rispondeva, mandava pochi messaggi e soprattutto non ci vedevamo.
Prima di capire tutto questo molte volte gli ho chiesto spiegazioni e dalle sue risposte ho capito che non stava bene.
Ho avuto accettare la sua situazione, senza fare pesare come prima le sue mancanze.
Nonostante ciò, mi farebbe piacere accettare da voi consigli e sapere le vostre esperienze.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,565

Activitypoints: 4,100

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

2

Tuesday, December 19th 2017, 2:49pm

E' difficile. Da ammalato posso dire che è difficile starci dietro e non ho una ricetta su come aiutare qualcuno fragile psicologicamente. Avrei voluto non essere lasciato solo, ma non posso pretendere che gli altri risolvano i miei guai. Non stargli troppo addosso con domande, non credo tu sia la sua psicoterapeuta ufficiale e nessuno dovrebbe pretendere che tu lo possa diventare, sii sua amica innanzitutto e sarà tutto più semplice.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere