Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" started this thread

Posts: 1,794

Activitypoints: 4,749

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

166

Friday, November 23rd 2018, 9:11am



Secondo me una persona deve essere scelta perchè ti appaga dal punto di vista spirituale e umano. Se tu hai bisogno di date cose ed un uomo può dartele, viene naturale amarlo. Se volessi un bellone potrei averne quanti ne voglio. E 'piu difficile trovare una persona speciale in tutti gli altri ambiti.



certo, anch'io guardo la parte "mentale" di un uomo, se uno è anche bellissimo, attraente, ma non mi piace come ragiona, non c'è pericolo che gli stia assieme.
però,non siamo ipocriti, penso che valga anche il contrario. Un amico, con cui mi trovo veramente bene e con cui ho una sintonia pazzesca, può anche avere un aspetto esteriore che mi disgusta, un compagno no. Non riuscirei a condividere la vita di tutti i giorni, sesso compreso, con un uomo interessantissimo mentalmente, ma che mi disgusta fisicamente.

e tanto per essere chiari, non mi riferisco al fatto che sia bruttino, ma , ad esempio, unto, sporco, alito puzzolente, denti marci, ecc.
Tu euridice, seriamente, riusciresti ad instaurare una relazione affettiva con un uomo così? al di là di tutti i validissimi discorsi politicamente corretti, onestamente, ce la faresti? io no.
Mi avevano fatto conoscere un ragazzo molti anni fa, era molto carino esteticamente, molto interessante come "contenuti" ma aveva un alito pestilenziale, roba da allontanarsi quando parlava. Beh, io onestamente non ce l'ho fatta a continuare ad uscirci.

p.s.:
Per me danny de vito non è ripugnante, non è bello ok, non è attraente, ma non lo trovo ripugnante e se lo conoscessi e mi piacesse mentalmente forse potrei anche starci assieme.




Se uno fosse unto, sporco, puzzolente, ecc.. non lo considererei soltanto brutto ma anche maleducato ed irrispettoso e lo scarterei proprio per questo motivo. Un discorso è non essere alti, non avere un bel viso, ecc... ma una persona che si presenta sporca sta mancando gravemente di rispetto e quindi va scartata.
Sai Mademoiselle, io ragiono in un certo modo perchè sia per lavoro che per l'ambiente che frequento sono abituata ad avere a che fare con persone di profonda cultura, onestà, intelligenza ed educazione, e svolgono tutti professioni dove serve il cervello. Sono quindi abituata a rapportarmi con loro non per come appaiono ma per quello che sono davvero, per quel che valgono moralmente e sul piano umano. Quindi quando arrivi a stimare e ammirare profondamente una persona, tutto il resto passa in secondo piano. Proprio perchè li vedi per quello che sono. E vedi come ti trattano, come si rapportano con te.
Infatti non sto parlando di accontentarsi di mediocri e bruttini senza carattere, questo no. Ma se sono persone di un certo calibro, alla fine è perfino difficile vederli brutti. Per esempio, se un Dario Fo, uno Jodowrosky, un Paulo Coelho, ti invitassero per un caffè, non ti farebbe piacere? Chiaramente non ti dico di organizzare con loro un incontro sessuale, ma se dovessero invitarti semplicemente in un bar per fare due chiacchere, e mettiamo che la conversazione fosse appagante, non avresti piacere di vederli di nuovo? ( ovviamente se si dimostrassero persone oneste)
E' questo che voglio dire.. Poi chiaramente se mi fai vedere in foto un bello, posso prendere atto della sua bellezza, ma se non so altro di lui, non mi viene lo stimolo di conoscerlo..
In passato ho conosciuto modelli ed altri simili, perchè una mia amica lavorava nell'ambiente, però bho... mi veniva da giudicarli come posso giudicare un soprammobile o un quadro.. erano belli, ma cosa me ne faccio, lo metto sul tavolo e lo guardo?
Spero di essere riuscita a farmi capire, lo so che sono strana!


ho capito e sono d'accordo con te, ma mi sembrava che tu nei post precedenti dicessi che, per le tue relazioni amorose, non consideri la bellezza esteriore ma solo quella interiore. Allora la mia domanda era come avresti fatto ad instaurare anche una relazione affettiva/sessuale con una persona non solo bruttina, ma proprio "ripugnante".

Alla tua domanda rispondo che certamente uscirei a cena con un dario fo, e anche ne sarei molto felice. ma mi sembra che non si stesse parlando di questo, bensì di relazioni amorose, dove per me ci deve essere anche altro. Ed il mio parere è che , in amore, si possa accettare un certo grado di bruttezza, ma fino ad un certo punto. Non mi va di essere ipocrita su questo: io oltre ad un certo livello non riesco ad andare, ma con questo non voglio dire che uno deve essere un adone....ma nemmeno un mostro a tre teste!

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" started this thread

Posts: 1,794

Activitypoints: 4,749

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

167

Friday, November 23rd 2018, 9:18am

Spero che nessuno si senta offeso dal discorso che sto per fare, che non è politicamente corretto, ed è un discorso che nel buonismo imperante collettivo, non s'ha da fare.

Io faccio volontariato da anni, ho conosciuto persone interessantissime, in particolare ho fatto una vacanza con alcune persone tra cui un uomo mentalmente interessantissimo ma con delle gravissime menomazioni fisiche. Data la sintonia che c'era tra noi ci hanno chiesto se eravamo fidanzati. Ecco, io non sono mai riuscita a vedere lui in quell'ottica, nell'ottica di uomo intendo, e non mi capacito di come qualcuna possa vederlo tale.Interessantissimo, una gran bella persona, ma non ce la faccio. In quella struttura, durante quella vacanza, ho visto coppie formate da una persona gravemente disabile e l'altra no, e mi sono chiesta se tra loro la relazione fosse solo platonica, perchè io non ce la farei ad andare oltre.

Ve l'ho detto, è un discorso delicato, ma tanto vale parlarci chiaro: il buonismo dell'accettazione di chiunque, per me vale dal punto di vista umano (forse, non sempre( ma quando si tratta di una relazione affettiva/sessuale per me non può esistere.

168

Friday, November 23rd 2018, 9:25am

credo che non ci sia nulla di grave in quello che racconti. c'è una fase in cui abbiamo un certo controllo, iniziamo a conoscere e ci facciamo conoscere e poi ci sono una serie di cose che sfuggono completamente alla nostra volontà. è l'attrazione sessuale, è l'innamoramento. può capitare? certo che si. ma non prendiamoci in giro, non è così frequente.
namasté

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,167

Activitypoints: 18,829

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

169

Friday, November 23rd 2018, 9:33am

Cara Mad, non c'è nulla di disdicevole in quello che racconti. Nessuno può arrogarsi una superiorità morale su un'altra persona sul tema dell'attrazione sessuale. È una cosa che scatta o no.
Come detto da la huesera non è qualcosa totalmente dipendente dalla nostra volontà.
Pensa alla mia sessualità che scatta (prepotentemente) solo quando sono coinvolto emotivamente. Sono migliore? Sono peggiore? No sono solo fatto così.
Ma veramente.....
Voglio fare con te l'amore vero quello che non abbiamo fatto mai
quello dove alla fine si piange e si leccano le lacrime

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" started this thread

Posts: 1,794

Activitypoints: 4,749

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

170

Friday, November 23rd 2018, 9:45am

lo so che non c'è nulla di grave, e non penso nemmeno di essere strana, solo che c'è sempre molta reticenza a dire quello che si pensa davvero, soprattutto su certi argomenti.

a me è stato fatto notare, senza mezzi termini, come facessi a trovare attraente il mio fidanzato di un certo periodo, dato che era calvo.
però se dico che io con un uomo in carrozzina non ci andrei mai, apriti cielo! perchè i disabili non si possono giudicare, gli uomini calvi invece si!

(che poi , per la cronaca, vogliamo parlare di luca zingaretti? è 1.65 ed è calvo.....ma mi smuove l'ormone come nessun altro!)

Scorpio1963

Unregistered

171

Friday, November 23rd 2018, 10:01am



... sono abituata ad avere a che fare con persone di profonda cultura, onestà, intelligenza ed educazione, e svolgono tutti professioni dove serve il cervello. Sono quindi abituata a rapportarmi con loro non per come appaiono ma per quello che sono davvero, per quel che valgono moralmente e sul piano umano. !


credo sia una questione di permessi di accesso, e di proporzioni, legate a fattori esclusivamente culturali.

un pò come aver imparato ascoltare quello che dice una persona SOLO dopo che si è presentato, ha detto buongiorno, dato la mano e magari chiesto come sta.

a quel punto (ma solo a quel punto).. si può passare ad ascoltare.
Sono codici, che sono sia individuali e sia sociali (gruppi di persone)

quindi la "presentazione" di aspetti culturali ed educativi, percepita come permesso di accesso per poter "presentare" altre parti di se, o valutare ulteriori parti nell'altro

Questo nulla toglie al "maschiaccio duro e puro" che continua ad albergare anche in queste persone.

Anzi
non dimentichiamo che ad esempio, le persone "sessualmente più evolute" anche a livello di perversione, sono quasi sempre persone che hanno una enorme cultura e una "presentazione pubblica" di assoluta caratura

il "maschio" resta sempre ben "vestito" di una serie di "modi" di presentazione (cultura, savoir faire buone maniere, classe, etc..)

diofficile dire cosa sia più apprezzabile.. se un maschio "vestito" oppure un maschio che si propone in modo semplice e sostanzialmente nudo anche nella sua fisicità, che è comunque una parte importante di ciascuno di noi

penso che ci siano cose belle da apprezzare in entrambe queste figure, ripulita la visione da aspetti individuali, culturali, permessi, accessi, etcc....

Euridice

Unregistered

172

Friday, November 23rd 2018, 4:03pm

Spero che nessuno si senta offeso dal discorso che sto per fare, che non è politicamente corretto, ed è un discorso che nel buonismo imperante collettivo, non s'ha da fare.

Io faccio volontariato da anni, ho conosciuto persone interessantissime, in particolare ho fatto una vacanza con alcune persone tra cui un uomo mentalmente interessantissimo ma con delle gravissime menomazioni fisiche. Data la sintonia che c'era tra noi ci hanno chiesto se eravamo fidanzati. Ecco, io non sono mai riuscita a vedere lui in quell'ottica, nell'ottica di uomo intendo, e non mi capacito di come qualcuna possa vederlo tale.Interessantissimo, una gran bella persona, ma non ce la faccio. In quella struttura, durante quella vacanza, ho visto coppie formate da una persona gravemente disabile e l'altra no, e mi sono chiesta se tra loro la relazione fosse solo platonica, perchè io non ce la farei ad andare oltre.

Ve l'ho detto, è un discorso delicato, ma tanto vale parlarci chiaro: il buonismo dell'accettazione di chiunque, per me vale dal punto di vista umano (forse, non sempre( ma quando si tratta di una relazione affettiva/sessuale per me non può esistere.



Potresti spiegare ( senza andare nei dettagli), che menomazioni fisiche presentava quella persona? Se puoi dirlo.. Piu che altro per farmene un'idea.. A me è successo invece di chiaccherare a lungo con un non vedente, che NON avrei mai voluto neanche se mi avessero pagato miliardi, non per la sua disabilità ma perchè appena ha attaccato a parlare di politica si è rivelato il piu grande str.. sulla faccia della terra. Però era una di quelle persone che poi va a dire in giro che viene rifiutato perchè è non vedente...mah..

A me non piace Zingaretti ma piace però Peter Dinklage, perchè lo trovo molto carismatico.
C'è da dire comunque che io sono asessuale quindi ho un modo tutto mio di vedere le cose..

Euridice

Unregistered

173

Friday, November 23rd 2018, 4:14pm

Cara Mad, non c'è nulla di disdicevole in quello che racconti. Nessuno può arrogarsi una superiorità morale su un'altra persona sul tema dell'attrazione sessuale. È una cosa che scatta o no.
Come detto da la huesera non è qualcosa totalmente dipendente dalla nostra volontà.
Pensa alla mia sessualità che scatta (prepotentemente) solo quando sono coinvolto emotivamente. Sono migliore? Sono peggiore? No sono solo fatto così.
Ma veramente.....

Però Euridice, con il tuo compagno dovresti farci anche del sesso, e se non ti attrae magari finisci con il viverci come fratello e sorella, il che non sarebbe un granché.

Noi maschi non abbiamo l'osso penico - non è sarcasmo - quindi la nostra erezione dipende da quanto ci attrae la donna che abbiamo di fronte. Se ci repelle, l'erezione va a farsi benedire e si finisce con l'invidiare le scimmie che invece non hanno di questi problemi, visto il loro osso penico.

Pertanto, se una mia potenziale "lei" ha una interiorità notevole ma non è almeno carina, la vedo dura, anzi la vedo moscia.

L'ho messa sullo scherzoso, ma il discorso è serio. Ehm ... :D :) :hi:




Sono asessuale, forse per questo vedo le cose diversamente.. Lo sono diventata dopo quello che mi è successo. Sono stata sempre corteggiata da uomini bellissimi, anche qualcuno famoso, veramente attraenti, ma non ho mai potuto contraccambiare..proprio perchè non ho quell'istinto..quella componente.

Euridice

Unregistered

174

Friday, November 23rd 2018, 4:20pm

Spero che nessuno si senta offeso dal discorso che sto per fare, che non è politicamente corretto, ed è un discorso che nel buonismo imperante collettivo, non s'ha da fare.

Io faccio volontariato da anni, ho conosciuto persone interessantissime, in particolare ho fatto una vacanza con alcune persone tra cui un uomo mentalmente interessantissimo ma con delle gravissime menomazioni fisiche. Data la sintonia che c'era tra noi ci hanno chiesto se eravamo fidanzati. Ecco, io non sono mai riuscita a vedere lui in quell'ottica, nell'ottica di uomo intendo, e non mi capacito di come qualcuna possa vederlo tale.Interessantissimo, una gran bella persona, ma non ce la faccio. In quella struttura, durante quella vacanza, ho visto coppie formate da una persona gravemente disabile e l'altra no, e mi sono chiesta se tra loro la relazione fosse solo platonica, perchè io non ce la farei ad andare oltre.

Ve l'ho detto, è un discorso delicato, ma tanto vale parlarci chiaro: il buonismo dell'accettazione di chiunque, per me vale dal punto di vista umano (forse, non sempre( ma quando si tratta di una relazione affettiva/sessuale per me non può esistere.


Per me la relazione sessuale non esiste perchè sono asessuale, tuttavia potrei affezionarmi, tenerci, anche esserne gelosa,magari.. ma in ogni caso non la metterei sul piano fisico, ma questo per me vale anche per un bellissimo, infatti ho rifiutato anche persone molto attraenti..

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,426

Activitypoints: 3,763

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

175

Friday, November 23rd 2018, 6:57pm

L'evoluzione è tutta una balla...perché abbiamo perso l'osso penico?



Ciao Fran ...

Penso che non l'abbiamo mai avuto.

Siamo rimasti fregati ... :D

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,426

Activitypoints: 3,763

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

176

Friday, November 23rd 2018, 7:30pm

lo so che non c'è nulla di grave, e non penso nemmeno di essere strana, solo che c'è sempre molta reticenza a dire quello che si pensa davvero, soprattutto su certi argomenti.

a me è stato fatto notare, senza mezzi termini, come facessi a trovare attraente il mio fidanzato di un certo periodo, dato che era calvo.
però se dico che io con un uomo in carrozzina non ci andrei mai, apriti cielo! perchè i disabili non si possono giudicare, gli uomini calvi invece si!

(che poi , per la cronaca, vogliamo parlare di luca zingaretti? è 1.65 ed è calvo.....ma mi smuove l'ormone come nessun altro!)



Io invece apprezzo molto il tuo essere non buonista e non politicamente corretta. Trovo che queste due cose siano i mali del nostro tempo, a volte istituzionalizzati. Siamo arrivati a confondere normalità e anormalità, smettendo di parlare della seconda facendola poi rientrare nell'area della prima per non offendere nessuno. Lo trovo intellettualmente disonesto.

C'è molta differenza tra calvizie e problematiche ben più gravi, chi ti ha fatto notare quello di cui parli tu ha fatto sfoggio della sua ipocrisia buonista, come tanti altri.

Ciao Madama ... :)

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" started this thread

Posts: 1,794

Activitypoints: 4,749

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

177

Saturday, November 24th 2018, 2:10pm




Potresti spiegare ( senza andare nei dettagli), che menomazioni fisiche presentava quella persona? Se puoi dirlo.. Piu che altro per farmene un'idea...


ti parlo di persone in carrozzina, perchè impossibilitate a camminare da patologie gravi, non perchè si sono momentaneamente rotte una gamba. Sono sicura ne avrai viste.
perdonami ma scendere nei dettagli mi sembrerebbe di ridurre il discorso ad una graduatoria dei difetti per capire fin dove siano accettabili.

Lorenzo De Luca

Unregistered

178

Monday, November 26th 2018, 12:04am

Spero che nessuno si senta offeso dal discorso che sto per fare, che non è politicamente corretto, ed è un discorso che nel buonismo imperante collettivo, non s'ha da fare.

Io faccio volontariato da anni, ho conosciuto persone interessantissime, in particolare ho fatto una vacanza con alcune persone tra cui un uomo mentalmente interessantissimo ma con delle gravissime menomazioni fisiche. Data la sintonia che c'era tra noi ci hanno chiesto se eravamo fidanzati. Ecco, io non sono mai riuscita a vedere lui in quell'ottica, nell'ottica di uomo intendo, e non mi capacito di come qualcuna possa vederlo tale.Interessantissimo, una gran bella persona, ma non ce la faccio. In quella struttura, durante quella vacanza, ho visto coppie formate da una persona gravemente disabile e l'altra no, e mi sono chiesta se tra loro la relazione fosse solo platonica, perchè io non ce la farei ad andare oltre.

Ve l'ho detto, è un discorso delicato, ma tanto vale parlarci chiaro: il buonismo dell'accettazione di chiunque, per me vale dal punto di vista umano (forse, non sempre( ma quando si tratta di una relazione affettiva/sessuale per me non può esistere.
Neanche a me sembra un discorso cattivo o non sopportabile.
Tu senti questo ed è giusto essere coerenti con se stessi.
Anche perchè la vita è la tua e quella di coppia va vissuta con premesse alla base e se non sussistono sarebbe impossibile.
Altra cosa è l'amicizia ma questo lo hai spiegato.
Dunque sulla relazione platonica, dipende dalle loro menomazioni (il grado).
Una mia amica si è fidanzata con un ragazzo che ha subito un grave incidente ed ha perso le gambe.
Riesce comunque a essere più indipendente possibile dagli altri ed è fenomenale nel nuoto .
Non ho mai chiesto di questo a lei: so solo che è felice della relazione, e nel suo caso la disabilità fisica del ragazzo è del tutto secondaria.
Lei è bellissima quindi non ha certo problemi del non poter trovare un ragazzo differente.
l'accettazione deve venire spontanea non per forzature.

Lo scrivere quello che si pensa in modo educato come hai fatto e sincero non lo trovo spiacevole.
Affatto

Euridice

Unregistered

179

Wednesday, December 5th 2018, 3:33pm

C'è una cosa che nessuno dice mai, e cioè che la bellezza molto spesso può essere un'arma a doppio taglio. Per consuetudine si è portati a tirare su i " non belli" dando per scontato che siano svantaggiati, ma avete mai pensato che anche essere belli può non essere sempre questa grande fortuna? Senza voler essere cinici si può dire che la bellezza serve soltanto quando si è molto bravi a gestirla, quando si sa " venderla " bene, altrimenti resta un mero valore non utilizzato del tutto, e non porta chissà quali vantaggi, salvo qualche effimera lusinga che comunque lascia il tempo che trova.

Molto, ma molto meglio possedere un gran cervello ( non è un modo di dire).

Sarà perchè a me l'essere considerata " bella " non mi ha arrecato nessun beneficio, ma proprio nessuno..

180

Tuesday, December 18th 2018, 2:47pm

Non so: ti riporto quello che mi dicono.
Molto gradevole, forse simpatico , fuori dagli schematismi.
Strano.
Non conforme alle regole indotte.
Semplice nel vestirmi, anche se dovendo scegliere (potendo ) sceglierei forse per una volta un abbigliamento iper elegante.
In una diagnosi si fa riferimento al mio aspetto ipercurato.
Ma per anni sopratutto in adolescenza non avevo un aspetto molto maschile.
Ora credo di si : ma normalmente maschile.
Di persona credo simpatico (mi si dice).
Non ho percezione di quello che gli altri pensino di me.Vedi ultime fidanzate: a cui pensavo di "stare sulle scatole" , invece l'input della relazione è invece partito da loro.
Non avevo capito unn bel nulla.
Non capisco le persone.
Poi la percezione che si ha di se credo sia soggettiva e basta.
Meno soggettiva quelle delle altre persone .
A patto che abbiano il tempo per conoscerti realmente

.
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
(Ignazio Silone)