Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

EndlessRain

Utente Attivo

  • "EndlessRain" is female
  • "EndlessRain" started this thread

Posts: 12

Activitypoints: 57

Date of registration: Aug 11th 2019

  • Send private message

1

Monday, September 9th 2019, 6:51pm

Malessere indefinito

Vi scrivo per chiedere un chiarimento su uno stato d'animo spiacevole che mi capita di provare spesso sin da quando ero piccola, difficile da descrivere. Sento una sorta di peso a livello del diaframma che mi spinge a sospirare; un senso di mancanza/vuoto, ma non saprei dire di cosa; una voglia di piangere non giustificata da fattori esterni (a volte finisco realmente per piangere, altre volte resta tutto bloccato dentro). Mi può capitare in qualsiasi momento, da sola o in compagnia, soprattutto se non sono impegnata a fare niente di specifico.
Da qualche mese sono seguita da una psicologa, ma essendo un servizio gratuito (non ho scelta) la vedo meno di una volta al mese e ha poco tempo da dedicarmi. Non sono riuscita a spiegarle questa cosa perché quando inizio a parlare di emozioni sposta il discorso su cose più concrete come lo studio, la famiglia, le relazioni in generale.
Sono stata seguita da un neuropsichiatria infantile quando avevo circa sette anni per cefalee molto insistenti non giustificate da cause organiche. Il neuropsichiatra concluse che ero solo troppo ansiosa e tendevo a rimuginare.
Nell'adolescenza sono stata portata di forza dalla psicologa perché mia madre sospettava un'anoressia nervosa che in realtà non è stata confermata dalla psicologa.
La psicologa attuale mi dà suggerimenti generici ma non ha sospettato un disturbo dell'umore, un disturbo di personalità o un motivo qualsiasi per inviarmi a uno psichiatra, ma questo malessere senza nome che mi accompagna da sempre secondo me merita un approfondimento. Ipotesi? Cosa devo fare?

This post has been edited 1 times, last edit by "EndlessRain" (Sep 10th 2019, 10:16pm)