Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Emanuele

Utente Passivo

  • "Emanuele" è un uomo
  • "Emanuele" ha iniziato questa discussione

Posts: 870

Activity points: 2.638

Data di registrazione: giovedì, 11 novembre 2010

Località: Frittole

Lavoro: Artista senza giacca e senza cappello (ho tante di quelle giacche e cappelli, però sono un artista e non ne uso)

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 20 settembre 2013, 18:26

Maschilismo (La poesia della prima volta)

Ti amerà, ti amerà lui, quando ti avrà tra le braccia e stringerà forte, oppure sarai soltanto l'oggetto della sua passione, o per dirlo in maniera più cruda - e, ahimè, più realistica - dei suoi bassi istinti carnali?
Ti guarderà negli occhi, in quel momento? Forse sì, probabile, anzi sicuramente ti guarderà, ma per quale motivo? Per sentirsi ancora più maschio, ancora più virile, nel vederti totalmente abbandonata a lui?
E poi? Si addormenterà come un porco, neanche dieci minuti dopo, ti sognerà almeno? Credo di no.
Si chiederà come ti senti, come puoi sentirti maledettamente sola, nella fredda notte che avanza? No, starà lì a russare, voltato dall’altra parte perché tu non esisti più, adesso che lo scopo è raggiunto, l’oggetto usa e getta ha espletato la sua mansione, è diventato un ammasso di carne inutile e corrotta.
Inutile piangere, nella grande notte apparentemente serena, tutti dormono, nelle case attorno, nessuno baderà a te, al tuo cuscino bagnato di lacrime, alle tue braccia che cingono i seni nel tentativo di scaldarti, alle tue gambe abbandonate che non hanno più alcun prezioso tesoro da custodire, il soffitto è sempre quello, bianco, con qualche macchiolina di umidità, sarà bene farlo rinfrescare.

teresa inf

Utente Avanzato

  • "teresa inf" è una donna

Posts: 588

Activity points: 1.922

Data di registrazione: giovedì, 16 febbraio 2012

Località: sicilia

Lavoro: scopo di rimanere serena e felice.Ma quando???????

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 12 aprile 2014, 05:27

troppo triste questa poesia,forse perchè e capitato di sentirmi un poco cosi!!!!

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite