Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" è una donna

Posts: 3.334

Activity points: 10.258

Data di registrazione: domenica, 20 luglio 2008

Località: Altrove

Lavoro: Allevo tarli

  • Invia messaggio privato

16

sabato, 25 febbraio 2012, 12:11

Citato

dipende.La laurea in giurisprudenza apre le porte alle scuole di specializzazione per notai e magistrati,in questo caso anche se presa a 30 anni non è importante perché toccheranno altri 2 anni di specializzazione più tirocinio.


Sì e io ieri ho visto un puffo. Sarà scontato, ma non dimentichiamo di sottolineare che uno notaio non ci diventa "per caso" o per "impegno" dopo aver conseguito una semplice laurea in giurisprudenza, sono ben altre le condizioni di accesso alla professione.
[...]

dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" è stato interdetto da questo forum

Posts: 99

Activity points: 304

Data di registrazione: lunedì, 03 ottobre 2011

  • Invia messaggio privato

17

sabato, 25 febbraio 2012, 12:30

Citato

dipende.La laurea in giurisprudenza apre le porte alle scuole di specializzazione per notai e magistrati,in questo caso anche se presa a 30 anni non è importante perché toccheranno altri 2 anni di specializzazione più tirocinio.


Sì e io ieri ho visto un puffo. Sarà scontato, ma non dimentichiamo di sottolineare che uno notaio non ci diventa "per caso" o per "impegno" dopo aver conseguito una semplice laurea in giurisprudenza, sono ben altre le condizioni di accesso alla professione.
fino a prova contraria deve pur sempre laurearsi.Ma soprattutto non mi sembra di aver detto che è facile,ho detto che è conditio sine qua non.

Allora a questo punto diciamo a BadMe che rimarrà disoccupata a vita e sta perdendo (altro) tempo,a spese dei genitori e per di più mentendo sulla propria carriera universitaria.Almeno diamole una speranza,no?

Certo,rileggendo il suo primo post capisco che parla di abilitazione alla professione a 31 anni,quindi immagino nell'avvocatura.Bé,mi spiace,ma in quel caso è vero,sarebbe effettivamente tardi a meno di non avere uno studio già avviato in famiglia.Ma siamo sicuri che la cosa la turbi?A me sembra che l'unico problema siano i soldi a bizzeffe,la palestra ed essere in tiro per l'estate.E' proprio l'impostazione di base che è sbagliata

Questo post è stato modificato 2 volta(e), ultima modifica di "dirceu" (25/02/2012, 12:40)


LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" è una donna

Posts: 3.334

Activity points: 10.258

Data di registrazione: domenica, 20 luglio 2008

Località: Altrove

Lavoro: Allevo tarli

  • Invia messaggio privato

18

sabato, 25 febbraio 2012, 13:35

Sì, io intendevo solo dire che l'accesso a certe professioni in Italia è chiuso, non è che uno si laurea tardi e accede (con tutto l'impegno di questo mondo che può metterci, che tra l'altro non mi sembra che in questo caso ci sia) all'albo notarile o diventa magistrato... Non che sia impossibile, ma lo trovo piuttosto improbabile, tranne se ha parenti in famiglia... O no? E comunque queste nostre considerazioni al momento sono piuttosto astratte, farebbe bene intanto a dirlo ai suoi, quindi a pensare intanto a intraprendere un percorso, di qualsiasi tipo sia, con un po' più di serietà.
[...]

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite