Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

zibibbo

Utente Fedele

  • "zibibbo" started this thread

Posts: 382

Activitypoints: 1,239

Date of registration: Dec 15th 2014

  • Send private message

1

Tuesday, November 1st 2016, 8:36pm

riprendo l'università

Ho deciso di riprendere l'università e mi sono iscritto alla specialistica, spostandomi nuovamente, da Milano dove ero approdato 6 mesi fa per fare un tirocinio, dopo i miei studi di triennale.

Causa depressione dopo la triennale interruppi immediatamente gli studi di specialistica.

Ora mi sono ripreso.

Un pò un peccato lasciare il mondo del lavoro, che, sebbene sia un disastro quello italiano, è meno ansiogeno dell'essere "ne carne ne pesce" dello studente .

Sono in ansia.

Non tanto per gli studi, dove so di cavarmela egregiamente,piuttosto mi sento male al pensiero di dover entrare nella cerchia sociale dei nuovi miei compagni. Anche se non sono una persona per niente chiusa e asociale, all'università ho incontrato grosse difficoltà nello stare bene cogli altri, senza pensieri, spontaneo.
Abbastanza da adottare impressionanti meccanismo di evitamento.

Pareri?

This post has been edited 1 times, last edit by "zibibbo" (Mar 20th 2017, 5:17pm)


nuova

Giovane Amico

Posts: 183

Activitypoints: 612

Date of registration: Jan 31st 2016

  • Send private message

2

Saturday, November 5th 2016, 11:03am

Zibibbo ciao
Mi ero persa questo tuo post.
Che bello poter ricominciare l'università dedicandocisi completamente!
Sarà perché io sono alla mia terza laurea, e solo la prima ho avuto la possibilità di prenderla da frequentante.
Per il resto ho sempre lavorato e sogno di poter frequentare le lezioni...
Nonostante sia una vecchia di 38 anni 8)
Goditi i lati positivi!
Per l'aspetto delle interazioni sociali, prova considerare anche quello come un'opportunità.
Un'opportunità di crescita e di autosservazione, per allenarti nei rapporti con gli altri.
La socializzazione viene appresa e, se nessuno ce la insegna, potremmo trovarci con una "cassetta degli attrezzi" un po' misera.
Questa può essere per te un'opportunità per imparare anche su questo fronte. Per sperimentarti, essendo curioso di te stesso e di quel che succede quando sei con gli altri. Portati nel mondo con questo sguardo curioso su di te.
Si può stare bene con gli altri anche mantenendo distanze di sicurezza che ci facciano sentire protetti, e che col tempo possiamo ridurre.

3

Saturday, November 5th 2016, 1:12pm

Prova a non partire prevenuto e ad essere positivo. Affronta le nuove conoscenze con scioltezza, non sei affatto obbligato a diventare amico di chiunque e, allo stesso modo, non sei affatto obbligato a stringere amicizia immediatamente. Hai i tuoi tempi come tutti, ma cerca di abbattere i "blocchi mentali" che hai eretto. Ti piace essere attivo e "gironzolare" parecchio - mi pare di capire - la voglia di vivere e di osare in questo senso non ti manca... ;)
"La gloria la si deve acquistare, l'onore invece è sufficiente non perderlo" (Arthur Schopenhauer)

zibibbo

Utente Fedele

  • "zibibbo" started this thread

Posts: 382

Activitypoints: 1,239

Date of registration: Dec 15th 2014

  • Send private message

4

Monday, March 20th 2017, 5:43pm

AGGIORNAMENTO:

E' passato il primo semestre.

Non sono riuscito a stringere amicizie perchè non sono riuscito ad entrare "in contatto" con nessuno e non ho frequentato i colleghi al di fuori delle lezioni universitarie.

La cosa positiva è che ho avuto ansia sociale pochissime volte! :-) In triennale invece l'ansia era evoluta in fobia per cui adottavo assurdi comportamenti evitanti (saltavo lezione o, nel quarto d' ora accademico, mi nascondevo o facevo finta di essere al telefono) e fu una sofferenza quotidiana.

E' una conquista importantissima.

Ci sono riuscito perchè:
- sono entrato nella classe abbassando le aspettative e imparando a concentrarmi sul motivo percui ho iniziato la magistrale: seguire le lezioni e dare gli esami.
- accettando l'eventualità di non riuscire a stringere amicizie e di rimanere "per conto mio" senza sentirmene responsabile e farmene una colpa.
- comprendendo che tale eventualità non mi avrebbe reso agli occhi degli altri una persona "diversa" o asociale. Che non mi avrebbero giudicato.

In altre parole mi sono fatto abbastanza i caxi miei, senza però apparire asociale e mostrandomi gentile e disponibile.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

5

Monday, March 20th 2017, 5:51pm

stai lavorando nel farttempo?
anche ame piacerebbe ricominciare con l'uni, ma con la triennale.

a me più che i compagni mi spaventa il lato studio fermo da anni e il fatto che dovrò lavorare.
non so ancora se frequnterò o meno.

sei ancora a Milano o sei ritornatoa a casa?

This post has been edited 1 times, last edit by "diana33" (Mar 20th 2017, 6:01pm)


zibibbo

Utente Fedele

  • "zibibbo" started this thread

Posts: 382

Activitypoints: 1,239

Date of registration: Dec 15th 2014

  • Send private message

6

Monday, March 20th 2017, 8:12pm

Ciao diana.
E' un piacere sentirti e vedere che ti sei ricordata dei miei sballottolamenti :D
stai lavorando nel farttempo?
anche ame piacerebbe ricominciare con l'uni, ma con la triennale.

Cioè?
a me più che i compagni mi spaventa il lato studio fermo da anni e il fatto che dovrò lavorare.
non so ancora se frequnterò o meno.

Capisco. La butto lì.. un lavoro part-time? può avere anche effetti benefici psicologici e aumentarti l'autostima.
sei ancora a Milano o sei ritornatoa a casa?

Tutt'altro.
Mi sono trasferito a Torino, dopo la breve esperienza a Milano. Perchè Milano, che ho amato sotto molto aspetti, sarebbe stata troppo cara per fare la vita da studente. Oltre questo stavo facendo troppo la vita del tipo lavoro-metro-casa e anche se ho passato un periodo molto sereno nella metropoli,ho ritenuto che alla lunga mi sarei potuto alienare per questo tipo di vita.

Per la cronaca, come ho già descritto in un nuovo thread aperto ieri in questa sezione, non sono riuscito a dare esami, in parte a causa del risveglio della "bestia" nera che è venuta a trovarmi per un mesetto (ora è a bada con la fluox :thumbup: )

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

7

Monday, March 20th 2017, 8:51pm

intendo se stai lavorando (anche part time o nel week end) mentre studi.
e se riesci a gestire entrambe le cose.
ero convinta che avessi un impiego a tempo pieno(pensavo che ti avessero rinnvato dopo lo stage), per questo non avevo capito come facevi ad andare in università.

mi piacerebbe tornare in università e fare quella facoltà che nel lavoro non mi porterà garnchè.
per ora devo raccimolare soldi per contribuire alle spese.