Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Doc92

Nuovo Utente

  • "Doc92" started this thread

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Feb 2nd 2012

  • Send private message

1

Friday, February 3rd 2012, 10:21am

Non riesco a passare il primo esame.

Ragazzi/e, chiedo aiuto!
Al liceo sono sempre stata un'ottima studentessa: sempre diligente nel svolgere i compiti, sempre preparata, buoni voti ecc. Ho deciso che nella mia vita io sarei stata un medico, così, pur non avendo alle spalle una grande preparazione scientifica provo il test, ma -come ben sapevo- non lo passo. Non mi demoralizzo più di tanto, ma mi iscrivo alla facoltà di CTF, così da ritentare il test con un buon bagaglio di conoscenze in più e, docenti permettendo, chiedere anche qualche convalida. Scopro persino che è corso di laurea che mi affascina.
A ottobre iniziano le lezioni, parto col piede giusto, studiando sin dal primo giorno. Decido di studiare chimica perchè il prof ci fa svolgere dei compitini in itinere (senza votazione ufficiale). Faccio il primo e prendo "insufficiente". Inizio a deprimermi, a dirmi che non ce la farò mai... Ma poi mi riprendo e capisco che non era l'esame e che chimica, soprattutto in CTF, è una materia che va studiata a fondo. Così concentro tutti i miei sforzi nel primo esame: biologia vegetale (esame da 5 CFU). Lo provo a gennaio, ma niente, non lo passo. Ammetto le mie colpe: avevo studiato male un paio di capitoli, che poi mi ha chiesto. Non mi butto giù più di tanto, sapendo di aver ancora un mese per riprepararlo, magari più pronta e con meno lacune. E invece non l'ho passato nemmeno stavolta! Avevo studiato, ero preparata, ma mi ha fatto due domande che mi hanno messo in crisi. Come ho capito di non riuscire a rispondere, mi sono bloccata. Mi son detta "brava, fai come l'altra volta. Ormai non ha più senso continuare...". Così ora mi ritrovo col morale sotto ai piedi, ho deluso i miei genitori, che stanno facendo mille sacrifici pur di farmi studiare. Il prossimo esame sarà matematica (uno bello tosto da 10 CFU), e se non ho passato un esamino stupido (al confronto), è praticamente certo che non passerò nemmeno questo.
Come uscire da questo circolo vizioso?
P.S. L'esame di biologia vegetale l'ho accantonato, perché medicina o no, l'anno prossimo cambierò facoltà.

roberto67

Utente Attivo

Posts: 94

Activitypoints: 289

Date of registration: Mar 29th 2010

  • Send private message

2

Friday, February 3rd 2012, 12:09pm

Mantieni la calma, stai tranquilla studia e cerca di acquisire quella sicurezza che solo il sapere di essere preparata può darti. Gli esami si sbagliano, si viene bocciati e li si ripete. Non pretendere troppo, tipo voti altissimi e nessun errore, sbagliare è nella ragione delle cose.
Poi analizza bene il perchè ti hanno bocciato: se è successo per scarsa preparazione la soluzione è evidente, studia di più e tutto, ma un margine di incertezza rimane quasi sempre.
Se è perchè alla prima difficoltà cedi emotivamente lavora sulla tua capacità di rimanere tranquilla anche quando sei in crisi, ma il sapere di essere preparata è fondamentale, almeno all'inizio, poi ci si abitua a sopportare lo stress dell'esame. Ai primi esami non dormivo la notte per gli ultimi mia madre doveva venire a svegliarmi altrimenti sarei arrivato in ritardo.
Guarda stai vivendo uno dei migliori momenti della tua vita, sei giovane, il tuo lavoro è apprendere e, per quanto ti possa sembrare strano, il mondo universitario non è nemmeno paragonabile, in termini di spietatezza, a quello professionale.
Studia molto e goditi l'università compresi gli esami.
In bocca al lupo.

3

Friday, February 3rd 2012, 12:41pm

Ciao Doc,
Io faccio CTF ed ho finito i 5 anni (attualmente sono fuori corso :P ).
Sarò schietta, sperando in questo modo di essere utile. CTF è un corso difficile e pesante, forse anche più di medicina. A medicina si studiano le cose con un approccio medico/farmacologico mentre a CTF l'approccio è più chimico/farmaceutico. La chimica te la ritrovi praticamente in ogni esame: non si può studiare un farmaco senza sapere come agisce, come interagisce strutturalmente col proprio target biologico, come può essere chimicamente modificato per avere una maggiore azione o un'azione diversa.
E' un corso pesante perché, oltre ad essere lungo ed avere materie pesanti, propedeuticità, ha tante ore di lezione con l'obbligo di frequenza. Io ho sempre fatto (fra lezioni e laboratori) 8 ore di lezione al giorno, per i primi tre anni. Gli orari degli ultimi due anni li ho avuti un po' più leggeri.
Adesso però è cambiato l'ordinamento e non so che modifiche siano state fatte.

Ma veniamo a te.
Esame di chimica: immagino si tratti di chimica inorganica. Non mollarlo, è quello che ti serve di più. A medicina fanno veramente pochissima chimica. Il tuo esame è sicuramente più approfondito del loro, te lo convalideranno certamente. E anche se vorrai continuare con CTF devi partire da lì. Generalmente è propedeutico. Posso chiederti come lo hai studiato: appunti del prof? esercizi? quale libri? che tipo di esercizi ci sono nell'esame?
Esame di matematica: in questo momento lo lascerei perdere. E' tosto, è difficile. Da me tutti lo lasciano per ultimo (cosa che sto facendo anche io). Se fossi in te mi concentrerei sugli altri, al fine di evitare un'ulteriore mazzata che ti demoralizzi ancora di più. Essendo un esame tosto, anche questo ti verrebbe convalidato a medicina ma, io lo tenterei solo con un ottima preparazione matematica alle spalle.
Esame di biologia animale: questo a medicina non te lo accettano. Studiarla però ti può essere utile per il test d'ammissione. Anche qui ti chiedo: su che libro l'hai studiata? Tu hai anche la parte di genetica?

Adesso viene la parte in cui sarò molto diretta.
Chimica inorganica e biologia sono gli esami più facili ...
ma non ti devi demoralizzare se non li hai passati!!!
Sopra ti ho chiesto quelle cose riguardo a questi esami perché probabilmente devi perfezionare il metodo di studio. L'università non è come il liceo, bisogna adattare il proprio metodo ad una diversa organizzazione. Spesso bisogna cercarsi da soli il materiale su cui studiare, bisogna capire quello che vuole il professore. E' vero che sono i più facili ma non sono certo da sottovalutare, sono comunque impegnativi. Sia che tu voglia continuare con CTF, sia che tu voglia cambiare... ti consiglio di ripartire da questi. Vedrai che se ritenti lo studio con un approccio diverso li passi. Ne sono certa. Forza e coraggio :)
Il est, paraît-il, des terres brûlées donnant plus de blé qu'un meilleur Avril

Doc92

Nuovo Utente

  • "Doc92" started this thread

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Feb 2nd 2012

  • Send private message

4

Friday, February 3rd 2012, 1:57pm

Sì, è chimica inorganica. Avevo intenzione di darlo a febbraio, ma sto dietro a questo maledetto esame di biologia vegetale da dicembre praticamente, quindi dovrò darlo ad aprile. Inoltre devo riuscire a studiare anche biologia animale per aprile, che non mi sarà convalidata, però, come giustamente hai detto tu, è molto utile nei test. Comunque, biologia animale la studierò dall' Alberts, chimica dal Kotz. (Mi sembrano tutti ottimi libri). Per chimica studierò dal libro e mi riguarderò gli esercizi svolti durante le spiegazioni e le esercitazioni.
Per l'esame di matematica... Mi sarà utile solo ai fini del test, dato che in medicina non è presente l'esame u.u però devo provare a darlo, anche perché mi servono crediti e lunedì inizierò le ripetizioni.

5

Friday, February 3rd 2012, 2:42pm

Sì vanno bene entrambi. Anche io ho studiato lì.
Per biologia puoi provare ad approfondire altrove le parti che ti risultano più ostiche mentre per chimica fai tanti tanti esercizi.

I crediti ti servono per riduzione delle tasse o borsa di studio?
Per recuperarne qualcuno potresti intanto fare la lingua straniera o informatica.

A medicina niente matematica e fisica? Credevo ci fossero, seppur esami piccolini (tipo 3CFU). Mannaggia a loro :D

Comunque il mio consiglio è: non mettere troppa carne al fuoco. Non studiare tante materie contemporaneamente, rischi di non dare suffiecente attenzione ad ognuna. Non ti preoccupare, è normale lasciarsi indietro gli esami in questo corso di laurea. Quindi stai tranquilla.
Il est, paraît-il, des terres brûlées donnant plus de blé qu'un meilleur Avril

This post has been edited 1 times, last edit by "Morning" (Feb 3rd 2012, 2:48pm)


Doc92

Nuovo Utente

  • "Doc92" started this thread

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Feb 2nd 2012

  • Send private message

6

Friday, February 3rd 2012, 10:31pm

I crediti mi servono per la borsa di studio e per il rimborso dell'affitto.
In medicina matematica non c'è, ma fisica sì. Tra l'altro nella facoltà di medicina del mio ateneo, l'esame di fisica è molto difficile, quindi consigliano di farselo convalidare. Quindi devo dare matematica, dato che è propedeutico a fisica :wasted:
Un po' mi hai consolata, ma non passare un esamino come biologia vegetale, mi fa sentire comunque fallita ^^

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

7

Saturday, February 4th 2012, 12:25pm

Come uscire da questo circolo vizioso?
P.S. L'esame di biologia vegetale l'ho accantonato, perché medicina o no, l'anno prossimo cambierò facoltà.


Se questo e' il programma, comincia a pensare alla facoltà nuova.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

8

Saturday, February 4th 2012, 5:53pm

I crediti mi servono per la borsa di studio e per il rimborso dell'affitto.
In medicina matematica non c'è, ma fisica sì. Tra l'altro nella facoltà di medicina del mio ateneo, l'esame di fisica è molto difficile, quindi consigliano di farselo convalidare. Quindi devo dare matematica, dato che è propedeutico a fisica :wasted:
Un po' mi hai consolata, ma non passare un esamino come biologia vegetale, mi fa sentire comunque fallita ^^
Mi sto un attimo confondendo. L'esame che non hai passato è biologia animale o vegetale? Perché se è vegetale l'Alberts non va bene come libro. Ce ne vuole uno più specifico per le piante.

Ad ogni modo il punto è questo:
1. devi decidere quale esame ti conviene fare nel caso tu riuscissi a passare a medicina
2. scegli un'alternativa a medicina, qualora tu non superassi il test (facciamo le corna!), visto che hai manifestato l'intenzione di cambiare. A proposito, come mai CTF non ti piace più?
3. seleziona gli esami che ti convene dare nel caso in cui tu alla fine decidessi di restare dove sei (sempre facendo le corsa per il test d'ammissione).

Ora, le tre cose non sono inconciliabili. Io credo che buttarsi su chimica e matematica, accantonando biologia, potrebbe essere una buona soluzione. Potresti farne uno questo mese ed uno ad aprile. Più che altro perché in questo corso ci devi restare per tutto l'anno e queste materie (spt inorganica) ti bloccano altri esami.
D'altra parte però matematica devi studiarla ex novo mentre biologia va solo un pochino approfondita.
Alla fine devi scegliere tu in base a come ti senti, alle tue capacità, in modo da avere il miglior rendimento.

Per il problema borsa di studio c'è il "salvagente" inglese/informatica. Questi son crediti facili.

Dai non abbatterti per colpa della biologia :)
Il est, paraît-il, des terres brûlées donnant plus de blé qu'un meilleur Avril

cicci

Utente Fedele

  • "cicci" is female

Posts: 468

Activitypoints: 1,663

Date of registration: Dec 29th 2011

Occupation: Disoccupata

  • Send private message

9

Saturday, February 4th 2012, 7:23pm

Doc se ti può consolare la mia personalissima esperienza....io frequento la facoltà di biotecnologie,scelta come rimpiazzo. All'inizio è stato deprimente,dopo una carriera scolastica invidiabile,con un bel 100 finale dal liceo scientifico,non passare matematica,la mia materia preferita. Non passai nè gli esoneri nè l'esame per 2 volte. Poi lo stesso con chimica inorganica. Poi..ho iniziato a passarli....con voti non molto alti,ma mi sentivo bene....22,24....però a volte sono stata anche bocciata ad esami che mi piacevano e rimanevo delusa...ma li rifacevo dopo un mare di pianti e poi li passavo e bene...25,24...insomma conclusione,ora sono al primo anno fuori corso,ho riseguito matematica e ho preso 26...mi mancano 7 esami alla fine e se tutto va bene ad ottobre,dicembre dovrei prendere la triennale. Lo so,è brutto vedere i tuoi compagni che magari prendono 30,o si laureano prima di te...ma non ci possiamo far niente!come dice la canzone:l'importante è finire!tanto poi tutti avremo problemi a trovare lavoro....spero di averti consolato..fammi sapere come va...

10

Saturday, February 4th 2012, 10:01pm

Ciao,

non conosco la tua facoltà nel dettaglio ma sono contenta che un altro utente abbia potuto darti consigli più "tecnici".
Secondo me molto dipende dallo spirito con cui affronti lo studio: per prima cosa questa facoltà, a quanto pare, non era quella che volevi fare, ergo la tua motivazione forse non è sufficiente; secondariamente affermi di deludere i tuoi genitori, quindi sembra che prima di studiare per te stessa e per un tuo interesse pensi ai sentimenti dei tuoi genitori. Questo è un atteggiamento comune a molti studenti che, in genere, ha due risvolti: in un caso troviamo studenti che si tappano in casa a studiare e restringono di netto la propria vtia sociale con conseguenti sintomi d'ansia, stress, panico. Nell'altro troviamo quelli che magari sacrificano meno la propria vita sociale ma, essendo demotivati, avendo "forze interne contrastanti", si bloccano e non riescono a passare gli esami. Non si tratta di stupidità ma di dinamiche interne: una parte di te vuole soddisfare le aspettative dei tuoi genitori, l'altra si ribella (non passando l'esame) rivendicando la soddisfazione dei TUOI di bisogni.
A questo punto personalmente ti direi di dare gli esami che ti servono per trasferirti a medicina (se è quello che vuoi fare) e prepararli tenendo a mente questo TUO obiettivo ("studio quest'esame per entrare alla facoltà che più mi piace").
Infine potrebbe anche aggiungersi a tutto questo un metodo di studio non corretto (come quasi tutti al primo anno di università!), in questo caso può esserti utile cercare di modificarlo in vista dei futuri esami (quelli di medicina) e potresti prendere lo studio dei prossimi come prova per valutare e testare il tuo metodo di studio.

Doc92

Nuovo Utente

  • "Doc92" started this thread

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Feb 2nd 2012

  • Send private message

11

Sunday, February 5th 2012, 11:21am

@Morning: L'esame che non riesco a passare è biologia vegetale, non animale. (Vegetale l'ho studiata dal Raven) Comunque CTF è una facoltà che mi piace, ma nel caso non dovessi entrare in medicina, sceglierei o direttamente farmacia, dato che ha un approccio più sanitario, o una professione sanitaria. La chimica è una materia che mi piace, ma in CTF è davvero tosta.

@cicci: Grazie, la tua esperienza mi dà un po' di conforto :)

@elair: Ehm, credo di rientrare nella seconda categoria. Comunque, proprio a causa della forte ansia, ho fatto sei mesi di terapia cognitivo-comportamentale, finita qualche mese fa.

12

Sunday, February 5th 2012, 5:47pm

@Morning: L'esame che non riesco a passare è biologia vegetale, non animale. (Vegetale l'ho studiata dal Raven) Comunque CTF è una facoltà che mi piace, ma nel caso non dovessi entrare in medicina, sceglierei o direttamente farmacia, dato che ha un approccio più sanitario, o una professione sanitaria. La chimica è una materia che mi piace, ma in CTF è davvero tosta.
Ok scusa, avevo fatto confusione :D
Farmacia è decisamente più tranquilla. Molta meno chimica :thumbup:
Sconsiglio le triennali tipo ISF o controllo qualità, non ci fai niente. A quel punto meglio puntare sulle triennali che ci sono a Medicina.
Ad ogni modo penso che quello che farai quest'anno ti sarà molto utile per affrontare nuovamente il test. Vedilo come un periodo di intensa preparazione.
Il est, paraît-il, des terres brûlées donnant plus de blé qu'un meilleur Avril

Doc92

Nuovo Utente

  • "Doc92" started this thread

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Feb 2nd 2012

  • Send private message

13

Sunday, February 5th 2012, 8:24pm

Sì, ho visto gli esami di farmacia e non sono neanche lontanamente paragonabili a quelli di CTF. Comunque, se dovessi scegliere una professione sanitaria, sceglierei proprio quelle di medicina. Speriamo bene ;)