Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Nixs

Utente Attivo

Posts: 18

Activitypoints: 75

Date of registration: Feb 19th 2013

  • Send private message

16

Saturday, April 12th 2014, 3:19am

lo tramortisco appena esce dalla porta :P
scherzi a parte purtroppo non ci sono appelli straordinari per gli esmai che devo dare...

MezzaVita

Giovane Amico

Posts: 181

Activitypoints: 477

Date of registration: Mar 11th 2014

  • Send private message

17

Saturday, April 12th 2014, 3:43am

Beh, però rientrare nell'ambiente universitario, studiare in biblioteca, stare con gli altri per quanti più piccoli di te, può aiutare. Io ne vedo tanti di più che trentenni in facoltà e devo dire che sono abbastanza a loro agio, perché il segreto è proprio quello di non pensare al giudizio degli altri. In una facoltà competitiva come questa viene difficile, lo so. Ma ognuno ha le proprie motivazioni. :)

sarissima78

Nuovo Utente

  • "sarissima78" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Apr 2nd 2014

  • Send private message

18

Saturday, April 12th 2014, 4:32am

Io sono più che trentenne e sono nella tua condizione @Nixs, mi abbatto e non riesco a concentrarmi, ma una cosa ho imparato a non essere troppo orgogliosa e chiedere un aiuto per ripetere. Ti assicuro pochi rispondono ma qualcuno si. Io per esempio mi sono messa a scrivere messaggi privati sul gruppo Facebook del sesto anno della mia facoltà e alla fine due ragazze hanno risposto. Già questo mi ha cambiato un po' l'amore in questi giorni, lo so che non basterà ma almeno sapere che posso ripetere con qualcuno mi fa sentire meno sola. Prova anche tu! Per quanto riguarda l'insonnia, ho anche io questo problema, soprattutto ora che il mio dottore mi ha cambiato antidepressivo... Se con altri rimedi non riesci alla fine puoi sempre farti prescrivere qualche ipnoinduttore dal tuo medico, solo per un breve periodo ti aiuteranno a riprendere il ritmo.

LadyStile

Utente Attivo

  • "LadyStile" is female
  • "LadyStile" has been banned

Posts: 75

Activitypoints: 260

Date of registration: Jan 29th 2013

  • Send private message

19

Tuesday, April 15th 2014, 9:01am

La cosa migliore da fare quando ci si deve buttare a capofitto nello studio, dopo parecchio tempo che non si tocca un benedetto libro, é prefissare dei piccoli obiettivi.

Non si può da un giorno a l'altro decidere di studiare 8 ore. Si è piuttosto arrugginiti.

È necessario iniziare a piccole dosi.

Es.: oggi faccio 10 pagine, domani 15, poi un capitolo e così via ...

Non è importante quante ore studi, ma è fondamentale la "qualità" dello studio!
Ogni minuto che passa è un occasione per rivoluzionare tutto completamente. (Vanilla Sky)

LadyStile

Utente Attivo

  • "LadyStile" is female
  • "LadyStile" has been banned

Posts: 75

Activitypoints: 260

Date of registration: Jan 29th 2013

  • Send private message

20

Tuesday, April 15th 2014, 9:31am

Inoltre bisogna accettare di sbagliare.

Abbiamo una paura pazzesca a ricevere e ammettere una sconfitta.

Aver dato il massimo e comprendere di aver miseramente fallito, ci fa sentire automaticamente degli incapaci e ci demoralizza.

Ma ragazzi, credete che il signor Sigmund Freud, la signora Margherita Hack, Rita Levi Montalcini ecc. abbiano sempre fatto la cosa giusta senza mai un errore?

Hanno incassato, nel corso della loro vita, una quantità di errori, accettandoli ma affrontandoli migliorando.

Sbagliare è il primo passo per imparare.
Ogni minuto che passa è un occasione per rivoluzionare tutto completamente. (Vanilla Sky)

Met8

Nuovo Utente

  • "Met8" is male

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Oct 1st 2014

Occupation: studente di medicina

  • Send private message

21

Wednesday, October 1st 2014, 11:08pm

stage all'estero


In ogni caso, ogni tanto emergeva il pensiero che lo dovevo alla mia famiglia, perché nonostante i sacrifici i miei non mi hanno mai chiesto una spiegazione, né mi hanno forzata o umiliata e così, in preda ad uno di questi momenti di lucidità ho richiesto uno stage di due mesi all'estero, e l'estate scorsa sono partita, con i soldi prestati dal mio compagno. E cavolo se la ritrovi la motivazione, quando ti insegnano davvero a fare il medico.
Sono tornata da lì con lo stesso atteggiamento di @LadyStile

Quoted

me ne frego altamente di quello che dice e pensa la gente.

Ciao MezzaVita,
sono anche io uno studente di medicina. Le tue parole sono state molto preziose anche per me.
Potresti dirmi come hai fatto a trovare questo stage?Dove sei stata?
Ho provato a scriverti in privato, ma il sito non mi autorizza (forse perché sono nuovo?).
Mi piacerebbe tantissimo fare un'esperienza simile.
Grazie. :)


guarigione

Giovane Amico

Posts: 135

Activitypoints: 454

Date of registration: Aug 24th 2014

  • Send private message

22

Monday, October 6th 2014, 11:17pm

Vi capisco benissimo, io non sono fuori corso ma per problemi di salute e cambi di facoltà sono in lotta per la triennale.
Sinceramente anch'io mi complessavo per il fattore età e per tante cose che in quelle età cosi' giovani sembrano stupide ma come dire ?
vedete l'università come un centro di formazione...
vado li' per formarmi per potere aspirare ad un lavoro prestigioso e ben pagato.
Se poi la facoltà non ti piace, lascia l'università !
Anche a me frusta il fatto di dovermi laureare non in un'età in regola ma che alternative ho ?
cosa posso trovare con il diploma ?
e poi pensassero cosa vogliono tanto non puoi impedire a loro di farsi un'opinione...
io opterei per menarli se esagerano e credo sia la cosa giusta ma puoi anche prederla a ridere poi per carità può darsi che NON giudicano....

sarissima78

Nuovo Utente

  • "sarissima78" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Apr 2nd 2014

  • Send private message

23

Sunday, October 19th 2014, 8:44pm

Salve sono di nuovo qui,purtroppo non ho superato l'ansia e il blocco! Pur studiando con altre persone la situazione non è cambiata! Ho ripreparato 3 esami e non sono riuscita a presentarli neanche ad uno! Qualcuno è riuscito a trovare una soluzione? Psicoterapeuti oramai ne ho visti vari e pur impegnandomi nel percorso nessuno mi ha aiutato neanche un po'!

Elena L.

Utente Attivo

  • "Elena L." is female

Posts: 18

Activitypoints: 61

Date of registration: Oct 21st 2014

Occupation: studentessa (fallita)

  • Send private message

24

Tuesday, October 21st 2014, 7:36pm

Ciao a tutti! Demotivata al rapporto! Mi sono appena iscritta perchè mi sono ritrovata molto nelle vostre parole. Anch'io bloccata, due anni da ripetente e questo da fuoricorso, mi sento un fallimento. Ho 28 anni, non lavoro e sono stufa di questa situazione. Ho ancora tanti esami da dare per finire ma non riesco più a studiare, mi perdo in un bicchier d'acqua e non c'è nessuno con cui studiare anche perchè la mia università è a ben 200km da casa..non so più cosa fare sembra che niente abbia senso. Mi sembra di essere una barzelletta. Non avrei mai pensato di ridurmi così. :(

Elena L.

Utente Attivo

  • "Elena L." is female

Posts: 18

Activitypoints: 61

Date of registration: Oct 21st 2014

Occupation: studentessa (fallita)

  • Send private message

25

Wednesday, October 22nd 2014, 10:47am

Ciao a tutti,
ritorno a scrivere qui perchè mi sono riletta con attenzione tutto l'argomento e vi confesso che leggere che non sono proprio una pecora nera mi ha un po' sollevata. Il pensiero che son cose che possono capitare e che si può superare, come te LadyStyle, mi aiuta.
Nella mia facoltà siamo in pochi fuoricorso e nessuno vuole studiare in gruppo, poi per me è difficile perchè ora che ho finito le frequenze sono tornata a casa e nessuno dei miei conoscenti studia più. Si certo la biblioteca aiuta ma io riesco a perder tutta la giornata anche in biblioteca! E poi c'è il fattore economico, non lavoro e i miei non vogliono più sostenermi perchè hanno completamente perso fiducia in me, perciò mi tocca stare in casa e far finta di studiare in camera, come un carcerato. E non ho la macchina, abito in un piccolo paese e anche solo per andare e tornare dalla biblioteca devo spendere 5 euro di autobus che non ho e che i miei non ritengono necessario darmi perchè "chi vuole studiare studia in qualsiasi luogo e condizione".

Lo so, direte voi e cosa aspetti a trovarti un lavoro? E' difficile, uno perchè senza macchina non ho possibilità di muovermi e qui di autobus ne passan gran pochi, due perchè vorrei di cuore concentrarmi e finire questi ultimi esami e lavorare nel campo che ho scelto. MA come fare? Come sbloccarmi da questa situazione?

Sembra un incubo senza fine, i miei non fanno altro che dirmi che mi devo vergognare, che si vergognano di me, ecc ecc.

Io a 28 anni mi sono stancata di tutta questa situazione e voglio prendere in mano la mia vita. Ma come fare?

Ho ancora tre mesi per potermi laureare, devo dare tutti gli esami entro fine gennaio. Impresa difficile ma non impossibile. Sono dell'idea che nulla è impossibile sotto il sole. Ma come fare davvero a svoltar pagina e crearmi la vita che davvero voglio? E che mi renderebbe felice.

Studia! Certo, è la cosa più facile da dire eppure la più difficile da fare..

LadyStile

Utente Attivo

  • "LadyStile" is female
  • "LadyStile" has been banned

Posts: 75

Activitypoints: 260

Date of registration: Jan 29th 2013

  • Send private message

26

Monday, November 10th 2014, 10:53pm

Ciao @Elena L.,

ribadisco i concetti che avevo già espresso precedentemente:

per lo studio poniti degli obbiettivi minimi( per iniziare mezz'ora al giorno e piano piano aumentare la dose di studio);

non necessariamente il luogo di cui ti servi per studiare dev'essere la biblioteca. Conosco persone che riescono a studiare solo rinchiudendosi in bagno, oppure rifugiandosi in mansarda, a casa di un'amico/a, parente, in un bar del paese e via discorrendo.

E' sempre difficile arrivare alla conclusione di un percorso, ma non demordere!
Non farti influenzare dalle considerazioni dei tuoi genitori. Dimostra loro il contrario!
Spesso i nostri genitori non comprendono il periodo socio-culturale e lavorativo in cui viviamo. Purtroppo nella loro epoca era tutto più semplice. Oggigiorno, il mondo del lavoro richiede sempre più persone con professioni "specifiche".
Ogni minuto che passa è un occasione per rivoluzionare tutto completamente. (Vanilla Sky)

27

Sunday, July 19th 2015, 6:37pm

ciao

ciao! per caso è ancora attiva questa discussione? Vorrei parlare con le due ragazze che avevano scritto tempo fa se fosse possibile.. grazie mille :)

28

Friday, August 7th 2015, 5:35pm

Ciao ragazzi,
leggere queste discussioni, i vostri sfoghi, le vostre parole...è come leggere pagine di diario scritte da me nei momenti bui.
Eccomi all'appello, studio Medicina, dovrei essere quasi alla laurea, ma sono al 4° anno ripetente, perché ho trascorso 3 anni senza fare esami (o meglio ne ho fatti solo due, di cui uno solo era veramente tosto e può definirsi davvero esame).

Vorrei davvero confrontarmi con tutti voi, con chiunque altro ne abbia voglia. Purtroppo in pvt non posso parlare, in quanto nuovo iscritto. Chiunque voglia fare due chiacchiere, sono qui.
In ogni caso grazie per le vostre parole, anche il solo leggerle mi ha sicuramente dato qualcosa di positivo :)

This post has been edited 1 times, last edit by "speranzoso889" (Aug 8th 2015, 1:46pm)


29

Saturday, August 8th 2015, 2:24pm

Speranazoso889, scrivi qualche post così raggiungi l'activity points necessaria per scrivere messaggi privati :-)

girasolesmile

Nuovo Utente

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Jun 2nd 2015

  • Send private message

30

Saturday, August 8th 2015, 2:40pm

Ciao ragazzi,
leggere queste discussioni, i vostri sfoghi, le vostre parole...è come leggere pagine di diario scritte da me nei momenti bui.
Eccomi all'appello, studio Medicina, dovrei essere quasi alla laurea, ma sono al 4° anno ripetente, perché ho trascorso 3 anni senza fare esami (o meglio ne ho fatti solo due, di cui uno solo era veramente tosto e può definirsi davvero esame).

Vorrei davvero confrontarmi con tutti voi, con chiunque altro ne abbia voglia. Purtroppo in pvt non posso parlare, in quanto nuovo iscritto. Chiunque voglia fare due chiacchiere, sono qui.
In ogni caso grazie per le vostre parole, anche il solo leggerle mi ha sicuramente dato qualcosa di positivo :)

Ciao speranzoso889'....non studio Medicina..ma posso ben comprendere la situazione in cui ti trovi. Ci sono passata e ci sto passando pure io. I sentimenti che tu descrivi li conosco benissimo. Con il tempo sto imparando che l' unica persona sulla quale si può contare è se stessi. Sembra una cosa scontata, ma ti posso garantire che non lo è affatto. Ti dicevo non studio Medicina, (studio giurisprudenza)...ho attraversato una fase in cui stavo per mollare tutto a poco dalla fine e ad oggi questo pensiero non mi abbandona. .però sto cercando di andare avanti lo stesso...da sola disperandomi. ..e tenendo duro...cercando di lottare contro la cattiveria, la superficialità, pregiudizi, insicurezze e quant'altro. A volte (anzi spesso) ho paura di non farcela....ti dico però che in questi momenti tento di fare un "atto di coraggio". E' atto di coraggio di cui ti parlo è crederci..e credere in sé stessi. Comincia da dove ti sei fermato...sforzati! Non sarà facile, ma provaci! Un saluto e un abbraccio virtuale