Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

1

Friday, October 14th 2011, 12:31pm

Insegnare fuffa all' università

Studio informatica,sono al secondo anno e quello che mi stupisce è che vengono insegnate cose molto teoriche e astratte anche in una facoltà come informatica che dovrebbe essere pratica.
Il 10% delle lezioni è incentrato sulla programmazione, il resto è tutta fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.E come se non bastasse questa teoria è piena di simboli, per spiegare un concetto si creano mille simboli e si va avanti a spiegare i concetti con queste formule comode e pronte, ma difficilissime da decifrare perchè il difficile è capire cosa si intende con quel simbolo e non capir eil concetto di per se.
E' comodo spiegare unc oncetto usando queste formule pronte, non si fa alcuno sforzo e secondo me vengono usate proprio per queste.Per spiegare concetti anche facili si ricorre a questi simboli e io mi ritrovo a leggere una stringa indecifrabile di simboli :cursing:
Cosa ne pensate? Io dificilmente vedo applicazioni pratiche nella fuffa insegnata all' università, sto seriamente pensando di lasciarla e di studiare per conto mio, il che però significherebbe non avere il famigerato pezzo di carta, l' etichetta che ti dice che sai fare,anche se va contro ogni evidenza.
Sono veramente arrabbiato, cosa dovrei fare? Sto pensando di andare a studiare all' estero, magari mi va meglio.

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

2

Friday, October 14th 2011, 1:19pm

La differenza fondamentale tra un corso universitario ed uno professionale sta nel fatto che il secondo ti insegna a fare le cose, mentre il primo ti spiega (o almeno dovrebbe spiegarti) secondo quale logica le cose si fanno e funzionano.
Mi potrai obiettare che non serve sapere le leggi della termodinamica per buttare la pasta quando la pentola bolle, ma la risposta è una: la preparazione università dovrebbe essere per chi deve avere incarichi dirigenziali o comunque lavorare di testa, c'è il programmatore e c'è l'analista programmatore, c'è il muratore e c'è l'architetto. Se la teoria e le basi di una disciplina ti stufano, così come quei simboli o quella terminologia che permettono a chi c'è dentro di intendersi molto più rapidamente ed efficacemente, forse dovresti rivedere la tua scelta.

Che poi ci siano professori che non siano in grado di insegnare, e quindi di farti padroneggiare gradualmente e comprensibilmente quei concetti è un altro paio di maniche, anche condivisibile.
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni

dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" has been banned

Posts: 99

Activitypoints: 304

Date of registration: Oct 3rd 2011

  • Send private message

3

Friday, October 14th 2011, 5:01pm

Studio informatica,sono al secondo anno e quello che mi stupisce è che vengono insegnate cose molto teoriche e astratte anche in una facoltà come informatica che dovrebbe essere pratica.
Il 10% delle lezioni è incentrato sulla programmazione, il resto è tutta fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.E come se non bastasse questa teoria è piena di simboli, per spiegare un concetto si creano mille simboli e si va avanti a spiegare i concetti con queste formule comode e pronte, ma difficilissime da decifrare perchè il difficile è capire cosa si intende con quel simbolo e non capir eil concetto di per se.
E' comodo spiegare unc oncetto usando queste formule pronte, non si fa alcuno sforzo e secondo me vengono usate proprio per queste.Per spiegare concetti anche facili si ricorre a questi simboli e io mi ritrovo a leggere una stringa indecifrabile di simboli :cursing:
Cosa ne pensate? Io dificilmente vedo applicazioni pratiche nella fuffa insegnata all' università, sto seriamente pensando di lasciarla e di studiare per conto mio, il che però significherebbe non avere il famigerato pezzo di carta, l' etichetta che ti dice che sai fare,anche se va contro ogni evidenza.
Sono veramente arrabbiato, cosa dovrei fare? Sto pensando di andare a studiare all' estero, magari mi va meglio.
e tu saresti quello che nel mio topic si permette di dare implicitamente a me del fallito,del buonannulla e del rinunciatario?Non hai nemmeno capito ciò che studio/i,la programmazione non è giocare con il pc,ma è tradurre in linguaggio comprensibile dalla macchina le nostre idee.E lo si fa attraverso la matematica e quella teoria che tu snobbi,pertanto non sarai mai un programmatore,al massimo puoi ambire a diventare una scimmia ammaestrata che scrive codice con l'approccio più errato possibile.Pensi che una grande azienda al colloquio tecnico ti chiederà di scrivere un hello world?Forse in Italia sì (ed i risultati si vedono),ma altrove testeranno la tua conoscenza della "fuffa" con quiz,test e capacità di risolvere problemi complessi partendo da un foglio bianco ed una penna.Puoi imparare tutti i manuali che vuoi,tutte le sintassi di tutti i linguaggi esistenti ma non avrai mai le basi per fare qualcosa di buono.Se non capisci questo è meglio che ti dai alla zappa...ma attento anche lì c'è la teoria.

E comunque no,all'estero non è diverso,la teoria è tanta anche se indubbiamente organizzata meglio e senza alcuni esamini messi lì giusto per dar cattedere a destra e manca.

Comunque devo essere sincero,questo forum è una meraviglia :D

This post has been edited 2 times, last edit by "dirceu" (Oct 14th 2011, 5:08pm)


ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

4

Friday, October 14th 2011, 5:09pm

Studio informatica,sono al secondo anno e quello che mi stupisce è che vengono insegnate cose molto teoriche e astratte anche in una facoltà come informatica che dovrebbe essere pratica.
Il 10% delle lezioni è incentrato sulla programmazione, il resto è tutta fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.E come se non bastasse questa teoria è piena di simboli, per spiegare un concetto si creano mille simboli e si va avanti a spiegare i concetti con queste formule comode e pronte, ma difficilissime da decifrare perchè il difficile è capire cosa si intende con quel simbolo e non capir eil concetto di per se.
E' comodo spiegare unc oncetto usando queste formule pronte, non si fa alcuno sforzo e secondo me vengono usate proprio per queste.Per spiegare concetti anche facili si ricorre a questi simboli e io mi ritrovo a leggere una stringa indecifrabile di simboli :cursing:
Cosa ne pensate? Io dificilmente vedo applicazioni pratiche nella fuffa insegnata all' università, sto seriamente pensando di lasciarla e di studiare per conto mio, il che però significherebbe non avere il famigerato pezzo di carta, l' etichetta che ti dice che sai fare,anche se va contro ogni evidenza.
Sono veramente arrabbiato, cosa dovrei fare? Sto pensando di andare a studiare all' estero, magari mi va meglio.
e tu saresti quello che nel mio topic si permette di dare implicitamente a me del fallito,del buonannulla e del rinunciatario?Non hai nemmeno capito ciò che studio/i,la programmazione non è giocare con il pc,ma è tradurre in linguaggio comprensibile dalla macchina le nostre idee.E lo si fa attraverso la matematica e quella teoria che tu snobbi,pertanto non sarai mai un programmatore,al massimo puoi ambire a diventare una scimmia ammaestrata che scrive codice con l'approccio più errato possibile.Puoi imparare tutti i manuali che vuoi,tutte le sintassi di tutti i linguaggi esistenti ma non avrai mai le basi per fare qualcosa di buono.Se non capisci questo è meglio che ti dai alla zappa...ma attento anche lì c'è la teoria.

E comunque no,all'estero non è diverso,la teoria è tanta anche se indubbiamente organizzata meglio e senza alcuni esamini messi lì giusto per dar cattedere a destra e manca.

Comunque devo essere sincero,questo forum è una meraviglia :D

Sapevo che saresti venuto a trollare perchè sei un fallito che a 30 anni non ha una laurea,quando io a 22 la sto per prendere.
Ma no no, stai tranquillo che ho già programmato per conto mio vieogiochi semplici con interfaccia grafica, questo prima di iniziare l' università.E non mi sono servite basi di matematica.Per cui vatti a leggere tanto ma tanto sulla programmazione, e poi torna qua a parlare.

dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" has been banned

Posts: 99

Activitypoints: 304

Date of registration: Oct 3rd 2011

  • Send private message

5

Friday, October 14th 2011, 5:13pm

Studio informatica,sono al secondo anno e quello che mi stupisce è che vengono insegnate cose molto teoriche e astratte anche in una facoltà come informatica che dovrebbe essere pratica.
Il 10% delle lezioni è incentrato sulla programmazione, il resto è tutta fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.E come se non bastasse questa teoria è piena di simboli, per spiegare un concetto si creano mille simboli e si va avanti a spiegare i concetti con queste formule comode e pronte, ma difficilissime da decifrare perchè il difficile è capire cosa si intende con quel simbolo e non capir eil concetto di per se.
E' comodo spiegare unc oncetto usando queste formule pronte, non si fa alcuno sforzo e secondo me vengono usate proprio per queste.Per spiegare concetti anche facili si ricorre a questi simboli e io mi ritrovo a leggere una stringa indecifrabile di simboli :cursing:
Cosa ne pensate? Io dificilmente vedo applicazioni pratiche nella fuffa insegnata all' università, sto seriamente pensando di lasciarla e di studiare per conto mio, il che però significherebbe non avere il famigerato pezzo di carta, l' etichetta che ti dice che sai fare,anche se va contro ogni evidenza.
Sono veramente arrabbiato, cosa dovrei fare? Sto pensando di andare a studiare all' estero, magari mi va meglio.
e tu saresti quello che nel mio topic si permette di dare implicitamente a me del fallito,del buonannulla e del rinunciatario?Non hai nemmeno capito ciò che studio/i,la programmazione non è giocare con il pc,ma è tradurre in linguaggio comprensibile dalla macchina le nostre idee.E lo si fa attraverso la matematica e quella teoria che tu snobbi,pertanto non sarai mai un programmatore,al massimo puoi ambire a diventare una scimmia ammaestrata che scrive codice con l'approccio più errato possibile.Puoi imparare tutti i manuali che vuoi,tutte le sintassi di tutti i linguaggi esistenti ma non avrai mai le basi per fare qualcosa di buono.Se non capisci questo è meglio che ti dai alla zappa...ma attento anche lì c'è la teoria.

E comunque no,all'estero non è diverso,la teoria è tanta anche se indubbiamente organizzata meglio e senza alcuni esamini messi lì giusto per dar cattedere a destra e manca.

Comunque devo essere sincero,questo forum è una meraviglia :D

Sapevo che saresti venuto a trollare perchè sei un fallito che a 30 anni non ha una laurea,quando io a 22 la sto per prendere.
Ma no no, stai tranquillo che ho già programmato per conto mio vieogiochi semplici con interfaccia grafica, questo prima di iniziare l' università.E non mi sono servite basi di matematica.Per cui vatti a leggere tanto ma tanto sulla programmazione, e poi torna qua a parlare.
Ma allora la laurea conta o no?Prima dici di no e poi dici di sì,deciditi.Vale il pezzo di carta o il saper programmare? :D Senza contare che informatica non è INGEGNERIA informatica,certe cose che ho studiato io tu manco le vedrai,la difficoltà è incomparabile ed infatti l'età media dei laureandi è diversa

Wow,hai programmato videogiochi,sei uno ganzo :D Lo sapevi che alla EA,alla Blizzard o ad altri sviluppatori richiedono una conoscenza APPROFONDITA di matematica discreta e fisica?Sul manuale di C però quella non c'è :D E senza queste conoscenze questo potrai fare,giochini,null'altro.

Questo un loro annuncio di lavoro tipico http://us.blizzard.com/en-us/company/car…html?id=100009G

Leggi bene

Strong math skills (linear algebra, trigonometry, etc.)

Io non devo leggermi proprio nulla,odierò ciò che studio e non lo nego,ma almeno a differenza tua ho capito perché lo si studia e le mie soddisfazioni di conseguenza me le sono tolte visto che nel mio piccolo ho contribuito a quell'aggeggio che (spero) usi per programmare quale è linux.E soprattutto a differenza tua non do del fallito alle persone immotivatamente.Il fallito sei tu,mi spiace,nello studio e soprattutto nella vita.

Ah,dimenticavo:in tutto questo le mie critiche e le mie offese celano persino un consiglio per te,guarda quanto sono buono e bravo!Se lo cogli bene,altrimenti pace :)

This post has been edited 2 times, last edit by "dirceu" (Oct 14th 2011, 5:23pm)


dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" has been banned

Posts: 99

Activitypoints: 304

Date of registration: Oct 3rd 2011

  • Send private message

6

Friday, October 14th 2011, 5:30pm

ah e comunque,io sarò pure un fallito,ma questo è l'incipit di un famoso libro (che sono certo avrai studiato :D) che NON ho scritto io.Sarà anche lui un fallito? :D

[...]L'intera tecnologia moderna,dai calcolatori ai sistemi di controllo e di comunicazione,si fonda sulla matematica discreta.Lo scopo di questa disciplina è quello di fornire il linguaggio e gli strumenti matematici che permettano un adeguato approccio alla formalizzazione e all'interpretazione dei problemi di informatica.[...]

Bah,'sti professori sono proprio dei mattacchioni,amano perdersi in cazzabubbole al posto di programmare! :D

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

7

Friday, October 14th 2011, 5:31pm

Studio informatica,sono al secondo anno e quello che mi stupisce è che vengono insegnate cose molto teoriche e astratte anche in una facoltà come informatica che dovrebbe essere pratica.
Il 10% delle lezioni è incentrato sulla programmazione, il resto è tutta fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.E come se non bastasse questa teoria è piena di simboli, per spiegare un concetto si creano mille simboli e si va avanti a spiegare i concetti con queste formule comode e pronte, ma difficilissime da decifrare perchè il difficile è capire cosa si intende con quel simbolo e non capir eil concetto di per se.
E' comodo spiegare unc oncetto usando queste formule pronte, non si fa alcuno sforzo e secondo me vengono usate proprio per queste.Per spiegare concetti anche facili si ricorre a questi simboli e io mi ritrovo a leggere una stringa indecifrabile di simboli :cursing:
Cosa ne pensate? Io dificilmente vedo applicazioni pratiche nella fuffa insegnata all' università, sto seriamente pensando di lasciarla e di studiare per conto mio, il che però significherebbe non avere il famigerato pezzo di carta, l' etichetta che ti dice che sai fare,anche se va contro ogni evidenza.
Sono veramente arrabbiato, cosa dovrei fare? Sto pensando di andare a studiare all' estero, magari mi va meglio.
e tu saresti quello che nel mio topic si permette di dare implicitamente a me del fallito,del buonannulla e del rinunciatario?Non hai nemmeno capito ciò che studio/i,la programmazione non è giocare con il pc,ma è tradurre in linguaggio comprensibile dalla macchina le nostre idee.E lo si fa attraverso la matematica e quella teoria che tu snobbi,pertanto non sarai mai un programmatore,al massimo puoi ambire a diventare una scimmia ammaestrata che scrive codice con l'approccio più errato possibile.Puoi imparare tutti i manuali che vuoi,tutte le sintassi di tutti i linguaggi esistenti ma non avrai mai le basi per fare qualcosa di buono.Se non capisci questo è meglio che ti dai alla zappa...ma attento anche lì c'è la teoria.

E comunque no,all'estero non è diverso,la teoria è tanta anche se indubbiamente organizzata meglio e senza alcuni esamini messi lì giusto per dar cattedere a destra e manca.

Comunque devo essere sincero,questo forum è una meraviglia :D

Sapevo che saresti venuto a trollare perchè sei un fallito che a 30 anni non ha una laurea,quando io a 22 la sto per prendere.
Ma no no, stai tranquillo che ho già programmato per conto mio vieogiochi semplici con interfaccia grafica, questo prima di iniziare l' università.E non mi sono servite basi di matematica.Per cui vatti a leggere tanto ma tanto sulla programmazione, e poi torna qua a parlare.
Ma allora la laurea conta o no?Prima dici di no e poi dici di sì,deciditi.Vale il pezzo di carta o il saper programmare? :D

Wow,hai programmato videogiochi,sei uno ganzo :D Lo sapevi che alla EA,alla Blizzard o ad altri sviluppatori richiedono una conoscenza APPROFONDITA di matematica discreta e fisica?Sul manuale di C però quella non c'è :D E senza queste conoscenze questo potrai fare,giochini,null'altro.

Questo un loro annuncio di lavoro tipico http://us.blizzard.com/en-us/company/car…html?id=100009G

Leggi bene

Strong math skills (linear algebra, trigonometry, etc.)

Chi ha detto che non conta? Mai sei leggere o sei una scimmia?
Io ho detto che conta il pezzo di carta, ma che non dovrebbe contare perchè nel lavoro l' importante è saper fare.
L' università dovrebbe essere un modo per imparare a "saper fare".Così l' università si userebbe (come si fa in inghilterra e negli states) per imparare, non per dimostrare di sapere.
Deve essere poi il datore di lavoro a valutare cosa sa fare l' informatico, se poi ha imparato per conto suo, all' università o come gli pare non ha importanza.Il corso universitario negli states è un' autostrada per il mondo del lavoro, poi ovvio che se uno è ricco può anche andare avanti a insegnanti privati, non c'è differenza.

E non mi mettere gli annunci sugli ingegneri informatici (ancora una volta: sai leggere o sei una scimmia?), che io non studio ingegneria informatica, studio informatica (della facoltà di scienze).

Quoted

Il fallito sei tu,mi spiace,nello studio e soprattutto nella vita.
E invece il fallito sei te, che a 60 anni farai sicuramente il barbone mentre io me ne starò al calduccio a programmare.

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

8

Friday, October 14th 2011, 5:39pm

ah e comunque,io sarò pure un fallito,ma questo è l'incipit di un famoso libro (che sono certo avrai studiato :D) che NON ho scritto io.Sarà anche lui un fallito? :D

[...]L'intera tecnologia moderna,dai calcolatori ai sistemi di controllo e di comunicazione,si fonda sulla matematica discreta.Lo scopo di questa disciplina è quello di fornire il linguaggio e gli strumenti matematici che permettano un adeguato approccio alla formalizzazione e all'interpretazione dei problemi di informatica.[...]

Bah,'sti professori sono proprio dei mattacchioni,amano perdersi in cazzabubbole al posto di programmare! :D

Io non ho mai detto che matematica e matematica discreta non vanno insegnati.Ancora una volta (ed è la terza) : sai leggere o sei una scimmia?
Io ho scritto:

Quoted

il resto è tutta
fuffa, teoria astratta che non ha applicazione pratiche.
La fuffa sono le cose astratte, che non hanno applicazioni pratiche. In C ti fanno sempre calcolare il prodotto matrice per matrice (che a ingegneria avrai sicuramente visto), ti fanno scrive gli alberi e tutte cose che sono presenti in matematica discreta.
Ma le cose astratte sono quelle cose che non hanno applicazione pratica, che non hanno utilità quando tenti di scrivere un programma.

dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" has been banned

Posts: 99

Activitypoints: 304

Date of registration: Oct 3rd 2011

  • Send private message

9

Friday, October 14th 2011, 5:41pm



E non mi mettere gli annunci sugli ingegneri informatici (ancora una volta: sai leggere o sei una scimmia?), che io non studio ingegneria informatica, studio informatica (della facoltà di scienze).

Quoted

Il fallito sei tu,mi spiace,nello studio e soprattutto nella vita.
E invece il fallito sei te, che a 60 anni farai sicuramente il barbone mentre io me ne starò al calduccio a programmare.


io so leggere,sei tu che ignori che all'estero i posti da software engineer si intendono anche per programmatori,poiché la differenza tra i due è poca (alcune università offrono un solo corso,ed è quello di software engineer ) :D E comunque ciò non li esime dal conoscere la fuffa come stupidamente pensi tu.Sai usare google no?Cerca e vedrai che ho ragione io


https://sjobs.brassring.com/1033/ASP/TG/cim_jobdetail.asp?SID=^VVeZME9bomYf5X9QGFGlPFqHWpBmxdKnSTG_slp_rhc_NhyEBjk0UW9mgp2fR_slp_rhc_TAIuoNzi77&jobId=519746&type=search&JobReqLang=1&recordstart=1&JobSiteId=5290&JobSiteInfo=519746_5290&GQId=455

Qui richiedono conoscenza degli algoritmi,strano,sul manuale di C non ci sono :D

Potrei andare all'infinito,troverei annunci di lavoro che richiedono di tutto,dalla matematica (in cui tu vedi direttamente un'applicazione),fino alla fisica teorica che secondo te non ne ha.Eppure se ti fai un giro nei dipartimenti VFX vedrai che conoscere la fisica è d'obbligo

Non ti preoccupare per me,io sono di famiglia benestante e ho finalmente trovato la mia strada (non grazie ai tuoi...ehm,"consigli"),per strada ci sarai tu se non ti dai da fare.E soprattutto se non accendi il cervello :) I miei amici diplomati che sanno programmare fanno lavori da scimmie sottopagate e all'estero li scartano regolarmente dato che un laureato gli costa uguale.Il tempo che hai perso qui a darmi del fallito lo potevi perdere sui libri e non sul chiederti se lasciare o no l'università "tanto so programmare videogiochi". :D

Ti sto consigliando nonostante la tua chiusura mentale e le tue offese da 4 soldi,ripeto,pensa a quanto sono magnanimo :D :D Meriteresti ben più di un calcio nel deretano per le tue cattiverie gratuite riversate nell'altro topic e qui



Quoted

La fuffa sono le cose astratte, che non hanno applicazioni pratiche. In C ti fanno sempre calcolare il prodotto matrice per matrice (che a ingegneria avrai sicuramente visto), ti fanno scrive gli alberi e tutte cose che sono presenti in matematica discreta.
Ma le cose astratte sono quelle cose che non hanno applicazione pratica, che non hanno utilità quando tenti di scrivere un programma.
Perché sei TU che non ce le vedi e con questa testa non ce le vedrai mai!Pensa agli studi di einstein e al "nulla può essere più veloce della luce":per anni anche l'informatica si è basata su questo assunto (mi viene in mente il bus di sistema o le interconnessioni in fibra ottica),ma ora che tale teoria barcolla tutto è di nuovo in gioco e l'informatica potrebbe beneficiarne.Ma se nessuno l'avesse studiata ora non fregherebbe a nessuno.Eppure questa è "fuffa" e di quella tosta

This post has been edited 5 times, last edit by "dirceu" (Oct 14th 2011, 5:52pm)


dirceu

Utente Attivo

  • "dirceu" has been banned

Posts: 99

Activitypoints: 304

Date of registration: Oct 3rd 2011

  • Send private message

10

Friday, October 14th 2011, 6:02pm

comunque grazie per la sana risata,ora la mia autostima è decisamente maggiore :)

Posto questo e poi abbandono definitivamente

http://courses.bournemouth.ac.uk/courses…course_content/


E' link al corso di programmazione della bournemouth university,una delle più prestigiose nel settore dell'entertainment (videogiochi,produzioni multimediali,vfx).Guarda quanta "fuffa" studiano,possibile che nessuno abbia capito nulla e tu sì e si ostinino a propinare materie poco "pratiche"? :D

Non ti piace la fuffa che studi?Bene,quella facoltà non fa per te.Ed è la conclusione a cui sono giunto io,senza dover dare del fallito o del buonannulla agli altri come hai fatto tu.Auguri :)

Ciao a tutti

Diverso

Aiuto moderatore chat

  • "Diverso" is male

Posts: 1,916

Activitypoints: 5,897

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

11

Friday, October 14th 2011, 6:36pm

La teoria inutile che si studia all'universita' e' inutile perche' e' fatta solo "tanto per fare", per riempire i buchi, per obbligo ministeriale o imposto da chissa' chi, per completezza, eccetera. E' inutile perche' restera' sempre inapplicata, non sara' mai veramente capita, e verra' in gran parte dimenticata.
La colpa e' del sistema educativo e sociale che impone tempi e competitivita' economica a discapito della vera "conoscenza". La laurea in realta' e' solo un pezzo di carta che serve per lavorare, non per il "sapere". Nessuno scienziato e' diventato un genio grazie alla laurea o grazie ad un professore: lo sarebbe diventato comunque anche da solo, lui e i suoi libri. E su quei libri, la teoria c'e', ed e' tutta importante, per chi sa vedere oltre.

Facile dire di aver programmato un videogioco, ma come? Utilizzando librerie grafiche gia' fatte? Proviamo a farle dal nulla, scrivere librerie grafiche 3D da zero, e poi vedere se la matematica e' importante o no. E' anche facile programmare utilizzando linguaggi di programmazione gia' fatti, e compilatori gia' fatti. Bisognerebbe creare un linguaggio di programmazione dal nulla, uno nuovo, e poi implementare un suo compilatore, per vedere che teoria ci sta veramente dietro. Oppure bisognerebbe provare ad inventare un metodo di crittografia piu' sicuro e piu' potente, oppure trovare un modo di decifrare facilmente quelli odierni per motivi di spionaggio o sicurezza, per vedere dove si arriva andando oltre le apparenze. Si arrivano a toccare i piu' profondi lati teorici della matematica, della fisica, della logica, della filosofia...

L'universita' non ti fara' mai capire queste cose, perche' all'universita' in certi settori non si impara praticamente NULLA. Questo avviene proprio nei settori tecnologici, dove la parte pratica si evolve troppo rapidamente rispetto a quella teorica (la tecnologia di qualche anno fa e' gia' vecchia), dove si iscrivono miliardi di persone e si sfornano laureati come il pane, dove conta la produttivita' su grande scala e bisogna accelerare il passo fino all'inverosimile per soddisfare il mercato, dove la teoria che sta dietro a tutto questo e' talmente avanzata che ci vorrebbero 10 anni solo per capirne le basi. Eppure qualcuno ce la fa, e dopo la laurea va avanti a studiare da ricercatore, dove la teoria conta tantissimo, perche' bisogna far avanzare le basi della scienza. Non ho mai capito come fanno a farcela pero'. Sicuramente non e' gente debole psicologicamente, gente che ha studiato sodo per piu' di 10 ore al giorno per anni e anni, mai fuori corso, idee chiare in testa, niente e nessuno li ha mai fermati.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

12

Friday, October 14th 2011, 6:48pm

Quoted

io so leggere,sei tu che ignori che all'estero i posti da software
engineer si intendono anche per programmatori,poiché la differenza tra i
due è poca (alcune università offrono un solo corso,ed è quello di
software engineer )

Eh no, bello mio !! Non te la cavi dicendo che sono "più o meno uguali", non è assolutamente vero !
Prova a frequentare le lezioni e poi vieni qua a parlare.

Quoted

Qui richiedono conoscenza degli algoritmi,strano,sul manuale di C non ci sono
Ma che cavolo stai dicendo ? Il corso del secondo anno si chiama algoritmi e strutture dati, è tutto in C.Dai non ti umiliare,stai dicendo bagiannate.

Quoted

Potrei andare all'infinito,troverei annunci di lavoro che richiedono di tutto,dalla matematica
E chi ha detto che la matematica è fuffa?
Erano tra l' altro (istituzioni 1 e 2, matematica discreta) le materie che ho studiate con più piacere, al primo anno.
Ma comunque a onor del vero il 90% delle offerte di lavoro che si trovano specificano solo il linguaggio richiesto.
Visto che non sei laureato e non sai ancora fare niente, ti voglio insegnare come fare una ricerca su google senza leggere solo i risultati che vuoi te.
http://lmgtfy.com/?q=cercasi+programmatore
Vai avanti a legegre tutte le offerte, e dimmi quante ne hai dovute leggere prima di trovarne una che richiede conoscenze matematiche.Anche se ripeto, non considero la matematica fuffa inutile, questo te lo sei inventato.

Quoted

I miei amici diplomati che sanno programmare fanno lavori da scimmie
sottopagate e all'estero li scartano regolarmente dato che un laureato
gli costa uguale
I più grandi programmatori della storia (vedi Bill Gates, Steve Jobs e molti altri) non si sono mai laureati (se non ad honorem).
Ma i tuoi amici sono scimmie come te, guarda che per legge non si possono assumere scimmie, inutile che cercano, mettili allo zoo e se la cavano con qualche nocciolina per intratetnere il pubblico.

"La fuffa sono le cose astratte, che non hanno applicazioni pratiche."

Quoted

Perché sei TU che non ce le vedi
E TU ALMENO SAI DI COSA STO PARLANDO ?!?!?!?
Oppure non sai nemmeno cosa si insegna a informatica perchè non hai mai frequentato un corso di questa facoltà e stai provando a sparare a caso, sperando di prenderci?

Quoted

Non ti piace la fuffa che studi?Bene,quella facoltà non fa per te.Ed è
la conclusione a cui sono giunto io,senza dover dare del fallito o del
buonannulla agli altri come hai fatto tu.Auguri
Si adesso prendo tutti i miei esami e li butto nel cesso come hai fatto te. Anche se ho una media alta.
No aspetta.... ma io non sono un fallito !
Ah, allora continuo :D

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

13

Friday, October 14th 2011, 6:58pm

Spero che direcu se ne è veramente andato così si può iniziare a discutere sul serio.

Diverso,concordo in parte su quello che dici a proposito delle università che insegnano cose inutili, tanto per riempire i buchi.
E a proposito di questo:
Facile dire di aver programmato un videogioco, ma come? Utilizzando librerie grafiche gia' fatte? Proviamo a farle dal nulla, scrivere librerie grafiche 3D da zero, e poi vedere se la matematica e' importante o no. E' anche facile programmare utilizzando linguaggi di programmazione gia' fatti, e compilatori gia' fatti. Bisognerebbe creare un linguaggio di programmazione dal nulla, uno nuovo, e poi implementare un suo compilatore, per vedere che teoria ci sta veramente dietro. Oppure bisognerebbe provare ad inventare un metodo di crittografia piu' sicuro e piu' potente, oppure trovare un modo di decifrare facilmente quelli odierni per motivi di spionaggio o sicurezza, per vedere dove si arriva andando oltre le apparenze. Si arrivano a toccare i piu' profondi lati teorici della matematica, della fisica, della logica, della filosofia...
Ti dico che queste sono cose da geni dell' informatica.
Diventi ricco se riesci a fare queste cose.
Io sto parlando di gente normale che si laurea per lavorare.
E la ti chiedono molto php, css, perl,ecc... e ingenerale cose che servono per fare manutenzione dei server,che è il lavoro più comune che si può trovare a svolgere un programmatore, per il quale serve poca teoria e molta pratica.
L' informatica è molto specializzata, è un pò come la medicina dove un nefrologo non ha niente a che fare con un oncologo, ci si può specializzare in vari settori.Per quel che so io se uno di tutti i linguaggi di programmazione che si sono, se ne studia uno solo ma bene, così bene da essere il migliore a programmare in quel linguaggio, diventa sicuramente ricco.
L' informatica è questa, si utilizza di continuo il lavoro degli altri poi chi è genio può pure rivoluzionare tutto, ma quel genio è uno su un miliardo.

LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" is female

Posts: 3,334

Activitypoints: 10,258

Date of registration: Jul 20th 2008

Location: Altrove

Occupation: Allevo tarli

  • Send private message

14

Friday, October 14th 2011, 11:18pm

Io ce l'ho più grosso del tuo, gnegnegnè.
[...]

ramy1989

Giovane Amico

  • "ramy1989" has been banned
  • "ramy1989" started this thread

Posts: 140

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 13th 2011

  • Send private message

15

Saturday, October 15th 2011, 11:11am

Se non rispondevo accettando la sfida personale, mi si dava del fallito da uno che stava peggio di me.
Se rispondo allora stiamo piagnucolando e bisticciando come due bambini.
E allora non so più cosa cazzo fare con voi, se fai una cosa ci perdi, se fai l' altra ci perdi... e andatevene tutti a fare in culo !!!