Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Diaframma

Nuovo Utente

  • "Diaframma" is male
  • "Diaframma" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Nov 27th 2019

  • Send private message

1

Thursday, February 6th 2020, 1:06pm

Un grande fratello anche sul lavoro

Un nuovo “grande fratello”
Parlando di fondata sorgente di stress continuo come attuale disagio psicologico sul mio lavoro, con molto stupore e altrettanto sospetto poi confermato, avevo visto l’introduzione del codice etico aziendale un paio di anni fa, giustificato sulla carta da necessità di correttezza e trasparenza interna a ogni livello. La cosa anche autorizzata, condivisa e appoggiata da sindacati e legalmente permessa, con tanto di autorizzazioni e leggi inerenti mostrate a tutti. Ogni caso sarà trattato nella massima riservatezza, precisato.
Nel tempo e nella realtà, questo presunto codice etico, si è concretamente trasformato in una sorta di “grande fratello” gratuito a disposizione dell’azienda. Con questo “parente” invisibile, si parla, si segnala ogni presunta violazione altrui, attraverso un numero verde da rete fissa o una e-mail dedicata, il tutto a rendere teoricamente anonima ogni possibile segnalazione sull’operato o pensiero dei colleghi. Cosa invece per chi capisce qualcosa di tecnologia, talmente infondata.
Da allora, l’utilizzo del PC aziendale, la durata della pausa caffè nei tempi e contenuti, i gadget ricevuti, le semplici telefonate carpite da orecchi invidiosi o interessati, gli stessi rapporti tra colleghi e tanto altro, non sono più gli stessi, dove ognuno attento a possibili segnalazioni del Suo nome a questa entità, diventata spesso solo arma di invidia o vendetta per presunti torti. In effetti un Giuda a pieno termine. Figuratevi ogni frase o allusione sessuale o ai rapporti clandestini in azienda. Un nuovo colpo al vivere, possibilmente serenamente otto ore o più in fabbrica.
Anche perché i frutti marci e malati di questo albero infestante piantato, non sono mancati, mostrati e divulgati, in fatto di ammonizioni, lettere, multe e perfino licenziamenti. Peccato che dovrebbe esistere la privacy.
Voi cosa ne pensate?

Germano

Utente Attivo

  • "Germano" is male

Posts: 67

Activitypoints: 222

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

2

Friday, February 14th 2020, 5:15pm

Voi cosa ne pensate?

Penso che lavori in un'azienda di m...a piena di gente di m...a e che sarà la prossima a chiudere (o a essere comprata). E il principale darà la colpa del suo fallimento ai dipendenti.

Toglimi una curiosità: il principale è anziano?


Germano

Diaframma

Nuovo Utente

  • "Diaframma" is male
  • "Diaframma" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Nov 27th 2019

  • Send private message

3

Saturday, February 15th 2020, 3:24pm

No Germano, è una azienda multinazionale.

This post has been edited 1 times, last edit by "Diaframma" (Feb 20th 2020, 3:45pm)