Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

fixxed

Giovane Amico

  • "fixxed" is male
  • "fixxed" started this thread

Posts: 141

Activitypoints: 612

Date of registration: Jun 19th 2012

  • Send private message

1

Thursday, September 17th 2015, 8:20pm

turni di notte

Salve a tutti, sarò molto semplificativo dunque:

1. ho fatto un colloquio di lavoro e prima di esso non sapevo che il lavoro consisteva nel fare turni a ciclo continuo.

2. io ho problemi a dormire nelle ore diurne diciamo che sono una persona iperattiva nelle ore diurne, casa mia è un porto di mare viviamo in 70 mq in quattro la casa ha 4 stanze.

3. mi telefona l'agenzia della ditta e io rispondo che i turni sono disposto a farli anche di sabato e domenica e festività ma dico che di notte ho problemi per via del punto 2 sopra citato.

4. ora mi sento in colpa .

5 come la devo prendere?

stop.

Nostressforever

Utente Fedele

Posts: 292

Activitypoints: 1,199

Date of registration: Oct 25th 2013

  • Send private message

2

Friday, September 18th 2015, 1:38am

Se al momento sei disoccupato/a io comunque forse potevi tentare lo stesso, al massimo mollavi o lo facevi presente la cosa in un secondo momento. Io faccio un lavoro a turni di 8 ore ed ero terrorizzato all'idea del terzo turno, quello dalle 22 alle 6. Beh, alla fine si è rivelato il mio turno preferito. Odio invece quello del mattino con la levataccia alle 5, perchè ho un metabolismo da "gufo", al contrario del tuo evidentemente. Ho invece una collega che soffre a bestia, arriva alle 6 di mattina che devo raccoglierla con la paletta...

Comunque magari c'è la possibilità di mettersi d'accordo tra i colleghi, come facciamo noi, per cambiare i turni. Se trovi qualcuno a cui piace fare la notte al posto tuo magari sei a cavallo

fixxed

Giovane Amico

  • "fixxed" is male
  • "fixxed" started this thread

Posts: 141

Activitypoints: 612

Date of registration: Jun 19th 2012

  • Send private message

3

Saturday, September 19th 2015, 12:20am

Grazie del consiglio, io ho detto no perché poi ci sono altri problemi legati a quel lavoro e non volevo far perdere tempo che poi alla fine so come va a finire, tipo torno a casa alle 6 e già alle 7 in casa mia c'è casino tra tv accese e i miei famigliari che si preparano per la giornata, poi alle 10 vicino a casa ci sono due scuole una elementare l'altra media con le finestre chiuse si sentono per mezzora schiamazzi ecc ecce io mi conosco un semplice russare mi fa svegliare e innervosire, solo che mi sento svilito perché le persone fanno fatica ad accettare le decisioni che prendi ed è sempre una lagna, mi sto chiedendo perché in questa vita dobbiamo dimostrare che? poi? va be lo ammetto sono un coglione e allora? ricordo anni fa che ero reperibile di notte sul lavoro e la quando partivo tipo alle 23 di sera di sabato e tornavo alle 4.30 del mattino per sistemare una fuga di gas nessuno al mio ritorno aveva qualcosa da dire, sembra quasi che le persone si aspettano chissà che...bo io sarò strano ma che c'è di male non accettare una cosa..? se non mi va?

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 2,997

Activitypoints: 9,499

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

4

Saturday, September 19th 2015, 4:32am

Vedila così: avrai fatto felice un'altra persona che accetterà il lavoro che tu hai rifiutato. In qualche modo hai compiuto una buona azione.

fixxed

Giovane Amico

  • "fixxed" is male
  • "fixxed" started this thread

Posts: 141

Activitypoints: 612

Date of registration: Jun 19th 2012

  • Send private message

5

Sunday, September 20th 2015, 3:34am

:) siii grazie per la riflessione, sto pensando che odiernamente almeno io in parte e non sempre, ci si fanno molte congetture mentali o pensieri negativi o frustanti perché non si è come la società ti vorrebbe, la società maestrata dalla tv esempio, o dalle religioni ecc ma sto capendo che si può anche andare contro corrente e essere nel giusto lo stesso, io accetto in le decisioni degli altri e sono sempre disposto a capire ma non capisco perché delle persone amici nei miei confronti se dico no hanno sempre da lagnarsi e rompere mah forse una questione di carattere o meglio io credo che siamo in parte manipolati ....

Similar threads