Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Crobatus

Utente Fedele

Posts: 324

Activitypoints: 1,007

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

16

Saturday, March 23rd 2019, 12:30pm

Si sono andato leggermente fuori tema....

luoghi comuni ne hai appena scritto uno:

il ruolo della donna nel mondo del lavpro e nella società e' di fondamentale importanza

[/quote]

In ogni caso, Santa carissima se trovassi un uomo con cui regalare 2-3 figli alla patria (sei ancora in tempo...) e ti ritirasti dal mondo del lavoro faresti una gran cosa.....
anche per la capa che non ti sopporta più...

17

Saturday, March 23rd 2019, 2:08pm

Non capisco a cosa ti riferosci svmmvs.

Crobatus se pensi che il mio sia un luogo comune, prova a pensare a quanti contatti quotidiani hai con "donne". Se il mondo gira è anche Grazie a noi e non di certo solo per la procreazione.
Detto questo spero che l'OT si concluda qui. Se vi interessa discutere della dimensione della donna nel mondo aprite un thread.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female
  • "Santacruz" started this thread

Posts: 600

Activitypoints: 1,071

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

18

Saturday, March 23rd 2019, 3:30pm

Ti racconto la mia storia.

Sono stato tre mesi con una ragazza che si fingeva povera e pagavo quasi tutto. Dopo tre mesi mi ha lasciato. Su Istagram dopo una decina di giorni ho scoperto che si era messa con un altro e adesso fa viaggi su viaggi. Preferisco avere disprezzo delle donne piuttosto che perdere soldi in quella maniera.


Immaginavo ci fosse una storia del genere dietro.
Anche io potrei raccontare la mia ma onestamente oggi non sono ispirata.

Comunque io ho detto che non posso fare la casalinga perché non sono sposata e tu hai detto che è una frase schifosa.
E tu hai detto che disprezzi le donne, e quindi come vedi, di frasi infelici ne dici parecchie pure tu.
Poi se avessi letto tutto l'intervento avresti visto che nel lavoro forse ci metto 10 volte più dell'impegno e del sentimento raccomandabile.

19

Saturday, March 23rd 2019, 3:41pm

Santacruz, credo di capire quello che vuoi dire: lavorare serve per vivere. Anche se a momenti verrebbe voglia di mollare tutto e non fare niente, oppure dedicarsi a lavori magari più fisici e meno mentali.
Percepisco la tua insoddisfazione e mi sono fatta un'idea...
probabilmente hai verso te stessa delle aspettative molto alte, vorresti raggiungere la perfezione e per questo ti capita si sentirti poco apprezzata mentre magari non è così.
Non lo dico per consolarti, ma per cercare di capire se possiamo vedere la cosa da un'altra angolazione. :)
Dai colleghi ti senti apprezzata oppure hai le stesse sensazioni che ti provoca la tua responsabile?
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female
  • "Santacruz" started this thread

Posts: 600

Activitypoints: 1,071

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

20

Saturday, March 23rd 2019, 4:17pm

Io non mi sento apprezzata da nessuno in nessun ambito.
Qualunque cosa faccia si trasforma in una agonia per me.
Anche le attività extra lavorative.
In oltre non ho nemmeno molti amici, perché ho sempre la sensazione di non essere simpatica agli altri.
Questo me lo porto dietro dalle medie quando sono rimasta segnata dal fatto che i compagni di classe mi escludevano e mi hanno scritto in pagella che avevo problemi a relazionarmi con gli altri.
Anche le prof delle medie non mi sopoortavano.
Questa cosa me la porto ancora dietro e diventa la dinamica con cui io mi pongo con gli altri in ogni momento.
Anche se nel frattempo sono cresciuta e ho corretto un po' alcune cose. Sto più attenta agli altri e cerco di essere meno pesante.
Pero purtroppo è più forte di me, è un continuo specchiarmi e vedere errori, cercare di evitare gli altri e sembrare una che vive su un altro pianeta.
Adesso faccio un corso a livello sportivo e pure lì ho la sensazione di essere antipatica a tutti.
In effetti una ha detto che complico la vita (perché ho proposto di fare delle cose difficili, ma non pensavo lo fossero).

Una cosa positiva che però adesso sto facendo da qualche tempo è chiedere agli altri. Anche al lavoro ho chiesto l'opinione di un collega sulla mia sensazione. In questo modo trovo conferme o smentite e ricevo consigli.

Ovviamente le sensazioni che ho riportato fanno parte dei miei pensieri e sensazioni più profondi, non è che dalla mattina alla sera passo il tempo a piangere e sentirmi inadeguata.
Però per quanto mi impegni, per quanto per tante cose sia migliorata, quella ragazzina delle medie rompiballe è sempre dentro di me.

21

Saturday, March 23rd 2019, 5:53pm

Grazie per avermi risposto :)
Sono ancora più convinta dopo aver letto quello che hai scritto che probabilmente è più una percezione tua che la realtà dei fatti.
Quello che hai vissuto da ragazzina ti ha portato a sviluppare un senso di inadeguatezza forse. Non so, io non ho le competenze per dirlo e faccio solo delle ipotesi sia chiaro.
SIcuramente ti aiuterebbe un terapista ma non so se hai la possibilità o gia segui un percorso.
Però hai fatto bene a domandare alla collega, magari ti aiuterà ad aprirti e relazionarti meglio nell'ambiente di lavoro. Spero che la responsabile valuti il valore del tuo lavoro e non il tuo carattere o si basi sulle sue antipatie.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Crobatus

Utente Fedele

Posts: 324

Activitypoints: 1,007

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

22

Saturday, March 23rd 2019, 6:18pm

Se il mondo gira è anche Grazie a noi e non di certo solo per la procreazione


ma infatti non ho mai detto una cosa del genere...

Io pure non ho figli quindi non vado certo a rimproverare agli altri di non averne...
Ho risposto a Santa che (anche goliardicamente) diceva di voler fare la casalinga....

al che svmmmvs ha scritto che le casalinghe lo fanno perchè non hanno voglia di lavorare...
secondo me non c'è nulla di male a fare la casalinga e anzi dovremmo incentivare, anche attraverso politiche mirate...

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

23

Sunday, March 24th 2019, 12:39pm

A me pare, Santacruz, che tu "usi" gli altri per fare una autovalutazione di te



E quindi non sembri avere una tua autovalutazione propria, ricorrendo alla ricerca di feedback esterno

In pratica: ho fatto un buon lavoro se tizio mi dice brava! (Ed a rovescio)

E il buon lavoro non si determina nella MIA soddisfazione di ME ma nella ALTRUI soddisfazione



Tu sai valutare , al di là del mondo esterno, se x le tue capacità, il tuo impegno, la tua fantasia, i tuoi limiti, hai fatto un buon lavoro?



Indipendentemente dai feedback esterni, ti riterresti ad oggi molto soddisfatta?



Perché se la risposta fosse NO, l'esterno è solo un qualcosa che questo NO lo fa risuonare dentro di te

E se così fosse, anche mille SI non basterebbero al cospetto di un solo NO per farti sentire veramente soddisfatta di TE
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,478

Activitypoints: 3,839

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

24

Sunday, March 24th 2019, 3:26pm

Condivido Scorpio. Aggiungo: Dentro e fuori dal lavoro per te è tutta una lotta...critichi gli altri perché criticherebbero i tuoi errori e tu critichi te stessa per quegli errori...''quindi anche tu sei brutta e cattiva come loro'', certo che non ti annoi nelle tue giornate. Situazioni simili ma limitate a tempi brevi probabilmente le passiamo tutti e non si tratta di un periodo di ''autocritica''. La difficoltà è comprensibile, anche la sofferenza e su questo non si scherza, il dolore va rispettato, ma si cambia. Non ho scritto che si può cambiare, ma che si cambia. E non scrivo esempi sennò quì si fa lunga...quindi, sveglia e andare. Forza.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female
  • "Santacruz" started this thread

Posts: 600

Activitypoints: 1,071

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

25

Monday, March 25th 2019, 7:20am

(anche goliardicamente)

Ecco, bravissimo, era goliardico, ma era anche... Nel senso che fare la casalinga mi piacerebbe e non ci vedo niente di male. Purché sia una scelta. E poi io ho un ex che faceva il casalingo ed era molto bravo.

A me pare, Santacruz, che tu "usi" gli altri per fare una autovalutazione di te

Si è vero, io vivo sempre in funzione di questa ansia da valutazione e quindi mi rovino il rapporto con le persone. Però in realtà io specchio il giudizio negativo che ho di me stessa negli altri. Nel senso che se mi dicono qualcosa di positivo non mi tange molto, anzi, spesso nemmeno ci credo e penso lo facciano per gentilezza. Se invece mi criticano allora mi fa molto effetto.


SIcuramente ti aiuterebbe un terapista ma non so se hai la possibilità o gia segui un percorso.

Si l'ho fatto in passato ma adesso sono in pausa.
In sostanza dalla terapia è emerso che sono una personale altamente sensibile. In sostanza percepisco troppi input dall'esterno e dalle persone è questo mi manda in confusione. Questo mi ha aiutato un po' all'inizio a restare più tranquilla. Ma in ogni caso le situazioni in cui vado in crisi ci sono ancora.

quindi, sveglia e andare. Forza.

Sono in un periodo di stanchezza. Vedo che tutti i salti mortali che ho ho fatto non sono serviti e che sul lavoro non avrò mai soddisfazioni, tranquillità e forse nemmeno un lavoro tra un po'...

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

26

Monday, March 25th 2019, 9:18am

Potresti iniziare a valutarti partendo da te

Io so quando ho fatto un buon lavoro

Se devo riparare il wc del bagno, e non sono idraulico, mi impegno, ci metto ragionamento, con mezzi inadeguati, ci metto tempo.. vado a tentativi

Se dopo 4 ore il wc funziona, io so di aver fatto il mio meglio, considerate le mie capacità e i miei mezzi

Se dopo 2 mesi ho il mio amico idraulico a cena, che ne avra riparati 1000 di wc, e mi dicesse che ho fatto un po' di casino, e in 10 minuti si sistemava tutto, nulla cambia nella mia valutazione di me

Io so che ho comunque fatto un buon lavoro, per quello che io potevo
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,478

Activitypoints: 3,839

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

27

Monday, March 25th 2019, 11:40am

Ci deve essere molto altro nella tua vita che non va oltre il lavoro. Anche io sono ipercritico , metodico, preciso, severo con me stesso e con gli altri, mi sono, però, spesso accorto di quando esageravo. Mi ricordo un ragazzino che in estate lavorava nel magazzino della azienda in cui lavoravo. Lo seguivo io. Gli chiesi di eseguire un lavoro, quando mi vide, fiero del suo operato mi fece vedere come aveva sistemato quella parte del magazzino...mia risposta: ci starà anche che ho dato per scontato alcune cose basiche ma hai qualche neurone nel tuo cervello per eseguire correttamente ciò che ti si chiede...ed io non sono arrogante, mai stato, glielo urlai con tutta l'immensa cattiveria di cui sono capace...ero come diventato ''super saian'' e gli urlavo contro tutta la mia insoddisfazione...passarono due mie colleghe, una si fermò a guardare compiaciuta, lei è una vipera, l'altra inginocchiata per ridere tentava di avvicinarsi per farmi calmare ma non ci riusciva perchè nell'insieme era troppo divertente e quasi le sarebbe dispiaciuto...dopo qualche anno idem con una ragazzina...l'anno successivo incontrai il ragazzino nel parcheggio e lo salutai...mamma mia aveva rivisto il demonio... ci sta di essere cattivi nel lavoro e nella vita, ci sta anche di non mettersi nei guai. Metti l'impegno per quello che è nelle tue possibilità, come esempio di Scorpio, e non fare la ''saputella'' perchè a parte ''Renzi'' di solito quelli fanno una brutta fine.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female
  • "Santacruz" started this thread

Posts: 600

Activitypoints: 1,071

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

28

Wednesday, March 27th 2019, 1:08am

Potresti iniziare a valutarti partendo da te

Forse dovrei smetterla solo di valutarmi. Perché tanto il mio metro è rotto. Lo vedo anche io quando ho fatto un buon lavoro. Però quando qualcosa non va o sembra non andare vado giù di brutto.
Forse dovrei solo essere meno concentrata su me stessa.
Chi è troppo focalizzato su di sé in questi termini è con la guardia abbassata verso tante cose. Non si accorge nemmeno quando qualcuno lo sta fregando, per dire. Fai del tuo meglio e aspetta che siano gli altri a valutare, ma in modo esplicito. E se il giudizio è negativo cerca di farne tesoro ma vai oltre, pensa alle cose belle. Devo ripetermelo 100 volte ogni mattina come un mantra.

In base agli ultimi aggiornamenti al lavoro in sostanza mi vogliono poi cazzuta,ma non so come fare.
Di solito sono una pappa molla e tutti se ne approfittano, col. Risch io però succedano pure casini
Secondo mantra sarà la fermezza.

Ci deve essere molto altro nella tua vita che non va oltre il lavoro.


Sai, a parte i problemi come le malattie (e ci metto dentro ansia e depressione) gli incidenti e altre sfighe esterne, che sono i veri problemi della vita tutto il resto dipende solo da come siamo noi, da come ci poniamo.
Non è questione di cosa va o non va, ma di quanto uno è sereno e soddisfatto. Io non lo sono mai stata molto.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,478

Activitypoints: 3,839

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

29

Wednesday, March 27th 2019, 3:17pm

Mi dispiace. Comincia a lasciare ''correre'', sempre col dito puntato verso se stessi o verso gli altri. Certo che non sei serena. Faccio un'esempio ''grezzo'': tira lo sciacquone e libera lo scarico.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female
  • "Santacruz" started this thread

Posts: 600

Activitypoints: 1,071

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

30

Thursday, July 11th 2019, 5:14pm

La situazione lavorativamente parlando non è migliorata.

Non so se qualcuno ha seguito anche i miei posti su vita di coppia.

Praticamente sono insoddisfatta e preoccupata su ogni fronte

Io continuo a sentirmi non apprezzata, addirittura non coinvolta in nulla, tanto che mi chiedo cosa vada
a fare al lavoro ogni giorno

Avevo pensato di parlarne con la mia responsabile, chiedendole cosa sbaglio e che vorrei sentirmi più coinvolta. Non è facile con un passato come il mio sentirmi così inutile.

Voi dite di no? Altre strategie?

This post has been edited 1 times, last edit by "Santacruz" (Jul 11th 2019, 5:35pm)