Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Sienne

Il velo dipinto

  • "Sienne" è una donna
  • "Sienne" ha iniziato questa discussione

Posts: 696

Activity points: 1.802

Data di registrazione: lunedì, 21 agosto 2017

Località: Lazio

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 15 marzo 2019, 23:08

Me ne sono andata sbattendo la porta

Ho interrotto il mio tirocinio a due mesi dalla fine, non ce l'ho fatta.
La causa principale è stata il mio profondo disgusto nei confronti del titolare dell'azienda, una persona maleducata, irrispettosa e incurante delle regole.
Ero arrivata ad un punto che non riuscivo neanche a parlargli e gli lasciavo le comunicazioni scritte.
Col mio tutor inizialmente c'erano stati dei problemi tipo mi faceva stare oltre l'orario di lavoro e usava toni autoritari poi ho messo dei paletti e gli ho parlato trovando alla fine un punto d'incontro, poi mi organizzava il lavoro in modo preciso e col tempo mi sono tranquillizzata riuscendo a lavorare anche senza di lui, imparando a gestire i miei momenti di ansia acuta.
Col titolare invece mi sono trovata subito a disagio, a partire dal colloquio, mi sono trovata davanti una persona che evidentemente tende a voler prevalere psicologicamente su chi avverte essere fragile, e la mia fragilità si avverte a prima vista, inoltre non ha la minima idea di come sia il lavoro d'ufficio e quando era presente in ufficio creava disordine, per non parlare dei modi gretti che aveva di parlare e di chiedere le cose.
Anche se avessi terminato il periodo di tirocinio me ne sarei comunque andata nel caso avesse voluto farmi il contratto dal momento che non lo stimo né come persona né come imprenditore (a livello lavorativo non segue le regole) ma questa esperienza mi ha lasciato un senso di sconfitta e di sconforto tanto da non voler più rimettermi alla prova in un lavoro d'ufficio, l'ambiente che ho respirato non mi è piaciuto ed ora ho paura che tutte le piccole aziende siano dirette da persone senza etica, che sfruttano i propri dipendenti e pensano solamente al mero profitto.
Rimpiango il mio lavoro in fabbrica dove c'era un clima meno individualista e più collaborativo, dove c'era una capolinea che era presente sempre e che quindi conosceva le persone che lavoravano nel reparto, conosceva il lavoro, sapeva gestirlo al meglio rendendoci le cose più scorrevoli e c'era un dialogo, un rapporto più umano.
Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora. Proverbio cinese

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" è un uomo

Posts: 1.266

Activity points: 3.196

Data di registrazione: domenica, 26 giugno 2016

Località: emilia-romagna

Lavoro: una volta

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 15 marzo 2019, 23:40

Ciao. Sono molto dispiaciuto. A parte il discorso maltrattamento e sfruttamento...mi dispiace. Come ho scritto da un'altra parte...la crudeltà sembra essere di moda... Spero che l'accaduto non ti sia di ostacolo. Io, ho fatto corsi, ho lavorato gratis, tutto sperando di essere re inserito nel mondo di lavoro, tutte cose finanziate dalla regione...ma nulla...il vuoto...vedremo.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "windrew" (16/03/2019, 00:21)


Sienne

Il velo dipinto

  • "Sienne" è una donna
  • "Sienne" ha iniziato questa discussione

Posts: 696

Activity points: 1.802

Data di registrazione: lunedì, 21 agosto 2017

Località: Lazio

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 20 marzo 2019, 15:26

Grazie windrew, speriamo che esca fuori qualcosa (per entrambi).
Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora. Proverbio cinese

4

mercoledì, 20 marzo 2019, 16:41

Mi spiace deluderti ma essenzialmente quella è normale amministrazione anzi tutto sommato penso ti sia andata anche bene perché in molte realtà il compromesso con il tutor col piffero che avresti potuto farlo.

Detto questo ti consiglierei di puntare alla fabbrica che certamente non essendoci una specifica pressione commerciale e dovendo solo rispettare la linea senza grandi carriere davanti son tutti più rilassati e se i tempi sono rispettati difficilmente qualcuno si metterà a prestare attenzione a te.


Al tempo stesso però mi sento di farti riflettere su una cosa... la differenza tra il primo e il secondo sta anche che nel primo puoi arrivare a fare la differenza per qualcuno a seconda delle tue capacità e dopo anni di sofferenza (a volte decenni); nel secondo invece probabilmente non avrai grosse pressioni o sofferenza ma è altrettanto vero che sarai anche solo un piccolo ingranaggio insignificante e che sarà principalmente per questo che girerai nel meccanismo senza che nessuno ti rompa le scatole... chi conta qualcosa non sa nemmeno che esisti.

La scelta è tua e nessuno ha la risposta giusta, scegli semplicemente bene senza poi pentirtene.

Sienne

Il velo dipinto

  • "Sienne" è una donna
  • "Sienne" ha iniziato questa discussione

Posts: 696

Activity points: 1.802

Data di registrazione: lunedì, 21 agosto 2017

Località: Lazio

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 20 marzo 2019, 17:08

Grazie Ryoma, soprattutto per la sincerità.
Mi andrebbe bene essere un piccolo ingranaggio insignificante, vorrei soffrire un po' meno.
In quell'ambiente non riuscivo più a parlare, ero peggiorata in modo esponenziale (somatizzo l'ansia balbettando).
Mi erano tornati pensieri indicibili.
Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora. Proverbio cinese

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.719

Activity points: 17.485

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 20 marzo 2019, 17:27

mi discpiace molto Sienne..purtroppo è molto facile scontrarsi con comportamenti maleducati sul lavoro. Poi oggi sembra che il lavoro sia un favore
i miei nemici siano liberi, io cado e resto qui...

finally

Utente Attivo

Posts: 85

Activity points: 255

Data di registrazione: giovedì, 21 febbraio 2019

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 20 marzo 2019, 18:05

tende a voler prevalere psicologicamente su chi avverte essere fragile, e la mia fragilità si avverte a prima vista, inoltre non ha la minima idea di come sia il lavoro d'ufficio e quando era presente in ufficio creava disordine, per non parlare dei modi gretti che aveva di parlare e di chiedere le cose


Hai fatto bene ad andartene, la dignità e il rispetto di se stessi viene prima di tutto.

E non temere, rimettiti in gioco nel lavoro d'ufficio se ti piace, fino a quando non trovi l'ambiente in cui stai bene.

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" è un uomo

Posts: 1.383

Activity points: 3.634

Data di registrazione: mercoledì, 01 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 20 marzo 2019, 18:08

Certe "caratteristiche" sono tipiche degli ambienti di ufficio, e lo dico per esperienza: prevaricazioni, mobbing, complotti, dispetti di vario tipo, convivenza forzata in spazi stretti ...

Anche io non potrei mai ripetere l'esperienza passata anni fa,a cui penso ancora oggi con disgusto. Anche se uno non è fragile, è proprio il tipo di lavoro ad essere alienante.

Tranquilla, hai riacquistato un pò di vita ... Non di esistenza.

:)

Sienne

Il velo dipinto

  • "Sienne" è una donna
  • "Sienne" ha iniziato questa discussione

Posts: 696

Activity points: 1.802

Data di registrazione: lunedì, 21 agosto 2017

Località: Lazio

  • Invia messaggio privato

9

mercoledì, 20 marzo 2019, 21:35

Grazie per le vostre parole.
Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora. Proverbio cinese

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite