Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

MadNessValE

Nuovo Utente

  • "MadNessValE" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 30

Date of registration: Jul 14th 2019

  • Send private message

1

Sunday, July 14th 2019, 12:27pm

Essere "umiliati" durante un colloquio di lavoro....

Ciao a tutti, vi scrivo in seguito a un colloquio con un agenzia del lavoro che mi ha lasciato parecchio l'amaro in bocca.
Io lavoro da 7 anni come scaffalista in vari supermercati ( tramite cooperative) e sto cercando di dare una svolta alla mia vita, cambiando anche lavoro. Putroppo il mio lavoro attuale è molto precario...non ho ferie, malattia, infortuni pagati...è capitato un paio di volte che le cooperative sparissero nel nulla portandosi via i miei stipendi di mesi e mesi...le ore sono pochissime e sono costretta a fare molti straordinari ogni giorno ( ovviamente non retribuiti), senza contare che le cooperative potrebbero dall'oggi al domani, lasciarti a casa inventandosi i motivi più disparati.
Essendo senza diploma, ho preso la decisione, mentre lavoravo, di iscrivermi a un serale statale (statale perché non volevo che il mio diploma arrivasse dietro pagamento di una scuola privata ma volevo fosse frutto dei miei sforzi) e a giugno 2018 mi sono diplomata in ragioneria con 91/100.
Da un anno mando cv, faccio colloqui..il tutto si conclude con un " le faremo sapere" e poi il nulla. Ho avuto 2 episodi in cui sembrava fatta, la piccola azienda (a conduzione familiare) voleva assumermi...mando tutta la documentazione per procedere alla firma del contratto...salvo poi sentirmi dire di no all'ultimo, con le scuse più disparate! Per fortuna non ho mai dato le mie dimissioni senza prima esser arrivata alla firma del contratto!
Ultimo colloquio avuto qualche giorno fa con un agenzia, molto famosa, che dovrebbe aiutarti nella ricerca del lavoro, mi sento dire: " mi dispiace ma lei a 28 anni è troppo vecchia per lavorare..le aziende vogliono neodiplomati 18enni ai quali poter fare contratti di stage o apprendistato per sfruttare gli sgravi dello stato. Poi il diploma che ha preso, me lo lasi dire, è praticamente inutile, nessuna azienda la prenderà mai con un diploma ottenuto a un serale! Lo ritenga un suo traguardo personale ma nulla di più! " in sostanza, dopo un'ora di colloquio più che demoralizzante mi ha liquidata dicendomi "devo esser sincero con lei, purtroppo non ha speranza di trovare nessun nuovo lavoro, se non com raccomandazione, non ha nessuno che possa raccomandarla?"
Risposta mia: " mi scusi, ma se avevo la possibilità di esser raccomandata, le pare che dopo un anno di colloqui venivo qui da lei per farmi andare il morale sotto terra?"...scusate ma me l'ha proprio tirata fuori!
Io capisco che la situazione attuale del lavoro non è delle migliori....ma anche voi state riscontrando tutta questa difficoltà? E sopratutto maleducazione da parte dei potenziali "datori di lavoro"?

ipposam

Utente Avanzato

Posts: 887

Activitypoints: 2,737

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

2

Monday, July 15th 2019, 12:25pm

Ciao a tutti, vi scrivo in seguito a un colloquio con un agenzia del lavoro che mi ha lasciato parecchio l'amaro in bocca.
Io lavoro da 7 anni come scaffalista in vari supermercati ( tramite cooperative) e sto cercando di dare una svolta alla mia vita, cambiando anche lavoro. Putroppo il mio lavoro attuale è molto precario...non ho ferie, malattia, infortuni pagati...è capitato un paio di volte che le cooperative sparissero nel nulla portandosi via i miei stipendi di mesi e mesi...le ore sono pochissime e sono costretta a fare molti straordinari ogni giorno ( ovviamente non retribuiti), senza contare che le cooperative potrebbero dall'oggi al domani, lasciarti a casa inventandosi i motivi più disparati.
Essendo senza diploma, ho preso la decisione, mentre lavoravo, di iscrivermi a un serale statale (statale perché non volevo che il mio diploma arrivasse dietro pagamento di una scuola privata ma volevo fosse frutto dei miei sforzi) e a giugno 2018 mi sono diplomata in ragioneria con 91/100.
Da un anno mando cv, faccio colloqui..il tutto si conclude con un " le faremo sapere" e poi il nulla. Ho avuto 2 episodi in cui sembrava fatta, la piccola azienda (a conduzione familiare) voleva assumermi...mando tutta la documentazione per procedere alla firma del contratto...salvo poi sentirmi dire di no all'ultimo, con le scuse più disparate! Per fortuna non ho mai dato le mie dimissioni senza prima esser arrivata alla firma del contratto!
Ultimo colloquio avuto qualche giorno fa con un agenzia, molto famosa, che dovrebbe aiutarti nella ricerca del lavoro, mi sento dire: " mi dispiace ma lei a 28 anni è troppo vecchia per lavorare..le aziende vogliono neodiplomati 18enni ai quali poter fare contratti di stage o apprendistato per sfruttare gli sgravi dello stato. Poi il diploma che ha preso, me lo lasi dire, è praticamente inutile, nessuna azienda la prenderà mai con un diploma ottenuto a un serale! Lo ritenga un suo traguardo personale ma nulla di più! " in sostanza, dopo un'ora di colloquio più che demoralizzante mi ha liquidata dicendomi "devo esser sincero con lei, purtroppo non ha speranza di trovare nessun nuovo lavoro, se non com raccomandazione, non ha nessuno che possa raccomandarla?"
Risposta mia: " mi scusi, ma se avevo la possibilità di esser raccomandata, le pare che dopo un anno di colloqui venivo qui da lei per farmi andare il morale sotto terra?"...scusate ma me l'ha proprio tirata fuori!
Io capisco che la situazione attuale del lavoro non è delle migliori....ma anche voi state riscontrando tutta questa difficoltà? E sopratutto maleducazione da parte dei potenziali "datori di lavoro"?


La difficoltà esiste ed è oggettiva, il mercato del lavoro è dominato da logiche dure da affrontare. Sinceramente ritengo che il tipo dell'agenzia potesse risparmiarsi i suoi commenti sul tema raccomandazione, anche perché in tutta sincerità io tutti questi raccomandati di cui si parla non li ho mai visti, nel senso che non ne ho mai conosciuto uno, per me quindi è più un approccio tipicamente italiano prendersela con i raccomandati come col tempo o altri qualunquismi.
Però ti ha detto una cosa vera: l'età non gioca a tuo favore, e nemmeno il diploma preso alla scuola serale in età così adulta. Io però sarei meno drastica di come è stato lui, non credo proprio sia impossibile che trovi lavoro, credo solo sia un po' più difficile rispetto ad un neodiplomato di 19 anni, e questo mi pare ovvio. Tu hai fatto bene (sempre a parer mio) a prenderti questo diploma, sempre meglio aver completato un percorso, pur con ritardo. Affronta la realtà per quella che è, cerca, informati, se necessario fai qualche corso per specializzarti in qualcosa, anche quelli erogati dalle regioni sono validi e spesso gratuiti. Vedrai che troverai qualcosa.

arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,049

Activitypoints: 3,161

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

3

Monday, July 15th 2019, 12:48pm

Hai trovato un cog*ione.
73 è la mia data di nascita e ho passato gli ultimi anni a lavorare ai margini per motivi di grave malattia in famiglia, c'era da accudire e non ne rimpiango manco un secondo. Quindi pensa un po' tu a rimettersi in gioco e lavorare come fossi "attesa a braccia aperte" dal mercato :rolleyes: in più del centrosud :rolleyes:

so perfettamente di cosa parli , quindi proprio per esperienza mia e di tanti compagni di sventura coetanei e non, posso dirti
-la raccomandazione la cercano e la sognano in tanti, a prescindere dall'età. Ma funziona MOLTO, molto meno di quanto si crede, anche di quanto crede il tizio che probabilmente non smuove le terga da dietro la sua scrivania da troppo tempo.
-il titolo di studio è valido a tutti gli effetti. Per alcuni potrebbe anzi valere di più perché indica che sei una persona volenterosa e determinata. E ho visto molte persone essere assunte a parità di titoli o in svantaggio di esperienze proprio grazie a questa impressione suscitata in chi li ha esaminati.
-28 anni sono un'età alla quale è stra-possibile trovare lavoro. Certo, non sto a dirti il - lavoro - come- sistemazione di una volta, ma quella manco per i famigerati plurilaureati e per i famosi neodiplomati. Che infatti , e anche qui te lo dico per constatazione diretta, vanno fortissimo come riders.

Quindi? Non demordere, continua a guardarti attorno e resisti alla demoralizzazione che ha tanti motivi per essere grande ma non deve diventare totale. E continua a investire su te stessa e nella tua formazione se puoi, lascia perdere le stronzate di chi non deve più farsi problemi e non sa manco come affrontare quelli degli altri.

4

Monday, July 15th 2019, 2:14pm

Persona ignobile questo selezionatore. Dalle sue parole non mi meraviglierei se il suo lavoro lo abbia ottenuto proprio tramite raccomandazione o piegandosi a novanta.

Elisa89

Utente Attivo

Posts: 82

Activitypoints: 253

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

5

Monday, July 15th 2019, 7:50pm

Non ascoltare selezionatori del genere. Fanno un lavoro un po' triste e probabilmente quel giorno lì voleva sfogarsi e far star male anche altre persone! È uno stupido. Non è assolutamente vero che sei fuori età e hai tutte le carte in regola per trovare un nuovo posto. Il tuo sforzo x il diploma verrà sicuramente notato e apprezzato.
Provato anche in studi commercialisti? Lì cercano sempre.

6

Yesterday, 10:25am

Risposta mia: " mi scusi, ma se avevo la possibilità di esser raccomandata, le pare che dopo un anno di colloqui venivo qui da lei per farmi andare il morale sotto terra?"...scusate ma me l'ha proprio tirata fuori!


Se posso darti un consiglio, mai e poi mai dare segni di debolezza ad un colloquio. Il selezionatore ha studiato per fare il selezionatore e sa come far uscire il tuo carattere. Quindi manda giu' tutto ma non far uscire insicurezze e debolezze.

Per il resto in bocca al lupo spero che troverai presto un lavoro che ti faccia vivere meglio.
Noi chiudiamo con il passato ma e' il passato che non chiude mai con noi.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests