Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Summer blues

Nuovo Utente

  • "Summer blues" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 30

Date of registration: Aug 6th 2019

  • Send private message

1

Monday, August 19th 2019, 10:05am

Cambiare città con la terza media o restare dove sono?

Salve, ho 25 anni e non ho mai lavorato per colpa della fobia sociale, tutt'ora ne soffro.
Mia madre mi fa continuamente pressione ad andarmene di casa, in più compagni di scuola del serale mi giudicano perché non lavoro ancora, ma non sanno dei miei problemi.

Sto così tanto male che ho pensato di andare a vivere a nord da un parente, in una città completamente nuova.
E tra le varie offerte di lavoro ho visto magazziniere.
Nella città dove mi trovo sto frequentando un corso serale, ma è un indirizzo che non mi piace.
In più dovrò fare altri due anni, mentre l'indirizzo che vorrei fare mi mancherebbe solo un anno perché l'ho frequentato prima di lasciare a 18 anni.
Quindi ho pensato di andare a vivere con mio fratello, lavorando e studiando contemporaneamente un corso serale che mi piace.
Solo che sto pensando a tutti i pro e contro, per esempio paura di fare figuracce mentre lavoro perché ho scarsa manualità.
Poi anche il timore di dover fare colloqui di lavoro e non fare neanche una bella figura, infatti non sono nemmeno abituato a parlare con gli altri.
Se non mi dovessero prendere ad un colloquio oppure licenziare, sarei fregato perché mi dovrebbe mantenere mio fratello mentre cerco altro.

La cosa positiva di andarmene sarebbe lasciarmi dietro le spalle queste persone del corso serale con cui dovrò stare altri due anni.
Persone "adulte" che parlano male degli altri, fanno pettegolezzi.
Vogliono organizzare sempre cene, davanti si comportano come amici di una vita mentre dietro le spalle si screditano l'uno con l'altro.

Andarmene dall'ambiente che c'è in famiglia che mi fa stare male

Poi anche nella mia piccola città non ho nessun amico, ogni anno lo trovo monotono, quindi un altro motivo per andarmene.

Cosa mi consigliate di fare? È rischioso lavorare fuori senza un diploma?
Mi conviene restare dove sono e magari cercare quello che c'è qua?
Andarmene finché non avrò il diploma.
E finire questo corso serale di altri due anni, anche se non mi piace?
Grazie per le risposte