Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Anonimo1997

Utente Attivo

  • "Anonimo1997" started this thread

Posts: 46

Activitypoints: 173

Date of registration: Apr 21st 2019

  • Send private message

1

Monday, August 12th 2019, 6:38pm

Perché quando mi sento meglio mi vengono gli incubi?

Ho notato che gli incubi mi vengono quando di solito sto tranquillo e non dico sereno ma sicuramente molto meno triste di come lo sono stato altre volte. Quando sono stato molto male e facevo brutti pensieri non sono sicuro di aver avuto degli incubi, viceversa quando vivo in modo un po' più spensierato, tranquillo e sono meno triste non è raro che ho degli incubi. L’ultimo ieri notte, in realtà non si è trattato proprio di un incubo… credo che fosse proprio un’allucinazione! Praticamente stavo sognando, ciò che mi ricordo è una piccola bambola con un vestitino bianco in mezzo a due orsi di peluche (se ricordo bene), all'improvviso mi sveglio (non ricordo perché, se ricordo bene è perché avevo una brutta sensazione), ero coricato sul fianco sinistro, una frazione di secondo prima di riaddormentarmi (ero tra veglia e sonno) all'improvviso compare un’entità tutta nera (se ricordo bene era un misto tra essere umano e animale) e mi mette le mani/zampe in testa, io avevo gli occhi aperti e la vedevo (per questo ho parlato di allucinazione, non stavo sognando), ero paralizzato, riuscivo solo ad emettere dei lamenti, è come se questa entità volesse farmi riaddormentare, ma io non mi sono riaddormentato (stavo quasi per farlo), poi dopo qualche frazione di secondo che mi sono svegliato del tutto questa entità si è smaterializzata. Avevo un po' paura di riaddormentarmi, ci ho messo un po’ per farlo…
La notte di ieri ho ucciso anche una strana zanzara che si trovava nella mia stanza ed era piena di sangue, ma io non avevo avuto nessun morso, non ricordo se è stato prima o dopo la suddetta allucinazione… è come se ho la sensazione che i due eventi siano in qualche modo collegati.
Non è la prima volta che ho incubi/allucinazioni del genere, capitano tra veglia e sonno… un’altra volta mentre stavo sognando, mi sveglio, apro gli occhi e vedo una faccia nera (non ricordo bene le sue caratteristiche) che mi fissa e poi si dissolve….

Perché di solito ciò mi capita quando mi sento meglio? Oppure può darsi anche che mi capita quando sto male ma non me ne rendo conto o dimentico?

Non ero sicuro di voler parlare di ciò, spero di non essere preso per matto o causare inquietudine :D

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 342

Activitypoints: 480

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

2

Monday, August 12th 2019, 7:14pm

Non sei l'unico, anche a me è capitato di avere incubi in momenti di tranquillità ( una volta ho sognato il mio funerale ). Viceversa, in periodi in cui ero molto stressata non mi capitava di fare brutti sogni. Non so da cosa possa dipendere.

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 375

Activitypoints: 1,040

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

3

Monday, August 12th 2019, 8:15pm

ciao anonimo.
non so risponderti sul perchè gli incubi ti vengono quando sei tranquillo.
a me vengono quando NON sono tranquillo.

Posso però confortarti sul fatto che i più terribili sono quelli al confine tra veglia e sonno, immediatamente appena ci si lascia andare, o comunque quelli in cui la situazione è apparentemente di normale veglia (si è nel letto, la camera, le finestre...) ma c'è un elemento, una sensazione, un'entità che rende tutto raccapricciante.

Avrei voluto aprirci un thread qualche mese fa, ma per fortuna sono al momento scomparsi.
Se vuoi parliamo di ciò che accade in quei secondi, è piuttosto strano, è sempre una stessa sensazione che mi piacerebbe condividere, se vuoi.
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,417

Activitypoints: 4,265

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

4

Monday, August 12th 2019, 8:47pm

La mia strizzacervelli e con lei lo psichiatra con cui segue alcuni pazienti sostengono che il nostro inconscio ci comunica cose "importanti" quando possiamo ricordarcele cioè quando siamo un momento più rilassati e non abbiamo la testa confusa da altri pensieri e priorità - tranquilli o in una fase di stallo.
Penso ci sia del vero. Mentre mia madre era ricoverata, e parliamo di un mese e mezzo, non ho sognato manco mezza volta. Probabilmente una parte della mia mente andava di tergicristallo su qualsiasi comunicazione inconscia tipo "Eddai incò, te pare il momento?"
Quando ero veramente tranquilla, prima del ricovero, perché le cose andavano un po' meglio, facevo sempre qualche sogno str==zissimo guastafeste. Ma proprio disturbante. Confermando la teoria della strizzacervelli, in effetti.


Da quando mia mamma è morta sogno molto spesso. Non sono tranquilla ma sono in una specie di limbo doloroso evidentemente più ricettivo. E ci mancava pure questa sfiga.
Però c'è una differenza: i sogni brutti e str... o comunque disturbanti dove sei "altrove" e quel tipo di incubo in cui si hanno sensazioni fisiche, reali, nel nostro ambiente reale, quando non ci si riesce a svegliare e ci si sente come immobilizzati di fronte ad una presenza maligna e si sente addirittura che ci sta toccando. In quel caso io sento distintamente che cerco di parlare ma non riesco , quando finalmente riesco (e in genere è per gridare), riesco a smobilizzarmi, svegliarmi e tutto si dissolve all'istante. Tiè! (alla presenza maligna, che in genere è un'ombra o un personaggio inquietante che sembra fisico, tangibile, ma comunque è "strano")

Mi pare che ci sia un nome specifico per quest'esperienza e che è una sorta di sfiga neurologica. ma non ricordo di preciso.

Se ne sapete di più e avete delle dritte per evitare ste cose condividete perché già ho delle giornatine che sono un bijoux, ci mancano pure le presenze maligne a bordo letto eh 8|


ECCO! Ipnagogia! Paralisi del sonno. Ovviamente i più predisposti sono persone con attacchi di panico ansia e depressione. E ti pareva farsene mancare una oh. L'articolo dice che è piuttosto comune.
https://www.focus.it/scienza/scienze/svegli-in-un-incubo
Non so se è quello che succede a voi, è quello che succede a me :|

This post has been edited 1 times, last edit by "arianna73" (Aug 12th 2019, 9:10pm)


luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 375

Activitypoints: 1,040

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

5

Monday, August 12th 2019, 10:50pm

grazie Arianna per la condivisione :roftl:

in effetti anche i miei incubi hanno molto di queste ipnagogie, cioè le presenze terrificanti e la sensazione di essere osservato.

Ma due elementi li rendono un po'diversi:

intanto non sono affatto paralizzato, tanto è vero che molto spesso balzo furiosamente dal letto e fuggo anche lontano (di solito facendomi anche male...)

due - la sensazione che dicevo prima è davvero particolare: è come se il mondo intero fosse una finzione, e l"entità" che SA si beffa contemporaneamente sia del mio crederlo vero che dell'angoscia tremenda che mi prende quando, in quei pochi secondi, mi sembra di avere un picco di lucidità assoluta e capisco che sì, davvero, la realtà vera è un'altra, completamente diversa, in una dimensione diversa.

Cerco sempre disperatamente di riportare quella sensazione così forte e chiara fino alla veglia, ma non c'è nulla da fare, non rimane nulla se non il batticuore...
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

Anonimo1997

Utente Attivo

  • "Anonimo1997" started this thread

Posts: 46

Activitypoints: 173

Date of registration: Apr 21st 2019

  • Send private message

6

Monday, August 12th 2019, 11:03pm


Avrei voluto aprirci un thread qualche mese fa, ma per fortuna sono al momento scomparsi.

Anch'io circa un mese fa (o due) avrei voluto aprire un thread al riguardo, quando aprii gli occhi e vidi una faccia nera che poi si dissolse, poi lasciai perdere… mi sono deciso di aprirlo adesso perché ieri sera è stato davvero terribile, quella entità, presenza (come la vogliamo chiamare) di cui ho parlato, mi ha messo le mani/zampe in testa (non ricordo se avvertissi il tatto) e l’allucinazione è durata un po’ più del solito, poi la testa mi faceva anche un po' male, per questo allora mi sono deciso di parlarne…


Se vuoi parliamo di ciò che accade in quei secondi, è piuttosto strano, è sempre una stessa sensazione che mi piacerebbe condividere, se vuoi.

Ciò che accade a me è esattamente ciò che è spiegato nell'articolo che ha linkato arianna: mi sento paralizzato, vorrei gridare ma non ci riesco (riesco ad emettere solo dei lamenti), avverto o vedo presenze negative… un’esperienza bellissima insomma :thumbsup:, no seriamente non lo augurerei a nessuno!

La mia strizzacervelli e con lei lo psichiatra con cui segue alcuni pazienti sostengono che il nostro inconscio ci comunica cose "importanti" quando possiamo ricordarcele cioè quando siamo un momento più rilassati e non abbiamo la testa confusa da altri pensieri e priorità - tranquilli o in una fase di stallo.
Penso ci sia del vero. Mentre mia madre era ricoverata, e parliamo di un mese e mezzo, non ho sognato manco mezza volta. Probabilmente una parte della mia mente andava di tergicristallo su qualsiasi comunicazione inconscia tipo "Eddai incò, te pare il momento?"
Quando ero veramente tranquilla, prima del ricovero, perché le cose andavano un po' meglio, facevo sempre qualche sogno str==zissimo guastafeste. Ma proprio disturbante. Confermando la teoria della strizzacervelli, in effetti.

Penso anch'io allora che gli strizzacervelli abbiano ragione. Comunque che bel modo ha il nostro inconscio di comunicarci le cose :)


ECCO! Ipnagogia! Paralisi del sonno. Ovviamente i più predisposti sono persone con attacchi di panico ansia e depressione. E ti pareva farsene mancare una oh. L'articolo dice che è piuttosto comune.
https://www.focus.it/scienza/scienze/svegli-in-un-incubo
Non so se è quello che succede a voi, è quello che succede a me :|

E' quello che succede anche a me.

Anonimo1997

Utente Attivo

  • "Anonimo1997" started this thread

Posts: 46

Activitypoints: 173

Date of registration: Apr 21st 2019

  • Send private message

7

Monday, August 12th 2019, 11:45pm

Comunque ieri mi ero un attimo fissato con la seguente canzone e con il suo video https://www.youtube.com/watch?v=fS1Ddp3jaIs, adesso che ci penso mi chiedo: sarà per questo che la notte ho sognato una bambola vestita di bianco? :D

Anonimo1997

Utente Attivo

  • "Anonimo1997" started this thread

Posts: 46

Activitypoints: 173

Date of registration: Apr 21st 2019

  • Send private message

8

Wednesday, August 14th 2019, 7:58am

Ieri notte un altro incubo. Per fortuna però si è trattato di un incubo normale (nel senso che non ci sono state paralisi o allucinazioni). Ho sognato una sedia con sopra dei lenzuoli ammatassati e ad un certo punto, nel sogno, mi accorgo che i lenzuoli si muovono (come se su quella sedia ci fosse qualcuno), quando poi mi accorgo di questo evidentemente scateno l’ira di chi era sulla sedia ed essa inizia a muoversi sempre più velocemente. Poi mi spavento e mi sveglio con un urlo. Adesso ci rido su, ma ieri notte non era divertente :roftl:
Ieri notte mi addormentai tardi (credo passate le 3), non riuscivo ad addormentarmi perché ero molto triste per via di alcuni pensieri. Quindi ho avuto un incubo nonostante fossi triste e sovrappensiero. Può darsi allora che gli incubi non mi vengono (o sono più rari) solo quando ho cose importanti o impegnative da fare, e non anche quando sono solo triste.
Comunque la notte inizia a farmi un po’ paura, chi mi fa compagnia?

Similar threads