Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

MeAndYou4Ever

Utente Attivo

  • "MeAndYou4Ever" is male
  • "MeAndYou4Ever" started this thread

Posts: 15

Activitypoints: 80

Date of registration: Feb 9th 2015

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Sunday, April 1st 2018, 6:19pm

Effetti di droghe e di psicofarmaci (domanda importante che può interessare tutti noi)

Dottore, penso che questa domanda interessi un po’ tutti noi, e c’è bisogno di fare chiarezza considerando l’importanza del tema.
Ho visto un breve documentario in cui si parla dell’effetto devastante delle droghe sul cervello, e sono rimasto sorpreso nel vedere che è molto simile (se non identico) a quello degli psicofarmaci.
Le anfetamine bloccano i recettori della dopamina aumentandone i livelli, l’ecstasy invece blocca quelli della serotonina aumentandone i livelli esattamente come un SSRI, invece la cocaina agisce allo stesso modo sia su serotonina, che su noradrenalina che su dopamina.
Nel documentario viene detto che tutte queste interferenze con i neurotrasmettitori sono negative per il cervello e si arriva a bruciare i neuroni.

Io non avevo assolutamente idea del fatto che il meccanismo delle droghe pesanti fosse lo stesso degli psicofarmaci, ma mi rendo conto anche di essere “ignorante” in materia e di non poter giungere a conclusioni affrettate, perciò vi chiedo, ci potrebbe spiegare se gli psicofarmaci che agiscono suo neurotrasmettitori (SSRI, SNRI) presi per tanto tempo possano creare danni o possano bruciare neuroni come la droga?

Io sto continuando ad assumere il Cymbalta, e per fortuna anche i disturbi sessuali sono spariti, mi trovo bene! Ma ci terrei a capire a quali rischi sono sottoposto nel lungo periodo.
Inoltre vorrei sapere se esistono esami specifici per monitorare la salute del cervello e verificare che il farmaco non stia facendo danni...

Grazie e buona Pasqua!!

Dr. Vassilis Martiadis

Utente Avanzato

Posts: 656

Activitypoints: 1,968

Date of registration: Jun 29th 2010

Occupation: Specialista in Psichiatria - Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Send private message

2

Monday, April 23rd 2018, 4:09pm

Parliamo di azioni completamente diverse nonostante possano essere coinvolti gli stessi, o quasi, neurotrasmettitori. I farmaci vanno comunque usati secondo l'indicazione dello specialista ma paragonarne l'azione a quella degli stupefacenti è un volo pindarico molto azzardato.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis

Specialista in Psichiatria


www.psichiatranapoli.it

Similar threads