Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

AndyB

Unregistered

1

Tuesday, February 12th 2019, 2:55pm

Ansia E Debolezza

Buongiorno a tutti. Sono Andrea ed ho 37 anni. Due estati fa a seguito di una delusione sentimentale ho iniziato a manifestare ansia estrema che in seguito a turni massacranti sul lavoro (svolgo un lavoro dove è richiesta molta forza fisica) si e' tramutata in tachicardie, apnee, vertigini. problemi digestivi e blocco della deglutizione. Eì sembrato come se mi avessero staccato la spina ed ho perso quasi tutta l'energia che avevo. Per tamponare visto che i sintomi erano abbastanza invalidanti ho incominciato a fare utilizzo di bdz e ad oggi dopo un anno e mezzo assumo 2mg di Tavor al di. Nn mi sento cmq affatto bene: forza diminuita, mi affatico subito, capogiri e senso di instabilita', tic muscolari o nervosi, sonno nn ristoratore e ottundimento mattutino. Vado in crisi per un non nulla con pianti disperati. Vorrei un parere o dei consigli... passare ad un SSRI o provare a scalare con un programma specifico le bdz? Dopo tutto questo tempo nn so se e' il mio disturbo d'ansia che di tanto in tanto emerge o e' la tolleranza agli ansiolitici che mi procura tutti i disagi... sono un po' demoralizzato. mi sento come in un vicolo cieco nn so quale strada intraprendere. Dato che mi ritengo uno sportivo vorrei ritornare ad avere un buon livello di energia e prestanza che adesso nn posso avere e lo stesso dicasi per la mia tranquilità dato che cmq nonostante le benzodiazepine l'ansia nn è scomparsa. <forse il mio cervello nn accetta l'attuale condizione e da qui i malesseri. Grazie per l'aventuale risposta.

Dr. Vassilis Martiadis

Utente Avanzato

Posts: 656

Activitypoints: 1,968

Date of registration: Jun 29th 2010

Occupation: Specialista in Psichiatria - Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Send private message

2

Thursday, February 14th 2019, 2:03pm

Sarebbe opportuno parlarne con uno specialista psichiatra per valutare la condizione clinica e indirizzarla verso il migliore trattamento possibile. L'assunzione di benzodiazepine per tempi prolungati non è risolutiva per i disturbi d'ansia.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis

Specialista in Psichiatria


www.psichiatranapoli.it

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests