Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


1

Sunday, March 24th 2019, 12:48pm

Secondi di Pesce

In questo thread é possibile inserire post con ricette inerenti i Secondi Piatti a base di pesce.

vi ricordo che è ammesso pubblicare solo ricette e non commenti a tal proposito potete leggere il mini regolamento di sezione:
Finalità e utilizzo di quest'area - da leggere prima di intervenire!

Se la ricetta è tratta da un blog, un libro di cucina o altro sito web ricordate di citarne la fonte :)

Buon Appetito a tutti!
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste non ha perso il gusto di continuare a navigare

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,145

Activitypoints: 3,499

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

2

Thursday, March 28th 2019, 11:16am

Alici in padella

Le alici o acciughe (sì, sono lo stesso pesce) sono pesci azzurri, di piccole dimensioni (tra i 10 ed i 20 cm).
Il loro ruolo nell’alimentazione è davvero grande sia per le notevoli proprietà nutrizionali sia per la sostenibilità delle pratiche di pesca (perché si riproducono rapidamente). E poi, cosa che non guasta, hanno un costo contenuto rispetto agli altri pesci.

Altre alle carni gustose, le alici costituiscono un alimento veramente ricco e dalle ottime caratteristiche nutrizionali.

"Le proteine sono abbondanti e di ottima qualità, il contenuto di minerali è molto elevato, rilevantissimo per selenio e calcio. Il selenio è un elemento molto importante per la funzione tiroidea, per l’attività di sistemi enzimatici che proteggono dall’eccesso di radicali liberi e per una probabile attività di protezione nei confronti di malattie cardiovascolari. Il calcio è essenziale per la salute di ossa e denti e numerosi studi sembrano indicare un ruolo nella prevenzione dell’osteoporosi, dell’ipertensione e di alcuni tipo di cancro, particolarmente quelli del colon e del seno" (passo preso da https://www.mauriziotommasini.it/acciugh…salute-ricette/).

Ingredienti (per 4 persone)

• 1 kg, di alici
• 4 rametti di prezzemolo
• 2 spicchi d'Aglio
• Aceto q.b.
• Olio extravergine d'oliva (tre cucchiai)
• Origano q.b.
• 1 peperocino (o un cucchiaino di paprica)
• Sale q.b.

Preparazione

Pulite le alici eliminando testa, poi le aprite a libro (con un coltello piccolo a punta molto affilato) togliendo la lisca e la coda.
Sciacquatele bene (le metto in una ciotola con acqua ed aceto) e tamponatele con la carta da cucina.
In un tegame di larghezza medio-grande mettete un trito che avrete preparato con aglio, prezzemolo, origano e peperoncino (se volete sostituitelo con la paprika) e fate soffriggere con tre cucchiai d’olio.
Unite le alici e fate cuocere per pochi minuti (per me non più di 4 minuti).
A cottura quasi ultimata, irrorate con uno spruzzo di aceto bianco, fate cuocere per un altro minuto (per fare evaporare un po’ l’aceto) e servite appena pronte.

Accorgimenti

Per riconoscere le alici fresche, osservate il corpo, che deve essere sodo e compatto, e l’occhio, che deve risultare vivo, nero e non presentare arrossamenti. Potete pulirle voi o farle pulire nella vostra pescheria: l’importante è consumarle entro due o tre giorni.

Idee e varianti

1 . Potete preparare le alici in padella anche infarinandole velocemente, per ottenere una leggera impanatura.
2. E’ possibile aggiungere un po’ di salsa di pomodoro (lo consiglio vivamente).

Da accompagnare con un vino secco bianco (che abbia anche un sapore deciso, come il Gewurztraminer, o uno Chardonnay ) servito fresco. Se poi, aggiungete al tutto delle bruschettine semplici, magari con sopra un trito di olive (anche Taggiasche denocciolate), trasformate il pasto in un festino.

Buon appetito con allegria.

P.
(---------------;)---------------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste non ha perso il gusto di continuare a navigare

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,145

Activitypoints: 3,499

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

3

Thursday, March 28th 2019, 11:48am

Bacalà alla vicentina

Ingredienti (per 8-10 persone)

- 1kg di stoccafisso,
- 250/300 gr di cipolle,
- ½ lt di olio di olive extra vergine,
- 3-4 sarde sotto sale,
- ½ lt di latte,
- poca farina bianca,
- 50 gr di formaggio grana grattugiato,
- prezzemolo,
- sale e pepe.

Procedimento.

• Tenere in ammollo lo stoccafisso in acqua fredda e cambiando l’acqua ogni 6-8 ore durante 2-3 giorni. Eventualmente batterlo per renderlo morbido.
• Aprire il pesce per lungo, togliere la lisca e tutte le spine. Tagliarlo in pezzi di uguale grandezza.
• Tagliare le cipolle finemente e soffriggerle dolcemente in un tegame con un bicchierino di olio extra vergine di oliva.
• Prima di mettere sul fuoco,sciogliere nel soffritto (con una forchettina) le sarde prive di testa, lisca e coda e alla fine aggiungere il prezzemolo tritato.
• In un tegame versare delle cucchiaiate del soffritto e collocarvi i pezzi di stoccafisso previamente infarinati, coprendo ciascun pezzo con un poco di soffritto fino a terminarlo.
• Aggiungere il latte, il formaggio grana grattugiato, sale e peperoncino e il resto dell’olio.
• Cuocere a fuoco molto lento per 4 ore e mezza approssimativamente, muovendo ogni tanto il recipiente in senso rotatorio, senza mai mescolare. Il tempo giusto della cottura dipenderà dalla consistenza del pesce, che può variare molto da un pezzo all’altro.

Servire il “Bacalà alla Vicentina” ben caldo su una base di polenta di mais arano appena fatta, oppure freddo su dei pezzettoni di polenta, dato che il “Bacalà alla Vicentina “è molto buono anche il giorno dopo che è stato cotto. (da baccalaallavicentina.it)

Io l'ho fatto due anni fa a Pasqua per una tavolata di parenti ed amici ed ha avuto un discreto successo pure senza polenta accompagnato da bruschettine calde (semplicemente fatte con sale, aglio ed olio di oliva).

Lo servirei con del vino bianco fresco, come una Falanghina o un Pecorino.

P.

(----------------;)-----------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

4

Friday, April 5th 2019, 1:39pm

Merluzzo con pomodorini

Un grande clasico che adoro.
Ingredienti:
Filetto di merluzzo
Pomidorini pachino
Origano, sale, olio, uno spicchio d aglio.

Preparazione:
In una padella Soffriggere in poco olio uno spicchio di aglio spellato, aggiungere i pomodorini tagliati a metà e lasciar cuocere 5 minuti col coperchio. Quindi aggiungere il filetto di merluzzo, salare, pepare, mettere una manciata di origano. Coprire col coperchio e lasciar cuocere altri 5 minuti o più se necessario.
Mangiare accompagnato da pane fresco. Volendo assieme ai pomodorini si possono aggiungere delle olive nere, oppure sostituire all'aglio della cipolla bianca.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

5

Monday, April 15th 2019, 9:26pm

Frittelle di alici

Ottime per un buffet o un antipasto.
Ingredienti:
Alici
Farina
Sale
Acqua
Preparazione: lavare e pulire (eviscerare) le alici.
Preparare un pastella sbattendo acqua e farina qb con un pizzico di sale (deve avere consistenza né troppo densa ne troppo liquida).
Mettere a scaldare l'olio in un padella fino a quando sarà pronto. Potrete fare una prova con una goccia di pastella, intanto
Immergere le alici ad una ad una nella pastella e prenderne una cucchiaiata da versare nell'olio. Attendere un minuto e girare la frittella lasciando cuocete fino a doratura.
In aggiunta potete mettere il prezzemolo tritato nella pastella, oppure un uovo, ma la ricetta base "povera" è gua di per se molto gustosa!
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*